Crea sito

Consenso informato colonscopia - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Consenso informato colonscopia

Utilità per OSS > Guida per la preparazione agli esami diagnostici > Endoscopia digestiva

PER FAVORE LEGGA ATTENTAMENTE

o Se sono state fatte biopsie o asportati dei polipi, chiami il nostro numero di telefono tra circa 20 giorni per sapere se il referto istologico è arrivato. o Dopo l'esame potrà riprendere una normale alimentazione e eventuali terapie sospese.

Dopo la colonscopia
Potrà avere dei crampi addominali o sensazione di gonfiore. Dovrebbero scomparire dopo poco tempo. Dopo una polipectomia le  frequenti complicazioni sono l'emorragia o la perforazione della parete dell'intestino, che possono anche richiedere un intervento chirurgico. Sebbene queste complicanze siano poco comuni, è importante riconoscerne i segni iniziali. Contatti il suo medico, il nostro centro o  il nostro pronto soccorso se dovessero comparire febbre, brividi, segni di infezione, forte dolore addominale, se l'addome diventa duro e teso, se ha vomito, se ha sanguinamento rettale.

Dopo la gastroscopia
Potrà avere fastidio alla gola, eruttazioni o lievi crampi addominali. Sono normali inconvenienti e dovrebbero sparire nel giro di 24 ore. Si metta in contatto con il suo medico, con il nostro centro o il nostro pronto soccorso se dovessero comparire febbre, brividi e segni di infezione, forte dolore addominale, l'addome diventa duro e teso, ha difficoltà ad inghiottire o a respirare, ha dolore al torace, tosse e dispnea, le feci sono molto scure, perde sangue dall'ano, la nausea e/o il vomito sono intensi.

Cosa succede se la colonscopia mostra qualcosa che
non va?
Se il medico ritiene che un'area dell'intestino necessiti di essere valutata più attentamente, può introdurre una pinza attraverso il colonscopio per fare una biopsia (un piccolo campione del colon). Questo campione viene sottoposto ad esame al microscopio.

Cosa sono i polipi, come e perché vengono rimossi?
I polipi sono delle crescite anormali del colon che possono essere di varie dimensioni. La maggior parte di essi sono benigni, ma non è possibile esserne certi senza un esame al microscopio. Per tale motivo vengono rimossi e inviati per un'analisi più approfondita che richiede alcuni giorni. La rimozione dei polipi è importante per la prevenzione del cancro del colon. Tra i pazienti asintomatici sottoposti a colonscopia di screening dovrebbero essere riscontrati dei polipi nell 25%
circa degli uomini e 15% delle donne[1]. I polipi vengono asportati con una tecnica chiamata polipectomia. Il medico introduce degli accessori attraverso il colonscopio e taglia la base di impianto del polipo con il passaggio o meno di corrente elettrica. Non si sente dolore. Esiste un piccolo rischio di sanguinamento o di perforazione dell'intestino. Generalmente il sanguinamento non è grave e si ferma spontaneamente, o può essere controllato con l'endoscopio. Molto raramente
possono essere necessarie trasfusioni o interventi chirurgici. Un sanguinamento può verificarsi anche alcuni giorni dopo una polipectomia.

Cosa succede dopo una colonscopia?
Dopo la colonscopia il medico le spiegherà i risultati. Se le sono
stati somministrati dei farmaci durante l'esame qualcuno la
dovrà accompagnare a casa. Ricordi che i suoi riflessi e capacità
di giudizio potranno essere alterati anche se le sembra
di sentirsi bene. Potrà avere dei crampi addominali o sensazione
di gonfiore. Ciò dovrebbe scomparire dopo poco tempo.
Sarà in grado di mangiare liberamente, ma non beva alcolici
nelle 12 ore successive alla sedazione: questi potrebbero interferire
con l'effetto dei farmaci.


CONSENSO INFORMATO ALLA COLONSCOPIA


Per favore, legga attentamente questa sezione
I dati di vari studi scientifici mostrano un tasso di rilevamento di polipi o di tumori notevolmente inferiore nei pazienti con scarsa pulizia intestinale rispetto a quelli con pulizia buona/ottima (12% contro 24%) Possono sfuggire all'osservazione il 2% - 6% dei polipi ?10 mm, il 6% - 12% dei polipi compresi tra 6 e 9 mm, il 27% dei polipi 5 mm, e il 4% - 5% dei cancri del colon-retto[5]. La protezione contro il cancro di una colonscopia negativa è bassa nella parte destra del colon (1-33%), elevata nella parte sinistra (80%).
Il rischio di sanguinamento dopo polipectomia si aggira attorno all'1%, ma per i polipi ?20 mm, soprattutto se del lato destro
del colon, il rischio di sanguinamento è di circa il 10%[5].
Le perforazioni si verificano nello 0,1% o meno degli esami, e circa il 5% delle perforazioni può essere fatale. Altre possibili complicanze comprendono le reazioni a farmaci e complicazioni cardiache o polmonari, che si verificano tra <0,001% e 2% delle colonscopie.
Le abbiamo fornito le più importanti informazioni sulle possibili complicanze della colonscopia. Non è nostra intenzione spaventarla o dissuaderla dal sottoporsi all'esame, ma è stato necessario avvertirla dei rischi. Con questa consapevolezza potrà scegliere se accettare i rischi e fare la colonscopia, o se rinunciare. A seconda del motivo per cui lei deve fare l'esame potrebbe essere rischioso NON FARE la colonscopia, ad esempio non diagnosticare una malattia, ritardare una diagnosi, non togliere dei polipi che potrebbero trasformarsi in tumori. Il rischio potrebbe anche essere fatale, ad esempio ritardare la diagnosi di un tumore. Ricordi che effetti collaterali indesiderati e complicanze possono verificarsi a causa di qualsiasi procedura medica.

Rischi e benefici della colonscopia
Alternative alla colonscopia tradizionale
Queste alternative non consentono la rimozione di polipi o la esecuzione di biopsie. Se ciò fosse necessario dovrà fare la colonscopia tradizionale. Una delle alternative è il Clisma Opaco DC, un esame radiologico che è meno accurato di una colonscopia.
La Colonscopia Virtuale, o TC Colografia, è una tecnica radiologica solo diagnostica in cui una tomografia computerizzata produce delle immagini del colon che, una volta elaborate, permettono di rilevare i polipi  6 mm o i tumori con una accuratezza che si avvicina alla colonscopia tradizionale.
La Colonscopia con Videocapsula è un esame diagnostico che permette di esplorare il colon dopo avere ingerito una speciale
capsula che trasmette immagini a un registratore esterno.

Quali sono le possibili complicanze della colonscopia?
La colonscopia e la polipectomia sono procedure generalmente sicure, soprattutto se eseguite da medici esperti. Le abbiamo già riferito dei sanguinamenti. Un'altra possibile complicazione è la perforazione o la lacerazione della parete dell'intestino: questa complicazione può richiedere un intervento chirurgico. Sebbene le complicanze dopo la colonscopia siano poco comuni, è importante riconoscerne i segni iniziali. Contatti il suo medico, il centro che ha eseguito la colonscopia o il nostro pronto soccorso se nota uno dei seguenti sintomi: forte dolore addominale, febbre, brividi o sanguinamento rettale.
Permette di rilevare i polipi ?6 mm o i tumori con un'accuratezza che si avvicina alla colonscopia tradizionale. Richiede
una preparazione più accurata e dura una media di 8 ore[11,12]. Il Colonscopio Robotico Endotics è un colonscopio solamente diagnostico, indolore, che nella visualizzazione di lesioni o anomalie
della mucosa è analogo alla colonscopia tradizionale[13].
La Colonscopia con Videocapsula e il Colonscopio Robotica Endotics sono riservati a coloro che non hanno potuto completare una colonscopia tradizionale e che hanno controindicazioni alla sedazione o alla narcosi. Sono degli esami molto costosi e di cui abbiamo una disponibilità molto limitata.
Vengono proposti dai nostri medici in casi particolari.

- Ho letto e capito quanto riportato su questo stampato.
- Alle mie domande è stato risposto in modo esaudiente
e comprensibile. Acconsento a sottopormi all'esame.
- Acconsento a sottopormi a eventuali misure terapeutiche
necessarie o opportune.
- Acconsento a sottopormi a eventuale sedazione.
.........................................................................................


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu