Crea sito

Quiz 8 mattina - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quiz 8 mattina

I quiz dei concorsi delle ASL 2° parte > Quiz preselezione infermieri Olbia > Quiz estratti olbia

Batteria 2 sessione 2 Concorso infermiere olbia 8 Ottobre 2013 MATTINA
Sezione creata con l’ausilio dello staff del sito ABC dell’Operatore socio Sanitari
o


1- 110 QUALE TRA I SEGUENTI RAPPRESENTA IL PRINCIPALE VANTAGGIO OTTENIBILE CON LA SOMMINISTRAZIONE DI PREPARATI FARMACOLOGICI CHE DETERMINANO IMMUNITÀ PASSIVA ?
A) L’immunità è di lunga durata
B) Il rischio anafilattico è assente
C) L’immunità si instaura con immediatezza

www.infermiereonline.altervista.org

2-148 L’EPATITE È:

A) Infiammazione dei reni
B) Infiammazione del fegato
C) Infiammazione dello stomaco

www.infermiereonline.altervista.org
3-359 QUALE INTERVENTO, TRA QUELLI INDICATI, NON È OPPORTUNO PER FAVORIRE IL MANTENIMENTO DELL’INTEGRITÀ CUTANEA IN UN PAZIENTE ANZIANO?

A) Applicare unguenti sulle zone che presentano secchezza dell’epidermide
B) Aumentare la frequenza dei bagni igienici ed usare preferibilmente sapone
C) Ispezionare giornalmente la cute per individuare possibili arrossamenti
www.infermiereonline.altervista.org
4-18 PER TENESMO INTESTINALE SI INTENDE:

A) Un’alterazione della quantità di feci emesse
B) L’emissione di sangue rosso vivo con le feci
C) Lo stimolo costante e doloroso di defecare con scarso o assente svuotamento intestinale
www.infermiereonline.altervista.org
5-367 L’AUTOPALPAZIONE DEL SENO È CONSIDERATA UN INTERVENTO DI:

A) Prevenzione secondaria
B) Prevenzione primaria
C) Prevenzione terziaria

6-221 QUALE COMPORTAMENTO NON È DECISAMENTE OPPORTUNO PER COMUNICARE CON UN PAZIENTE ANZIANO CHE PRESENTA UN DEFICIT UDITIVO?
A) Attirare l’attenzione del paziente anche toccandolo prima di rivolgergli la parola
B) Parlare con tono di voce alto poichè è più facile che possa percepire suoni di alta frequenza
C) Mettersi di fronte al paziente in modo che possa anche ricorrere alla lettura labiale

www.infermiereonline.altervista.org

7-368 LEI SI TROVA NELLA SALA D’ATTESA AMBULATORIALE DI UN OSPEDALE. MENTRE STA FACENDO ENTRARE UN PAZIENTE PER UNA VISITA, SI ACCORGE CHE UNA PERSONA IN ATTESA DI VISITA LAMENTA DOLORE, RECLINA IL CAPO E PERDE CONOSCENZA. AVENDO VERIFICATO L’ARRESTO CARDIACO NEL PAZIENTE, QUAL È LA PRIMA MANOVRA CHE LEI ATTUEREBBE PER RIANIMARLO?


A) Verificare la pervietà delle vie aeree superiori e la presenza di ventilazione spontanea
B) Incannulare una vena di grosso calibro
C) Sollevare gli arti inferiori per favorire il ritorno venoso al cuore


8-187 IN CASO DI PUNTURA ACCIDENTALE DURANTE L'ATTIVITÀ LAVORATIVA CON AGO POTENZIALMENTE INFETTO BISOGNA PROVVEDERE A:

A) Recarsi dal Medico di Medicina Generale per la prescrizione della opportuna terapia
B) Assumere quanto prima antibiotici a largo spettro
C) Denunciare immediatamente l'infortunio al datore di lavoro
www.infermiereonline.altervista.org
9-320 I VIRUS POSSONO CONTAMINARE GLI ALIMENTI:

A) Si
B) Si, solo il virus dell'epatite B
C) No

10-434 QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI RELATIVE AD UN SOGGETTO CON ILEOSTOMIA È FALSA?

A) Devono essere effettuate sistematicamente delle irrigazioni della stomia per regolarizzare l'emissione delle feci
B) Le feci presentano consistenza liquida con elevato contenuto enzimatico
C) Si verificano spesso irritazioni della cute intorno alla stomia
www.infermiereonline.altervista.org
11-155 QUALI SONO I SINTOMI TIPICI DELL’EDEMA POLMONARE ACUTO?

A) Ipotensione marcata, sonnolenza, dispnea
B) Dispnea, febbre, decubito supino obbligato
C) Dispnea, cianosi, tachicardia, espettorato schiumoso

12-335 PERCHÈ È IMPORTANTE EFFETTUARE LA MOBILIZZAZIONE PRECOCE DEL PAZIENTE OPERATO?

A) per favorire la ripresa della diuresi spontanea
B) per ridurre il rischio di complicanze trombo-emboliche
C) per ridurre il rischio di lesioni derivanti da decubito
www.infermiereonline.altervista.org
13-542 QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI RELATIVE ALLA PRESSIONE VENOSA CENTRALE È VERA?

A) E’ la pressione esistente all'interno del vaso durante la fase di riposo del cuore
B) Rappresenta l'indicazione del volume di liquido circolante
C) Rappresenta il gradiente pressorio di irrorazione degli organi

14-284 QUALE TRA I SEGUENTI DISINFETTANTI PUÒ ESSERE UTILIZZATO PER GLI STRUMENTI ENDOSCOPICI:

A) Sali di ammonio quaternario
B) Glutaraldeide
C) Paraformaldeide
www.infermiereonline.altervista.org
15-458 IL CLISMA OPACO STUDIA:

A) Apparato urinario
B) Apparato circolatorio
C) Colon-retto

16-530 QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI, RELATIVE AD ATTIVITÀ ASSISTENZIALI NEI CONFRONTI DEL PAZIENTE CHE È STATO SOTTOPOSTO A BIOPSIA EPATICA PERCUTANEA, NON È VERA?

A) Il paziente deve essere mantenuto a digiuno per le ventiquattro ore successive
B) Il paziente deve essere mantenuto a riposo nelle 24 - 48 ore successive
C) Devono essere rilevati i parametri vitali ad intervalli non superiori ad 1 ora per almeno sei ore
www.infermiereonline.altervista.org
17-296 L’ATTIVITÀ DEI DISINFETTANTI CHIMICI È IN GENERE RIDOTTA:

A) Dalla presenza di materiale organico
B) Dalla presenza di spore
C) Dalla bassa temperatura ambientale
www.infermiereonline.altervista.org
18-131 IL CONTROLLO DELLA RETINA IN UN SOGGETTO DIABETICO È CONSIDERATO INTERVENTO DI:

A) Prevenzione secondaria
B) Prevenzione primaria
C) Prevenzione terziaria

19-89 QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI RELATIVE ALL’EPATITE A È SICURAMENTE ERRATA?

A) Non è mai presente ittero
B) Si trasmette per via oro-fecale
C) Non esiste lo stato di portatore cronico
www.infermiereonline.altervista.org
20-285 COME SI DIVIDE LO STOMACO?

A) Fondo, corpo e piloro
B) Cieco, corpo e retto
C) Cieco, digiuno e piloro


www.infermiereonline.altervista.org
21-448 QUAL È L’OBIETTIVO DEL BLS (MANOVRE DI SUPPORTO VITALE DI BASE)?

A) Ritardare l’insorgenza del danno anossico cerebrale solo in un soggetto privo di coscienza
B) Ritardare l’insorgenza del danno anossico cerebrale in un soggetto privo di coscienza, respiro e circolo
C) Ritardare il danno anossico cerebrale solo in un soggetto che non ha circolo

22-188 UN PAZIENTE CON SCHIZOFRENIA DI TIPO CATATONICO PUÒ PRESENTARE:

A) Alternanza degli stati d’umore
B) Scarsissima reattività ambientale
C) Aggressività e autolesionismo

23- 316 PER LA PREVENZIONE DELL’ATELECTASIA POST-OPERATORIA IN UN PAZIENTE SOTTOPOSTO A INTERVENTO DI CHIRURGIA ADDOMINALE È NECESSARIO:

A) Insegnare le tecniche per contenere l’escursione diaframmatica durante la respirazione
B) Far effettuare esercizi di respirazione profonda e modificare la postura ogni due ore
C) Somministrare ossigenoterapia ad intervalli

www.infermiereonline.altervista.org
24-306 PER QUALE DELLE SEGUENTI FORME DI EPATITE VIRALE NON ESISTE VACCINO?

A) Epatite C
B) Epatite B
C) Epatite A
www.infermiereonline.altervista.org
25-101 QUALE TRA I SEGUENTI STATI PATOLOGICI DETERMINA UN AUMENTO DEL FABBISOGNO NUTRIZIONALE?

A) Ipotiroidismo
B) Ustione
C) Malattia di Cushing

26-405 L'UNITÀ DI VALUTAZIONE TERRITORIALE SI AVVALE DI STRUMENTI SEMPLICI E COMPLESSI PER DETERMINARE:

A) Il grado di autosufficienza, le autonomie residue, le capacità mentali
B) Le capacità mentali, il grado di insufficienza, le capacità residue
C) Le capacità di svolgere lavori manuali, il grado di dipendenza, le capacità psichiche
www.infermiereonline.altervista.org
27-299 LA POSIZIONE DI FOWLER:

A) L'esplorazione della prostata
B) L'esecuzione del clistere evacuativo
C) Una migliore funzionalità respiratoria
www.infermiereonline.altervista.org
28-82 LEI SI TROVA IN UNA STANZA DI DEGENZA DELL’UNITÀ OPERATIVA DI MEDICINA GENERALE. MENTRE STA PARLANDO CON UN PAZIENTE IL MALATO DEL LETTO ACCANTO, CHE STAVA SEDUTO SU DI UNA SEDIA, LAMENTA DOLORE, RECLINA IL CAPO E PERDE COSCIENZA. QUAL È IL PRIMO INTERVENTO DA EFFETTUARE, FRA QUELLI DI SEGUITO INDICATI?

A) Controllare il polso carotideo e lo stato di coscienza
B) Distendere il paziente per terra
C) Sollevare le braccia del paziente cercando di risvegliarlo

29-98 IL LAVORO MUSCOLARE:

A) Trasforma il calore in energia meccanica
B) Ha costi energetici influenzati dallo stress
C) Trasforma energia chimica in energia meccanica
www.infermiereonline.altervista.org
30-91 COSA VALUTA LA SCALA DI MASLOW?

A) Il rischio professionale
B) La necessità ed i bisogni dell'uomo

C) Lo stato di coscienza
31-203 DA QUALE CAUSA ORIGINA LA SILICOSI?

A) Dal lavoro al chiuso
B) Dal lavoro in sotterraneo
C) Dall'inalazione di polveri di silice cristallina
www.infermiereonline.altervista.org
32-387 L’ASPIRAZIONE ENDOTRACHEALE:

A) Deve essere prolungata per almeno 25-30 secondi per avere la certezza della rimozione delle secrezioni
B) Non deve durare più di 10 –15 secondi per non provocare effetti collaterali
C) Non deve avere durata inferiore a 20 secondi

33-171 DEFINIRE LA CORRETTA SEQUENZA DELLE PRIORITÀ DA SEGUIRE, TROVANDOSI IMPROVVISAMENTE IN PRESENZA DI UN PAZIENTE CON USTIONI DI SECONDO GRADO CHE INTERESSANO IL 30% DEL CORPO: A) POSIZIONARE UN CATETERE VESCICALE PER MONITORARE LA DIURESI - B) ASSICURARE UNA VIA VENOSA PER LA REINTEGRAZIONE DEI LIQUIDI - C) SOMMINISTRARE ANTIBIOTICI PER VIA PARENTERALE E TOPICA

A) BAC
B) BCA
C) ACB
www.infermiereonline.altervista.org
34-247 QUALE FRA QUESTI È UN PRINCIPIO FONDAMENTALE DI RIFERIMENTO PER L'ANALISI ETICA?

A) Il principio di salute
B) Il principio di ingiustizia
C) Il principio di non maleficenza
www.infermiereonline.altervista.org

35-479 IL DIRETTORE GENERALE SI AVVALE:


A) Del Collegio di direzione per la scelta dei responsabili di struttura complessa
B) Del Collegio di direzione per la elaborazione del programma di attività dell'azienda
C) Del Collegio di direzione per garantire la qualità delle procedure amministrativo-contabili
www.infermiereonline.altervista.org

36-223 IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE:

A) È struttura operativa dell'azienda sanitaria locale
B) È una struttura dotata di personalità fisica pubblica ed autonomia imprenditoriale
C) È una struttura dotata di personalità giuridica privata ed autonomia imprenditoriale

37-1 LA LEGGE N. 104 DEL 5 FEBBRAIO 1992 È:

A) La legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone diversamente abili
B) La legge sulla privacy delle persone con handicap fisico e sensoriale
C) Una legge che disciplina la materia delle barriere architettoniche
www.infermiereonline.altervista.org

38-526 IL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ TERRITORIALI:

A) È basato sul principio della discrezionalità degli interventi
B) È basato sul principio dell’economicità degli interventi

C) È basato sul principio della intersettorialità degli interventi
39-383 IL COLLEGIO SINDACALE:

A) Vigila sull'osservanza della legge
B) Esprime parere vincolante sugli accordi integrativi aziendali che comportino incrementi di spesa.
C) Adotta con propria deliberazione gli accordi sindacali locali
www.infermiereonline.altervista.org
40-501 AI SENSI DEL D.P.C.M. 19-5-1995, LA QUALITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO PUBBLICO RUOTA INTORNO AD ALCUNE DIMENSIONI, TRA CUI GLI ASPETTI LEGATI ALL'INFORMAZIONE RELATIVA AL TRATTAMENTO SANITARIO, COME:

A) La tempestività (velocità del servizio, brevità delle liste e delle file di attesa, ecc.), la puntualità, la regolarità (rispetto di programmi prefissati e comunicati)
B) Comprensibilità, chiarezza, completezza

C) La comodità di poter operare le richieste telefonicamente, o la facilità degli adempimenti amministrativi

41-547 IL DIRETTORE SANITARIO:

A) Dirige i servizi sanitari ai fini organizzativi ed igienico-sanitari
B) Non può partecipare alle riunioni del consiglio dei sanitari
C) Nomina i direttori dei servizi sanitari
www.infermiereonline.altervista.org

42-455 L’ORGANIZZAZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE AZIENDE SANITARIE SONO DISCIPLINATI:

A) Con atto aziendale di diritto privato
B) Con legge nazionale
C) Con legge regionale
43-518 L'ENTE PUBBLICO PREPOSTO ALLA TENUTA DELL'ALBO PROFESSIONALE DEGLI INFERMIERI È:

A) Il Ministero della Sanità
B) Il collegio IPASVI
C) La Regione
www.infermiereonline.altervista.org

44-572 LA STRUTTURA DELLA DIAGNOSI INFERMIERISTICA ELABORATA DALLA NANDA COMPRENDE:

A) titolo, definizione, caratteristiche definenti, fattori correlati
B) titolo, definizione, caratteristiche definenti, interventi,
C) titolo, caratteristiche definenti, interventi, fattori correlati

45-372 NELL’AMBITO DEL NURSING, SECONDO DOROTEA OREM:

A) L’assistenza infermieristica è rivolta principalmente a soddisfare i bisogni umani che sono in relazione con la cura del sé (self care)
B) L’assistenza infermieristica è rivolta principalmente a soddisfare i bisogni umani ed il rapporto medico – infermiere - paziente
C) L’assistenza infermieristica è rivolta principalmente alla guarigione del paziente
www.infermiereonline.altervista.org

46-130 NEL MODELLO CONCETTUALE SVILUPPATO DA HILDEGARD PEPLAU, LA RELAZIONE ASSISTENZIALE DEVE PROCEDERE NEL SEGUENTE ORDINE:

A) identificazione, utilizzazione, orientamento, risoluzione
B) orientamento, identificazione, utilizzazione, risoluzione
C) identificazione, pianificazione, utilizzazione, risoluzione

www.infermiereonline.altervista.org

47-376 CHI FONDÒ NEL DICIANNOVESIMO SECOLO LA CROCE ROSSA ITALIANA COME CORPO DI INFERMIERI VOLONTARI CHE INTERVENGONO IN CASO DI GUERRA O CALAMITA’ NAUTARALI?

A) Henry Dunant
B) Callista Roy
C) Virginia Henderson
48-440 AI SENSI DELL’ART. 17 DEL D.LGS. 81/08 QUALI SONO GLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO NON DELEGABILI?

A) Programmare ed effettuare la sorveglianza sanitaria di cui all’articolo 41 attraverso protocolli sanitari definiti con il medico competente
B) La valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’articolo 28 e la designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi
C) Sovrintendere e vigilare sulla osservanza da parte dei singoli lavoratori dei loro obblighi di legge
www.infermiereonline.altervista.org

49-543 I LAVORATORI AUTONOMI SONO SEMPRE OBBLIGATI AD UTILIZZARE I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE CONFORMEMENTE A QUANTO PREVISTO DALL’ART. 21 DEL D.LGS. 81/2003?

A) Si, in ogni caso
B) Si, se lo ritengono opportuno
C) Si, se esercitano la propria attività lì dove prescritti per i lavoratori che svolgono quella mansione
www.infermiereonline.altervista.org
50-50 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, IL DATORE DI LAVORO È OBBLIGATO A PROVVEDERE AFFINCHÉ:

A) Siano messi a disposizione delle rappresentanze sindacali e del rappresentante dei lavoratori i luoghi di lavoro, gli impianti e i dispositivi per la verifica periodica onde assicurare condizioni igieniche adeguate
B) Il medico competente attesti che i luoghi di lavoro, gli impianti e i dispositivi vengono sottoposti a regolare pulitura, onde assicurare condizioni igieniche adeguate
C) I luoghi di lavoro, gli impianti e i dispositivi vengano sottoposti a regolare pulitura, onde assicurare condizioni igieniche adeguate

www.infermiereonline.altervista.org






 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu