Crea sito

Ruolo dell'OSS e l'etica della professione - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ruolo dell'OSS e l'etica della professione

Prove finali dei Corsi > Operatore Socio Sanitario con formazione complementare
 

Corso di formazione per OSS con formazione complementare
Carbonia
Unità didattica: Il ruolo e l'etica della professione
Docente: Inf. Dott.ssa M. Gabriella Aru


Nome cognome_________________Classe________________data 08/05/2009

1)   Cos'è l'etica?
a)   E' una disciplina che si interessa dei doveri dei professionisti:
b)   E' una scienza che, identificando i valori cui tende l'agire umano, elabora le normative comportamentali;
c)   E' una scienza teorica che si riferisce ai valori teologici.


2)   Cos'è la deontologia?
a)   E' la scienza che definisce i doveri legati a particolari categorie professionali;
b)   E' la scienza delle norme positive che regolano una professione;
c)   E' la scienza che concerne il comportamento umano in base al principio del bene e del male;

3)   Cos'è la morale?
a)   E' l'aspetto teologico del comportamento umano.
b)   E' la scienza che concerne le forme e i modi della vita pubblica e privata, in relazione alla categoria del bene e del male;
c)   E' la scienza dei valori teologici.

4)   Le finalità dell'agire umano sono legati a:
a)   Interesse, amore, costrizione e libertà;
b)   Piacere, felicità, utilità, dovere;
c)   Volere, scopo, utilità, piacere.

5)   I criteri fondamentali dell'agire etico sono:
a)   Il valore, la norma, la situazione;
b)   La norma, la responsabilità, il consenso;
c)   L'intenzione, i condizionamenti, il valore;

6)   Intendiamo per conoscenza etica:
a)   La capacità dell'individuo di valutare le situazioni;
b)   La capacità di formulazione di giudizio e discernimento decisionale.
c)   La capacità di valutazione di un fatto in base alle norme positive;

7)   Cosa sono i comitati etici?
a)   Sono organismi della regione che controllano i professionisti e il loro comportamento etico;
b)   Sono organismi delle strutture sanitarie che controllano le sperimentazioni cliniche;
c)   Sono organismi in seno alle associazioni dei malati che verificano il comportamento etico delle aziende sanitarie;

8)   Cos'è il consenso informato?
a)   E' l'informazione che viene fornita ai clienti del SSN quando viene da loro richiesto;
b)   E' il consenso rilasciato in forma verbale o scritta, dopo aver ricevuto opportune informazioni, dai clienti del SSN;
c)   E' il consenso rilasciato dai sanitari ai clienti del SSN prima di effettuare un particolare trattamento;

9)   La sperimentazione clinica :
a)   Può essere effettuata previa autorizzazione dell'Azienda Sanitaria Locale;
b)   Può essere effettuata se sussistono tutte le condizioni richieste dalle linee guida dei Comitati Etici;
c)   Può essere effettuata su soggetti consenzienti a prescindere dall'autorizzazione del Comitato Etico;

10)  Il criterio personalista è alla base del giudizio etico quando:
a)   La persona è considerata un valore relativo;
b)   La persona è considerata un valore assoluto;
c)   La persona non è considerata un valore;

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu