Crea sito

Quiz preselezione 721 -740 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quiz preselezione 721 -740

I quiz dei concorsi delle ASL 1° parte > Concorso ASL Oristano > Da 601 a 800
 

721 IL DIRETTORE DELLA STRUTTURA DI APPARTENENZA CON QUALIFICA DIRIGENZIALE:

A) Non ha il potere di delegare l’Operatore Socio Sanitario ad esercitare il potere disciplinare

B) Ha il potere di delegare l’Operatore Socio Sanitario ad esercitare il poter disciplinare

C) Può delegare l’Operatore Socio Sanitario più anziano in servizio ad esercitare il poter disciplinare

722 IL DIRETTORE DELLA STRUTTURA DI APPARTENENZA NON IN POSSESSO DELLA QUALIFICA DIRIGENZIALE:

A) Non ha il potere di delegare l’Operatore Socio Sanitario ad esercitare il potere disciplinare

B) Ha il potere di delegare l’Operatore Socio Sanitario ad esercitare il poter disciplinare

C) Può delegare l’Operatore Socio Sanitario più anziano in servizio ad esercitare il poter disciplinare

723 L’OPERATORE SOCIO SANITARIO:

A) Non può mai esercitare il potere disciplinare

B) Può esercitare il potere disciplinare solo in collaborazione col Capo Sala

C) Può esercitare il potere disciplinare solo in collaborazione col Direttore della struttura

724 IL POTERE DISCIPLINARE È ESERCITATO:

A) Dal Direttore della struttura di appartenenza con qualifica dirigenziale quando la sanzione da applicare è inferiore alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per dieci giorni

B) Dal Direttore della struttura di appartenenza anche senza qualifica dirigenziale quando la sanzione da applicare è inferiore alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per dieci giorni

C) Dal Direttore della struttura di appartenenza con qualifica dirigenziale solo quando la sanzione da applicare è pari alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per dieci giorni

725 IL POTERE DISCIPLINARE:

A) Non è esercitato dal Direttore della struttura di appartenenza con qualifica dirigenziale quando la sanzione da applicare è pari o superiore alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per dieci giorni

B) È esclusivamente esercitato dal Direttore della struttura di appartenenza con qualifica di dirigenziale quando la sanzione da applicare è pari o superiore alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per dieci giorni

C) Può anche essere esercitato dal Direttore della struttura di appartenenza con qualifica di dirigenziale quando la sanzione da applicare è pari o superiore alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione per dieci giorni

726 L’OPERATORE SOCIO SANITARIO:

A) Deve rispettare il segreto d’ufficio

B) Deve rispettare il segreto d’ufficio solo su specifica disposizione del Capo Sala

C) Deve rispettare il segreto d’ufficio solo su disposizione del Direttore della Struttura

727 IL SEGRETO D’UFFICIO:

A) Deve essere rispettato anche dall’operatore socio sanitario

B) Non deve essere rispettato dall’operatore socio sanitario

C) Deve essere rispettato dall’operatore socio sanitario se presta servizio in un ufficio

728 L’OPERATORE SOCIO SANITARIO:

A) Non può utilizzare a fini privati le informazioni di cui dispone per ragioni d’ufficio

B) Può utilizzare a fini privati le informazioni di cui dispone per ragioni d’ufficio

C) Può utilizzare a fini privati le informazioni di cui dispone per ragioni d’ufficio se lavora in un reparto

729 L’OPERATORE SOCIO SANITARIO:

A) Non può assentarsi dal luogo di lavoro senza l’autorizzazione del dirigente

B) Può assentarsi dal luogo di lavoro senza l’autorizzazione del dirigente esclusivamente se torna entro 30 minuti

C) Può assentarsi dal luogo di lavoro senza l’autorizzazione del dirigente se si accorda con i colleghi in modo da non creare disguidi agli utenti

730 L’OPERATORE SOCIO SANITARIO:

A) Deve rispettare l’orario di lavoro

B) Deve rispettare l’orario di lavoro esclusivamente se richiamato a ciò dal direttore della struttura

C) Deve rispettare l’orario di lavoro esclusivamente se richiamato a ciò del Capo Sala

731 L’OPERATORE SOCIO SANITARIO:

A) Non può chiedere compensi, regali o altre utilità in connessione con l’attività lavorativa

B) Può chiedere compensi, regali o altre utilità in connessione con l’attività lavorativa esclusivamente in occasione delle festività religiose

C) Può chiedere compensi, regali o altre utilità in connessione con l’attività lavorativa

732 ALLE INFRAZIONI PER LE QUALI E' PREVISTO IL RIMPROVERO VERBALE SI APPLICA LA DISCIPLINA STABILITA:

A) Dal contratto collettivo

B) Dal contratto interregionale

C) Dagli accordi individuali



733 NELL'AMBITO DEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE LE COMUNICAZIONE AL DIPENDENTE SONO EFFETTUATE:

A) Tramite posta elettronica certificata, nel caso in cui il dipendente dispone di idonea casella di posta, ovvero tramite consegna a mano

B) Solo tramite posta elettronica certificata

C) Solo tramite consegna a mano

734 NELL'AMBITO DEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE LE COMUNICAZIONE AL DIPENDENTE:

A) Possono essere fatte tramite posta elettronica certificata

B) Non possono mai essere fatte tramite posta elettronica certificata

C) Possono essere fatte tramite posta elettronica non certificata

735 NELL'AMBITO DEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE LE COMUNICAZIONE AL DIPENDENTE:

A) Possono essere fatte tramite consegna a mano

B) Non possono essere fatte tramite consegna a mano

C) Possono essere fatte tramite consegna a mano esclusivamente se il dipendente non possiede la posta elettronica

736 NELL’AMBITO DEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE PER LE COMUNICAZIONI SUCCESSIVE ALLA CONTESTAZIONE DELL’ADDEBITO IL DIPENDENTE:

A) Può indicare un numero di fax

B) Deve indicare un numero di fax

C) Deve indicare un indirizzo di posta elettronica

737 NELL’AMBITO DEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE L’OPERATORE SOCIO SANITARIO:

A) Non può rifiutare, senza giustificato motivo, la collaborazione richiesta dall'autorità disciplinare procedente

B) Può rifiutare la collaborazione richiesta dall'autorità disciplinare procedente se non ha l’autorizzazione del Dirigente della Struttura

C) Può rifiutare la collaborazione richiesta dall'autorità disciplinare procedente esclusivamente se il procedimento riguarda un collega di reparto col quale si lavora abitualmente

738 NELL’AMBITO DEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE L’OPERATORE SOCIO SANITARIO CHE RENDE DICHIARAZIONI FALSE O RETICENTI:

A) È soggetto all'applicazione della sanzione disciplinare della sospensione dal servizio con privazione della retribuzione fino ad un massimo di quindici giorni

B) Non è soggetto all'applicazione di sanzioni disciplinari

C) Può essere soggetto all'applicazione di sanzioni disciplinari esclusivamente quando sono riferite a colleghi con i quali si hanno rapporti conflittuali

739 NELL’AMBITO DI UN PROCEDIMENTO DISCIPLINARE, IN CASO DI TRASFERIMENTO DEL DIPENDENTE, A QUALUNQUE TITOLO, IN UN'ALTRA AMMINISTRAZIONE PUBBLICA, LA SANZIONE:

A) E'applicata presso quest'ultima

B) Non si può più applicare

C) È trasformata in una ammenda

740 NELL’AMBITO DI UN PROCEDIMENTO DISCIPLINARE, IN CASO DI DIMISSIONI DEL DIPENDENTE, SE PER L'INFRAZIONE COMMESSA È PREVISTA LA SANZIONE DEL LICENZIAMENTO IL PROCEDIMENTO D ISCIPLINARE:

A) Ha egualmente corso

B) Non ha più corso

C) Si prescrive

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu