Crea sito

Batteria quiz 1 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Batteria quiz 1

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Infermiere AOU

Batteria - 01 Pag. 1

batteria quiz con risposte ufficiali concorso  infermieri

1 IL PERIODO FETALE VA:

A) Dalla prima alla seconda settimana di sviluppo
* B) Dalla nona alla trentottesima settimana di sviluppo


C) Dalla terza all’ottava settimana di sviluppo

2 LEI SI TROVA NELLA SALA D’ATTESA AMBULATORIALE DI UN OSPEDALE. MENTRE STA FACENDO ENTRARE UN PAZIENTE PER UNA VISITA , SI ACCORGE CHE UNA PERSONA IN ATTESA DI VISITA LAMENTA DOLORE, RECLINA IL CAPO E PERDE CONOSCENZA. AVENDO DECISO DI EFFETTUARE IL MASSAGGIO CARDIACO, QUALE DELLE SEGUENTI È LA SEQUENZA CORRETTA?

A) Comprime ritmicamente lo sterno, mantiene le braccia tese e porta avanti il busto, appoggia sul dorso della prima il palmo dell’altra mano

* B) Appoggia sul terzo inferiore dello sterno il palmo della mano, appoggia quindi sul dorso della prima il palmo
dell’altra mano, mantiene le braccia tese e porta avanti il busto


C) Appoggia sul terzo inferiore dello sterno le due mani, solleva le mani dopo ogni compressione e controlla il polso carotideo

3 UN PAZIENTE HA SUBITO UN INTERVENTO CHIRURGICO A LIVELLO ADDOMINALE: IN QUALI CASI È INDICATO IL CATETERISMO VESCICALE A PERMANENZA?

A) In caso di incontinenza vescicale

B) In caso di persona anziana
* C) In caso di necessità controllo diuresi

4 QUALE DIETA È INDICATA IN UN PAZIENTE AFFETTO DA CIRROSI EPAT ICA?

* A) Iperglucidica e iperproteica

B) Iposodica e ipoproteica

C) Iperlipidica e ipocalorica

5 LA NUTRIZIONE ENTERALE VIENE UTILIZZATA:

* A) Quando il paziente non è in grado di ingerire i cibi e quando il tratto gastrointestinale superiore è danneggiato

B) In caso di obesità

C) Quando c’è inappetenza

6 LE COMPRESSIONI TORACICHE PER IL MASSAGGIO CARDIACO IN UN SOGGETTO ADULTO DEVONO ABBASSARE IL TORACE DI:

* A) Circa 4 o 5 cm

B) Mai più di 2 cm per non provocare fratture

C) Circa 3 cm

7 I BATTERI SONO:

* A) Organismi unicellulari

B) Tossine prodotte da virus

C) Organismi pluricellulari ad RNA e DNA

8 LA MELENA È CARATTERIZZATA DA:

A) Emissione di feci bianche

B) Emissione di feci non formate e di colore scuro
* C) Emissione di feci picee

9 NEL MORBO DI PARKINSON SI HA:

A) Carenza di acetilcolina

B) Eccesso di dopamina
* C) Carenza assoluta o relativa di dopamina a livello dei gangli della base

10 DOPO L’ESECUZIONE DI UN ESAME RADIOLOGICO DEL DIGERENTE È OPPORTUN O CHE IL PAZIENTE:

A) Si sottoponga a clistere evacuativo
* B) Assuma una dieta ricca di scorie

C) Assuma una dieta priva di scorie

11 LA SINDROME DI CLAUDE BERNARD HORNER SI ASSOCIA A QUALE FORMA DI PARALISI OSTETRICA?

A) Di tipo medio

B) Di tipo superiore
* C) Di tipo inferiore

12 LE SACCHE PER STOMIA INTESTINALE DI TIPO DRENANTE SONO ADATTE :

A) Per pazienti che necessitano di frequenti cambi della sacca
* B) Per pazienti con stomie che emettono feci liquide o semisolide

C) Per pazienti con emissione frequente di gas intestinale


Batteria - 01 Pag. 2

13 PER MANTENERE EFFICIENTE IL NOSTRO SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO È  OPPORTUNO L’ESERCIZIO:

A) Isocinetico

B) Isometrico
* C) Isotonico

14 QUALE TRA I SEGUENTI FATTORI NON CONDIZIONA L’ATTIVITÀ D EI DISINFETTANTI?

* A) Temperatura ambientale incostante

B) Quantità della contaminazione microbica

C) Presenza di materiale organico sulla superficie da trattare

15 QUALE TRA I SEGUENTI NON È VEICOLO DI TRASMISSIONE PER COLERA E IN FEZIONI TIFO-PARATIFICHE?

A) Acqua

B) Frutti di mare
* C) Mosca domestica

16 IL PRELIEVO TRANS ADDOMINALE DEL LIQUIDO AMNIOTICO È DETTO:

A) Amnioscopia
* B) Amniocentesi

C) Amnioressi

17 QUANTA ADRENALINA IN MG È CONTENUTA IN UNA FIALA DA 2  ML CONTENENTE UNA SOLUZIONE ALLO 0,05%?

* A) 1 mg

B) 10 mg

C) 25 mg

18 L’INSULINA VIENE PRODOTTA:

A) Dai reni
* B) Dal pancreas

C) Dal fegato

19 IL RISPETTO DELLA PRIVACY DEL PAZIENTE ALL’INTERNO DELLA STRUTTURA OSPEDALIERA È :

A) Obbligatorio nel rispetto del Codice deontologico
* B) Obbligatorio per rispettare una Legge della Repubblica

C) Obbligatorio solo in casi particolari decisi dal responsabile dell’Unità Operativa

20 IN CASO DI ASSENZA DI PERISTALSI NEL PERIODO POST-OPERATORIO È OPPORT UNO:

A) Evitare l’assunzione di liquidi sia per OS che endovena
* B) Evitare che il paziente assuma cibi e bevande

C) Incoraggiare l’assunzione di cibi semi-solidi per favorire la ripresa della peristalsi

21 SE GIUNGE AL PRONTO SOCCORSO UN PAZIENTE CHE HA ACCIDENTALMENTE INGERITO UN ACIDO, CHE COSA È SENZ’ALTRO DA EVITARE?

* A) Provocare il vomito

B) Posizionare un sondino naso-gastrico

C) Effettuare la lavanda gastrica

22 LA DECONTAMINAZIONE HA LO SCOPO DI:

* A) Ridurre numericamente i microrganismi da un substrato, abbattendo la carica microbica

B) Eliminare i batteri presenti da un substrato, azzerando la carica batterica

C) Eliminare i microrganismi da un substrato, azzerando la carica microbica

23 COSA INTENDIAMO CON IL TERMINE IPOCALCEMIA?

* A) Presenza di Calcio inferiore ai livelli standard

B) Presenza di potassio e calcio nel sangue

C) Presenza di Calcio superiore ai livelli standard

24 QUALE, TRA LE SEGUENTI, È LA GIUSTA DEFINIZIONE DI SCOLIOSI?

* A) Deviazione permanente rotatoria e laterale del rachide

B) Deviazione frontale del rachide.

C) Rotazione permanente del rachide

25 CHE COS’È LA DISFAGIA?

A) Dolore retrosternale
* B) Difficoltà nel passaggio di cibo attraverso l’esofago

C) Senso di bruciore retrosternale

26 QUALE FRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI, RELATIVE ALLA MEDICAZIONE DI UNA FERITA CHIRURGICA, È FALSA?

* A) La tecnica asettica si basa sul solo uso di materiali monouso

B) Il corretto lavaggio delle mani è il fondamento della tecnica asettica

C) La medicazione deve essere effettuata in ambiente a carica batterica controllata


Batteria - 01 Pag. 3

27 QUALE DEI SEGUENTI AUSILI È INDICATO IN UN SOGGETTO ANZIANO SOTTOPOSTO AD INTERVENTO DI PROTESI D’ANCA?

A) Carrozzina elettrica
* B) Bastone canadese

C) Tripode

28 L’EPARINA SODICA:

A) Può essere somministrata sia per via endovenosa che sottocutanea
* B) Si inietta per via endovenosa

C) Si inietta per via sottocutanea

29 LA SONDA DI SENGSTAKEN-BLAKEMORE SI USA PER:

A) La dialisi peritoneale

B) Il monitoraggio invasivo della Pressione Arteriosa
* C) Il tamponamento nella rottura delle varici esofagee

30 LA GRAVIDANZA TUBARICA E’:

A) Una gravidanza ectopica intrauterina
* B) Una gravidanza ectopica extrauterina

C) Una gravidanza eterotopica

31 NEI PAZIENTI CON COLONSTOMIA SIGMOIDEA L’IRRIGAZIONE SI PRATICA:

A) Per evitare le irritazioni cutanee
* B) Per regolarizzare gli intervalli di emissione delle feci, eliminando in alcuni casi l’uso dei sacchetti

C) Per diminuire il meteorismo

32 SE UN PAZIENTE NELL’ARCO DELLE 24 ORE ALTERNA PERIODI DI PIRESSIA A PERIODI DI APIRESSIA LA CURVA TERMICA SI DEFINISCE:

A) Remittente
* B) Intermittente

C) Ricorrente

33 COSA È UNA GASTRITE?

* A) Infiammazione dello stomaco

B) Infiammazione del fegato

C) Infiammazione dell’intestino

34 UN DETERGENTE È :

A) Una sostanza chimica che impedisce la moltiplicazione dei germi patogeni
* B) Una sostanza chimica che diminuisce la tensione superficiale favorendo l'asportazione dello sporco

C) Una sostanza che facilita la pulizia senza ridurre la carica microbica

35 DOPO UN PRELIEVO DI MIDOLLO EFFETTUATO SULLA CRESTA ILIACA:

A) Si pratica un lieve massaggio

B) Si applica una pomata antibiotica
* C) Si effettua una prolungata compressione

36 LA FLORA RESIDENTE NELLA CUTE DI UNA MANO È:

A) Nella mano non vi è assolutamente presenza di batteri
* B) Non patogena

C) Patogena

37 NELLA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE AD UN SOLO SOCCORRITORE IL RAPPORTO COMPRESSIONI-VENTILAZIONI NEL SOGGETTO DEVE ESSERE:

A) 50:2
* B) 30:2

C) 15:2

38 IL RILIEVO DI CALO PONDERALE NEL NEONATO ENTRO LA QUINTA GIORNATA DALLA NASCITA È:

* A) Un evento fisiologico di frequente riscontro

B) Un evento non grave e di infrequente riscontro

C) Un evento da segnalare tempestivamente al medico

39 QUALI SONO I SINTOMI TIPICI DELL’EDEMA POLMONARE ACUTO?

* A) Dispnea, cianosi, tachicardia, espettorato schiumoso

B) Ipotensione marcata, sonnolenza, dispnea

C) Dispnea, febbre, decubito supino obbligato


Batteria - 01 Pag. 4

40 QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI, RIGUARDANTI IL PAZIENTE DIABETICO INSULINO DIPENDENTE È VERA?

* A) La dieta adeguata da sola, nella maggior parte dei casi, non risolve i problemi del paziente

B) Dopo ogni pasto deve essere eseguito un accurato controllo della glicemia

C) La somministrazione di insulina esclude la dieta ipoglucidica

41 L'ENTE PUBBLICO PREPOSTO ALLA TENUTA DELL'ALBO PROFESSIONALE DEGLI INFERMIERI È:

A) Il Ministero della Sanità

B) La Regione
* C) Il collegio IPASVI

42 QUALI CONSEGUENZE COMPORTA L’ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE DI INFERMIERE?

A) Sanzioni a norma del Codice Civile
* B) Sanzioni a norma del Codice Penale

C) Sanzione economica

43 GLI ORGANI COLLEGIALI DEL COLLEGIO PROFESSIONALE DEGLI INFERMIERI PROFESSIONALI (IPASVI) SONO:

A) Assemblea degli iscritti, Presidente, Collegio dei Revisori dei Conti

B) Consiglio Direttivo, Collegio dei Revisori dei Conti, Presidente
* C) Assemblea degli iscritti, Consiglio Direttivo, Collegio dei Revisori dei Conti

44 LA CARTA DEI DIRITTI DEL MALATO È STATA CREATA PER TUTELARE:

A) I malati terminali
* B) Tutti i malati

C) I soggetti deboli (anziani, donne, portatori di handicap)

45 LA LEGGE REGIONALE SARDA N. 10/2006 E SMI STABILISCE CHE LE ASL ASSICURANO, ATTRAVERSO SERVIZI DIRETTAMENTE GESTITI:

A) L’assistenza sanitaria, sociale e previdenziale a tutti i cittadini della Sardegna senza distinzione di sesso, razza o religione

* B) L'assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro

C) L’assistenza riabilitativa gratuita a seguito di incidentalità stradale o domestica

46 LA TENUTA DI UNA CONTABILITÀ ANALITICA PER CENTRI DI CO STO E RESPONSABILITÀ CHE CONSENTA ANALISI COMPARATIVE DEI COSTI, DEI RENDIMENTI E DEI RISULTATI È UN OBBL IGO:

A) Esclusivamente delle aziende ospedaliere
* B) Delle aziende sanitarie locali e delle aziende ospedaliere

C) Esclusivamente delle aziende sanitarie locali

47 LA COMPOSIZIONE E LE FUNZIONI DEL COMITATO DI DIPARTIMENTO:

A) Sono disciplinati dalle norme comunitarie

B) Sono demandati alle scelte autonome del direttore generale
* C) Sono disciplinati dalla Regione

48 QUALE FRA QUESTI È UN PRINCIPIO FONDAMENTALE DI RIFERIMENTO PER  L'ANALISI ETICA?

* A) Il principio di non maleficenza

B) Il principio di ingiustizia

C) Il principio di salute

49 QUALE TRA I SEGUENTI NON È COMPITO DELL'ASSISTENZA SANITARIA DI  BASE?

A) Coordinare i medici di medicina generale
* B) Erogare assistenza specialistica ambulatoriale

C) Erogare Assistenza Domiciliare Integrata (ADI)

50 QUALE DEI SEGUENTI DOCUMENTI ESPONE I RISULTATI CONSEGUENTI RISPETTO AGLI OBIETTIVI FISSATI DAL PIANO SANITARIO NAZIONALE?

A) Schemi o progetti di piani sanitari delle singole Regioni
* B) Relazione sullo stato sanitario del Paese

C) Progetti-obiettivo adottati dal Ministro della Sanità

51 NELL'AMBITO DELLE RISORSE ASSEGNATE, IL DISTRETTO:

A) Non è dotato di autonomia tecnico-gestionale
* B) È dotato di autonomia tecnico-gestionale ed economico-finanziaria

C) Non è dotato di autonomia economico-finanziaria

52 IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO:

A) Nomina i direttori delle strutture amministrative

B) È un dipendente del servizio, comunque denominato, che si occupa della redazione del bilancio d’esercizio
* C) È un laureato in discipline giuridiche o economiche


Batteria - 01 Pag. 5

53 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “IL COMPLESSO DELLE DISPOSIZIONI O MISURE NECESSARIE ANCHE SECONDO LA PARTICOLARITÀ D EL LAVORO, L'ESPERIENZA E LA TECNICA, PER EVITARE O DIMINUIRE I RISCHI PROFESSIONALI NEL RISPETTO DELLA SALUTE DELLA POPOLAZIONE E DELL'INTEGRITÀ DELL'AMBIENTE ESTERNO” SI RIFERISCE:

A) Alla valutazione dei rischi

B) Alla sorveglianza sanitaria
* C) Alla prevenzione

54 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “VALUTAZIONE GLOBALE E DOCUMENTATA DI TUTTI I RISCHI PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI PRESENTI NELL'AMBITO DELL'ORGANIZZAZIONE IN CUI ESSI PRESTANO LA PROPRIA ATTIVITÀ, FINALIZZATA AD INDIVIDUARE LE ADEGUATE MISURE DI PREVENZIONE E DI PROTEZIONE E AD ELABORARE IL PROGRAMMA DELLE MISURE ATTE A GARANTIRE IL MIGLIORAMENTO NEL TEMPO DEI LIVELLI DI SALUTE E SICUREZZA” SI RI FERISCE:

A) Alla prevenzione

B) Alla sorveglianza sanitaria
* C) Alla valutazione dei rischi

55 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “PROCESSO EDUCATIVO ATTRAVERSO IL QUALE TRASFERIRE AI LAVORATORI ED AGLI ALTRI SOGGETTI DEL SISTEMA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE AZIENDALE CONOSCENZE E PROCEDURE UTILI ALLA ACQUISIZIONE DI COMPETENZE PER LO SVOLGIMENTO IN SICUREZZA DEI RISPETTIVI COMPITI IN AZIENDA E ALLA IDENTIFICAZIONE, ALLA RIDUZIONE E ALLA GESTIONE DEI RISCHI” SI RIFERISCE:

* A) Alla formazione

B) All’addestramento

C) All’informazione

56 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “COMPLESSO DELLE ATTIVITÀ DIRETTE A FORNIRE CONOSCENZE UTILI ALLA IDENTIFICA ZIONE, ALLA RIDUZIONE E ALLA GESTIONE DEI RISCHI IN AMBIENTE DI LAVORO” SI RIFERISCE:

A) Alla formazione

B) All’addestramento
* C) All’informazione

57 GENERALMENTE, LA RELAZIONE DI AIUTO NEI CONFRONTI DEL PAZIENTE SI REALIZZA:

A) Quando si informa il paziente su procedimenti diagnostici e terapeutici che lo riguardano
* B) Quando attraverso la comunicazione nasce un clima di fiducia e di rispetto

C) Ogni volta che l’infermiere si sostituisce al paziente per risolvere le sue esigenze cliniche

58 FRA LE FIGURE SOTTO INDICATE CHE HANNO CONTRIBUITO ALLA CREAZIONE DEL MODERNO CONCETTO DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA, QUALE NON È DEL VENTESIMO SECOLO?

* A) Florence Nightingale ed il suo libro Notes of Nursering

B) Dorothea Orem ed il suo libro Self Care deficit Nursering theory

C) Hidelgard Peplau ed il suo libro Interpersonal Relation in Nursering

59 NEL MODELLO CONCETTUALE SVILUPPATO DA HILDEGARD PEPLAU, LA RELAZIONE ASSISTENZIALE DEVE PROCEDERE NEL SEGUENTE ORDINE:

* A) Orientamento, identificazione, utilizzazione, risoluzione

B) Identificazione, pianificazione, utilizzazione, risoluzione

C) Identificazione, utilizzazione, orientamento, risoluzione

60 IL PRINCIPALE VANTAGGIO OTTENIBILE CON L’INSERIMENTO DELLA CARTELLA INFERMIERISTICA È:

* A) Personalizzare l’assistenza

B) Standardizzare le procedure

C) Diminuire in modo significativo i tempi di assistenza diretta

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu