Crea sito

Pulizia delle orecchie - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pulizia delle orecchie

Procedure OSS > Bisogno di igiene personale

Pulizia delle orecchie
Obiettivi:

Mantenere pulite le orecchie al fine di salvaguardare l'udito. E' necessario valutare le condizioni dell'orecchio esaminando la parte anteriore e quella posteriore per evidenziare eventuale presenza di:
· Croste.
· Secrezioni.
· Cerume.
· Arrossamento.
Prevenire la comparsa di lesioni da irritazione.
Contribuire a prevenire l'insorgenza di infezioni.
Garantire il comfort del paziente.

Indicazioni

Pazienti impossibilitati a pulirsi le orecchie  ( es: pazienti in stato di incoscienza)

Materiale utile
Bacinella reniforme.
Guanti monouso.
Lembo di garza arrotolata e inumidita possibilmente acqua sterile..
(Non usare i bastoncini cotonati nella pulizia del padiglione auricolare, perché sospingono all'interno del canale il cerume e possono provocare lesioni)

Tecnica di esecuzione
(Questa cura può essere effettuata durante l'igiene quotidiana)
· Informare il paziente sulla procedura da svolgere, la persona non deve subire le prestazioni, anche se è sicuramente non in condizioni di collaborare.
· Lavarsi le mani.
· Indossare i guanti monouso.
· Posizionare il paziente in modo idoneo e confortevole:
· Posizione seduta, appoggiato.
· Posizione in decubito laterale.
· Tenere il padiglione dell'orecchio con una mano senza tirare troppo:
in dietro e di lato nell'adulto;
in dietro e in basso nel bambino;
· Queste posizioni permettono di raddrizzare la curvatura del condotto uditivo:.
· Utilizzando un lembo di garza arrotolata e inumidita possibilmente acqua sterile cominciare a pulire il padiglione, e poi il condotto uditivo esterno ( con movimenti rotatori).
· Cambiare il lembo di garza ogni volta che è necessario.
· Pulire l'altro orecchio allo stesso modo.
· Riposizionare il paziente in modo confortevole
· Disinfettare e riordinare il materiale utilizzato .

Trasmissioni all'infermiere:


Cosa osservare e riferire al personale infermieristico:
Durante le attività di pulizia delle orecchie è possibile osservare l'eventuale presenza delle seguenti manifestazioni:
Comportamento del paziente: il suo atteggiamento, il suo grado di autonomia, le sue parole.
· Sanguinamento.
· Presenza di secrezioni abbondanti.
· Desquamazione della cute,
· Arrossamenti;
· Secrezioni.
· Lesioni da trattamento.
· Prurito.
· Difficoltà uditiva;
· Dolore.

Importante:
Non utilizzare mai oggetti duri o appuntiti per pulire le orecchie.
I bastoncini di cotone vanno usati con molta cautela in quanto se spinti troppo profondamente rischiano di perforare il timpano o di portare il cerume in fondo all'orecchio, è preferibile usare un lembo di garza arrotolato .


 



Igiene e cura della persona: IGIENE DELL'ORECCHIO               

              
1   " Esegue il lavaggio sociale delle mani   IR
2   " Prepara il materiale occorrente:   
         Arcella   
        Garze o salviette monouso   
         Acqua   
         Olio di vaselina   
         Detergente   
         Guanti monouso   
        Bricco con acqua calda (temperatura 43° - 46°)   
         Telo impermeabile   
         Contenitore per rifiuti   
         Fonte luminosa   
3   " Identifica il paziente, si presenta, lo informa della procedura che si sta per eseguire e si accerta   
     che abbia compreso   
  " Valuta il livello di collaborazione,   IR
  " Garantisce la privacy e predispone l'ambiente al fine di effettuare liberamente le manovre   
4   " Protegge la biancheria del letto con il telo impermeabile e fare assumere la posizione decubito   IR
     supino   
  " Dispone il materiale occorrente a portata di mano su di un carrello   
  "   Indossa i guanti   
5   "   Esegue l'igiene del padiglione auricolare con garza inumidita e detergente.   
  " Asciuga e pulisce il condotto uditivo: arrotolare una garza formando un piccolo cono e   
     immergerlo nell'acqua   
  " Elimina l'eccesso di liquido e, afferrando superiormente il padiglione auricolare e facendo una   
     lieve trazione verso l'alto e indietro, introdurre delicatamente la garza con movimento   
     rotatorio(la rimozione delle secrezioni avviene grazie al movimento dall'interno verso   
     l'esterno)   
  " Ripete l'operazione sostituendo ogni volta la garza sino alla completa pulizia di entrambe le   
     orecchie   
  " Asciuga i condotti uditivi esterni con garze asciutte procedendo nello stesso modo   
  " Nel caso di presenza di abbondante cerume o incrostazioni utilizzare l'olio di vaselina,   
     lasciandolo agire alcuni minuti prima dell'igiene   
  "   Riposiziona la persona assistita in modo confortevole   
6   "   Smaltisce il materiale di rifiuto come da normativa vigente   
  "   Provvede al riordino del materiale usato   
  "   Rimuove i guanti   IR
  "   Esegue il lavaggio sociale delle mani   
7   "   Valuta la risposta del paziente alla procedura   
  " Registra nella documentazione infermieristica: la procedura eseguita e quanto altro degno di         nota.   

CERTIFICAZIONE
"  Analisi del retroterra teorico ( somministrazione test finalizzato alla certificazione ).
"  Dimostrazione dell'apprendimento cognitivo, gestuale e relazionale della tecnica infermieristica.
"  Valutazione dell'apprendimento: esecuzione della tecnica con utilizzo della check list

IR= IRRINUNCIABILE. Con IR vengono identificati gli step che devono essere necessariamente eseguiti


VALUTAZIONE

<18 insufficiente non esegue la tecnica.(proposta di percorso di recupero: tutorato personale finalizzato all'analisi dei bisogni formativi ed alla sistematizzazione delle conoscenze).

18 sufficiente- esegue la tecnica con modalità standard

21 discreto esegue la tecnica con modalità standard, è
capace di motivare i gesti

24 buono esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza
27 distinto esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza è capace di descrivere le complicanze
30 ottimo esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza è capace di descrivere le complicanze esegue la tecnica dimostrando
l'acquisizione di elevata capacità gestuale, cognitiva LAP (livello accettabile di performance >=18/sufficiente )



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu