Crea sito

Da 1 a 50 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 1 a 50

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Prevenzione

ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 1

1 QUALI SONO GLI ENTI TERRITORIALMENTE COMPETENTI AI QUALI DEVE ESSERE TRASMESSA LA NOTIFICA PRELIMINARE, AI SENSI DELL’ART. 99 DEL D.LGS. 81/2008?

A) La direzione provinciale del lavoro e l’ufficio tecnico del comune

B) L’azienda unità sanitaria locale e la direzione provinciale del lavoro

C) L’ufficio tecnico del comune e l’azienda unità sanitaria locale

2 GLI AUTOVEICOLI:

A) Ricadono sotto la responsabilità del datore di lavoro almeno per quanto riguarda la scelta e manutenzione

B) Sono sotto la piena responsabilità di chi li guida

C) Sono disciplinati solo da codice della strada e non sono coinvolti nella sicurezza sul lavoro.

3 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “PROBABILITÀ DI RAGGIUNGIMENTO DEL LIVELLO POTENZIALE DI DANNO NELLE CONDIZIONI DI IMPIEGO O DI ESPOSIZIONE AD UN DETERMINATO FATTORE O AGENTE OPPURE ALLA LORO COMBINAZIONE” SI RIFERISCE:

A) alla definizione di livello di sicurezza

B) alla definizione di pericolo

C) alla definizione di rischio

4 IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO PER LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI SI PUÒ COSÌ SINTETIZZARE:

A) Lavoratori Maschi > 18 anni: massimo peso = 45 Kg; Lavoratori Donne> 18 anni: massimo peso = 15 Kg

B) Lavoratori Maschi > 18 anni: massimo peso = 25 Kg; Lavoratori Donne> 18 anni: massimo peso = 15 Kg

C) Lavoratori Maschi > 18 anni: massimo peso = 35 Kg; Lavoratori Donne> 18 anni:massimo peso = 25 Kg

5 LE DISPOSIZIONI DI CUI AL TITOLO II NON SI APPLICANO:

A) ai mezzi di trasporto; ai cantieri temporanei o mobili; alle industrie estrattive; ai pescherecci; ai campi, ai boschi e agli altri terreni facenti parte di un’azienda agricola o forestale

B) Alle fabbriche con più di 200 dipendenti

C) agli stabilimenti balneari; alle aziende di produzione di manufatti; alle aziende con meno di 50 dipendenti

6 QUALI SONO LE CARATTERISTICHE MINIME CHE DEVONO AVERE I GABINETTI NELLE ATTIVITÀ STANZIALI?

A) nelle aziende che occupano lavoratori di sesso diverso in numero non superiore a dieci, è ammessa un’utilizzazione separata degli stessi gabinetti

B) nelle aziende che occupano lavoratori di sesso diverso in numero non superiore a cinque, è ammessa un’utilizzazione separata degli stessi gabinetti

C) Essere adeguati al numero dei lavoratori e comunque sempre distinti per sesso

7 IN BASE ALL'ART.90, COMMA 8 DEL D.LGS 81/08, IL COMMITTENTE O IL RESPONSABILE DEI LAVORI PUÒ SOSTITUIRE, IN QUALSIASI MOMENTO, IL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E IL COORDINATORE PER L'ESECUZIONE DEI LAVORI?

A) Si, in ogni caso

B) No, non ha questa facoltà

C) Si, solo se in possesso dei requisiti di cui all'art. 98 del D.lgs. 81/08

8 L'ESPOSIZIONE QUOTIDIANA PERSONALE DI UN LAVORATORE AL RUMORE PUÒ ESSERE CALCOLATA IN FASE PREVENTIVA FACENDO RIFERIMENTO AI TEMPI DI ESPOSIZIONE E AI LIVELLI DI RUMORE STANDARD INDIVIDUATI DA STUDI E MISURAZIONI LA CUI VALIDITÀ È RICONOSCIUTA:

A) dalla commissione prevenzione incendi

B) dalla commissione dei piani di sicurezza

C) dalla commissione prevenzione infortuni

9 COSTITUISCE OBBLIGO PER I LAVORATORI:

A) Segnalare immediatamente al datore di lavoro o al dirigente o al preposto qualsiasi difetto o inconveniente da essi rilevato nei DPI messi a loro disposizione

B) Provvedere personalmente a procurarsi dei DPI indicati dal datore di lavoro o dal dirigente o dal preposto

C) Riparare e proprie spese qualsiasi difetto o inconveniente da essi rilevato nei DPI messi a loro disposizione

10 SONO PREVISTI OBBLIGHI E SANZIONI PENALI A CARICO DEI LAVORATORI IN MATERIA DI PREVENZIONE E SICUREZZA?

A) No

B) Sì, ma solo per i casi in cui la negligenza del lavoratore porti a danni fisici alle persone

C) Sì

ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 2

11 QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI È FALSA?

A) Il titolare di un'impresa di manutenzione, riparazione e trasformazione delle navi è datore di lavoro

B) Il titolare di un’impresa portuale è datore di lavoro

C) Il comandante di una nave non è mai datore di lavoro in ambito portuale

12 IL TESSERINO DI RICONOSCIMENTO:

A) E’ obbligatorio per i lavoratori in tutte le attività condotte in appalto o subappalto

B) E’ obbligatorio per i soli lavoratori della azienda committente in modo che i lavoratori di eventuali imprese esterne possano identificarli

C) E’ obbligatorio per i lavoratori di qualsiasi attività lavorativa perché serve a identificare le persone

13 È CONSENTITO ESEGUIRE LAVORI NON ELETTRICI IN VICINANZA DI LINEE ELETTRICHE CON PARTI ATTIVE NON PROTETTE CON TENSIONI NOMINALI < 1000 V?

A) Non è mai consentito

B) È consentito a condizione che si adottino disposizioni organizzative e procedurali idonee a proteggere i lavoratori dai conseguenti rischi e comunque sempre a distanze superiore ai 3 metri

C) È consentito a condizione che siano effettuati a distanze superiore ai 3 metri

14 QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI NON È VERA RELATIVAMENTE AL D.LGS 758 DEL 1994?

A) Sono previste sanzioni per l’Inosservanza di disposizioni sul contratto di lavoro

B) Sono previste sanzioni per l’Inosservanza di disposizioni sull’orario di lavoro e sul lavoro straordinario

C) Sono previste sanzioni per l’Inosservanza di disposizioni sull’orario di lavoro ma non sul lavoro straordinario

15 QUALE NORMATIVA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALE A BORDO DI NAVI ITALIANE?

A) Il decreto legislativo 271/99 e il Codice della Navigazione

B) Solo il decreto legislativo 271/99

C) Il decreto legislativo 271/99 e, per quanto non diversamente disposto, il decreto 81/08 sia in acque italiane che estere

16 TRA LE VARIE PROFESSIONI SANITARIE, VI È QUALCUNA PER CUI È POSTO IL LIMITE DEL 60% DEL MONTE DEI CREDITI TRIENNALI OTTENIBILI ATTRAVERSO LA FAD?

A) Si, gli infermieri

B) No, con la determina del 7 febbraio 2013 la CNFC ha superato il limite di acquisizione di crediti ECM in modalità FAD

C) No, non vi è mai stato limite per alcuna professione sanitaria

17 – IN AMBITO MARITTIMO CHI ELABORA IL DOCUMENTO DI SICUREZZA?

A) L’armatore

B) Il titolare dell’impresa capo-commessa

C) Il Comandante

18 QUALE È LA DEFINIZIONE DI AGENTE BIOLOGICO?

A) Qualsiasi oggetto che potrebbe provocare infezioni, allergie o intossicazioni

B) Qualsiasi microrganismo anche se geneticamente modificato, coltura cellulare ed endoparassita umano che potrebbe provocare infezioni, allergie o intossicazioni

C) Qualsiasi persona portatrice di infezioni, allergie o intossicazioni

19 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, COSA SI INTENDE PER “SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI”?

A) complesso dei soggetti istituzionali che concorrono, con la partecipazione delle parti sociali, alla realizzazione dei programmi di intervento finalizzati a migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori

B) insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori

C) valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell'ambito dell'organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza

20 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, LA VIGILANZA SULL’APPLICAZIONE DELLA LEGISLAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO È SVOLTA:

A) Dalle rappresentanze sindacali aziendali

B) Dall’Unità Sanitaria Locale

C) Dal Ministero della Salute di concerto con il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 3

21 IL PSS (PIANO SOSTITUTIVO SICUREZZA) È REDATTO A CURA:

A) del progettista.

B) dell'appaltatore o del concessionario.

C) del direttore dei lavori.

22 IL DIRETTORE GENERALE NON È ELEGGIBILE A MEMBRO:

A) Dei consigli comunali, dei consigli provinciali, dei consigli e assemblee delle regioni e del Parlamento, salvo che le funzioni esercitate non siano cessate almeno centottanta giorni prima della data di scadenza dei periodi di durata dei predetti organi

B) Dei consigli comunali, dei consigli provinciali, dei consigli e assemblee delle regioni e del Parlamento, salvo che le funzioni esercitate non siano cessate almeno cinque anni prima della data di scadenza dei periodi di durata dei predetti organi

C) Dei consigli comunali, dei consigli provinciali, dei consigli e assemblee delle regioni e del Parlamento, salvo che non sia stata ottenuta una speciale deroga ad personam

23 A SEGUITO DI UN INCIDENTE MORTALE SUL LAVORO INTERVENGONO SICURAMENTE:

A) Gli Istituti di Vigilanza preposti (Ispettorato del Lavoro, ASL, Forze dell`Ordine)

B) I finanzieri

C) Gli avvocati

24 CHI REDIGE IL DOCUMENTO DI CUI ALL’ART.4 DEL D.LGS 626/64, ATTUALE ART.17 DEL D.LGS 81/08, PER LE PROVE A MARE DI NUOVE COSTRUZIONI?

A) Il Responsabile SSP

B) La Capitaneria di Porto

C) Il Datore di lavoro del cantiere navale

25 I LAVORI A CUI È VIETATO ADIBIRE LE DONNE IN GRAVIDANZA, PUERPERIO O ALLATTAMENTO SONO RIPORTATI:

A) nel D.L.gs. 81/08 e s.m.i.

B) Legge n. 300/70 (Statuto dei Lavoratori)

C) nel D.Lgs. 151/2001

26 L'ORDINE DI EVACUAZIONE DI UN EDIFICIO PUÒ ESSERE DATO:

A) Dal responsabile della struttura dopo avere valutato l'esistenza dell'effettivo pericolo

B) Soltanto dai Vigili del Fuoco

C) Da chiunque avvista una situazione di pericolo

27 IN QUALI DEI SEGUENTI CASI RISULTA MAGGIORE L’ENTITÀ DEL CANTIERE (MISURATA IN TERMINI DI “UOMINI-GIORNO”)?

A) Cantiere con durata di 100 giorni, impiego giornaliero di 3 operai dipendenti e 1 lavoratore autonomo

B) Cantiere con durata di 50 giorni, impiego giornaliero di 8 operai e 2 lavoratori autonomi

C) Cantiere con durata di 60 giorni, impiego giornaliero di 2 operai dipendenti

28 QUANDO NECESSITÀ TECNICHE AZIENDALI LO RICHIEDONO, L'ORGANO DI VIGILANZA COMPETENTE PER TERRITORIO PUÒ CONSENTIRE ALTEZZE MINIME INFERIORI A QUELLE PREVISTE AL PUNTO 1.2.1.1. DELL’ ALLEGATO IV:

A) si, e prescrivere che siano adottati adeguati mezzi di ventilazione dell'ambiente

B) no, in nessun caso

C) si, ma solo se lo prescrive il medico competente

29 NELL’AMBITO DELLA REALIZZAZIONE DI NUOVE COSTRUZIONI NAVALI SI APPLICA:

A) Solo il D.Lgs 81/08

B) Solo il D.Lgs 272/99

C) Il D.Lgs 81/08 e il D.Lgs 272/99 per le prove a mare

30 COSA SONO I DPI?

A) Dispositivi di protezione individuale

B) Dispositivi programmati di intervento

C) Dispositivi di intervento particolari

ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 4

31 IL NUOVO TESTO UNICO IN MATERIA DI SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO È

A) L`obbligo degli Enti aggiudicatori delle gare di appalto di valutare la congruità del valore economico delle offerte rispetto al costo del lavoro e a quello per la sicurezza, che é un costo `incomprimibile` e non può essere soggetto a ribasso d`asta

B) Il riordino della normativa in materia di manutenzione e sostituzione di macchinari, impianti, attrezzature di lavoro e dispositivi di protezione individuale e revisione dei requisiti, delle tutele, delle attribuzioni e delle funzioni dei soggetti all`interno del sistema di prevenzione aziendale

C) Composto da 306 articoli compresi in 13 titoli e 51 allegati

32 L'ATTIVITÀ DI CURARE LE CONDIZIONI DI RIMOZIONE DEI MATERIALI PERICOLOSI, SPETTA:

A) Al Committente o al Responsabile dei Lavori, previo, se del caso, coordinamento con il Datore di Lavoro

B) Al Datore di Lavoro, previo, se del caso, coordinamento con il Committente o il Responsabile dei Lavori

C) Esclusivamente al Coordinatore per l'Esecuzione dei Lavori

33 IN MATERIA DI LAVORO SOMMERSO ED IRREGOLARE, CHI PUÒ SOSPENDERE L’ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE?

A) Il personale ispettivo, INAIL e DPL

B) Qualunque Ufficiale di Polizia Giudiziaria che rilevi la flagranza dell’infrazione

C) Il personale ispettivo degli Organi di vigilanza del Ministero del lavoro della Salute e delle Politiche Sociali

34 L'OMISSIONE DI SOCCORSO È UN REATO CHE RIGUARDA:

A) Tutti i dipendenti del SSN

B) Tutti i professionisti sanitari

C) Tutti i cittadini

35 QUALE DI QUESTE DEFINIZIONI MEGLIO DESCRIVE IL CONCETTO DI “UOMINI-GIORNO”, RELATIVAMENTE ALLA MISURA DELL’ENTITÀ DI UN CANTIERE?

A) Somma delle giornate lavorative previste per la realizzazione dell’opera e prestate dai lavoratori, ad esclusione dei soli lavoratori autonomi

B) Somma delle giornate lavorative prestate dai lavoratori, anche autonomi, previste per la realizzazione dell’opera

C) Prodotto del numero di giorni in cui è prevista l’apertura del cantiere per il numero dei lavoratori impiegati nello stesso, ad esclusione di soli quelli autonomi

36 IL FUNZIONARIO NON AVENTE QUALIFICA DIRIGENZIALE PUÒ ESSERE CONSIDERATO DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.LGS. 81/08?

A) No, mai

B) Si, se risulta preposto ad un ufficio avente autonomia gestionale

C) Si, se risulta preposto in base a una specifica determinazione del dirigente

37 IN AMBITO MARITTIMO NEL CASO DI LAVORI DI BONIFICA AMIANTO A BORDO È OBBLIGATORIO:

A) Far evacuare la zona circostante l’imbarcazione

B) Inviare, prima dell’inizio dei lavori, notifica all’organo di vigilanza competente per territorio, ai sensi dell’art.250 del D.Lgs 81/08

C) Nominare un responsabile tecnico

38 AI SENSI DELL'ART.101, COMMA 3 DEL D.LGS 81/08, PRIMA DELL'INIZIO DEI LAVORI, L'IMPRESA ESECUTRICE TRASMETTE IL PROPRIO PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO:

A) Al Coordinatore per la Progettazione

B) All’impresa affidataria

C) Ai Responsabili della Sicurezza

39 QUALI FIGURE PROFESSIONALI, NEI CASI PREVISTI, IL COMMITTENTE O IL RESPONSABILE DEI LAVORI HA L'OBBLIGO DI NOMINARE?

A) Il responsabile per la sicurezza

B) Il coordinatore per la progettazione, e il coordinatore per l'esecuzione

C) Solo il coordinatore per l'esecuzione

40 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE È:

A) La persona designata dal datore di lavoro in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’art. 8 bis

B) La persona designata dai lavoratori, interna all’azienda, in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’art. 8 bis

C) La persona designata dal datore di lavoro e dal medico competente all’esterno dell’azienda in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’art. 8 bis


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 5

41 IL DIRETTORE DELLA STRUTTURA DI APPARTENENZA CON QUALIFICA DIRIGENZIALE ESERCITA IL POTERE DISCIPLINARE:

A) Sempre

B) Mai

C) Quando la sanzione da applicare è inferiore alla sospensione dal servizio con privazione della retribuzione fino a dieci giorni

42 IN QUALE DEI SEGUENTI AMBITI VIENE SUDDIVISA LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE?

A) Penale- civile - disciplinare

B) Amministrativa – tecnica- civile

C) Penale – amministrativa – tecnica

43 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “VALUTAZIONE GLOBALE E DOCUMENTATA DI TUTTI I RISCHI PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI PRESENTI NELL'AMBITO DELL'ORGANIZZAZIONE IN CUI ESSI PRESTANO LA PROPRIA ATTIVITÀ, FINALIZZATA AD INDIVIDUARE LE ADEGUATE MISURE DI PREVENZIONE E DI PROTEZIONE E AD ELABORARE IL PROGRAMMA DELLE MISURE ATTE A GARANTIRE IL MIGLIORAMENTO NEL TEMPO DEI LIVELLI DI SALUTE E SICUREZZA” SI RIFERISCE?

A) alla sorveglianza sanitaria

B) alla valutazione dei rischi

C) alla prevenzione

44 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, COSA SI INTENDE PER “SISTEMA DI PROMOZIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA”?

A) insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori

B) complesso dei soggetti istituzionali che concorrono, con la partecipazione delle parti sociali, alla realizzazione dei programmi di intervento finalizzati a migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori

C) valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell'ambito dell'organizzazione in cui essi prestano la propria attività, finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza

45 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “INSIEME DELLE PERSONE, SISTEMI E MEZZI ESTERNI O INTERNI ALL'AZIENDA FINALIZZATI ALL'ATTIVITÀ DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI PROFESSIONALI PER I LAVORATORI” SI RIFERISCE?

A) alla prevenzione

B) alla sorveglianza sanitaria

C) al servizio di prevenzione e protezione dai rischi

46 NEL D.LGS 758 DEL 1994 È PREVISTO L’ALLEGATO I DOVE VENGONO INDICATE LE NORME CUI FARE RIFERIMENTO PER IL CAPO II (ESTINZIONE DELLE CONTRAVVENZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA ED IGIENE DEL LAVORO). QUALE DELLE SEGUENTI NON È FRA LE NORME COMPRESE?

A) d.P.R. n. 303/96 (protezione sanitaria dei lavoratori del comparto telefonico)

B) Art. 16 della legge 9 dicembre 1977, n. 903 (parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro)

C) Art. 26, commi 2 e 3, della legge 17 ottobre 1967, n. 977 (tutela del lavoro dei fanciulli e degli adolescenti)

47 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SI INTENDE PER DISPOSITIVO DI PROTEZIONE INDIVIDUALE:

A) Qualsiasi attrezzatura di protezione individuale, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo

B) Qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo

C) Qualsiasi attrezzatura dei servizi di soccorso e di salvataggio, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo

48 CHI SONO I TERMINALISTI PORTUALI?

A) I soggetti privati che operano presso i pontili portuali

B) Tutte le imprese portuali

C) I concessionari di aree demaniali e banchine che svolgono operazioni portuali

ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 6

49 IN QUALE CASO E CON QUALI MODALITÀ È AMMESSA LA SOSPENSIONE DELLE SINGOLE LAVORAZIONI DA PARTE DEL CSE?

A) In caso di pericolo grave ed imminente, ma solo se direttamente riscontrato, e fino alla verifica degli avvenuti adempimenti da parte dell’impresa

B) Solo dopo il verificarsi di un incidente in cantiere con feriti.

C) Il CSE non ha nessuna facoltà di sospendere le singole lavorazioni

50 QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI È VERA RELATIVAMENTE ALLA ”ESTINZIONE DEL REATO” AI SENSI DELL’ART 24 DEL D.LGS 758 DEL 1994?

A) Trascorso un anno la contravvenzione si prescrizione anche se il contravventore non adempie a quanto impartito dall'organo di vigilanza

B) La contravvenzione si estingue se il contravventore adempie alla prescrizione impartita dall'organo di vigilanza nel termine ivi fissato e provvede al pagamento previsto

C) Il reato viene considerato comunque estinto anche se l’adempimento avviene in tempi maggiori e secondo modalità differenti a quelle prescritte

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu