Crea sito

Aiuto nella deambulazione senza ausili - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Aiuto nella deambulazione senza ausili

Procedure OSS > Bisogno di mobilizzazione

Aiuto nella deambulazione senza ausili

La deambulazione permette al paziente di spostarsi nell’ambiente, consente di soddisfare i propri bisogni e stimola la funzionalità di tutti i sistemi dell’organismo.
Ottenere l’autonomia nella deambulazione, è uno degli obiettivi più importanti per il paziente. Modalità e particolari vanno concordate con i fisioterapisti

1 operatore: paziente collaborante.
L’operatore aiuta il paziente ad alzarsi in piedi;
si aiuta l’assistito nella deambulazione, in particolare:
Camminandogli dietro, si sostiene la persona con le mani poste lateralmente al torace.
Camminandogli davanti, si sostiene la persona con le mani poste lateralmente al torace oppure offrendole gli avambracci come punto di appoggio;
Camminandogli al fianco; l’operatore sostiene il paziente prendendolo o facendosi prendere sottobraccio;
Si effettua il percorso prestabilito;riaccompagna l’assistito al letto/ poltrona, aiutandolo a posizionarsi.
In alcuni casi può essere utilizzata, su indicazione del fisioterapista, una cintura provvista di maniglia, per garantire una maggiore sicurezza al paziente.
Importante
L’operatore socio sanitario deve immediatamente far sedere il paziente al comparire di vertigini o di sensazioni di svenimento, proteggendolo da eventuali traumi.
Comunicare immediatamente all’infermiere la presenza nella deambulazione di sintomi come sudorazione profusa , pallore, nausea, vertigini.
Istruire il paziente riguardo l’importanza dell’utilizzo di calzature sicure dotate  di suola antisdrucciolo e assicurarsi che l’ambiente sia in ordine e che i pavimenti non siano scivolosi( umidi, o bagnati) prima di fare deambulare il paziente


 
Torna ai contenuti | Torna al menu