Crea sito

Da 451 a 500 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 451 a 500

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Prevenzione

451 PER LAVORO IN QUOTA SI INTENDE:

A) Qualsiasi attivita` lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2,50 m rispetto al piano

B) Qualsiasi attivita` lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 m rispetto al piano

C) Un lavoro svolto in montagna


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 48

452 QUALI ENTI ESERCITANO LE FUNZIONI DI ORGANO DI VIGILANZA SULL’APPLICAZIONE DELLE NORME DI SICUREZZA DEL LAVORO A BORDO DI NAVI ITALIANE?

A) La Capitaneria di Porto e il RINA

B) Solo l’ASL

C) L’Asl, la Capitaneria e l’Ufficio di Sanità Marittima

453 NEI CANTIERI NEI QUALI, DOPO L’AFFIDAMENTO DEI LAVORI AD UN’UNICA IMPRESA, ALL’ESECUZIONE DEGLI STESSI CONCORRANO POI ALTRE IMPRESE, QUALI SONO I COMPITI AGGIUNTIVI IN CAPO AL CSE, NOMINATO DAL COMMITTENTE O DAL RESPONSABILE DEI LAVORI?

A) Non ha nessun compito aggiuntivo potendo svolgere le proprie funzioni in assenza di PSC

B) Redigere il PSC senza predisporre il fascicolo

C) Redigere il PSC e predisporre il fascicolo

454 LA LEGGE REGIONALE SARDA N. 10/2006 E SMI STABILISCE CHE IL PIANO REGIONALE DEI SERVIZI SANITARI:

A) Individua le risorse finanziarie annuali volte a garantire l’assistenza sanitaria su tutto il territorio regionale

B) Ha durata triennale

C) Indica gli obiettivi annuali per le aziende sanitarie della regione

455 AI SENSI DEL D.LGS 81/2008, QUANDO CI SI RIFERISCE ALL’ESPOSIZIONE PERSONALE AL RUMORE, COL TERMINE LEX,W SI INTENDE:

A) Il livello di esposizione settimanale personale di un lavoratore al rumore, espressa in dB(A), che rappresenta il valore medio, ponderato in funzione del tempo, dei livelli di esposizione giornaliera al rumore per una settimana nominale di cinque giornate lavorative di otto ore

B) Il livello di esposizione quotidiana personale di un lavoratore al rumore, espressa in dB(A), calcolata e riferita ad 8 ore giornaliere

C) Il livello di esposizione quotidiana personale di un lavoratore, espressa in dB(C), calcolata e riferita al livello massimo di picco del rumore “ Ppeak“ rilevato nell’arco delle 8 ore giornaliere

456 IN CASO DI NOLO SENZA OPERATORE DI UN’ATTREZZATURA DI LAVORO, IL DATORE DI LAVORO DEVE CONSEGNARE AL NOLEGGIATORE:

A) Una dichiarazione con l’indicazione dei Lavoratori autorizzati all’impiego, che devono risultare formati ed in possesso di specifica abilitazione, ove prevista

B) Un’attestazione con l’indicazione del luogo di destinazione dell’attrezzatura

C) Un’attestazione del buono stato di conservazione, manutenzione ed efficienza ai fini della sicurezza

457 AI SENSI DEL D. LGS. 81/2008, L'USO DEI DPI UDITIVI È RESO OBBLIGATORIO:

A) Quando si superano i limiti inferiori di azione LEX,8h > 80 dB(A) o Ppeak > 135 dB(C);

B) Quando si superano i limiti superiori di azione LEX,8h > 85 dB(A) o Ppeak > 137 dB(C);

C) Quando si superano limiti di esposizione LEX,8h > 87 dB(A) o Ppeak > 140 dB(C);

458 IL POS È:

A) il Piano Operativo di Sicurezza.

B) il Piano Orientativo di Sicurezza.

C) un sistema elettronico per il pagamento dei materiali utilizzati in cantiere.

459 IL DATORE DI LAVORO FA RICORSO ALLA SEGNALETICA DI SICUREZZA

A) Quando, anche a seguito di valutazione effettuata in conformità all`art 28, risultano rischi che non possono essere evitati con misure o sistemi di organizzazione del lavoro.

B) Quando è necessario istituire un divieto o un obbligo

C) Sempre, quando si svolgono le attività lavorative

460 LA RESPONSABILITÀ PENALE:

A) Identifica responsabilità per comportamenti propriamente attribuibili e quindi non trasferibili

B) Identifica responsabilità per comportamenti propriamente attribuibili e può essere trasferita

C) Identifica responsabilità per comportamenti che procurano un danno e che possono essere risarciti

461 I LAVORATORI AUTONOMI SONO SEMPRE OBBLIGATI AD UTILIZZARE I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE CONFORMEMENTE A QUANTO PREVISTO DALL’ART. 21 DEL D.LGS. 81/2003?

A) Si, in ogni caso

B) Si, se lo ritengono opportuno

C) Si, se esercitano la propria attività lì dove prescritti per i lavoratori che svolgono quella mansione


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 49

462 A QUALI DI QUESTI ORDINI DI LAVORI NON SI APPLICANO LE DISPOSIZIONI INDICATE COME “MISURE PER LA SALUTE E SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI” DI CUI AL TITOLO IV, CAPO I DEL D.LGS 81/2008?

A) Lavori che implicano il montaggio e lo smontaggio di strutture prefabbricate

B) Lavori svolti in mare

C) Lavori che comportano l’impiego di esplosivi

463 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, NELL’ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE IL DATORE DI LAVORO:

A) Deve avvalersi di persone esterne all’azienda

B) Non può avvalersi di persone esterne all’azienda

C) Può avvalersi di persone esterne all’azienda, salva la designazione all’interno dell’azienda o dell’unità produttiva di una o più persone per l’espletamento del servizio di prevenzione e protezione

464 AI SENSI DELL'ART.98, COMMA 2, DEL D.LGS 81/08, IL COORDINATORE PER L'ESECUZIONE DEI LAVORI DEVE ESSERE IN POSSESSO DI:

A) Attestato comprovante esperienza lavorativa nel settore delle costruzioni di almeno 6 anni

B) Attestato di frequenza a specifico corso in materia di sicurezza organizzato dalle strutture indicate dalla legge

C) Attestato comprovante la conoscenza della lingua inglese

465 TRA GLI ELEMENTI CARATTERIZZANTI LA NUOVA NORMATIVA RELATIVA AL TESTO UNICO 81/08, SPICCA:

A) il rafforzamento del ruolo del Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione non solo a livello aziendale, ma anche a livello territoriale, con l`introduzione della figura di `Responsabile della Sicurezza Territoriale (RST)

B) il rafforzamento del ruolo del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza non solo a livello aziendale, ma anche a livello territoriale, con l`introduzione della figura di `Rappresentante della Sicurezza Territoriale (RST)

C) il rafforzamento del ruolo del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza solo a livello aziendale

466 SI DEFINISCE APPALTATORE:

A) Il lavoratore di un`azienda

B) Il contraente dell`incarico che è tenuto a organizzare i mezzi e a svolgere ogni attività necessaria alla realizzazione dell`opera dedotta in contratto

C) Il titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore, o comunque il soggetto che ha potere decisionale e di spesa

467 GLI RLS DEVONO ESSERE FORMATI TRAMITE UN CORSO INIZIALE DI:

A) Minimo di 32 ore

B) Minimo di 20 ore

C) Minimo di 24 ore

468 NELLE STANZE DA BAGNO SPROVVISTE DI APERTURA ALL'ESTERNO:

A) è consentita l'installazione di apparecchi a fiamma libera per uso professionale.

B) è tollerata l'installazione di apparecchi a fiamma libera se di piccole dimensioni.

C) è proibita l'installazione di apparecchi a fiamma libera.

469 IN CASO DI LAVORAZIONI IN CUI SUSSISTONO SPECIFICI PERICOLI DI INCENDIO DEVONO ESSERE PREDISPOSTI A CURA DEL DATORE DI LAVORO DELL’AZIENDA:

A) Idonei mezzi ed impianti di estinzione, mantenuti in efficienza e controllati almeno ogni sei mesi da personale esperto

B) Idonei mezzi ed impianti di estinzione, mantenuti in efficienza e controllati almeno ogni anno da personale esperto

C) Apparecchi estintori portatili di primo intervento, salvo i casi di esonero stabiliti dall’Organo di vigilanza competente per territorio

470 E’ ESPRESSAMENTE VIETATO CHE IL CSE (COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE) COINCIDA CON LA FIGURA DEL:

A) Titolare dell’impresa esecutrice dei lavori

B) Direttore dei lavori

C) Committente

471 IL DUVRI È:

A) Un documento elaborato dalla ditta appaltatrice, che indichi i rischi presenti nella propria mansione

B) Un documento elaborato dal Datore di Lavoro committente, che indichi le misure adottate per ridurre le interferenze

C) Un`integrazione del Testo Unico per quanto riguardano i rischi da interferenze secondo quanto stabilito dalla Conferenza Stato-Regioni dell`11/01/2012


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 50

472 IN CHE ANNO È STATO SIGLATO IL PIÙ RECENTE ACCORDO STATO REGIONI CONCERNENTE “IL NUOVO SISTEMA DI FORMAZIONE CONTINUA IN MEDICINA”?

A) 10 agosto 200

B) 1 aprile 2009

C) 19 aprile 2012

473 COSA SIGNIFICA IRCCS?

A) Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

B) Istituto di Ricovero Comunale Specializzato

C) Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Specialistico

474 A QUALE AUTORITÀ SPETTA LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO CON IL DIRETTORE GENERALE DELLA ASL?

A) Al Ministero della Salute

B) Alla Regione

C) Alla Corte dei conti

475 LO STATO DEVE GARANTIRE CURE GRATUITE AGLI INDIGENTI?

A) Si

B) No

C) Solo se extracomunitari

476 TRA GLI OBBLIGHI DI TRASMISSIONE, PRIMA DELL’INIZIO DEI RISPETTIVI LAVORI CIASCUNA IMPRESA ESECUTRICE TRASMETTE IL PROPRIO PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA:

A) Al coordinatore per l’esecuzione

B) Al responsabile del procedimento del Comune interessato

C) Al committente

477 ESISTE L’OBBLIGO PER I LAVORATORI AUTONOMI DI MUNIRSI DI APPOSITA TESSERA DI RICONOSCIMENTO QUALORA EFFETTUINO LA LORO PRESTAZIONE IN UN LUOGO DI LAVORO NEL QUALE SI SVOLGANO ATTIVITÀ IN REGIME DI APPALTO O SUBAPPALTO?

A) Solo se lo richiede il responsabile del servizio di sicurezza

B) No, mai

C) Si, sempre

478 COSA VERIFICO PER CAPIRE SE UN' ESTINTORE SIA EFFICIENTE?

A) Verifico che la lancetta dell'indicatore di carica sia sulla zona verde

B) Verifico che la lancetta dell'indicatore di carica sia sulla zona rossa

C) Verifico che l'estintore sia munito di cartellino

479 IL RISCHIO DI VIBRAZIONI È PRESENTE QUALORA SI UTILIZZANO ATTREZZATURE E MACCHINARI VIBRANTI?

A) Sempre vero

B) Sempre falso

C) Solo se la vibrazione è intermittente

480 AI SENSI DEL D. LGS, 81/08 E S.M.I. COSA SI INTENDE PER VIBRAZIONI TRASMESSE AL CORPO-INTERO?

A) Le vibrazioni meccaniche che, se trasmesse al corpo intero, comportano posture anti-ergonomiche e stress della guida dei veicoli

B) Le vibrazioni meccaniche che, se trasmesse al corpo intero, comportano rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, in particolare lombalgie e traumi del rachide

C) Le vibrazioni meccaniche che, se trasmesse al corpo intero, comportano la perdita di equilibrio, con rischio di cadute accidentali una volta scesi dal mezzo di trasporto

481 I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (DPI) SI SUDDIVIDONO IN:

A) Due categorie

B) Tre categorie

C) Quattro categorie

482 QUALI SONO GLI EFFETTI DELLA CORRENTE SUL CORPO UMANO?

A) Paralisi

B) Tetanizzazione, arresto respiratorio, ustioni, fibrillazione ventricolare

C) Mancanza di ossigeno


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 51

483 QUALE FRA I SEGUENTI D.LGS HA COME ARGOMENTO” MODIFICAZIONI ALLA DISCIPLINA SANZIONATORIA IN MATERIA DI LAVORO”?

A) D.Lgs 758/94

B) D.Lgs 81/08

C) D.Lgs 689/81

484 QUALE FRA I SEGUENTI D.LGS NON CONTIENE DISPOSIZIONI PER LA TRASFORMAZIONE DI REATI IN ILLECITI AMMINISTRATIVI (DEPENALIZZAZIONE)?

A) D.Lgs 689/81

B) D.Lgs 81/08

C) D.Lgs 758/94

485 I DATI OTTENUTI DALLA VALUTAZIONE, MISURAZIONE E CALCOLO DEI LIVELLI DI ESPOSIZIONE DEI LAVORATORI:

A) Devono essere obbligatoriamente inviati all’Organo di vigilanza

B) Costituiscono parte integrante del documento di valutazione dei rischi

C) Non è necessario che vengano riportati nel documento di valutazione dei rischi

486 I PONTEGGI DEVONO NECESSARIAMENTE SUPERARE IL PIANO DI GRONDA DI ALMENO MT:

A) 0,5

B) 1

C) 1,50

487 DAGLI ARTT.1, 4 E 32 DELLA COSTITUZIONE SI EVINCE CHE LA PAROLA LAVORO INDICA:

A) un valore etico, un modo di partecipazione sociale dei cittadini, un valore che non può essere lo sfruttamento dell`uomo sull`uomo.

B) Qualsiasi attività produttiva

C) una attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società

488 IL PIANO DI EMERGENZA DEVE INCLUDERE UNA PLANIMETRIA NELLA QUALE SONO RIPORTATE:

A) Le caratteristiche dei luoghi e vie di esodo, i mezzi di spegnimento (tipo, numero ed ubicazione), l`ubicazione degli allarmi e della centrale di controllo, l`ubicazione dell`interruttore generale dell`alimentazione elettrica, delle valvole di intercettazione delle adduzioni idriche, gas e fluidi combustibili

B) Le caratteristiche dei luoghi e vie di esodo, i mezzi di spegnimento (tipo, numero ed ubicazione), l`ubicazione degli allarmi e della centrale di controllo

C) Le caratteristiche dei luoghi e vie di esodo, i mezzi di spegnimento (tipo, numero ed ubicazione)

489 AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLE DISPOSIZIONI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 81/08, SI INTENDE PER CANTIERE TEMPORANEO MOBILE:

A) Qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile, ivi compresi quelli svolti in mare

B) Qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile

C) Qualunque luogo in cui si effettuano lavori di ricerca e coltivazione di sostanze minerali

490 A CHI È RIVOLTO IL PROGRAMMA ECM?

A) Agli studenti specializzandi

B) Ai soli medici operanti presso aziende ospedaliere pubbliche

C) A tutti i professionisti della sanità, sia privata che pubblica

491 IN BASE AL DPI UTILIZZATO È OBBLIGATORIO CHE IL LAVORATORE RICEVA UN ADDESTRAMENTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO?

A) Si, per tutte le categorie di DPI

B) Si, solo per i DPI di terza categoria

C) Si, solo per i DPI di terza categoria e per i dispositivi di protezione dell’udito

492 QUANTO ALLE MALATTIE DI INCERTA ORIGINE PROFESSIONALE, IL DATORE DI LAVORO HA L’OBBLIGO DI TUTELARE LE CONDIZIONI DI SALUTE:

A) Dei lavoratori esposti ai soli rischi particolari elencati nel D.Lgs. 81/2008 e s. m.

B) Di tutti i lavoratori

C) Dei lavoratori a tempo indeterminato

493 LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI INCENDIO NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

A) Va fatta solo se vi sono presenti sostanze a rischio di esplosione

B) Va fatta comunque in tutti gli ambienti di lavoro indipendentemente dal livello di rischio e dalle sostanze presenti

C) Va fatta se vi sono situazioni di rischio di incendio particolare per i lavoratori


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 52

494 I RISCHI ERGONOMICI SONO RICONDUCIBILI A:

A) Mancata consegna dei DPI al lavoratore

B) Criteri ergonomici errati

C) Lavoro in presenza di radiazioni

495 LA LEGGE REGIONALE N. 10/2006 E SMI STABILISCE CHE È COMPITO DELLA REGIONE SARDEGNA:

A) Emanare linee guida per la realizzazione uniforme degli uffici di relazioni con il pubblico

B) Emanare linee guida per la realizzazione uniforme degli uffici di accoglienza e coordinamento (UAC) nelle aziende sanitarie locali

C) Monitorare mediante controlli a campione il corretto funzionamento degli uffici UAC

496 GLI AGENTI CANCEROGENI:

A) Aumentano l’incidenza del cancro nelle popolazioni esposte se messe a confronto con i gruppi non esposti

B) Si definiscono tali solo dopo un periodo di osservazione che evidenzi che i lavoratori che li usano si ammalano

C) Fanno venire sicuramente il cancro

497 IL LAVORO IN QUOTA SI PUÒ EFFETTUARE TRAMITE L`UTILIZZO DI FUNI:

A) Si, se dotate di anticaduta mobile e ancorate correttamente

B) No, si devono utilizzare solamente strutture fisse

C) Si, se utilizzate con l`ausilio di un alpinista

498 LE ATTREZZATURE DI LAVORO, COSTRUITE IN ASSENZA DI DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI DI RECEPIMENTO DELLE DIRETTIVE COMUNITARIE DI PRODOTTO, POSSONO ESSERE UTILIZZATE NEI LUOGHI DI LAVORO?

A) No, vanno utilizzate solo attrezzature conformi ed in possesso di marcatura CE

B) Si, se sono regolarmente manutenzionate e in possesso di apposito Registro delle manutenzioni

C) Si, se sono conformi ai requisiti generali di sicurezza di cui all’allegato V

499 AI SENSI DELL'ART.102 D.LGS. 81/08, PRIMA DI ACCETTARE IL PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO, QUALE FIGURA PROFESSIONALE IL DATORE DI LAVORO DI CIASCUNA IMPRESA ESECUTRICE CONSULTA:

A) Il rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza

B) Il coordinatore per la progettazione

C) Il coordinatore per l'esecuzione

500 NEGLI SCAVI CON MEZZI MECCANICI È VIETATA LA PRESENZA DEGLI OPERAI NEL CAMPO D'AZIONE DELL'ESCAVATORE E SUL CIGLIO DEL FRONTE D'ATTACCO:

A) No, solo sul ciglio del fronte

B) Falso non ci sono pericoli perché il personale impiegato negli scavi è addestrato

C) Vero

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu