Crea sito

Quiz preselezione 681 -700 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quiz preselezione 681 -700

I quiz dei concorsi delle ASL 1° parte > Concorso ASL Oristano > Da 601 a 800
 

681 CHE COSA E’ UN PIANO DI ASSISTENZA?

A) E’ una modalità operativa finalizzata alla buona assistenza

B) E’ uno strumento fondamentale del processo assistenziale che contiene: la raccolta dati, l'analisi dei problemi, gli interventi da mettere in atto e la valutazione dell'assistenza per ogni paziente/cliente

C) E’ un elemento dell’assistenza

682 COS'È UN DIPARTIMENTO?

A) Una procedura tecnico – operativa per impostare una procedura complessa

B) Un reparto tradizionale che gestisce l’alta complessità operatoria

C) Una unità organizzativa per aree omogenee il cui fine è la gestione della complessità clinica e assistenziale

683 COSA SI INTENDE PER PRODUTTIVITÀ?

A) Il raggiungimento degli obiettivi senza l’analisi dei costi

B) È il rapporto tra output e input: la misura di quanto si è realizzato rispettivamente alle risorse impiegate

C) È il valore dei servizi/prodotti che si riesce a ottenere nell'unità di tempo definita

684 QUALI SONO LE MACROATTIVITA’ CHE FANNO CAPO AL DISTRETTO SANITARIO?

A) Preventive, vaccini, la chirurgia d'urgenza eseguita in day hospital e day surgery

B) Assistenza sanitaria di base, attività d'emergenza sanitaria territoriale, assistenza farmaceutica, assistenza integrativa, assistenza specialistica ambulatoriale, assistenza protesica: fornitura di protesi e ausili a favore di disabili fisici, psichici e sensoriali, assistenza territoriale ambulatoriale e domiciliare, assistenza programmata a domicilio (ADI, assistenza territoriale residenziale e semi-residenziale)

C) Tutte le attività di urgenza emergenza




685 QUALI SONO LE FUNZIONI DELL'OSPEDALE DI COMUNITÀ?

A) Prevalentemente orientate al ricovero di pazienti con patologie post acute, e in via di stabilizzazione, croniche in fase di riacutizzazione e/o pazienti in fase terminale che non richiedono un'assistenza ad elevata complessità medico – specialistica

B) Prevalentemente orientata al ricovero delle malattie rare

C) Prevalentemente legata al ricovero di interventi chirurgici di media e alta complessità

686 COME PUO' ESSERE DEFINITA L'ÉQUIPE?

A) Un gruppo di operatori che programmano incontri periodici per confronti su tematiche di interesse professionale

B) Un gruppo di operatori che rispettosi delle reciproche professionalità, operano senza dipendenza gerarchica e orientano il proprio intervento verso l'obiettivo di salute del cliente/utente

C) Un gruppo di operatori che condividono le strategie aziendali

687 QUAL'È LA STRUTTURA DEPUTATA ALL'ORGANIZZAZIONE DELL'ASSISTEN ZA INFERMIERISTICA DEL PAZIENTE?

A) Il Dipartimento di Prevenzione

B) Il Servizio delle Professioni Sanitarie

C) Il Controllo di gestione

688 IN AMBITO SANITARIO, CHE COSA E’ UNA PROCEDURA?

A) E’ una sequenza dettagliata e logica di atti che compongono una azione assistenziale

B) E’ un atto medico

C) E' una sequenza casuale di azioni che compongono un atto medico

689 CHE NOME POSSIAMO ATTRIBUIRE AD UNA UNITÀ ORGANIZZATIVA PER AREE OMOGENEE IL CUI FINE È LA GESTIONE DELLA COMPLESSITÀ CLINICA E ASSISTENZIALE?

A) Distretto

B) Ospedale di comunità

C) Dipartimento

690 DI QUALI ENTI STRUMENTALI SI AVVALE LA REGIONE PER RAGGIUNGERE I LIVELLI UNIFORMI DI ASSISTENZA SOCIO SANITARIA NEL PROPRIO TERRITORIO?

A) Del CIS e il sistema bancario

B) Delle Aziende Sanitarie Locali e le Aziende Ospedaliere

C) Del volontariato no profit






691 QUAL'È L'ARTICOLAZIONE ORGANIZZATIVA UTILIZZATA DALL'A ZIENDA SANITARIA LOCALE PER GARANTIRE L'ADI, L’ASSISTENZA NELLE RSA, L’ASSISTENZA SPECIALISTICA ECC. NEL TERRITORIO?

A) Il dipartimento di area critica

B) Il distretto

C) Il consiglio delle professioni sanitarie

692 QUAL E’ IL DOCUMENTO FONDAMENTALE PER UN’AZIENDA SANITARIA?

A) Il libro delle procedure e dei protocolli

B) La carta dei servizi

C) L’atto aziendale

693 QUAL'È L'ORGANISMO DELLE ASL SARDE CHE STABILISCE L'ACCESSO E LA D IMISSIONE DEGLI OSPITI IN UNA RSA?

A) L'Unità di Valutazione Territoriale (precedentemente l'Unità di Valutazione Geriatrica)

B) L'Unità di Valutazione Assistenziale Ospedaliera (precedentemente Unità Anziani)

C) L'unità di Valutazione nominata dall'Assessore Regionale alla Sanità

694 COS'È IL DAY HOSPITAL?

A) Una struttura sanitaria creata per gestire le patologie complesse

B) Una struttura ospedaliera che garantisce ricoveri diurni in forma programmata di durata inferiore alle 12 ore con erogazione di prestazioni multi professionali e specialistiche

C) Una struttura distrettuale che si occupa della gestione di patologie legate all'invecchiamento

695 QUALE FRA QUESTI È UN PRINCIPIO FONDAMENTALE DI RIFERIMENTO PER  L'ANALISI ETICA?

A) Il principio di non maleficenza

B) Il principio di ingiustizia

C) Il principio di salute

696 IN UNA STRUTTURA SOCIO SANITARIA, PER PROCESSO SI INTENDE:

A) L'assistenza diretta all'utente

B) Insieme finalizzato delle attività che portano al risultato di salute del destinatario

C) La condizione delle attività svolte



697 QUALE FRA QUESTE È LA GIUSTA DEFINIZIONE DI ETICA?

A) Quel sapere che aiuta la persona a capire quali sono i comportamenti più corretti da seguire

B) Quel sapere che ci consente di giudicare la moralità degli altri

C) E' un orientamento religioso

698 LA LEGGE 833 DEL 1978:

A) Istituisce il servizio sanitario Nazionale

B) Modifica il servizio sanitario nazionale

C) Istituisce gli enti ospedalieri

699 IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO, LE LINEE GUIDA SONO:

A) Tutte le attività uniformabili e standardizzabili che possono essere rese fisse e metodiche

B) L'indicazione di "chi fa che cosa"

C) Un insieme di raccomandazioni sviluppate sistematicamente, sulla base di conoscenze continuamente aggiornate e valide, redatte allo scopo di rendere appropriata un attività

700 CHE COSA SI INTENDE PER QUALITÀ PERCEPITA?

A) Seguire attentamente i carichi di lavoro valutabili dall'utente

B) La misura di quanto il servizio reso corrisponde alle aspettative del cliente/utente

C) Attenersi alle direttive dei superiori, rispettando le aspettative del paziente

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu