Crea sito

Urinocoltura neonata - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Urinocoltura neonata

Procedure OSS > Bisogno di eliminazione urinaria > Prelevamento di urine

URINOCOLTURA NELLA NEONATA FEMMINA NATA A TERMINE


Obiettivo: Raccogliere un campione di urina per esame colturale, senza contaminarlo, con la tecnica del mitto intermedio in una neonata femmina, garantendone la sicurezza, con la

collaborazione di un secondo operatore

Materiale occorrente Contenitore sterile per urina, provetta sottovuoto tipo Vacuette/Vacutainer se disponibile,
occorrente:  etichetta per identificare il campione, modulo di richiesta per il laboratorio di microbiologia, asciugamano pulito, garze sterili, garze pulite, detergente a pH neutro, termometro per acqua, guanti monouso, pannolini, telo impermeabile/assorbente, contenitori per rifiuti
speciali e assimilabili agli urbani, lavandino o lavatoio (con termostato per l'acqua se disponibile), fasciatoio

Tempo massimo di esecuzione previsto: 20 minuti

Preparazione


1 Togliere i monili e l'orologio

2 Lavarsi le mani

3 Preparare tutto il materiale occorrente

4 Salutare la persona di riferimento e la neonata e presentarsi

5 Identificare la neonata

6 Garantire il rispetto dell'intimità e della riservatezza della neonata

7 Fornire alla persona di riferimento le informazioni necessarie e raccorgliene il consenso

8 Controllare e se occorre intervenire sul microclima della stanza (Temp. 23°-24° C)

Esecuzione

9 Calzare i guanti monouso e porre sul fasciatoio il telo impermeabile/assorbente

10 Svestire la neonata prestando attenzione al capo. Rimuovere la tutina e il body cominciando dalle
maniche: rimboccarle con una mano ed estrarre il braccio con l’altra, proseguire arrotolando la maglietta intorno al collo e con entrambe le mani allargare al massimo lo scollo per far uscire la testa con facilità. Rimuovere il pannolino controllando che sia asciutto

11 Aprire il rubinetto dell'acqua, regolare la temperatura con il termostato o controllarla con il termometro  (36° - 37° C)

12 Posizionare la neonata supina, appoggiata sul proprio arto superiore, con il capo appoggiato nella fossa  anticubitale e avvicinarla al getto dell'acqua

13 Procedere all'igiene perineale della neonata; divaricare gli arti inferiori, bagnare la zona perineale e,  procedendo dalla zona pubica alla regione anale, detergere delicatamente le grandi labbra, la zona perineale e anale; se occorre utilizzare una quantità minima di detergente neutro

14 Risciacquare la zona perineale, porre la neonata sul fasciatoio sopra un pannolino aperto, asciugare la  zona perineale tamponando con una asciugamano, asciugare il meato urinario con garze sterili e togliersi i guanti

15 Calzare i guanti puliti e se occorre stimolare la minzione versando delle gocce d'acqua a livello sovrapubico o tamburellando delicatamente alla base dell'addome, sopra il pube o posizionando la neonata prona in sospensione ventrale, stimolando simultaneamente le regioni paravertebrali dall'alto verso il basso (riflesso di Juanico - Perez)

16 Un secondo operatore tiene la neonata in braccio con gli arti inferiori divaricati e, iniziata la minzione, il primo operatore apre il contenitore sterile senza contaminarne l'interno, il bordo e il tappo e lo posiziona  sotto il flusso urinario, raccogliendo il campione senza contaminare campione e contenitore. Rimuovere il contenitore e richiuderlo

17 Lasciare terminare la minzione alla neonata, asciugarla con una garza pulita e posizionare un pannolino  pulito

18 Rivestire la neonata: allargare con entrambe le mani lo scollo del body e infilarlo dalla testa; prendere una  manica, arrotolarla e infilare una mano; ripetere l'operazione per l’altro braccio; allacciare il body

19 Prendere la tutina, arrotolarne una gamba e infilare il piede della neonata; fare scorrere la tutina lungo la gamba e ripetere l’operazione con l’altra; infilare le maniche; girare con delicatezza la neonata in  posizione prona, col viso in posizione laterale, sistema la tutina sulle spalle e abbottonare gli automatici. Rimettere la neonata nella culla/lettino

20 Trasferire il campione di urina nella provetta sottovuoto tipo Vacuette®/ Vacutainer® (se disponibile) lasciandola riempire per depressione

21 Smaltire i rifiuti negli appositi contenitori e togliersi i guanti

22 Controllare le caratteristiche del campione e identificarlo con i dati della neonata, la data e l’ora della raccolta, controllare che sul modulo di richiesta per il laboratorio siano indicati i dati della neonata, data e  ora della raccolta del campione e l’eventuale terapia antibiotica in corso. Lavarsi le mani e riordinare il materiale utilizzato

23 Inviare il campione in laboratorio immediatamente. Se non è possibile l'invio immediato in laboratorio e la provetta di raccolta contiene acido borico in polvere è possibile conservare il campione fino a 24 ore a  temperatura ambiente. Se non è disponibile la provetta con acido borico è consentito conservare il campione refrigerandolo a +4° C fino a 24 ore

24 Registrare la procedura, l'esito e i dati utili sulla documentazione sanitaria



Azioni e omissioni che mettono a rischio la sicurezza della persona e dell'operatore o l'efficacia della procedura

Non rispettare il tempo massimo di esecuzione previsto

Non preparare tutto il materiale occorrente

Non comunicare con la neonata durante la procedura

Contaminare il campione di urina

Effettuare delle prese scorrette o pericolose sul corpo della bambina

La bambina cade

Non raccogliere il consenso della persona di riferimento


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu