Crea sito

Pulizia del naso - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pulizia del naso

Procedure OSS > Bisogno di igiene personale

Pulizia del naso
Obiettivi:

Il naso non necessita solitamente di cure particolari , che sono invece indispensabili per persone in stato comatoso, dopo traumi cranici e per coloro che sono portatori di sonde nasali. L'igiene del naso migliora la capacità del paziente di respirare.
· Liberare le vie aeree superiori, e favorire l'eliminazione delle secrezioni in eccesso;
· Prevenire la formazione di croste;
· Prevenire l'irritazione della mucosa;
· Contribuire a mantenere le funzioni.
· Garantire il confort del paziente.

Indicazioni:

Su indicazione dell'infermiere.
Pazienti impossibilitati a soffiarsi il naso ( es: pazienti in stato di incoscienza).

Materiali:

· Garze sterili o salviette inumidite.
· Soluzione fisiologica.
· Guanti monouso.
· Fazzoletti di carta.
· Bacinella reniforme
· Crema lubrficante o vaselina .
· Telo di protezione.
· Cerotti in caso di presenza di sondino naso gastrico o sondino per ossigenoterapia.

Tecnica.

· Informare il paziente sulla procedura da effettuare. ( la persona non deve subire le prestazioni anche se è sicuramente non in grado di collaborare)
· Lavarsi le mani.
· Indossare i guanti monouso.
· Posizionare il paziente in una posizione idonea e confortevole, tale posizione  produce benessere alla persona e consente all'operatore di effettuare le attività di pulizia correttamente.
· Mettere il telo di protezione sul torace del paziente.
· Fare soffiare al paziente una narice dopo l'altra se è cosciente, allo scopo di rimuovere le secrezioni.
Se il paziente ha delle secrezioni secche nel naso , o è in stato di incoscienza.
- aprire la garza, rotolarla su se stessa a forma di cono, umidificare la punta della garza con soluzione fisiologica. Infililarla dolcemente nella narice e rotolarla su se stessa. Togliere dolcemente la garza osservandola, ricominciare se necessario.  ( In questo modo, oltre a favorire la rimozione, delle secrezioni si evitano i traumatismi alla mucosa nasale.
- Questo gesto può provocare uno starnuto, che contribuisce a liberare le vie respiratorie
- Se indicato dall'infermiere, sostituire i cerotti del SNG o del sondino per ossigenoterapia se presenti, se indicato dall'infermiere.
- Riposizionare il paziente in modo confortevole. Riordinare , disinfettare e riporre il materiale utilizzato ..
- Lavarsi le mani.


Trasmissioni all'infermiere.

· Cosa osservare e riferire al personale infermieristico.
· Durante le attività di pulizia del naso è possibile osservare l'eventuale presenza di:
· Secchezza della mucosa, o eccessiva secchezza delle secrezioni nasali.
· Presenza di sanguinamento dal naso (epistassi).
· Colore e odore del muco.
· Lesioni da grattamento.
· Croste.
· Comportamento del paziente:
· Il suo atteggiamento, difficoltà respiratoria; riduzione dell'odorato, dolore


Importante:

Questa cura va eseguita con cautela se il paziente ha una sonda nasale. In questo caso, la manovra deve essere indicata dall'infermiere .
Umidificare bene le secrezioni nasali, se necessario con soluzioni lubrificanti.
Effettuare la manovra con delicatezza, non strappare mai le secrezioni nasali.
Soffiare le narici una dopo l'altra, altrimenti il muco contenete microrganismi è respinto verso i seni e le trombe d'Eustachio. Rischiando di provocare delle infiammazioni.
Qualora il paziente dovesse starnutire , mettere il fazzoletto davanti al naso senza chiudere le narici.


 

SCHEDA DI VALUTAZIONE DEL CONCORSO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO


Igiene e cura della persona: IGIENE DEL NASO              

              
1   " Esegue il lavaggio sociale delle mani      IR
2   " Prepara il materiale occorrente:      
      Arcella      
     Garze o salviette monouso      
     Acqua o soluzione fisiologica      
     contenitore pulito per soluzione      
      Guanti monouso      
      solvente      
     Bricco con acqua calda (temperatura 43° - 46°)      
      Telo impermeabile      
      cerotto anallergico      
      Contenitore per rifiuti      
      Fonte luminosa      
3   " Identifica il paziente, si presenta, lo informa della procedura che si sta per eseguire e si accerta      che abbia compreso      
  " Valuta il livello di collaborazione,      IR
  " Garantisce la privacy e predispone l'ambiente al fine di effettuare liberamente le   manovre   
4   " Protegge la biancheria del letto con il telo impermeabile      IR
  " Dispone il materiale occorrente a portata di mano      
  " Indossa i guanti      
5   " Arrotola la garza formando un piccolo cono ed immergerla nella soluzione      
  " Elimina l'eccesso di liquido, e sollevando verso l'alto la punta del naso per visualizzarne le   
  cavità (ev. utilizzare la pila) introdurre delicatamente la garza con un movimento rotatorio   
  " Ripete l'operazione sostituendo ogni volta la garza sino alla completa pulizia di entrambe le   
  narici      
  " Avvolge l'asciugamano intorno alla testa e strofinare per asciugare capelli e cuoio capelluto   
        
6   " SONDINO NASO-GASTRICO     
  In caso di sonda endonasale:      
     Rimuovere il cerotto con il liquido solvente,      
     sfilare la sonda di 2 cm. mantenendone la presa fino al successivo fissaggio,      
     procedere con l'igiene della narice, detergendo anche il tratto visibile della sonda,   
     al termine riposizionare la sonda e fissarla con il cerotto precedentemente preparato   
      Riposiziona la persona assistita in modo confortevole      
7   " Smaltisce il materiale di rifiuto come da normativa vigente      
  " Provvede al riordino del materiale usato      
  " Rimuove i guanti      IR
  " Esegue il lavaggio sociale delle mani      
        
8   " Valuta la risposta del paziente alla procedura      
  " Registra nella documentazione infermieristica: la procedura eseguita e quanto altro degno di      nota.      

CERTIFICAZIONE

"  Analisi del retroterra teorico ( somministrazione test
finalizzato alla certificazione ).
"  Dimostrazione dell'apprendimento cognitivo,

gestuale e relazionale della tecnica infermieristica.
"  Valutazione dell'apprendimento: esecuzione della
tecnica con utilizzo della check list

IR= IRRINUNCIABILE. Con IR vengono identificati

gli step che devono essere necessariamente eseguiti

VALUTAZIONE

<18 insufficiente non esegue la tecnica.(proposta di percorso di recupero: tutorato personale finalizzato all'analisi dei bisogni formativi ed alla sistematizzazione delle conoscenze).

18 sufficiente- esegue la tecnica con modalità standard

21 discreto esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti

24 buono esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza
27 distinto esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza è capace di descrivere le complicanze
30 ottimo esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza è capace di descrivere le complicanze esegue la tecnica dimostrando
l'acquisizione di elevata capacità gestuale, cognitiva
LAP (livello accettabile di performance >=18/sufficiente )


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu