Crea sito

D - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

D

Il Glossario dell'OSS

Glossario dell’OSS
Glossario di termini medici ed infermieristici  di semplice interpretazione ad uso dell’Operatore Socio Sanitario


Debridement: rimozione di tessuto devitalizzato e di materiale estraneo da una lesione. Può essere ottenuto in alcuni giorni con varie modalità : chirurgica, enzimatica, autolitica, meccanica, bio chirurgica. Può essere selettivo e non selettivo.
Derma: tessuto situato al di sotto dell'epidermide, suddiviso in una zona superficiale (derma papillare ), e in una zona profonda (derma reticolare ), provvisto di grossolane dande di collagene. I vasi sanguigni della cute sono esclusivamente localizzati a livello del derma.
Detersione: Irrigazione della lesione con soluzione fisiologica con l’obiettivo di eliminare detriti cellulari, essudato ed eventuali residui di medicazioni dalla lesione.
Deterso: che dopo accurato lavaggio non presenta materiale estraneo o residui metabolici.
Devitalizzato / Necrosi: morte cellulare all'interno di un tessuto. Si manifesta con aree di colore nero /marrone in base al livello di disidratazione.
Digitopressione: manovra consistente nel comprimere la cute con un dito e osservarne le modificazioni: l’arrossamento della cute intatta che scompare alla digitopressione è dovuto a normale risposta iperemica reattiva (eritema reversibile), mentre l’eritema che non scompare è segno di lesione da decubito di stadio I (e ritema irreversibile).
Disabilità :Qualsiasi tipo di alterazione di parte del corpo o di una sua funzione che comporta una limitazione delle attività e/o una restrizione alla partecipazione alla vita sociale
Disartria: si intende un imperfetta articolazione che causa difficoltà nel parlare. Un paziente disartrico comprende il linguaggio ma ha difficolta nel pronunciare le parole e pertanto può farlo in modo difficoltoso, articolando in modo limitato i suoni.
Disinfezione: processo che elimina molti o tutti i microrganismi patogeni su oggetti inanimati, a eccezione delle spore batteriche.
Dispositivo medico :Qualsiasi strumento, apparecchio, impianto, sostanza o altro prodotto, utilizzato da solo o in combinazione, compreso il software informatico impiegato per il corretto funzionamento, e destinato dal fabbricante ad essere impiegato nell’uomo a scopo di diagnosi prevenzione, controllo, terapia o attenuazione di una malattia; di diagnosi, controllo, terapia, attenuazione o compensazione di una ferita o di un handicap; di studio, sostituzione o modifica dell’anatomia o di un processo fisiologico; di intervento sul concepimento, il quale prodotto non eserciti l’azione principale, nel o sul corpo umano, cui è destinato, con mezzi farmacologici o immunologici ne mediante processo metabolico ma la cui funzione possa essere coadiuvata da tali mezzi (D.Lgs. 46/97)

Disuria: emissione dolorosa, stentata o difficoltosa dell’urina.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu