Crea sito

Irrigazione colostomia - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Irrigazione colostomia

Procedure OSS > Bisogno di eliminazione intestinale

IRRIGAZIONE DELLA COLOSTOMIA



Tale procedura non è di competenza dell'operatore socio sanitario, ma bensì dell'infermiere.
L'OSS dovrà limitarsi a collaborare con l'infermiere nel preparare l'ambiente, preparare il paziente,  preparare  e riordinare il  materiale


Obiettivo: Irrigare la colostomia (del colon trasverso o terminale sinistra) in una persona adulta, vigile, orientata nel tempo e nello spazio, garantendone la riservatezza e la sicurezza, al fine di favorire il recupero della continenza fecale e la riduzione del meteorismo


Materiale occorrente: Sacca graduata con capacità di 2 litri fornita di un gancio, asta per il sostegno della  sacca, mollette per sacca stomale, acqua potabile, termometro per acqua, tubo collettore munito di regolatore di flusso, cono da stomia, lubrificante (olio di vaselina o gel), sacca di svuotamento trasparente a fondo aperto, cintura regolabile, guanti monouso, materiale per l'igiene della stomia (catino, bricco con acqua, sapone di marsiglia liquido), garze o spugna o panno carta, presidio stomale, calibro da stomia, forbici con punta arrotondata, prodotto barriera cutanea, asciugamano, telo impermeabile/assorbente, orologio, contenitore per rifiuti speciali


Tempo massimo di esecuzione previsto: 25 minuti (escluso il tempo di permanenza dell'acqua nel colon)

Preparazione

1 Togliere i monili e l'orologio

2 Lavarsi le mani

3 Preparare tutto il materiale occorrente

4 Salutare la persona e presentarsi

5 Identificare la persona

6 Garantire il rispetto dell'intimità e della riservatezza della persona

7 Fornire alla persona le informazioni necessarie e raccoglierne il consenso

Esecuzione

8 Accompagnare la persona in bagno e farla sedere su una sedia vicino al WC

9 Collegare il cono da stomia al tubo collettore

10 Controllare che il regolatore di flusso sia chiuso

11 Controllare la temperatura dell'acqua con il termometro

12 Riempiere la sacca con 2000 ml di acqua potabile a 35-36° C

13 Appendere la sacca in modo che il fondo sia all'altezza della spalla della persona

14 Aprire il regolatore di flusso, lasciare defluire l'acqua nel tubo per eliminare eventuali bolle d'aria e  chiudere il regolatore di flusso

15 Calzare i guanti, esponerre l'addome della persona e posizionare il telo impermeabile/assorbente

16 Rimuovere il presidio stomale tutelando l’integrità della cute della persona ed eliminare la sacca nel  contenitore per rifiuti speciali

17 Eseguire l'igiene peristomale e sostituire i guanti

18 Posizionare la cintura intorno alla vita e applicarvi la sacca di svuotamento

19 Posizionare l'estremità inferiore della sacca di svuotamento nel WC

20 Esplorare lo stoma con il dito mignolo protetto dal guanto e lubrificato, al fine di individuare la  direzione del lume intestinale e le caratteristiche delle feci

21 Valutare l'opportunità di non praticare l'irrigazione in caso di prolasso, stenosi della stomia o di ernia  peristomale

22 Sostituire il guanto utilizzato per l'esplorazione e lubrificare il cono da stomia

23 Introdurre il cono nella stomia attraverso l'apertura superiore della sacca, ruotandolo e seguendo la  direzione del lume intestinale

24 Aprire il regolatore di flusso in modo che 700-1000 ml di acqua defluiscano in 5-10 minuti

25 Valutare l'opportunità di estrarre e reintrodurre ripetutamente il cono da stomia durante l'irrigazione in  caso di ostacoli fecali o di interrompere l'irrigazione in caso di dolore addominale, crampi, nausea, sudorazione, pallore

26 Al termine dell'introduzione del volume desiderato di acqua chiudere il regolatore di flusso e  mantenere il cono in posizione per un minuto

27 Estrarre il cono dalla stomia, recuperare l'estremità inferiore della sacca di scarico, asciugarla,  ripiegarla con le mollette e unirla all'estremità superiore

28 Invitare la persona ad alzarsi e ad eseguire alcuni esercizi di contrazione del torchio addominale; in  caso si tratti delle prime irrigazioni considerare il rischio di lipotimia e valutare l'opportunità di mantenere la persona seduta

29 Quando la persona avverte l'aumento della peristalsi, rimettere l'estremità inferiore della sacca di svuotamento nel WC

30 Durante l'evacuazione invitare la persona a massaggiare l'addome con movimenti circolari in senso  orario

31 Terminato il deflusso dell'acqua, del materiale fecale e del muco dalla stomia, rimuovere le mollette,  introdurre il cono nella parte superiore della sacca di scarico, aprire il regolatore di flusso lavando lo stoma e la sacca con l'acqua presente nell'irrigatore

32 Sganciare la cintura e rimuovere la flangia con la sacca

33 Eseguire l'igiene della cute peristomale con movimenti circolari dall'esterno verso la stomia;  asciugare la cute tamponando con il pannocarta e applicare un nuovo presidio stomale

34 Smaltire i rifiuti negli appositi contenitori e togliersi i guanti

35 Lavarsi le mani e riordinare il materiale utilizzato

36 Registrare la procedura, l'esito e i dati utili sulla documentazione sanitaria



Azioni e omissioni che mettono a rischio la sicurezza della persona e dell'operatore o l'efficacia della procedura

  • Non rispettare il tempo massimo di esecuzione previsto


  • Non preparare tutto il materiale occorrente


  • Non raccogliere il consenso della persona


  • Non interrompere l'irrigazione in caso di dolore


  • Non comunicare con la persona durante la procedura


  • Non rispettare l’intimità della persona




 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu