Crea sito

Legge n. 833/78 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Legge n. 833/78

Tutto Test > Quiz a Tema

Documenti correlati su normativa socio sanitaria :
Test D.LGS. 502/92
Test la Legge regionale della Sardegna 10/2006
Test la Legge regionale della Sardegna 10/2006
Test D.Lgs 81/2008
Test Legge 833/1978
Test D.L. 165/2001
Test Costituzione
Test Legge 241/1990
Test D.P.R 445/2000 Documentazione amministrativa
Test L.R. 39/2001 Legge Regionale Basilicata
Test D.Lg 196/2003 Privacy



La Legge n. 833/78,


Nella Legge n. 833/78, in materia di Strumenti informativi, si afferma che i dati contenuti nel libretto sanitario personale
.....   sono rigorosamente coperti dal segreto professionale.
A chi spettano, secondo la Legge n. 833/78, i compiti di informazione scientifica sui farmaci e di controllo sull'attività di informazione scientifica delle imprese titolari delle autorizzazioni alla immissione in commercio di farmaci?   Al Servizio Sanitario Nazionale.

Ai sensi della Legge n. 833/78, a quali organi compete l'attuazione del Servizio Sanitario Nazionale?   Allo Stato, alle Regioni e agli Enti locali territoriali, garantendo la partecipazione dei cittadini.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, chi determina gli ambiti territoriali delle Unità Sanitarie Locali?  La Regione.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, come vengono definite le caratteristiche e disciplinata la immissione in commercio dei farmaci da banco?   Da norme dettate con legge dello Stato.

1)  Ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 833/78, chi ha competenza in merito alle funzioni amministrative concernenti la determinazione di  indici di qualità e di salubrità degli alimenti e delle bevande alimentari?
A)**** Lo Stato.
B) Le Regioni.
C) Le Associazioni protezioniste.
D) Le Industrie in via esclusiva.

2)  In base alle disposizioni della Legge n. 833/78 il superamento degli squilibri territoriali nelle condizioni socio-sanitarie del paese rientra tra gli obiettivi del servizio sanitario  nazionale?
A) ****Si, sempre.
B) Si, ma solo se gli squilibri riguardano più di cinque territori diversi.
C) No, non è un compito del S.S.N. ma del Ministero dell'Interno.
D) No, non è un compito del S.S.N. ma del Ministero delle Infrastrutture.

3) A norma  della Legge n. 833/78, uno egli obiettivi cui è proiettato il Servizio Sanitario Nazionale è:
A) ****La diagnosi e la cura degli eventi morbosi, quali che ne siano le cause, la fenomenologia e la durata.
B) La prevenzione delle malattie ma non degli infortuni.
C) La prevenzione degli infortuni ma non delle malattie.
D) La riabilitazione degli stati di invalidità e di inabilità somatica, ma non di quella psichica

4) A norma  della Legge n. 833/78, l'Unità Sanitaria Locale eroga l'assistenza farmaceutica attraverso:
A) ****Le farmacie di cui sono titolari gli enti pubblici e le farmacie private convenzionate a norma di legge.
B) Esclusivamente le farmacie pubbliche.
C) Esclusivamente le farmacie private convenzionate.
D) Esclusivamente le farmacie private anche se non convenzionate.

5)  A norma dell'art. 23 della Legge n. 833/78, l' "Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro" organizza la propria   attività secondo criteri di:
A)**** Programmazione.
B) Sussidiarietà.
C) Formalità.
D) Asseverità.

6) A norma dell'art. 23 della Legge n. 833/78, all' "Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro" sono affidati compiti:
A) ****Di ricerca, di studio, di sperimentazione e di elaborazione delle tecniche per la prevenzione e la sicurezza del lavoro in stretta   connessione con l'evoluzione tecnologica degli impianti, dei materiali, delle attrezzature e dei processi produttivi.
B) Di assistenza medica, diretta ed indiretta, sui luoghi di lavoro in stretta connessione con le Aziende ospedaliere di zona.
C) Di elaborazione ed attuazione del Piano Nazionale per la Sicurezza sul Lavoro (PNSL) in stretta connessione con i Dipartimenti regionali di  sanità.
D) Esclusivamente di attuazione delle tecniche per la prevenzione e la sicurezza del lavoro elaborate dal Ministero della Salute.

7) A norma  della Legge n. 833/78, tra le prestazioni di cura assicurate dalle Unità Sanitarie Locali è prevista:
A)***** La prevenzione individuale e collettiva delle malattie fisiche e psichiche.
B) La prevenzione esclusivamente individuale delle malattie fisiche e psichiche.
C) La prevenzione esclusivamente collettiva delle malattie fisiche e psichiche.
D) La prevenzione individuale e collettiva delle malattie fisiche, ma non di quelle psichiche in quanto riservate a cliniche specialistiche.

8) A norma dell'art. 51 della Legge n. 833/78, qual è il fondo destinato al finanziamento del Servizio Sanitario Nazionale?
A)**** Il Fondo Sanitario Nazionale che viene determinato annualmente.
B) Il Fondo di Assistenza Nazionale che viene determinato mensilmente.
C) Il Fondo Medico-Scentifico Nazionale che viene determinato trimestralmente.
D) Il Fondo Ospedaliero Nazionale che viene determinato semestralmente.

9) Chi, in base alla Legge n. 833/78, disciplina l'istituzione di servizi a struttura dipartimentale che svolgono funzioni preventive, curative e riabilitative relative alla salute mentale.
A) ****La Legge regionale, nell'ambito dell'Unità Sanitaria Locale e nel complesso dei servizi generali per la tutela della salute.
B) La Circolare comunale, nell'ambito delle Aziende ospedaliere e nel complesso dei servizi generali per la tutela della salute.
C) Il Regolamento provinciale, nell'ambito dei Presidi sanitari e nel complesso dei servizi generali per la tutela della salute.
D) Lo Stato con Decreto Legislativo su proposta del Ministro della Salute.

10)  La legge n. 833/78 all'art. 13, stabilisce che il Sindaco sia da considerare:
A) ****Autorità sanitaria locale.
B) Ispettore del Ministero della salute.
C) Ispettore del Consiglio dei Sanitari.
D) Autorità di vigilanza venatoria.
Chi, ai sensi della Legge n. 833/78, disciplina l'istituzione di servizi a struttura dipartimentale che svolgono funzioni preventive, curative e riabilitative relative alla salute mentale.   La Legge regionale, nell'ambito dell'Unità Sanitaria Locale e nel complesso dei servizi generali per la tutela della salute.
- Chi, ai sensi della Legge n. 833/78, può emettere ordinanze di carattere contingibile e urgente in materia di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria?   Il Ministro della Sanità, con efficacia estesa all'intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni.
- Chi, ai sensi dell'art. 16 della Legge n. 833/78, stabilisce le norme per il riordino dei servizi veterinari a livello regionale nell'ambito di ciascuna unità sanitaria locale?   La Legge regionale.
Come, ai sensi dell'art. 51 della Legge n. 833/78, vengono ripartite tra tutte le Regioni italiane le somme stanziate con il Fondo Sanitario Nazionale?   Con Delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE).

La formazione professionale e permanente nonché l'aggiornamento scientifico culturale del personale del Servizio Sanitario Nazionale rientrano tra gli obiettivi della Legge n. 833/78?   Si, entrambi.
La legge n. 833/78 all'art. 13, stabilisce che il Sindaco sia da considerare:   Autorità sanitaria locale.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, come vengono disciplinate l'autorizzazione e la vigilanza sulle "Istituzioni sanitarie di carattere privato"?   Con Legge regionale.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, come vengono disciplinati i prezzi dei farmaci?   Con legge dello Stato, mediante una corretta metodologia per la valutazione dei costi.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, gli accertamenti ed i trattamenti sanitari obbligatori sono disposti con provvedimento:   Del Sindaco, quale autorità sanitaria locale, su proposta motivata di un medico.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, gli assistiti possono ottenere dalle farmacie di cui sono titolari enti pubblici la fornitura di preparati galenici e di specialità medicinali?   Si, se compresi nel prontuario terapeutico del Servizio Sanitario Nazionale e su presentazione di ricetta compilata dal medico curante.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, gli utenti del Servizio Sanitario Nazionale sono iscritti:   In appositi elenchi periodicamente aggiornati presso l'Unità Sanitaria Locale nel cui territorio hanno la residenza.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, il "Libretto sanitario personale" è fornito gratuitamente a ciascun cittadino da parte:   Dell'Unità Sanitaria Locale.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, il Piano Sanitario Nazionale viene predisposto:   Dal Governo su proposta del Ministro della Sanità.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività mediante:   Il Servizio Sanitario Nazionale.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, le funzioni in materia di igiene e medicina del lavoro e di vigilanza sulle farmacie sono proprie:   Delle Unità Sanitarie Locali.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, le prestazioni curative comprendono:   L'assistenza medico-generica, specialistica, infermieristica, ospedaliera e farmaceutica.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, le prestazioni medico-generiche, pediatriche, specialistiche e infermieristiche vengono erogate:   Sia in forma ambulatoriale che domiciliare.
11) Qual è la legge istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale?
A) La L. 12.02.1968 n. 132
B) La L. 20.3.1865 n. 2248
C) ****La L. 23.12.1978 n. 833

12) Il Servizio Sanitario Nazionale Italiano, istituito con L. 833/78, si è ispirato alle esperienze di  assistenza sanitaria:
A.  statunitensi
B.  francesi
C. **** inglesi
D.  tedesche

13) Secondo la L. 833/78 gli organi gestionali di una Unità Sanitaria Locale erano:
A.  ****Assemblea Generale e Comitato di Gestione
B.  Giunta e Consiglio Provinciale
C.  Giunta e Consiglio Comunale
D.  Direttore Generale, Direttore Sanitario e Direttore Amministrativo

14) Il referendum abrogativo del 18.4.1993 ha:
A.  *****abrogato alcune parti della legge 833/78
B.  sottratto alle ASL la competenza nel settore della medicina del lavoro
C.  sottratto alle ASL la competenza nel settore della prevenzione
D.  creato un’agenzia per le problematiche ambientali

15) Di modello "monodimensionale" di ospedale "unico" si parlò per la prima volta con l’articolato legislativo:
A. D.Lgs. 502/92
B. D.Lgs. 517/93
C. ****Legge 833/78
D. Legge 229/99

16) L’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale è contenuta:
A  nella legge del 23/12/78 n° 833
B  nella legge 8/11/91 n° 381
C  nel decreto 17/1/97 n° 136
D  nella legge  6/12/68 n°383

17)  Ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 833/78, chi ha competenza in merito alle funzioni amministrative concernenti la coltivazione e la   produzione di sostanze stupefacenti o psicotrope?
A) ****Lo Stato, fatti salvi gli altri casi stabiliti dalla legge.
B) I privati, fatti salvi gli altri casi stabiliti dalla legge.
C) Le aziende farmaceutiche in via esclusiva.
D) Le Regioni in via esclusiva.

18)   In base alla Legge n. 833/78, le prestazioni curative comprendono:
A) ****L'assistenza medico-generica, specialistica, infermieristica, ospedaliera e farmaceutica.
B) L'assistenza medico-generica, in via esclusiva.
C) L'assistenza infermieristica e ospedaliera, ma non l'assistenza medico-generica e specialistica.
D) L'assistenza medico-generica e specialistica, ma non l'assistenza infermieristica e ospedaliera

19) Chi, ai sensi della Legge n. 833/78, può emettere ordinanze di carattere contingibile e urgente in materia di igiene e sanità pubblica e  di polizia veterinaria?
A)**** Il Ministro della Sanità, con efficacia estesa all'intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni.
B) Il Presidente della Giunta regionale, con efficacia estesa all'intero territorio nazionale.
C) Il Sindaco, con efficacia estesa all'intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni.
D) L'Azienda Sanitaria Locale, con efficacia estesa all'intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni.

20) A norma dell'art. 26 della Legge n. 833/78, da chi sono erogate le prestazioni sanitarie dirette al recupero funzionale e sociale dei soggetti affetti da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali?
A)**** Dalle Unità Sanitarie Locali attraverso i propri servizi.
B) Dai Comuni attraverso i Centri privati di riabilitazione.
C) Dalle Regioni attraverso servizi esterni.
D) Dagli Istituti di Ricerca e Riabilitazione per le Minorazioni.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, l'Istituto Superiore di Sanità è:   Organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale dotato di strutture e ordinamenti particolari e di autonomia scientifica.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, lo stato giuridico ed economico del personale delle Unità Sanitarie Locali è di regola disciplinato:   Secondo i principi generali e comuni del rapporto di pubblico impiego.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, l'Unità Sanitaria Locale eroga l'assistenza farmaceutica attraverso:   Le farmacie di cui sono titolari gli enti pubblici e le farmacie private convenzionate a norma di legge.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, tra le prestazioni di cura assicurate dalle Unità Sanitarie Locali è prevista:   La prevenzione individuale e collettiva delle malattie fisiche e psichiche.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, tra le prestazioni di cura assicurate dalle Unità Sanitarie Locali sono previste:   L'assistenza medico-generica, specialistica ed infermieristica, l'assistenza ospedaliera e l'assistenza farmaceutica.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, tra le Regioni e gli Enti di ricerca, i cui organi svolgano attività finalizzata agli obiettivi del servizio sanitario nazionale, possono essere:   Stipulate convenzioni finalizzate a disciplinare l'erogazione, da parte di tali organi, di prestazioni sanitarie a livello preventivo, assistenziale e riabilitativo.
- Ai sensi della Legge n. 833/78, uno egli obiettivi cui è proiettato il Servizio Sanitario Nazionale è:   La diagnosi e la cura degli eventi morbosi, quali che ne siano le cause, la fenomenologia e la durata.
Ai sensi dell'art. 10 della Legge n. 833/78, i Comuni, singoli o associati, articolano le Unità Sanitarie Locali in:   Distretti sanitari di base, quali strutture tecnico-funzionali per l'erogazione dei servizi di primo livello e di pronto intervento.
Il superamento degli squilibri territoriali nelle condizioni socio-sanitarie del paese rientra tra gli obiettivi del servizio sanitario nazionale in base alle disposizioni della Legge n. 833/78?   Si, sempre.
In base a quanto riportato dalla Legge n. 833/78 l'Istituto Superiore di Sanità può chiamare a collaborare Istituti privati per svolgere l'attività di ricerca?   Si, quelli di riconosciuto valore scientifico.

Ai sensi dell'art. 13 della Legge n. 833/78, tutte le funzioni amministrative in materia di assistenza sanitaria ed ospedaliera, che non siano espressamente riservate allo Stato ed alle regioni, sono attribuite:   Ai Comuni.
Ai sensi dell'art. 14 della Legge n. 833/78, l'ambito territoriale di attività di ciascuna Unità Sanitaria Locale è delimitato:   In base a gruppi di popolazione.
Ai sensi dell'art. 15 della Legge n. 833/78, gli organi della Unità Sanitaria Locale sono:   L'Assemblea generale, il Comitato di gestione e il Collegio dei revisori.
- Ai sensi dell'art. 15 della Legge n. 833/78, il Comitato di gestione compie.....   tutti gli atti di amministrazione dell'Unità Sanitaria Locale.
- Ai sensi dell'art. 15 della Legge n. 833/78, se l'ambito territoriale dell'Unità Sanitaria Locale coincide con quello del Comune, la sua Assemblea generale è costituita:   Dal Consiglio comunale.
Ai sensi dell'art. 20 della Legge n. 833/78, tra le attività di prevenzione attribuite alle Unità Saniarie Locali rientra:   La profilassi degli eventi morbosi, attraverso l'adozione delle misure idonee a prevenirne l'insorgenza.
- Ai sensi dell'art. 21 della Legge n. 833/78, cosa fanno le Unità Saniarie Locali per la tutela della salute dei lavoratori?   Organizzano propri servizi di medicina del lavoro anche prevedendo, ove non esistano, presidi all'interno delle unità produttive.
Ai sensi dell'art. 23 della Legge n. 833/78, all' "Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro" sono affidati compiti:   Di ricerca, di studio, di sperimentazione e di elaborazione delle tecniche per la prevenzione e la sicurezza del lavoro in stretta connessione con l'evoluzione tecnologica degli impianti, dei materiali, delle attrezzature e dei processi produttivi.
- Ai sensi dell'art. 23 della Legge n. 833/78, i programmi di attività dell' "Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro" sono approvati:   Dal CIPE, su proposta del Ministro della Sanità.
- Ai sensi dell'art. 23 della Legge n. 833/78, l' "Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro" organizza la propria attività secondo criteri di:   Programmazione.
Ai sensi dell'art. 26 della Legge n. 833/78, da chi sono erogate le prestazioni sanitarie dirette al recupero funzionale e sociale dei soggetti affetti da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali?   Dalle Unità Sanitarie Locali attraverso i propri servizi.
Ai sensi dell'art. 28 della Legge n. 833/78, le farmacie private sono legate al Servizio Sanitario Nazionale:   Da un rapporto convenzionale.

Secondo l'art. 19 della Legge n. 833/78, ai cittadini.....
  è assicurato il diritto alla libera scelta del medico e del luogo di cura nei limiti oggettivi dell'organizzazione dei servizi sanitari.
Secondo quanto riportato dalla Legge n. 833/78, la tutela della salute fisica e psichica deve avvenire nel rispetto...   della dignità e della libertà della persona umana
21) A norma dell'art. 20 della Legge n. 833/78, tra le attività di prevenzione attribuite alle Unità Sanitarie Locali rientra:
A) ****La profilassi degli eventi morbosi, attraverso l'adozione delle misure idonee a prevenirne l'insorgenza.
B) La ricerca scientifica medico-farmacologica.
C) La sperimentazione su cavie animali, svolta in appositi laboratori interni.
D) La cura delle malattie rare.

22) In base lla Legge n. 833/78, come vengono disciplinati i prezzi dei farmaci?
A) ****Con legge dello Stato, mediante una corretta metodologia per la valutazione dei costi.
B) Con regolamenti Regionali, mediante una corretta metodologia per la valutazione dei costi.
C) Sulla base di prontuari formulati dalle case farmaceutiche più rappresentative.
D) Da Circolari interministeriali, mediante la valutazione dei costi effettuata dalle stesse case farmaceutiche produttrici.

24) A  norma  dell'art. 21 della Legge n. 833/78, cosa fanno le Unità Sanitarie Locali per la tutela della salute dei lavoratori?
A) ****Organizzano propri servizi di medicina del lavoro anche prevedendo, ove non esistano, presidi all'interno delle unità produttive.
B) Organizzano uffici, all'interno delle unità produttive, formati da cinque lavoratori nominati dal sindacato più rappresentativo.
C) Organizzano ambulatori medico-chirurgici all'esterno di più unità produttive confinanti.
D) Organizzano appositi corsi di prevenzione ed attuano controlli diretti per mezzo dell'ufficio igiene dalla Provincia.

25) Chi dispone ai sensi della Legge n. 833/78, il trattamento sanitario obbligatorio per malattia mentale?
A) ****Il  Sindaco.
B) Dal Prefetto.
C) Dal Medico di famiglia.
D) Dal Presidente della Provincia.

26)   Ai sensi della Legge n. 833/78, come vengono disciplinate l'autorizzazione e la vigilanza sulle "Istituzioni sanitarie di carattere privato"?
A) ****Con Legge regionale.
B) Con Legge nazionale.
C) Con Regolamento del Ministero della Salute.
D) Con Regolamento del Ministero dell'Interno.

27) A norma  dell'art. 15 della Legge n. 833/78, il Comitato di gestione compie…..
A)**** tutti gli atti di amministrazione dell'Unità Sanitaria Locale.
B) alcuni atti di gestione delle Aziende ospedaliere.
C) tutti i controlli e le verifiche sull'operato dei medici generici.
D) tutti i controlli e le verifiche sull'operato degli infermieri.

28) Ai sensi dell'art. 42 della Legge n. 833/78, il riconoscimento del carattere scientifico degli Istituti di ricovero e di cura è effettuato  con:
A) ****Decreto del Ministro della Sanità di intesa con il Ministro della Pubblica Istruzione, sentite le Regioni interessate e la Conferenza  permanente Stato-Regioni.
B) Atto diretto del Presidente della Repubblica di intesa con il Presidente del Consiglio, sentito Il Ministro della Sanità.
C) Delibera di Giunta regionale di intesa con il Consiglio regionale, sentito l'Assessore regionale alla Sanità.
D) Decreto Legislativo del Governo di intesa con il Ministro della Pubblica Istruzione, sentite le Università italiane di medicina.

29) Ai sensi della Legge n. 833/78, gli accertamenti ed i trattamenti sanitari obbligatori sono disposti con provvedimento:
A) ****Del Sindaco, quale autorità sanitaria locale, su proposta motivata di un medico.
B) Del Presidente del Comitato dei garanti dell'U.S.L., su proposta motivata di un medico.
C) Del Coordinatore sanitario dell'U.S.L..
D) Dal Viceprefetto in via esclusiva.

30) Ai sensi della Legge n. 833/78, le funzioni in materia di igiene e medicina del lavoro e di vigilanza sulle farmacie sono proprie:
A) *****Delle Unità Sanitarie Locali.
B) Delle Regioni.
C) Delle Province.
D) Dei Tribunali ed in particolare al Giudice del lavoro.

Ai sensi dell'art. 33 comma 1 della Legge n. 833/78, gli accertamenti ed i trattamenti sanitari sono di norma:   Volontari.
Ai sensi dell'art. 36 della Legge n. 833/78, la legge regionale promuove la integrazione e la qualificazione sanitaria.....   degli stabilimenti termali pubblici, in particolare nel settore della riabilitazione.
Ai sensi dell'art. 42 della Legge n. 833/78, il riconoscimento del carattere scientifico degli Istituti di ricovero e di cura è effettuato con:   Decreto del Ministro della Sanità di intesa con il Ministro della Pubblica Istruzione, sentite le Regioni interessate e la Conferenza permanente Stato-Regioni.
- Ai sensi dell'art. 44 della Legge n. 833/78, chi accerta la necessità di convenzionare le istituzioni sanitarie private?   Il Piano Sanitario Regionale, tenendo conto prioritariamente di quelle già convenzionate.
- Ai sensi dell'art. 45 della Legge n. 833/78, i rapporti fra le Unità Sanitarie Locali e le Associazioni del volontariato ai fini del loro concorso alle attività sanitarie pubbliche:   Sono regolati da apposite convenzioni nell'ambito della programmazione e della legislazione sanitaria regionale.

Ai sensi dell'art. 46 della Legge n. 833/78, la mutualità volontaria:   E' libera.

31) In base all'art. 45 della Legge n. 833/78, i rapporti fra le Unità Sanitarie Locali e le Associazioni del volontariato ai fini del loro concorso alle attività sanitarie pubbliche:
A) ****Sono regolati da apposite convenzioni nell'ambito della programmazione e della legislazione sanitaria regionale.
B) Non possono essere regolati in quanto illegittimi.
C) Sono regolati da contratti privatistici di natura prettamente economica.
D) Sono regolati da accordi quadro estranei sia alla programmazione che alla legislazione sanitaria regionale.

32) Ai sensi dell'art. 7 della Legge n. 833/78, è delegato alle Regioni l'esercizio delle funzioni amministrative concernenti, tra l'altro:
A)**** I controlli sulla produzione e sul commercio dei prodotti dietetici, degli alimenti per la prima infanzia e la cosmesi.
B) I controlli sulla produzione, ma non sul commercio, dei prodotti dietetici, degli alimenti per la prima infanzia e la cosmesi.
C) I controlli sul commercio, ma non sulla produzione, dei prodotti dietetici, degli alimenti per la prima infanzia e la cosmesi.
D) I controlli sulla produzione e sul commercio dei prodotti dietetici e di cosmesi, ma non degli alimenti per la prima infanzia.

33) La formazione professionale e permanente nonché l'aggiornamento scientifico culturale del personale del Servizio Sanitario  Nazionale rientrano tra gli obiettivi della Legge n. 833/78?
A) ****Si, entrambi.
B) No.
C) Solo la formazione professionale e permanente del personale del Servizio Sanitario.
D) Solo l'aggiornamento scientifico culturale del personale del Servizio Sanitario.

34) In riferimento all’art. 13 della Legge n. 833/78, tutte le funzioni amministrative in materia di assistenza sanitaria ed ospedaliera, che non siano espressamente riservate allo Stato ed alle regioni, sono attribuite:
A) ****Ai Comuni.
B) Alle Province.
C) Alle Comunità Montane.
D) Alle Prefetture.

35) A norma dell'art. 7 della Legge n. 833/78, le Regioni provvedono all'approvvigionamento di sieri e vaccini necessari per le   vaccinazioni in base ad un programma concordato:
A) ****Con il Ministero della Sanità.
B) Con il Ministero del Lavoro.
C) Con l'AGENAS.
D) L'Azienda sanitaria di riferimento

36) Ai sensi dell'art. 10 della Legge n. 833/78, i Comuni, singoli o associati, articolano le Unità Sanitarie Locali in:
A) ****Distretti sanitari di base, quali strutture tecnico-funzionali per l'erogazione dei servizi di primo livello e di pronto intervento.
B) Collegi sanitari di base, quali strutture consultive per l'assistenza territoriale.
C) Raggruppamenti sanitari di eccellenza, quali strutture sperimentali per la ricerca sanitaria.
D) Organi sanitari di supporto, quali strutture di assistenza tecnica per l'erogazione dei servizi di secondo livello.

37) In riferimento a quanto riportato dalla Legge n. 833/78 l'Istituto Superiore di Sanità può chiamare a collaborare Istituti privati per svolgere l'attività di ricerca?
A)**** Si, quelli di riconosciuto valore scientifico.
B) No.
C) Si, ma solo se non appartengono al territorio dello Stato.
D) Si, ma solo in ambito non sanitario.

38) ****Ai sensi dell'art. 46 della Legge n. 833/78, la mutualità volontaria:
A) ****E' libera.
B) Non è libera.
C) Non è assolutamente praticabile.
D) Non esiste.

39) Nella Legge n. 833/78, in materia di Strumenti informativi, si afferma che i dati contenuti nel libretto sanitario personale.
A) ****sono rigorosamente coperti dal segreto professionale.
B) sono pubblici.
C) sono a disposizione di chiunque ne faccia richiesta anche se non legittimato.
D) non possono essere conservati in nessun modo.

40) Secondo quanto riportato dalla Legge n. 833/78, la tutela della salute fisica e psichica deve avvenire nel rispetto…
A) ****della dignità e della libertà della persona umana.
B) della dignità della persona umana ma non della sua libertà.
C) della libertà della persona umana ma non della sua dignità.
D) dell'interesse dei privati piuttosto che dei soggetti pubblici.

- Ai sensi dell'art. 47 della Legge n. 833/78, è fatto divieto di concedere al personale delle Unità Sanitarie Locali.....   compensi, indennità o assegni di qualsiasi genere e natura che modifichino direttamente o indirettamente il trattamento economico previsto con decreto del Presidente della Repubblica.
- Ai sensi dell'art. 48 della Legge n. 833/78, l'uniformità del trattamento economico e normativo del "personale sanitario a rapporto convenzionale" è garantita sull'intero territorio nazionale:   Da convenzioni, aventi durata triennale.
- Ai sensi dell'art. 49 della Legge n. 833/78, gli atti delle Unità Sanitarie Locali, per i quali non è stata indicata idonea copertura finanziaria, sono:   Nulli di diritto.
Chi, ai sensi della Legge n. 833/78, disciplina l'istituzione di servizi a struttura dipartimentale che svolgono funzioni preventive, curative e riabilitative relative alla salute mentale.   La Legge regionale, nell'ambito dell'Unità Sanitaria Locale e nel complesso dei servizi generali per la tutela della salute.

41) A norma  dell'art. 49 della Legge n. 833/78, gli atti delle Unità Sanitarie Locali, per i quali non è stata indicata idonea copertura  finanziaria, sono:
A) ****Nulli di diritto.
B) Validi comunque.
C) Invalidi per prassi.
D) Annullabili ad personam.

42) A norma  della Legge n. 833/78, tra le Regioni e gli Enti di ricerca, i cui organi svolgano attività finalizzata agli obiettivi del servizio   sanitario nazionale, possono essere:
A)**** Stipulate convenzioni finalizzate a disciplinare l'erogazione, da parte di tali organi, di prestazioni sanitarie a livello preventivo,   assistenziale e riabilitativo.
B) Stipulati accordi quadro finalizzati a regolamentare la sperimentazione sugli animali.
C) Stipulati esclusivamente contratti per la regolamentazione dei loro rapporti di natura economica.
D) Stipulati cartelli per il monopolio, da parte di tali organi, delle prestazioni sanitarie a livello preventivo, assistenziale e riabilitativo.

43) In riferimento alla Legge n. 833/78, l'Istituto Superiore di Sanità è:
A) ****Organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale dotato di strutture e ordinamenti particolari e di autonomia scientifica.
B) Organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale dotato di strutture e ordinamenti particolari ma non di autonomia scientifica.
C) Organo burocratico-amministrativo del Servizio Sanitario Privato.
D) Organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Privato dotato di strutture e ordinamenti particolari ma non di autonomia scientifica.

44) Ai sensi dell'art. 14 della Legge n. 833/78, l'ambito territoriale di attività di ciascuna Unità Sanitaria Locale è delimitato:
A) ****In base a gruppi di popolazione.
B) In base alle malattie più ricorrenti.
C) In base al numero dei laureati in discipline medico-sanitarie.
D) In base allo stato di salute dei cittadini e dei trasporti pubblici.

45) A norma  dell'art. 23 della Legge n. 833/78, i programmi di attività dell' "Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro"   sono approvati:
A) ****Dal CIPE, su proposta del Ministro della Sanità.
B) Dall'AGENAS, su proposta del Ministro dell'Interno.
C) Dal Governo, su proposta dei Sindaci.
D) Dalla CONSOB, su proposta delle organizzazioni sindacali.

46) Da chi dipende L'Istituto Superiore di Sanità ai sensi della Legge n. 833/78?
A) ****Dal Ministero della Salute.
B) Dal Ministero dell'Ambiente.
C) Dal Ministero del Tesoro.
D) Dal Ministero dell'Interno

47) Ai sensi dell'art. 33 comma 1 della Legge n. 833/78, gli accertamenti ed i trattamenti sanitari sono di norma:
A) ****Volontari.
B) Obbligatori.
C) Motivati.
D) Condizionati.

48) A norma dell'art. 15 della Legge n. 833/78, gli organi della Unità Sanitaria Locale sono:
A)**** L'Assemblea generale, il Comitato di gestione e il Collegio dei revisori.
B) L'Assemblea ordinaria, il Comitato di controllo e la Corte dei conti.
C) Il Consiglio di amministrazione, l'Assemblea dei soci e il Collegio sindacale.
D) Il Consiglio di amministrazione, il Comitato di controllo e il Collegio sindacale

49) A norma dell'art. 15 della Legge n. 833/78, se l'ambito territoriale dell'Unità Sanitaria Locale coincide con quello del Comune, la sua   Assemblea generale è costituita:
A)  ****Dal Consiglio comunale.
B)  Dalla Giunta regionale.
C) Dal Prefetto.
D) Dall'Assessorato alla sanità della Provincia.

50) A norma dell'art. 36 della Legge n. 833/78, la legge regionale promuove la integrazione e la qualificazione sanitaria.....
A)**** degli stabilimenti termali pubblici, in particolare nel settore della riabilitazione.
B) degli stabilimenti termali privati, in particolare nel settore della riabilitazione.
C) degli stabilimenti balneari pubblici, in particolare nel settore ludico per anziani.
D) degli stabilimenti balneari pubblici, in particolare nel settore ludico per bambini.

- Chi, ai sensi della Legge n. 833/78, può emettere ordinanze di carattere contingibile e urgente in materia di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria?   Il Ministro della Sanità, con efficacia estesa all'intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni.
Chi, ai sensi dell'art. 16 della Legge n. 833/78, stabilisce le norme per il riordino dei servizi veterinari a livello regionale nell'ambito di ciascuna unità sanitaria locale?   La Legge regionale.
Come, ai sensi dell'art. 51 della Legge n. 833/78, vengono ripartite tra tutte le Regioni italiane le somme stanziate con il Fondo Sanitario Nazionale?   Con Delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE).
Ai sensi dell'art. 51 della Legge n. 833/78, qual è il fondo destinato al finanziamento del Servizio Sanitario Nazionale?   Il Fondo Sanitario Nazionale che viene determinato annualmente.
Secondo l'art. 19 della Legge n. 833/78, ai cittadini.....   è assicurato il diritto alla libera scelta del medico e del luogo di cura nei limiti oggettivi dell'organizzazione dei servizi sanitari.
- Ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 833/78, chi ha competenza in merito alle funzioni amministrative concernenti la coltivazione e la produzione di sostanze stupefacenti o psicotrope?   Lo Stato, fatti salvi gli altri casi stabiliti dalla legge.
- Ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 833/78, chi ha competenza in merito alle funzioni amministrative concernenti la determinazione di indici di qualità e di salubrità degli alimenti e delle bevande alimentari?   Lo Stato.
Sono di competenza dello Stato, secondo quanto riportato dall'art. 6 della Legge n. 833/78, le funzioni amministrative concernenti, tra l'altro...   i controlli sanitari sulla produzione dell'energia termoelettrica e nucleare e sulla produzione, il commercio e l'impiego delle sostanze radioattive

- Ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 833/78, chi ha competenza in merito alle funzioni amministrative concernenti la produzione, la registrazione e il commercio dei prodotti dietetici e degli alimenti per la prima infanzia?   Lo Stato.
Secondo quanto riportato dalla Legge n. 833/78, la tutela della salute fisica e psichica deve avvenire nel rispetto...   della dignità e della libertà della persona umana.

51) In riferimento ll'art. 27 della Legge n. 833/78, il libretto sanitario è custodito…..
A) *****dall'interessato e può essere richiesto solo dal medico nell'esclusivo interesse della protezione della salute dell'intestatario.
B) dall'Unità Sanitaria Locale e può essere richiesto solo dall'interessato o da chi esercita la potestà o la tutela.
C) dal medico e può essere richiesto solo dall'Unità Sanitaria Locale nell'esclusivo interesse della protezione della salute dell'intestatario.
D) dal medico e può essere richiesto solo dall'interessato nell'esclusivo interesse della protezione della salute della collettività.

52) Ai sensi della Legge n. 833/78, le prestazioni medico-generiche, pediatriche, specialistiche e infermieristiche vengono erogate:
A)***** Sia in forma ambulatoriale che domiciliare.
B) Esclusivamente in forma ambulatoriale.
C) Esclusivamente in forma convenzionale.
D) Sia in forma occasionale che previsionale.

53) A norma  della Legge n. 833/78, il "Libretto sanitario personale" è fornito gratuitamente a ciascun cittadino da parte:
A) ****Dell'Unità Sanitaria Locale.
B) Del Ministero della Salute.
C) Della Regione.
D) Del Comune.

54) Ai sensi dell'art. 16 della Legge n. 833/78, chi stabilisce le norme per il riordino dei servizi veterinari a livello regionale nell'ambito di  ciascuna unità sanitaria locale?
A) ****La Legge regionale.
B) Il Consiglio dei medici veterinari.
C) Il Sindaco in via esclusiva.
D) Il Regolamento provinciale.

55) A norma della Legge n. 833/78, a quali organi compete l'attuazione del Servizio Sanitario Nazionale?
A) ****Allo Stato, alle Regioni e agli Enti locali territoriali, garantendo la partecipazione dei cittadini.
B) Esclusivamente allo Stato, tramite i suoi organi periferici addetti al controllo sanitario.
C) Al Ministero della Salute, ai Comuni e alla Province, garantendo la partecipazione dei cittadini.
D) Esclusivamente al Ministero della Salute, tramite i suoi organi periferici addetti al controllo sanitario.

56) A norma  della Legge n. 833/78, gli assistiti possono ottenere dalle farmacie di cui sono titolari enti pubblici la fornitura di preparati  galenici e di specialità medicinali?
A) ****Si, se compresi nel prontuario terapeutico del Servizio Sanitario Nazionale e su presentazione di ricetta compilata dal medico  curante.
B) No.
C) Si, anche se non compresi nel prontuario terapeutico del Servizio Sanitario Nazionale.
D) Si sempre, anche senza presentazione di ricetta compilata dal medico curante.

57) In riferimento all'art. 19 della Legge n. 833/78, ai cittadini…..
A) ****è assicurato il diritto alla libera scelta del medico e del luogo di cura nei limiti oggettivi dell'organizzazione dei servizi sanitari.
B) non è assicurato in alcun modo il diritto alla libera scelta del medico e del luogo di cura.
C) è assicurato il diritto alla libera scelta del medico ma non del luogo di cura, indipendentemente dall'organizzazione dei servizi sanitari.
D) è assicurato esclusivamente il diritto alla libera scelta del luogo di cura, in quanto il medico è sorteggiato ed assegnato dalla Provincia

58)   Il Servizio Sanitario Nazionale è stato istituito in Italia:
A) ****Con la Legge 833 del 1978.
B) Con la Legge 348 del 1980.
C) Con la Legge 615 del 1979.
D) Con la Legge 267 del 2000.

59) Ai sensi della Legge n. 833/78, il Piano Sanitario Nazionale viene predisposto:
A) Dal Governo su proposta del Ministro della Sanità.
B) Dal Ministero della Sanità in piena autonomia.
C) Dal Consiglio Superiore della Sanità.
D) Dal Consiglio dei Ministri sentita l'AGENAS.

60) Ai sensi della Legge n. 833/78, gli utenti del Servizio Sanitario Nazionale sono iscritti:
A) ****In appositi elenchi periodicamente aggiornati presso l'Unità Sanitaria Locale nel cui territorio hanno la residenza.
B) In un elenco nazionale degli utenti del S.S.N.
C) In apposito registro degli utenti tenuto dalla Regione in cui hanno la residenza.
D) In apposito registro tenuto dal Comune in cui hanno la residenza.

Ai sensi dell'art. 7 della Legge n. 833/78, è delegato alle Regioni l'esercizio delle funzioni amministrative concernenti, tra l'altro:   I controlli sulla produzione e sul commercio dei prodotti dietetici, degli alimenti per la prima infanzia e la cosmesi.
- Ai sensi dell'art. 7 della Legge n. 833/78, le Regioni provvedono all'approvvigionamento di sieri e vaccini necessari per le vaccinazioni in base ad un programma concordato:   Con il Ministero della Sanità.
Ai sensi dell'art. 9 della Legge n. 833/78, l'Istituto Superiore di Sanità, in attuazione di un programma predisposto dal Ministro della sanità, organizza:   Corsi di specializzazione ed aggiornamento in materia di sanità pubblica per gli operatori sanitari con esclusione del personale tecnico-infermieristico
Il superamento degli squilibri territoriali nelle condizioni socio-sanitarie del paese rientra tra gli obiettivi del servizio sanitario nazionale in base alle disposizioni della Legge n. 833/78?   Si, sempre.
In base a quanto riportato dalla Legge n. 833/78 l'Istituto Superiore di Sanità può chiamare a collaborare Istituti privati per svolgere l'attività di ricerca?   Si, quelli di riconosciuto valore scientifico.

Da chi è disposto, ai sensi della Legge n. 833/78, il trattamento sanitario obbligatorio per malattia mentale?   Dal Sindaco.
- Da chi dipende L'Istituto Superiore di Sanità ai sensi della Legge n. 833/78?   Dal Ministero della Salute

61) Sono di competenza dello Stato, secondo quanto riportato dall'art. 6 della Legge n. 833/78, le funzioni amministrative concernenti, tra l'altro…
A) ****i controlli sanitari sulla produzione dell'energia termoelettrica e nucleare e sulla produzione, il commercio e l'impiego delle sostanze  radioattive.
B) i controlli sanitari sulla produzione dell'energia termoelettrica, ma non su quella nucleare.
C) i controlli sanitari sulla produzione dell'energia termoelettrica e nucleare ma non sulla produzione, il commercio e l'impiego delle sostanze radioattive.
D) i controlli sanitari sulla produzione e l'impiego delle sostanze radioattive ma non sul loro commercio.

62) Ai sensi della Legge n. 833/78, le regioni provvedono all'attuazione del Servizio Sanitario Nazionale in base:
A) ****Ai piani sanitari triennali, coincidenti con il triennio del piano sanitario nazionale.
B) Ai programmi sanitari annuali, non coincidenti con il triennio del piano sanitario nazionale.
C) Alle previsioni sanitarie biennali, coincidenti con il biennio del piano sanitario nazionale.
D) Alla pianificazione sanitaria decennale, coincidente con il decennio del piano sanitario nazionale



63) Ai sensi dell'art. 6 della Legge n. 833/78, chi ha competenza in merito alle funzioni amministrative concernenti la produzione, la  registrazione e il commercio dei prodotti dietetici e degli alimenti per la prima infanzia?
A) ***Lo Stato.
B) Le Aziende alimentari più grandi.
C) Il Ministero dell'Interno in via esclusiva.
D) Gli enti convenzionati in via esclusiva.


64) A chi spettano, secondo la Legge n. 833/78, i compiti di informazione scientifica sui farmaci e di controllo sull'attività di  informazione scientifica delle imprese titolari delle autorizzazioni alla immissione in commercio di farmaci?
A) ****Al Servizio Sanitario Nazionale.
B) Alle Prefetture.
C) Ai Comuni.
D) Alle Regioni

65) Come, ai sensi dell'art. 51 della Legge n. 833/78, vengono ripartite tra tutte le Regioni italiane le somme stanziate con il Fondo  Sanitario Nazionale?
A) ****Con Delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE).
B) Con Delibera di Giunta emanata da ciascuna Regione.
C) Con Decreto della Corte dei Conti.
D) Con Decreto della Commissione Nazionale per le Sanità e l'Ambiente (CONSAM)

66) A norma dell'art. 11 della Legge n. 833/78, le Regioni svolgono la loro attività secondo il metodo…..
A)**** della programmazione pluriennale e della più ampia partecipazione democratica, in armonia con le rispettive norme statutarie.  
B) della programmazione annuale e della più ampia partecipazione democratica, prescindendo dalle rispettive norme statutarie.
C) della programmazione decennale evitando qualsiasi tipo di partecipazione democratica.
D) della programmazione semestrale e della partecipazione democratica, in concorrenza con le norme statutarie.

67) Ai sensi della Legge n. 833/78, lo stato giuridico ed economico del personale delle Unità Sanitarie Locali è di regola disciplinato:
A) Secondo i principi generali e comuni del rapporto di pubblico impiego.
B) Secondo i principi generali e comuni del rapporto di impiego privato.
C) Secondo i principi generali e comuni del buon padre di famiglia.
D) Secondo i principi generali e comuni dettati dal Provveditorato di zona.

68) A norma  dell'art. 44 della Legge n. 833/78, chi accerta la necessità di convenzionare le istituzioni sanitarie private?
A) ****Il Piano Sanitario Regionale, tenendo conto prioritariamente di quelle già convenzionate.  
B) Il Piano Sanitario Nazionale, senza tener conto di quelle già convenzionate.
C) Il Regolamento provinciale, tenendo conto prioritariamente di quelle già convenzionate.
D) Il Regolamento comunale, senza tener conto di quelle già convenzionate.

69) A norma  dell'art. 5 della Legge n. 833/78, la funzione di indirizzo e coordinamento delle attività amministrative delle Regioni in   materia sanitaria spetta:
A) ****Allo Stato.
B) Alle Regioni stesse.
C) All'AGENAS.
D) Alla Corte dei Conti.

70) Ai sensi della Legge n. 833/78, la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività  
mediante:
A) ****Il Servizio Sanitario Nazionale.
B) Gli Ospedali pubblici e le Case di cura private.
C) I Servizi Sanitari delle singole regioni.
D) Mediante le strutture di cura private, in via esclusiva.

71) Ai sensi della Legge n. 833/78, chi determina gli ambiti territoriali delle Unità Sanitarie Locali?
A)**** La Regione.
B) La Provincia, sentiti i Comuni interessati.
C) Il Ministero della salute, sentite le Regioni.
D) Il Ministero dell'Interno.

72) Ai sensi dell'art. 48 della Legge n. 833/78, l'uniformità del trattamento economico e normativo del "personale sanitario a rapporto  convenzionale" è garantita sull'intero territorio nazionale:
A) *****Da convenzioni, aventi durata triennale.
B) Da accordi quadro, aventi durata annuale.
C) Da contratti pubblici, aventi durata decennale.
D) Dalla legge nazionale sul lavoro precario

73) Ai sensi dell'art. 9 della Legge n. 833/78, l'Istituto Superiore di Sanità, in attuazione di un programma predisposto dal Ministro della  
sanità, organizza:
A) ****Corsi di specializzazione ed aggiornamento in materia di sanità pubblica per gli operatori sanitari con esclusione del personale  
tecnico-infermieristico.
B) Corsi di specializzazione ed aggiornamento in materia di contabilità pubblica per i dirigenti sanitari.
C) Corsi di specializzazione ed aggiornamento in materia di sanità pubblica per il personale tecnico-infermieristico.
D) Corsi di addestramento in materia di sanità per gli operatori di cliniche private.

74) Ai sensi della Legge n. 833/78, tra le prestazioni di cura assicurate dalle Unità Sanitarie Locali sono previste:
A) ****L'assistenza medico-generica, specialistica ed infermieristica, l'assistenza ospedaliera e l'assistenza farmaceutica.
B) L'assistenza medico-generica e l'assistenza sociale, ma non l'assistenza ospedaliera.
C) L'assistenza medico-specialistica, l'assistenza sociale e l'assistenza economica nei casi di bisogno.
D) L'assistenza medico specialistica, ma non l'assistenza farmaceutica.

75) Ai sensi dell'art. 28 della Legge n. 833/78, le farmacie private sono legate al Servizio Sanitario Nazionale:
A) ****Da un rapporto convenzionale.
B) Da un contratto di comodato.
C) Da una concessione contratto.
D) Da una dipendenza diretta dal Ministero dei Rapporti con il Parlamento.

76) Ai sensi della Legge n. 833/78, come vengono definite le caratteristiche e disciplinata la immissione in commercio dei farmaci da  banco?
A) ****Da norme dettate con legge dello Stato.
B) Da regolamenti emanati da ciascuna Regione.
C) Da prontuari formulati dalle case farmaceutiche più rappresentative.
D) Da Circolari interministeriali.

77) Ai sensi dell'art. 47 della Legge n. 833/78, è fatto divieto di concedere al personale delle Unità Sanitarie Locali.....
A) ****compensi, indennità o assegni di qualsiasi genere e natura che modifichino direttamente o indirettamente il trattamento economico  
previsto con decreto del Presidente della Repubblica.
B) ferie, permessi o congedi di qualsiasi durata che modifichino direttamente o indirettamente il piano presenze definito con delibera del
Presidente della Giunta regionale.
C) compensi, indennità o assegni di qualsiasi genere e natura anche se non modifichino il trattamento economico previsto.
D) ferie, permessi o congedi di qualsiasi durata che modifichino i programmi personali dei Dirigenti e dei Direttori.

78)  Recita l'art. 1 del D.Lgs. n. 502/1992 che il Servizio Sanitario Nazionale assicura, attraverso le risorse finanziarie  pubbliche e in coerenza con i principi e gli obiettivi indicati dalla legge n. 833/1978, i livelli essenziali e uniformi di  assistenza, definiti....
A) Da ciascuna Regione.
B) ****Nel Piano Sanitario Nazionale.
C) Da ciascuna U.S.L. o Azienda ospedaliera.
79) ) Ai sensi dell’art.13 della L. 23.12.1978 n. 833 il Sindaco, in materia sanitaria:
A) Opera come organismo elettivo dell’AUSL
B) Opera come ufficiale di governo
C) Opera come autorità sanitaria locale

80) La  L.  n.  833/78  all’art.13  definisce  il  sindaco,  quale  autorità  sanitaria  locale.  Le  attribuzioni  che  il  Sindaco in tale veste esercita si sostanziano prevalentemente:
A) Nell’esercizio di un potere di ordinanza in materia igienico-sanitaria, può emettere ordinanze ordinarie,
ordinanze contingibili ed urgenti e atti d’urgenza
B) Può emettere esclusivamente ordinanze ordinarie
C) Può emettere solo atti d’urgenza.

81) La L. n. 833/1978 ha definitivamente abolito le Mutue?  
A) Si
B) No
C) Solo in parte

82)  Ai  sensi  della  L.  n.  833/1978,  le  funzioni  amministrative  concernenti  il  riconoscimento  terapeutico  delle acque minerali e termali sono di competenza:
A) Dei Comuni
B) Delle Provincie  
C) Dello Stato

83)  Il riordino della sanità ed il riassetto del Servizio Sanitario Nazionale avvengono con:
A)  Con la L. n. 833 del 23/12/1978
B)  Con D.lgs n. 502 del 30/12/1992
C)  Con la L. 445 del 20/10/1993

84)  Ai  sensi  della  L.  n.  833/1978,  la  USL  provvede  direttamente  alla  erogazione  di  prestazioni  di  riabilitazione?
A) Si
B) No
C) Si, ma solo per infortuni sul lavoro

85)  Secondo la L. 833/1978 le funzioni ammnistrative delegate alle regioni vengono:
A) Sub-delegate alle province
B) Sub-delegate ai comuni
C) Non vengono delegate

86) Quale delle seguenti norme ha introdotto il fondo perequativo nazionale?
A) L. 833/1978
B) Legge Costituzionale 3/2001
C) D.P.C.M. 19 maggio 1995







 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu