Crea sito

Preparazione del materiale per la sterilizzazione - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Preparazione del materiale per la sterilizzazione

Procedure OSS > Gestione del materiale sterile

Preparazione del materiale per la sterilizzazione.


Obiettivi.
Decontaminare e pulire gli strumenti metallici e in plastica riutilizzabili prima delle operazioni di sterilizzazione.

Materiale:
Disinfettante.
Dispositivi di protezione individuale: guanti ( preferibilmente di gomma robusta), occhiali/visiera, camice/ manicotti.
Materiale per la diluizione del disinfettante

Tecnica.
· Indossare i dispositivi di protezione individuale.
· Preparare la soluzione disinfettante diluita.
· Immergere i dispositivi riutilizzabili, dopo l'uso, e lasciarli in immersione per almeno 10 minuti ( o secondo quanto indicato dalla ditta produttrice del disinfettante)
· Sciacquare in acqua corrente e procedere con le operazioni di lavaggio con detergente enzimatico, se non è previsto il lavaggio automatico in centrale di sterilizzazione.
· Eliminare la soluzione decontaminante.
· Asciugare il materiale.
· Registrarlo nella bolla di accompagnamento alla centrale di sterilizzazione.

Comunicazioni:
Trasmissioni all'infermiere.
Presenza di materiale rotto o alterato.
Mancanza di materiale.

Importante:
Prima di procedere alla sterilizzazione dei dispositivi medici riutilizzabili (strumenti chirurgici e similari) è necessario procedere alla decontaminazione.
La decontaminazione è parte integrante della sterilizzazione, è un processo che utilizza metodi fisici e/o chimici per inattivare, distruggere o rimuovere organismi patogeni dalla superficie di uno strumento, è finalizzata alla protezione degli operatori durante le manovre di ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili.
Questa fase è resa obbligatoria dalla normativa :
D.M. 28 settembre 1990 Articolo 2
Eliminazione di aghi e di altri oggetti taglienti
L'eliminazione degli aghi e degli altri oggetti taglienti, utilizzati nei confronti di qualsiasi paziente, deve avvenire con cautele idonee ad evitare punture o tagli accidentali. In particolare gli aghi, le lame di bisturi e gli altri strumenti acuminati o taglienti monouso non debbono essere rimossi dalle siringhe o da altri supporti né in alcun modo manipolati o rincappucciati, ma riposti, per l'eliminazione, in appositi contenitori resistenti alla puntura.
I presidi riutilizzabili devono, dopo l'uso, essere immediatamente immersi in un disinfettante chimico di riconosciuta efficacia sull'HlV prima delle operazioni di smontaggio o pulizia, da effettuare come preparazione per la sterilizzazione.
D.L. 626/94 e relativo all'attuazione delle Direttive CEE riguardanti il miglioramento della sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro.







 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu