Crea sito

Test da 251 a 300 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Test da 251 a 300

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Fisioterapista
 

N.B. I seguenti quiz appartengono alla banca dati dei test per fisioterapisti, molti di questi vengono proposti anche agli infermieri e operatori socio sanitari
Le risposte ai seguenti quesiti sono state elaborate da Francesco Bianco



251 IL CORSETTO DI MILWAUKEE È PARTICOLARMENTE INDICATO NELLE SCOLIOSI:

A) Dell’adulto

B) Infantili


C) Adolescenziali

252 NELLA VALUTAZIONE ISOCINETICA:

A) Bisogna sempre iniziare dal lato leso

B) Si deve sollecitare solo ad alte velocità angolari

C) Bisogna sempre iniziare dal lato sano

253 IN APPOGGIO MONOPODALE, LA STABILIZZAZIONE ORIZZONTALE DEL BACINO DERIVA DAL SINERGISMO DI:

A) Muscoli ischio-crurali, otturatore interno, grande gluteo

B) Muscoli piccolo gluteo, medio gluteo, tensore della fascia lata

C) Muscoli tensore della fascia lata, grande gluteo




254 LA TERAPIA CON ULTRASUONI PUÒ ESSERE SOMMINISTRATA:

A) A contatto diretto e testina mobile o fissa, ad immersione in acqua

B) A contatto diretto

C) Senza alcuna precauzione

255 NELL’ESECUZIONE DELLE MANOVRE MASSOTERAPICHE SI SEGUE SEMPRE LA DIREZIONE:

A) Centrifuga

B) Centripeta

C) Non esiste una direzione preferenziale

256 LA T.E.N.S. SI PREFIGGE:

A) Di ricostituire il muscolo ipotrofico

B) Un’azione antalgica stimolando con elettrodi a placca i punti di iperalgesia e le zone di irradiazione del dolore

C) Un’azione tonico-trofica

257 QUALE MOVIMENTO È PIÙ AMPIO A LIVELLO LOMBARE?

A) La rotazione

B) L’estensione

C) La flessione

258 COSA SI INTENDE COMUNEMENTE PER ESERCIZIO MUSCOLARE “ECCENTRICO” ?

A) Movimenti rotatori degli arti secondo traiettorie ellissoidali

B) Movimenti in cui il muscolo, pur contratto, viene allungato da forze esterne

C) Movimenti liberamente inventati dal soggetto, per stimolare la creatività

259 COS’È L’IPERCIFOSI DORSALE?


A) Un’alterazione posturale sul piano sagittale

B) Un’alterazione posturale sul piano frontale

C) Sempre dolorosa

260 IN CHE COSA CONSISTE L’ESERCIZIO ISOCINETICO?

A) Nel potenziamento muscolare con movimenti con velocità rotatoria

B) Nel far ruotare leve cui viene imposta velocità rotatoria costante, quale che sia la forza applicata dal soggetto

C) Nell’eseguire un numero di ripetizioni pari a quello oltre cui supera la soglia anaerobica del soggetto

261 NELLE DISTRAZIONI MUSCOLARI, GLI ULTRASUONI POSSONO ESSERE UTILIZZATI:

A) Esclusivamente per contenere l’edema

B) Solo per accelerare la riparazione tissutale

C) Sia per contenere l’edema sia per la riparazione tissutale

262 IL SEGNO DEL TASTO DI PIANOFORTE È PRESENTE:

A) Nelle lussazioni acromion-claveari

B) Nelle fratture dell’estremo distale della clavicola

C) Nelle lussazioni sterno-claveari

263 GLI ESERCIZI MOTORI IN CATENA CINETICA APERTA:

A) Non sono mai indicati nella riabilitazione di un paziente sottoposto ad intervento di protesi d’anca

B) Possono essere eseguiti solo su apposite macchine che rendano il movimento isocinetico

C) Sono quelli in cui il segmento esercitato si muove rispetto al baricentro corporeo, mentre quest’ultimo resta fermo rispetto all’ambiente

264 IL MUSCOLO SOVRASPINATO È FUNZIONALMENTE:

A) Estensore del braccio

B) Abduttore del braccio

C) Flessore del braccio

265 NELLA MOBILIZZAZIONE PASSIVA IN RILASCIAMENTO DI UN’ARTICOLAZIONE, NON BISOGNA MAI SUPERARE:

A) L’escursione fisiologica

B) I 90 gradi

C) I 120 gradi

266 NEL POST-OPERATORIO DELLE FRATTURE DI COLLO FEMORE TRATTATE CON ARTROPROTESI, NON È INDICATO:

A) Esercizi isometrici per i glutei

B) Esercizi isometrici per il quadricipite

C) Incrociare le gambe

267 DOVE SI LOCALIZZA LA RIZOARTROSI?

A) Al coccige

B) Nelle interfalangee prossimali

C) Nella trapezio-metacarpale


268 LA DISTRAZIONE MUSCOLARE:

A) Non si verifica nei soggetti anziani

B) Si verifica quasi sempre a livello della giunzione muscolo-tendinea

C) Si verifica quasi sempre a livello del ventre muscolare

269 IN UN GOMITO RIGIDO POST-TRAUMATICO È CONTROINDICATA:

A) La T.E.N.S.

B) La mobilizzazione passiva forzata

C) La meccanoterapia

270 UN PAZIENTE CON POSTUMI DI INTERVENTO PER FRATTURA DELL’ANCA SINISTRA DEVE CAMMINARE CON CARICO PARZIALE SULL’ARTO OPERATO. SE UTILIZZA UN BASTONE, IL PAZIENTE VERRÀ ISTRUITO AD UTILIZZARLO:

A) A sinistra

B) Alternando destra e sinistra

C) A destra

271 GLI ESERCIZI DI CODMAN SONO STATI IDEATI PER PATOLOGIE A CARICO:

A) Dell’anca

B) Del rachide cervicale

C) Della spalla

272 NEL MOVIMENTO DI CIRCONDUZIONE VENGONO COMBINATI IN SUCCESSIONE:

A) La flessione e l’abduzione

B) La flessione e l’adduzione

C) La flessione, l’adduzione, l’estensione e l’abduzione

273 NELLA COMPRESSIONE DELLA RADICE L5 LA SINTOMATOLOGIA DOLOROSA E LE PARESTESIE SI PRESENTANO:

A) Esclusivamente faccia antero mediale della coscia

B) Faccia postero laterale della coscia, parte laterale della gamba, malleolo laterale, prime tre dita del piede

C) Faccia antero mediale della coscia, parte mediale della gamba, malleolo mediale, ultime due dita del piede

274 TRA I SEGUENTI, QUAL È UNO DEI SEGNI DELLA DISPLASIA CONGENITA DELL’ANCA?

A) Angolo d’inclinazione maggiore di 130°

B) Angolo di declinazione inferiore ai 35°

C) Varismo dell’anca

275 QUALE TRA LE SEGUENTI DEFINIZIONI SI RIFERISCE ALLE CONTRAZIONI ISOTONICHE?

A) Non varia la lunghezza muscolare

B) Non hanno velocità costante

C) Possono essere concentriche o eccentriche

276 IL PIEDE EQUINO-CAVO-VARO-ADDOTTO-SUPINATO NON È:

A) Un atteggiamento vizioso del piede in flessione plantare, inclinato medialmente, concavo nel suo margine interno e ruotato medialmente nel suo asse longitudinale

B) Una malattia ereditaria multifattoriale

C) Una malattia acquisita

277 LA FRATTURA DI COLLES INTERESSA:

A) L’epifisi prossimale del radio

B) La metafisi distale del radio

C) L’epifisi prossimale dell’ulna

278 LA PARALISI DI ERB-DUCHENNE INTERESSA PREVALENTEMENTE:

A) La spalla

B) Il gomito

C) Il polso e la mano

279 COS’È L’OSTEOSCLEROSI SUB CONDRALE?

A) Un addensamento del tessuto osseo nelle zone sottoposte a maggior usura

B) Una rarefazione del tessuto osseo nelle zone sottoposte a minor usura

C) Una rarefazione del tessuto osseo nelle zone sottoposte a maggior usura

280 LA SPONDILOLISTESI:

A) Presenta un’interruzione dell’apofisi trasversa vertebrale

B) Consiste nello scivolamento in basso e in avanti del corpo vertebrale

C) Interessa le vertebre sacrali




281 SUCCESSIVAMENTE AD UN INTERVENTO DI PROTESI D’ANCA È CONSIGLIATO DI:

A) Sedersi su sedie alte e accavallare le gambe

B) Sedersi su sedie molto basse

C) Sedersi su sedie alte e non imbottite

282 LA SCOLIOSI NON È:

A) Una deviazione sul piano frontale

B) Una deviazione permanente laterale e rotatoria del rachide

C) Una patologia autosomica dominante

283 IL MUSCOLO GRAN DENTATO TRA LE SUE AZIONI HA ANCHE IL RUOLO DI:

A) Muovere la mandibola

B) Addurre il femore

C) Abdurre la scapola

284 QUALE TRA LE SEGUENTI È UN’AZIONE DEL DELTOIDE?

A) Estensione del piede

B) Abduzione del braccio

C) Flessione dell’anca

285 LA CONTRAZIONE ISOMETRICA SI HA:

A) quando il muscolo varia la sua lunghezza.

B) quando il muscolo non determina un’azione dinamica delle leve (le ossa) su cui e’ inserito.

C) quando il muscolo determina un’azione dinamica delle leve su cui e’ inserito.

286 COSA È L’ANCHILOSI?

A) Un’escursione articolare alterata

B) Un’ escursione articolare ridotta

C) Un’escursione articolare abolita

287 COSA SI INTENDE PER ARTROSCOPIA?

A) Puntura e svuotamento del liquido raccolto nel cavo articolare

B) Asportazione della sinovia articolare

C) Ispezione endoscopica dell’articolazione

288 COSA SI INTENDE PER POLIDATTILIA?

A) Aumento del numero normale delle dita

B) Assenza di una o più dita

C) Fusione di due o più dita

289 QUALE, TRA LE SEGUENTI, È LA GIUSTA DEFINIZIONE DI SCOLIOSI?

A) Deviazione frontale del rachide.

B) Deviazione permanente rotatoria e laterale del rachide

C) Rotazione permanente del rachide

290 IL MUSCOLO SOTTOSPINOSO PARTECIPA NEL MOVIMENTO DI:

A) Estensione del piede

B) Extrarotazione del femore

C) Extrarotazione del braccio

291 LA CONTRAZIONE ECCENTRICA SI HA :

A) Con il graduale rilasciamento di un muscolo sottoposto ad una forza che tende a distenderlo

B) Quando il muscolo non determina un’azione dinamica delle leve (le ossa) su cui e’ inserito

C) Quando variando di tono il muscolo determina l’avvicinamento dei sui capi ossei

292 DICESI DISPLASIA CONGENITA DELL’ANCA:

A) Patologia caratterizzata all’assenza della componente acetabolare della coxo-femorale

B) Patologia congenita caratterizzata dalla fusione dell’articolazione coxo-femorale

C) Malattia caratterizzata da displasia della cartilagine acetabolare e da lassità capsulo-legamentosa dell’articolazione coxo-femorale

293 DICESI PIEDE TORTO CONGENITO:

A) Deformità del piede, presente alla nascita, caratterizzata da uno stabile atteggiamento vizioso del piede per alterazione dei rapporti reciproci tra le ossa che lo compongono

B) Malattia congenita caratterizzata da aumento delle componenti ossee del piede

C) Patologia congenita caratterizzata dall’assenza di una o piU’ componenti ossee del piede



294 QUALE, TRA LE SEGUENTI, È LA GIUSTA DEFINIZIONE DEL “ TRIANGOLO DELLA TAGLIA”?

A) Triangoli destra e sinistra descritti dal profilo esterno del tronco e dal profilo interno degli arti superiori

B) Lieve valgismo fisiologico tra asse anatomico del braccio e quello dell’avambraccio

C) Linea ideale congiungente le spalle alle SIAS

295 QUALE, TRA LE SEGUENTI, È LA GIUSTA DEFINIZIONE DI COXARTROSI?

A) Artrosi degenerativa a carico della coxo-femorale

B) Artrite reumatoide alla coxo-femorale

C) Sublussazione della coxo-femorale dovuta ad infiammazione

296 COSA È IL MORBO DI DUPUYTREN?

A) Anchilosi dell’articolazione delle metacarpo-falangee

B) La flessione permanente e progressiva di una o più dita della mano prodotta da retrazione dell’aponevrosi palmare superficiale

C) La degenerazione del legamento trasverso del carpo

297 QUANTO MISURA MEDIAMENTE L’ANGOLO LOMBO-SACRALE?

A) Circa 80°

B) Circa 100°

C) Circa 140°

298 DOVE SI RISCONTRANO I GEODI?

A) Nell’artrosi

B) Nel morbo di Pott

C) Nelle fratture

299 DICESI GIBBO COSTALE POSTERIORE:

A) Deformazione del torace

B) Dilatazione della gabbia toracica per iperventilazione

C) Aumento della concavità posteriore della gabbia toracica

300 QUALE, TRA LE SEGUENTI, È LA GIUSTA DEFINIZIONE DI LOMBALGIA?

A) Patologia articolare degenerativa del rachide lombare

B) Patologia congenita del rachide lombare

C) Sindrome dolorosa a livello del rachide lombare


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu