Crea sito

Test 101 a 110 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Test 101 a 110

Banca quiz 2014 > Test 101 a 200

101) La cianosi è dovuta a:
a) Diminuita ossigenazione del sangue arterioso
b) **Diminuita ossigenazione del sangue
c) Iperemia passiva
d) Ischemia
www.biancofrancesco.altervista.org
102) Lo shock anafilattico può colpire:
a) **Qualunque individuo in opportune condizioni
b) Gli individui allergici
c) Gli atopici
d) Gli immunodepressi

103) Cosa non può essere sterilizzato mediante la tecnica del vapore saturo?
a) Strumentario chirurgico
b) **Strumentario endoscopico termolabile
c) Materiale di gomma resistente a 121° C
d) Materiale tessile di medicazione
www.biancofrancesco.altervista.org
104)  La sopravvivenza, la riproducibilità dei microrganismi e quindi, di conseguenza, la loro capacità di provocare malattia, è subordinata alla coesistenza di alcune condizioni:
A La temperatura e l'umidità
B L'umidità e l'ossigeno
C Il sostentamento e la temperatura
D **La temperatura, l'ossigeno, l'umidità, il sostentamento

105)  Il soggetto che ospita stabilmente o temporaneamente il microrganismo pur non sviluppando la malattia è:
A **Un portatore sano
B Un portatore precoce
C Un portatore malato
D Un portatore convalescente
www.biancofrancesco.altervista.org

106)  La disinfezione è:
A L'insieme delle misure attuate al fine di eliminare il 50% dei microrganismi presenti su una superficie o nell'ambiente e capaci di provocare malattia
B **L'insieme delle misure attuate al fine di ridurre a un livello detto di "sicurezza", il numero dei microrganismi presenti su una superficie o nell'ambiente e capaci di provocare malattia
C L'insieme delle misure attuate al fine di eliminare tutti i microrganismi presenti su una superficie o nell'ambiente e capaci di provocare malattia
D L'insieme delle misure attuate al fine di eliminare il 90% dei microrganismi presenti su una superficie o nell'ambiente e capaci di provocare malattia
www.biancofrancesco.altervista.org
107)  Indicare quali tra le misure sotto elencate non rientrano nelle precauzioni standard:
A **L'uso dei sistemi di protezione respiratoria
B Il lavaggio delle mani
C L'uso dei guanti sterili
D Le modalità di manipolazione della biancheria
www.biancofrancesco.altervista.org

108) Il lavaggio delle mani favorisce la rimozione:
A Della flora batterica residente
B **Della flora batterica transitoria
C Della flora batterica transitoria e della flora batterica residente
D Della fauna batterica residente
www.biancofrancesco.altervista.org
109) Gli elementi che concorrono a determinare la correttezza e l'efficacia del lavaggio delle mani sono:
A Due
B **Tre
C Quattro
D Cinque
www.biancofrancesco.altervista.org

110) Il lavaggio delle mani può essere sociale, antisettico e chirurgico. Ciò che differenzia i vari tipi di lavaggio è:
A **La durata del lavaggio, le modalità, il prodotto utilizzato
B Il prodotto utilizzato, il luogo in cui avviene il lavaggio
C La durata del lavaggio, il prodotto utilizzato
D Il luogo in cui avviene il lavaggio, le modalità

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu