Crea sito

Da 671 a 680 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 671 a 680

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Infermiere ASL8 > Da 601 a 700

671 LA NUTRIZIONE ENTERALE VIENE UTILIZZATA:

A) Quando c’è inappetenza

B) In caso di obesità

C) Quando il paziente non è in grado di ingerire i cibi e quando il tratto gastrointestinale superiore è danneggiato

672 LA POSIZIONE DI FOWLER FAVORISCE:

A) Una migliore funzionalità respiratoria

B) L'esecuzione del clistere evacuativo

C) L'esplorazione della prostata

673 LA SANIFICAZIONE È:

A) Una metodica impiegata per inattivare o uccidere i virus

B) Un processo in grado di ridurre il numero di contaminanti microrganici a un livello statisticamente e sufficientemente non patogeno

C) Una metodica impiegata per uccidere le spore

674 COME SI CHIAMA LA SEQUENZA DI TRE NUCLEOTIDI CHE CODIFICA PER UN AMINOACIDO?

A) Esone

B) Codone

C) Introne

Concorso Infermieri ASL 8 Pag. 58

675 WHICH OF THE FOLLOWING IS MOST AFFECTED BY HEPATITIS?

A) Lungs

B) Knee

C) Liver

676 DOPO UN PRELIEVO DI MIDOLLO EFFETTUATO SULLA CRESTA ILIACA:

A) Si effettua una prolungata compressione

B) Si pratica un lieve massaggio

C) Si applica una pomata antibiotica

677 QUALE TRA LE SEGUENTI È LA DEFINIZIONE DI FORZA MUSCOLARE?

A) Massima tensione sviluppabile durante uno sforzo volontario massimale

B) Capacità di prolungare una contrazione isometrica per un tempo determinato

C) Capacità di eseguire ripetute contrazioni contro resistenza

678 PER OTTENERE UN CAMPIONE DI URINE STERILE:

A) Si deve necessariamente cateterizzare il paziente

B) Non deve mai essere utilizzata la prima urina del mattino

C) Si usa preferibilmente l’urina proveniente dal mitto intermedio

679 CHOOSE THE BEST WORD TO COMPLETE THIS SENTENCE: AFTER THE ____ OF JOHN PAUL II, HUNDREDS OF THOUSANDS OF PEOPLE WENT TO ROME FOR THE FUNERAL.

A) ill

B) pass

C) death

680 PER LA PREVENZIONE DI FENOMENI TROMBOEMBOLICI POST-OPERATORI È NECESSARIO:

A) Far eseguire al paziente movimenti attivi o passivi degli arti inferiori ogni una-due ore

B) Effettuare frizioni al polpaccio e lungo tutto il decorso venoso degli arti inferiori

C) Posizionare cuscini sotto le ginocchia del paziente

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu