Crea sito

Eserciziario per OSS 7 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Eserciziario per OSS 7

DOMANDE & RISPOSTE > Inaspettate e imprevedibili > 3° Parte
 


Gestione dei disinfettanti( diluizione e conservazione)


Scopo:
Conservare , diluire e utilizzare correttamente i disinfettanti.
Evitare rischi per l’operatore.
Garantire l’efficacia dell’azione disinfettante.

Indicazioni.
Le indicazioni sulla modalità di diluizione, conservazione dei disinfettanti sono indicate dalle dite produttrici, quindi l’OSS dovrà conoscere alla perfezione il prodotto che utilizza leggendosi le informazioni riportate nel flacone. All’Oss è richiesto di conoscere i principi che permettono una conservazione in condizioni di sicurezza, di mantenere i prodotti sistemati in maniera corretta nei locali appositi, di segnalare la necessità di approvvigionamento.
Le indicazioni su quali disinfettanti utilizzare sono stabilite dal personale infermieristico, o secondo specifico protocollo del servizio.
Materiale occorrente.
Guanti ed altri eventuali dispositivi di protezione individuale come occhiali, camice o manicotti.
Contenitore di capacità tale da contenere la quantità totale della soluzione;
Contenitore per prendere la quantità esatta del disinfettante dalla confezione originale, ad esempio un cilindro da 1 litro graduato in millilitri;
Disinfettante
Solvente acqua fredda, preferibilmente bidistillata sterile o microbiologicamente controllata ( solo se richiesto) . Attenzione molti operatori utilizzano acqua calda convinti che le prestazioni del disinfettante siano migliori, questo non è assolutamente vero poiché il calore rende inattivo alcuni tipi di disinfettanti.

Tecnica di esecuzione
Diluizione:
Indossare i dispositivi di protezione individuale ( guanti, occhiali/visiera, camice, manicotti)
Stabilire la quantità di soluzione da preparare  ( es 10 litri).
Verificare le dosi consigliate dal produttore, calcolare il quantitativo della soluzione da utilizzare calcolata in percentuale.
Effettuare la diluizione avendo cura di rispettare i criteri su esposti.
Identificare la soluzione ottenuta con: il nome del disinfettante, la concentrazione, la data di preparazione.
Una volta preparate le soluzioni devono essere consumate entro 7 giorni , salvo altra  indicazione.
Riordinare il materiale usato.
Esempio di diluizione.
Riempire il secchio da dieci litri di acqua per 9.500 cc e aggiungervi 500 cc di disinfettante; oppure, qualora il contenitore sia di 10 litri e non ha ulteriore gradazione, riempire il secchio, togliere 500 cc di acqua e sostituirla con 500 cc di disinfettante;
In ambedue i casi otterremo correttamente 10 litri di soluzione disinfettante al 5 %.
Per 10 litri di soluzione totale /10000 cc di soluzione totale.
Soluzione al 1% = 100 cc disinfettante + 9900 cc di acqua.
Soluzione al 5 %= 500 cc disinfettante + 9500 cc di acqua.
Soluzione al 10 %= 1000 cc di disinfettante in 9000 cc di acqua.

Conservazione.
Ricordarsi che il prodotto disinfettante ha una scadenza quindi evitare di preparare grandi quantitativi se poi non verranno impiegati.
Il locale adibito alla conservazione di tali prodotti deve essere accessibile all’utenza, ben areato, con temperatura bassa, con armadi non utilizzati per altri materiali ( farmaci, antisettici).
E’ consigliabile contenitori di dimensioni piccole.
Tenere i prodotti nelle loro confezioni originali.
L’etichetta del prodotto non deve essere manomessa, integra, e perfettamente leggibile per eventuali comunicazioni in caso di incidente.
I contenitori devono essere chiusi dopo l’uso con i tappi originali allo scopo di non contaminare il prodotto.
Evitare di miscelare prodotti disinfettanti di tipologia diversa, o disinfettanti con detergenti.
I contenitori adibiti alla diluizione devono essere perfettamente puliti.

Veleni e sostanze infiammabili:
Prima del trasporto assicurarsi della tenuta del tappo e delle confezioni, è indicato l’impiego di carrelli e cassette per uno spostamento in sicurezza, i contenitori devono essere disposti in modo ordinato e non devono essere coricati.
Il tappo deve essere originale a perfetta tenuta.
I flaconi devono avere l’etichetta integra e ben leggibile.
La confezione deve essere quella originale, poiché  solo tale contenitore è stato studiato per contenere quella sostanza, acida o basica che sia.

Importante.
Tenere sempre a disposizione la scheda dei prodotti che si utilizzano.
Ricordarsi che prima di effettuare la disinfezione bisogna effettuare una buona pulizia.

Seguire alla lettera le modalità di utilizzo dei prodotti, concentrazione, conservazione, tempi di contatto, ecc.ecc….

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu