Crea sito

Selezione Regione Piemonte 18 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Selezione Regione Piemonte 18

Selezioni corsi O.S.S. > Regione Piemonte sezione A

 1

SEZIONE A
LEGGERE ATTENTAMENTE IL BRANO E RISPONDERE ALLE DOMANDE CHE
SEGUONO:

- Il segreto del Colosseo -

Da “ Altre storie “ di Gianni Rodari

Questa  è  una  storia  vera.  Un  passero  cresceva  in  casa  di  un  vigile  urbano  amico  mio.  Lo  aveva
trovato  per  terra  presso  il  capolinea  del  28  una  mattina  presto:  doveva  essere  caduto  dal  nido,
perché non sapeva volare. Il vigile lo portò a casa, lo nutrì, gli fece il nido in un vecchio kepì di
sughero, di quelli che i vigili portano d’estate. Lo chiamò Sasà e gli voleva un gran bene.
Anche il passero gliene voleva. Per esempio, se squillava il campanello e qualcuno entrava in casa,
il  passero  continuava  tranquillamente  a  fare  quel  che  stava  facendo:  passeggiare  sotto  il  tavolo,
becchettare in cucina, esplorare sotto i mobili; ma se entrava il vigile, il passero correva alla porta
cinguettando per dargli il benvenuto. Quando la famiglia andava a tavola, il passero s’accoccolava
vicino al piatto del vigile e gli beccava i piselli dello spezzatino.
Il vigile aveva un bambino di nome Roberto. Anche Roberto voleva bene al passero e il passero gli
voleva  bene,  ma  non  come  al  padre.  Una  mattina  Sasà  fu  trovato  morto  e  Roberto  scoppiò  in
lacrime.
-  Non  piangere  -  gli  disse  il  padre.  Ora  mettiamo  Sasà  in  questa  scatoletta.  Tu  sta  attento  che
nessuno lo tocchi, e dopo pranzo lo portiamo a seppellire. Alle due il vigile tornò dal suo lavoro;
pranzò con la famiglia poi, siccome aveva mezza giornata di libertà, prese Roberto per mano, si
mise in tasca la scatoletta con il povero Sasà e uscì. Prima però aveva involtato la scatoletta in un
robusto foglio di carta da zucchero e l’aveva legata con uno spago in croce.
- Vieni, - disse a Roberto.
- Dove lo portiamo? – domandò il bambino. – Al cimitero?
- No, là non ce lo lasciano mettere. E poi è un passero: sotto terra non ci starebbe bene.
- Allora dove?
-Vedrai, - disse il vigile.
Montarono su un filobus; scesero in centro; aspettarono un autobus e con questo arrivarono fino in
piazza del Colosseo. Roberto non aveva mai visto il Colosseo e gli parve così grande che non ci
stava negli occhi. Padre e figlio entrarono nel Colosseo, fecero il giro della vasta arena su cui un
tempo  combattevano  leoni  e  gladiatori,  salirono  sulla  prima  galleria  dove  c’è  il  palco
dell’imperatore, salirono sulla seconda galleria e poi sul terrazzino più alto. Di lassù si vedeva tutto
l’interno del Colosseo e si respirava un’aria così forte che dava le vertigini.
Il  vigile  si  guardò  attorno  per  assicurarsi  che  i  guardiani  non  lo  stessero  spiando;  poi  si  tolse  la
scatoletta di tasca, la infilò in una fenditura tra due massi e la ricoperse di terriccio e di calcinacci
grattati lì intorno.
Ogni  volta  che  vado  al  Colosseo  mi  fermo  a  guardare  i  turisti  di  tutto  il  mondo  che  scattano
fotografie  e  si  fanno  spiegare  dai  ciceroni  i  gladiatori,  i  leoni,  i  cristiani,  gli  imperatori,  e  via
dicendo.








  2
1.  Dove viene sepolto Sasà?

A)  In una fenditura tra due massi sul terrazzino più alto da dove si vede tutto l’esterno
del Colosseo
B)  In una fenditura tra due massi sul terrazzo meno alto da dove si vede tutto l’interno
del Colosseo
C)  In una fenditura tra due massi sul terrazzino più alto da dove si vede tutto l’interno
del Colosseo


2.  Tutte le volte che lo scrittore va al Colosseo  …..

A)  Si ferma a guardare i turisti di tutto il mondo che si fanno scattare fotografie dai
ciceroni e si fanno raccontare di Sasà, dei leoni…….
B)  Si ferma a guardare i turisti di tutto il mondo che scattano fotografie e si fanno
spiegare dai ciceroni i gladiatori, i leoni…….
C)  Si ferma a guardare i turisti di tutto il mondo che scattano fotografie dove è stato
sepolto Sasà e si fanno raccontare la sua storia dai ciceroni …….


3.  Chi sono i gladiatori?

A)  Particolari lottatori, famosi in epoca romana, il cui nome deriva dalla piccola spada
usata nei combattimenti
B)  Particolari lottatori, famosi in epoca romana il cui nome deriva dal piccolo elmo  
usato nei combattimenti
C)  Particolari lottatori, famosi in epoca romana il cui nome deriva dal piccolo scudo  
usato nei combattimenti


4.  Che cosa è un filobus?

A)  Un autoveicolo destinato al trasporto pubblico di persone , animali e loro bagagli
alimentato a gas
B)  Un filoveicolo destinato al trasporto pubblico di persone e loro bagagli alimentato ad
elettricità
C)  Un filoveicolo destinato al trasporto pubblico di persone e loro bagagli alimentato a
benzina


5.  Per andare fino in piazza del Colosseo, padre e figlio…..

A)  Prendono prima l’autobus, scendono in centro e aspettano il filobus fino a
destinazione
B)  Prendono prima il filobus, scendono in centro e aspettano l’autobus fino a
destinazione
C)  Prendono prima l’autobus e il filobus scendono, vanno a piedi fino in centro e poi a
destinazione


  3
6.  Che cosa non è il Colosseo?

A)  Una vasta arena dedicata ai combattimenti dei gladiatori
B)  Una vasta arena dedicata al culto dei morti
C)  Una vasta arena in cui si svolgono rappresentazioni di cacce


7.  Dove si trova il Colosseo

A)  A Firenze  
B)  A Milano
C)  A Roma


8.  Chi è Roberto?

A)  Il figlio del vigile
B)  Il figlio del custode
C)  Il figlio di Sasà


9.  Dopo aver pranzato, Roberto e il padre con in tasca la scatoletta che contiene il povero Sasà
si recano…

A)  Al Cimitero
B)  Al Colosseo
C)  Al Municipio


10. Che cosa non è la carta da zucchero?

A)  Un foglio di carta realizzata con la canna da zucchero
B)  Una tonalità di colore  
C)  Un foglio di carta azzurra per incartare lo zucchero


11. Cosa fa il papà di Roberto con un robusto foglio di carta da zucchero?

A)  Involta una scatoletta
B)  Involta una saponetta
C)  Involta una statuetta


12. Perché Roberto una mattina scoppia in lacrime?

A)  Perché muore il gladiatore
B)  Perché muore Sasà
C)  Perché muore l’imperatore


  4
13. Che cosa vuol dire accoccolarsi?

A)  Guardarsi
B)  Rannicchiarsi
C)  Ammalarsi


14. Quando la famiglia va a tavola e il passero s’accoccola  vicino al piatto del vigile, cosa
becca?

A)  I piselli dentro al piatto
B)  Lo spezzatino dentro al piatto
C)  Le briciole dentro al piatto


15. Quando squilla il campanello cosa fa Sasà se entra il vigile?

A)  Cinguetta correndo sotto i mobili per dargli il benvenuto
B)  Cinguetta correndo sopra il tavolo per dargli il benvenuto
C)  Cinguetta correndo alla porta per dargli il benvenuto


16. Sasà vuole un gran bene….

A)  Agli amici del vigile
B)  Al vigile  
C)  Agli amici di Roberto


17. Che cosa è un kepì?

A)  Un copricapo sportivo di forma cilindrica con visiera
B)  Un copricapo degli antichi romani di forma cilindrica con visiera
C)  Un copricapo militare di forma cilindrica con visiera


18. Il vigile prepara il nido al passerotto nel vecchio …..

A)  Kepì di cuoio
B)  Kepì di panno
C)  Kepì di sughero


19. Il vigile, dove trova il passero?

A)  Una mattina presto per terra, presso il capolinea del 27
B)  Una mattina presto per terra, presso il capolinea del 28
C)  Una mattina presto per terra, sotto una macchina presso il capolinea  


  5
20. Chi è un Vigile Urbano?

A)  Un cittadino che appartiene all’Arma dei Carabinieri
B)  Un cittadino che appartiene al Corpo dei Vigili del Fuoco
C)  Un cittadino che appartiene alla Polizia Municipale













































  6
SEZIONE B

RISPONDERE ALLE SEGUENTI DOMANDE DI LOGICA, MATEMATICA E CULTURA
GENERALE


21. Nei centri urbani il limite di velocità per i veicoli è pari a:

A)  60 km / h  
B)  70 km / h  
C)  50 km / h  


22. Con il termine “ limite di velocità “ si intende….  

A)  La velocità minima consentita dalla legge per i veicoli circolanti su strade ed
autostrade
B)  La velocità massima consentita dalla legge per i pedoni circolanti su strade ed
autostrade
C)  La velocità massima consentita dalla legge per i veicoli circolanti su strade ed
autostrade


23. CONCESSIONE sta a PERMESSO come CONCETTO sta a…

A)  CONCENTRATO
B)  PENSIERO
C)  CONTAMINATO


24. INESTRICABILE sta a INTRICATO come INDEFINIBILE sta a…  

A)  INDETERMINABILE
B)  INDELEBILE
C)  INDECENTE


25. Quale di queste parole non ha nulla a che fare con le altre: giogo, schiavitù, servitù,
sudditanza, gioia, dipendenza.

A)  Giogo
B)  Servitù
C)  Gioia


26. Quale di questi personaggi non ha nulla a che fare con gli altri?

A)  Golda Meir
B)  Margaret Thatcher
C)  Ingrid Bergman
27. Individuare l’abbinamento corretto che completa la frase: “ Lo ……. degli Indiani
d’America rappresenta uno dei più gravi ….. della storia dell’Umanità”

A)  Storia/ genocidi
B)  Sterminio/ genocidi
C)  Sterminio/ cicloni


28. Individuare l’abbinamento corretto che completa la frase: “Le piramidi per gli antichi …..
erano la garanzia dell’immortalità del loro …….”  

A)  Egizi / faraone
B)  Egizi / piramidi
C)  Piramidi / immortalità


29. Se un orologio segna le 13,50 e si aggiunge 1 ora e 30 minuti, e poi si sottraggono 17
minuti, che ora segnerà l’orologio?

A)  Le 15,03
B)  Le 15,06
C)  Le 16,03


30. Completare la seguente serie:   ……- BB344 - CC345 - DD346.

A)  -343AA
B)  -AA343
C)  -AA347

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu