Crea sito

da 201 a 250 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

da 201 a 250

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Lombardia > Normativa

201. I contributi figurativi coprono assicurativamente, ai fini del trattamento di quiescenza, i periodi in cui non si è lavorato per motivi non coperti da tutela sociale. Rientra/rientrano in tali casi....

A) L'astensione dal lavoro per cariche sindacali.
B) Le aspettative per motivi di studio o famiglia.
C) Le interruzioni per lavori discontinui, stagionali o part-time.

202. I contributi volontari....
A) Sono tutte quelle tipologie di contributi che vengono versati su domanda dell'iscritto che vuole proseguire la contribuzione per
raggiungere il diritto alla pensione o per aumentarne l'importo in caso di interruzione o cessazione del rapporto di lavoro.

B) Coprono assicurativamente, ai fini del trattamento di quiescenza, i periodi in cui non si è lavorato per motivi non coperti da tutela sociale.
C) Sono tutte quelle tipologie di contributi che vengono versati su domanda dell'iscritto che vuole proseguire la contribuzione al solo fine di aumentare l'importo della pensione in caso di cessazione del rapporto di lavoro.
203. Con riferimento alla previdenza complementare i dipendenti pubblici che aderiscono ad un fondo pensione godono di benefici di natura contributiva?

A) Si, godono di benefici sia di natura contributiva che fiscale.
B) No, godono solo di benefici di natura fiscale.
C) Si, godono solo di benefici di natura contributiva.

204. Quando il soggetto, cessata l'attività lavorativa, è ammesso a proseguire la contribuzione, con onere a suo carico, per raggiungere il diritto alla pensione o per aumentarne l'importo, i contributi sono...

A) Volontari.
B) Figurativi.
C) Da riscatto.

205. La somma di denaro corrisposta al lavoratore dipendente all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro è denominata....
A) Trattamento di fine rapporto (Tfr).
B) Assegno di buonuscita.


PAGINA 19 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

C) Pensione indiretta.

206. Importanti novità sulla previdenza complementare sono state introdotte con il D.Lgs. n. 252/2005. Per i dipendenti pubblici le nuove disposizioni, in vigore dal 1º gennaio 2007, sono applicabili?

A) No, per i dipendenti pubblici trova applicazione il D.Lgs. n. 124/1993.

B) Si.
C) Solo per i dipendenti pubblici assunti a far data dall'entrata in vigore di detto D.Lgs.

207. Hanno diritto alla pensione ai superstiti i figli adottivi?

A) Si.
B) No, solo i figli naturali hanno diritto alla pensione ai superstiti.
C) Solo se l'adozione è internazionale.

208. In seguito alle riforme delle pensioni, il sistema previdenziale italiano è oggi distinto nei cosiddetti "due pilastri" ovvero....

A) La previdenza obbligatoria e quella complementare.
B) Il trattamento di fine servizio e il trattamento di fine rapporto.
C) La previdenza obbligatoria e l'assicurazione sociale vita.

209. L'iscritto Inpdap può richiedere l'accredito dei contributi figurativi per il periodo di aspettativa non retribuita per cariche pubbliche elettive (Parlamento europeo, Parlamento nazionale, Consigli regionali)?

A) Si.
B) No, l'accredito dei contributi figurativi può essere richiesto solo per il periodo di aspettativa sindacale fruita in misura parziale.
C) No, l'accredito dei contributi figurativi può essere richiesto solo per il periodo di aspettativa facoltativa per maternità.

210. Le somme calcolate sulle retribuzioni e versate all'Inpdap dalle amministrazioni e dagli enti iscritti per il conseguimento delle prestazioni pensionistiche, previdenziali e creditizie....

A) Corrispondono ai contributi.
B) Corrispondono al Tfs.
C) Corrispondono al Tfr.

211. Che cos'è la pensione ai superstiti?
A) É la pensione che alla morte del dipendente pubblico assicurato o del pensionato spetta ai componenti del suo nucleo familiare
che hanno i requisiti di legge.

B) É una particolare pensione che viene riconosciuta ai parenti a seguito della morte del lavoratore per causa di servizio.
C) É una speciale indennità erogata dall'Inpdap una tantum ai parenti del lavoratore deceduto per pagare le spese del funerale.

212. Con riferimento alla previdenza complementare i dipendenti pubblici che aderiscono ad un fondo pensione possono dedurre dall'imponibile Irpef i contributi versati al fondo pensione?

A) Si, nella misura prevista dalla legge.
B) No, solo i dipendenti privati possono godere di tale privilegio.

C) No.

213. I superstiti di un lavoratore titolare di più periodi assicurativi in diversi enti previdenziali, possono richiedere la ricongiunzione dei contributi gratuita presso l'Inps?
A) Si, senza alcun termine di decadenza.
B) No, la richiesta di ricongiunzione può essere avanzata solo dall'iscritto.
C) Si, entro un anno dalla morte a pena di decadenza.

214. L'indennità di buonuscita è una somma di denaro corrisposta una tantum al lavoratore del settore pubblico quando cessa dal servizio. L'importo è pari a tanti dodicesimi dell'80% dell'ultimo trattamento retributivo annuo e della tredicesima
mensilità, per quanti sono gli anni utili. Si considera come anno intero....

A) La frazione di anno superiore a sei mesi.
B) La frazione di anno superiore a tre mesi.
C) La frazione di anno superiore a quattro mesi.

215. In caso di decesso dell'iscritto all'Inpdap in attività di servizio, a quali dei seguenti soggetti spetta in via prioritaria il Tfr maturato fino a quel momento?
A) Al coniuge superstite e agli orfani.
B) Ai genitori, se a carico dell'iscritto.
C) Ai fratelli e alle sorelle, se a carico dell'iscritto.

216. I contributi obbligatori sono tutte quelle tipologie di contributi che l'ente/amministrazione di appartenenza dell'iscritto versa automaticamente all'Inpdap a partire dalla prima retribuzione percepita dal dipendente. Essi si dividono in...
A) Previdenziali e creditizi.
B) Previdenziali e figurativi.
C) Creditizi ed assistenziali.

217. Ai fini delle prestazioni previdenziali, colui che, a causa di infermità o difetto fisico o mentale, si trovi nell'assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa, viene definito....

A) Inabile.
B) Invalido.
C) Disoccupato per inabilità.

218. Ai fini dell'indennità di buonuscita sono valutabili i servizi resi presso enti disciolti?

A) Si.


PAGINA 20 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

B) No, sono valutabili solo i servizi resi dal personale interessato alle norme sulla mobilità.
C) No, sono valutabili solo i servizi di ruolo e quelli non di ruolo purché di durata non inferiore a due anni continuativi.

219. Quale adempimento è posto a carico del lavoratore ai fini della corresponsione del Tfr?
A) Sottoscrivere apposita dichiarazione nel modello Tfr1 compilato a cura dell'ente o amministrazione di appartenenza.
B) Presentare istanza all'Amministrazione di appartenenza, entro un anno dalla cessazione del servizio.
C) Presentare istanza alla Direzione centrale dell'Inpdap.

220. A chi si rivolge l'indennità di buonuscita?
A) Ai lavoratori iscritti al fondo di previdenza per i dipendenti civili e militari dello Stato gestito dall'Inpdap, assunti con contratto
a tempo indeterminato prima del 31/12/2000.

B) Ai lavoratori iscritti al fondo di previdenza per i dipendenti civili e militari dello Stato gestito dall'Inpdap, assunti con contratto a tempo indeterminato prima del 31/12/2003.
C) Ai dipendenti degli Enti locali e del Servizio sanitario nazionale assunti con contratto a tempo determinato prima del 31/12/2000.
221. L'aderente ad un fondo pensione può chiedere il riscatto per ottenere il capitale accumulato, in caso di cambio di attività lavorativa con passaggio a un settore di lavoro nel quale non opera la forma pensionistica complementare a cui è
iscritto?

A) Si.

B) No.
C) No, il riscatto può essere richiesto solo in caso di decesso dell’aderente.

222. La cd. totalizzazione....
A) Consente ai dipendenti che, nel corso della propria vita, hanno svolto attività diverse e sono stati iscritti a più gestioni
pensionistiche di ottenere un'unica pensione sommando i diversi periodi contributivi, che non devono coincidere.

B) Consente ai dipendenti che, nel corso della propria vita, hanno svolto attività diverse e sono stati iscritti a più gestioni pensionistiche di ottenere in una unica soluzione il trattamento di fine rapporto.
C) Consente di cumulare la pensione ad altri redditi, per i quali non sono stati pagati contributi previdenziali.

223. Cosa è la denuncia mensile analitica?
A) Un modello che l'ente datore di lavoro deve compilare mensilmente indicando i dati anagrafici, retributivi e contributivi dei
propri dipendenti.

B) Un modello che a far data dal 2010 tutti gli enti sostituti di imposta iscritti all'Inpdap devono trasmettere per via telematica all'Istituto, in cui vanno indicati, per il periodo d'imposta di riferimento, i totali imponibili e i contributi versati ai fini pensionistici, di Tfr e Tfs, del Fondo Credito, dell'Enpdep.

C) Un modello che ogni iscritto all'Inpdap deve compilare mensilmente indicando i dati anagrafici, retributivi e contributivi e deve trasmettere all'Inpdap.
224. I trattamenti pensionistici sono distinti in prestazioni dirette e indirette. É una prestazione diretta....
A) La pensione di vecchiaia.
B) La pensione che spetta al coniuge superstite e ai congiunti dell'iscritto deceduto in servizio.
C) La pensione di reversibilità che spetta ai superstiti del pensionato.

225. In quale dei seguenti casi l'assicurato può usufruire della pensione di vecchiaia contributiva indipendentemente dal requisito dell'età anagrafica?

A) Qualora l'assicurato possieda un'anzianità contributiva non inferiore ai 40 anni.
B) Qualora l'assicurato possa far valere una contribuzione di almeno 20 anni.
C) Qualora l'assicurato possa far valere un'anzianità contributiva di almeno 15 anni.

226. Indicare quale delle seguenti affermazioni relative all'indennità di buonuscita è corretta.
A) Consiste in una somma di denaro corrisposta una tantum al lavoratore del settore pubblico quando cessa dal servizio.
B) Si rivolge ai dipendenti del Servizio sanitario nazionale.
C) É una prestazione a carattere assistenziale corrisposta per tredici mensilità.

227. La perequazione automatica delle pensioni è:
A) Un aumento sulle pensioni che si applica ogni anno in base alla variazione del costo della vita accertata dall'Istat.
B) Un aumento sulle pensioni che si applica ogni anno in base alla variazione del costo del lavoro accertata dall'ISPESL.
C) Un aumento a sostegno del reddito che si applica solo alle pensioni complementari.

228. L'indennità premio di servizio si rivolge anche ai dipendenti degli enti locali?
A) Si, si rivolge ai dipendenti degli enti locali, del Servizio sanitario nazionale e degli altri enti iscritti al fondo di previdenza ex
Inadel.

B) Si, si riferisce a tutti i dipendenti pubblici.
C) No, si riferisce solo al personale militare.

229. Le forme pensionistiche complementari sono forme di previdenza finalizzate a erogare una pensione aggiuntiva a quella erogata dagli Istituti di previdenza obbligatoria. Sono forme pensionistiche complementari....

A) I fondi pensione negoziali, i fondi pensione aperti e i piani individuali di previdenza.
B) Solo i fondi pensione negoziali e i fondi pensione aperti.
C) Solo i fondi pensione chiusi.

230. Cosa si intende per "finestre di uscita"?
A) Le decorrenze per il pensionamento.
B) La maturazione dei requisiti contributivi e anagrafici stabiliti dalla legge per andare in pensione.
C) La data di interruzione dell'attività lavorativa.


PAGINA 21 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

232. In caso di decesso dell'iscritto all'Inpdap, in attività di sevizio, l'indennità di buonuscita maturata fino a quel momento spetta, nell'ordine,....

A) Al coniuge superstite e agli orfani; ai genitori; a fratelli e sorelle se a carico dell'iscritto; agli eredi testamentari; agli eredi
legittimi.

B) Ai genitori; al coniuge superstite e agli orfani; a fratelli e sorelle se a carico dell'iscritto; agli eredi legittimi; agli eredi testamentari.
C) Agli eredi testamentari; al coniuge superstite e agli orfani; ai genitori; a fratelli e sorelle se a carico dell'iscritto.

232. La ricongiunzione onerosa permette di riunire i periodi contributivi in un unico trattamento di pensione. Quali contributi possono essere ricongiunti?
A) Obbligatori, volontari e figurativi.
B) Obbligatori e figurativi.
C) Volontari e figurativi.

233. Chi sono i destinatari della previdenza complementare?
A) I dipendenti pubblici e privati, i lavoratori autonomi, i liberi professionisti, i soci di cooperative, i cittadini titolari di redditi
diversi da quelli da lavoro, i familiari a carico.

B) Solo i dipendenti pubblici e privati.
C) Solo i lavoratori autonomi e i liberi professionisti.

234. In caso di decesso dell'iscritto all'Inpdap in attività di servizio, a quale dei seguenti soggetti spetta prioritariamente l'indennità di premio di servizio?

A) Al coniuge superstite.
B) A fratelli e sorelle, se a carico dell'iscritto.
C) Ai genitori.

235. Nel settore pubblico, chi cura tutte le attività che riguardano il pagamento della pensione (assegno per il nucleo familiare, assistenza fiscale e modello 730, operazione Red)?

A) L'Inpdap.
B) L'Inps.
C) Le singole amministrazioni.

236. L'età anagrafica richiesta alle donne per accedere alla pensione di vecchiaia con il sistema di calcolo retributivo è...
A) Sessanta anni.
B) Cinquantacinque anni.
C) Cinquantotto anni.

237. Quale testo legislativo disciplina l’indennità di buonuscita?
A. DPR 1032/73.
B. Legge 177/76.
C. DPR 1092/73.

238. A quanto ammonta il contributo obbligatorio per l’indennità di buonuscita?
A. 9,60% della retribuzione utile.
B. 7,10% della retribuzione utile.
C. 0,35% della retribuzione utile.

239. Quale legge disciplina l’Indennità Premio Servizio?
A. Legge 152/68.
B. Legge 177/76.
C. Legge 70/75.

240. Il TFR per i dipendenti pubblici consiste in accantonamenti di quote della retribuzione pari a:
A. 6,91% della retribuzione utile.
B. 7,41% della retribuzione utile.
C. 2,50% della retribuzione utile.

241. L’aliquota contributiva prevista per la prestazione dell’Assicurazione Sociale Vita è pari a:
A. 0.12% della retribuzione pensionabile.
B. 0.17% della retribuzione pensionabile.
C. 20%della retribuzione pensionabile.



242. Qual è la percentuale di contributo a carico del datore di lavoro da versare all’INPDAP ai fini dell’A.S.V?
A. 0.093%.
B. 0.040%.
C. 5%.

243. Qual è la percentuale di contributo a carico del dipendente ai fini dell’A.S.V?
A. 0.027%.
B. 0.10%.
C. 2%.

244. Il ricorso al Comitato di Vigilanza deve essere presentato entro:


PAGINA 22 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

A. 30 giorni dalla notificazione dell’atto impugnato.
B. 60 giorni dalla notificazione dell’atto impugnato.
C. 90 giorni dalla notificazione dell’atto impugnato.

245. Nel processo pensionistico i termini del ricorso al Presidente della Repubblica sono :
A. 120 gg.
B. 30 gg.
C. 60 gg.

246. In materia pensionistica i termini del ricorso amministrativo sono:
A. 30 gg.
B. 60 gg.
C. 90 gg.

247. Il diritto di accesso ai documenti amministrativi è riconosciuto dalla legge:
A. Al fine di assicurare la trasparenza dell’attività amministrativa.
B. Al fine di attribuire carattere di pubblicità all’azione amministrativa.
C. Al fine di assicurare la legittimità del procedimento.

248. Il legislatore ha previsto la diffusione e lo sviluppo della previdenza complementare
A. Perché le riforme del sistema previdenziale operate a partire dagli anni 90 hanno ridotto la copertura della previdenza obbligatoria.
B. Come forma di tutela ulteriore ma non necessaria perché la previdenza obbligatoria assicura ora e continuerà ad assicurare in futuro una pensione pari all’ultimo stipendio.
C. Per sostituire progressivamente la previdenza obbligatoria che è destinata a scomparire per effetto dell’ invecchiamento della popolazione e della diffusione del lavoro precario.
249. In materia di previdenza complementare i fondi pensione del pubblico impiego oggi operativi (vale a dire che già raccolgono adesioni ed investono i contributi che ricevono) sono

A. Il fondo pensione Espero, per il personale scolastico, e i due fondi pensione territoriali Fopadiva, per la Valle d’Aosta, e Laborfonds, per il Trentino Alto Adige, che associano i dipendenti delle amministrazioni locali che operano nelle due regioni.

B. Il fondo pensione Espero, il fondo pensione dei magistrati, e i fondi pensione dei corpi militari e di polizia.
C. Il fondo pensione Espero e il fondo territoriale Solidarietà Veneto.

250. Ai fini della previdenza complementare, quali di questi servizi possono essere svolti dall’Inpdap per i fondi che ne fanno richiesta e tramite convenzione

A. Gestione dell’anagrafica iscritti e informazione ed assistenza ai lavoratori iscritti o interessati ai fondi di previdenza complementare.
B. Banca depositaria.
C. Intervento in caso di fallimento dei fondi pensione.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu