Crea sito

Quiz infermieri asl 2 Olbia 501- 550 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quiz infermieri asl 2 Olbia 501- 550

I quiz dei concorsi delle ASL 2° parte > Quiz preselezione infermieri Olbia > Quiz da 501 a 600
 

Nota bene: Le risposte ai quiz sono frutto del lavoro di gruppo dei collaboratori di questo sito ABC OSS e del gruppo di lavoro (30 infermieri) del sito web www.infermiereonline.altervista.org
Considerata l'ambiguità di alcuni quiz, esiste la possibilità , seppur minima, che alcune risposte siano discordanti da quelle ufficiali della ASL. Decliniamo quindi ogni responsabilità in merito, e siamo disponibili alla discussione. Grazie!

501   AI SENSI DEL D.P.C.M. 19-5-1995, LA QUALITÀ DEL SERVIZIO SANITARIO PUBBLICO RUOTA INTORNO AD ALCUNE DIMENSIONI, TRA CUI GLI ASPETTI LEGATI ALL'INFORMAZIONE RELATIVA AL TRATTAMENTO SANITARIO, COME:

A)   La tempestività (velocità del servizio, brevità delle liste e delle file di attesa, ecc.), la puntualità, la regolarità (rispetto di programmi prefissati e comunicati)

B)   Comprensibilità, chiarezza, completezza

C)   La comodità di poter operare le richieste telefonicamente, o la facilità degli adempimenti amministrativi

502   IL PAI (PROGETTO ASSISTENZIALE INDIVIDUALIZZATO) SERVE:

A)   A personalizzare gli interventi con l'apporto di diversi professionisti

B)   Alla direzione infermieristica

C)   A prendere delle decisioni in situazioni di emergenza

503   L'OSTEOPOROSI È:

A)   Infezione cutanea

B)   Malattia articolare infiammatoria acuta

C)   Malattia articolare degenerativa con riduzione del contenuto calcico dell'osso

504   DOPO AVERE ESEGUITO UNA INIEZIONE INTRAMUSCOLARE, QUALE DELLE SEGUENTI OPERAZIONI DEVE ESSERE SICURAMENTE EVITATA?

A)   Riporre la siringa priva dell'ago nell'apposito contenitore cartaceo predisposto

B)   Reincapucciare l'ago prima di riporlo nell'apposito contenitore di smaltimento

C)   Riporre l'ago privo di cappuccio nell'apposito contenitore di smaltimento

505   NELLA CELIACHIA DEVE ESSERE ELIMINATO DALLA DIETA:

A)   Il grasso di origine animale

B)   Il latte

C)   Il glutine

506   IL CODICE CIVILE:

A
)   Non contiene il codice delle leggi sanitarie della Repubblica Italiana

B)   Contiene anche il codice delle leggi sanitarie della Repubblica Italiana

C)   Contiene solo i primi due libri del codice delle leggi sanitarie della Repubblica Italiana

507   SE UN PAZIENTE NELL'ARCO DELLE 24 ORE ALTERNA PERIODI DI PIRESSIA A PERIODI DI APIRESSIA LA CURVA TERMICA SI DEFINISCE:

A)   Remittente

B)   Intermittente

C)   Ricorrente

508   LA PRESSIONE SISTOLICA RILEVATA A LIVELLO DEGLI ARTI INFERIORI È:

A)   Superiore a quella rilevata negli arti superiori

B)   Uguale a quella rilevata negli arti superiori

C)   Inferiore a quella rilevata negli arti superiori

La pressione arteriosa a livello degli arti inferiori è generalmente più alta che a livello degli arti superiori di 20 mm Hg


509   LA COMPOSIZIONE E LE FUNZIONI DEL COMITATO DI DIPARTIMENTO:


A)   Sono disciplinati dalla regione

B)   Sono demandati alle scelte autonome del direttore generale
+9
C)   Sono disciplinati dalle norme comunitarie

510   NEI GIORNI CHE PRECEDONO L'UROGRAFIA, IL PAZIENTE:

A)   Deve essere a digiuno e bere pochissimo

B)   Deve essere a digiuno da almeno 12 ore

C)   Deve seguire una dieta idrica

511   LA LEGGE REGIONALE SARDA N. 10/2006 E SMI STABILISCE CHE IL PIANO REGIONALE DEI SERVIZI SANITARI:

A)   Individua le risorse finanziarie annuali volte a garantire l'assistenza sanitaria su tutto il territorio regionale

B)   Ha durata triennale

C)   Indica gli obiettivi annuali per le aziende sanitarie della regione.

Art. 12
Programmazione sanitaria regionale

1. Il Piano regionale dei servizi sanitari ha durata triennale e rappresenta il piano strategico degli interventi  di carattere generale per il perseguimento degli obiettivi di salute e di qualità del SSR al fine di soddisfare le  esigenze specifiche della realtà regionale, anche con riferimento agli obiettivi del Piano sanitario nazionale.



512   QUALE DIETA È INDICATA IN UN PAZIENTE AFFETTO DA CIRROSI EPATICA?

A)   Iperglucidica e iperproteica


B)   Iperlipidica e ipocalorica

C)   Iposodica e ipoproteica

513   IL "DEFICIT DI POLSO" È:

A)   La differenza fra la frequenza cardiaca centrale e quella misurata al polso

B)   Un polso particolarmente sottile

C)   Una frequenza cardiaca inferiore a 40 pulsazioni al minuto

La frequenza cardiaca è il numero di battiti del cuore al minuto (bpm). Insieme alla temperatura corporea, la pressione sanguigna e il ritmo respiratorio, è una delle funzioni vitali.
Il polso arterioso è costituito da determinati parametri:

  •    Frequenza, quante pulsazioni al minuto

  •    Ampiezza, indica di quanto si distende la parete arteriosa, caratteristica legata alla volemia (gittata cardiaca) e all'elasticità della parete arteriosa

  •    Ritmo, indica se le pulsazioni si susseguono in modo regolare o meno (ritmico o aritmico).

Il deficit di polso è la differenza della frequenza cardiaca rilevata dal polso radiale rispetto a quella rilevata dal polso apicale.



514   QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI RELATIVA AL D.M. 14/9/94 N° 739 (PROFILO PROFESSIONALE DELL'INFERMIERE) È FALSA?

A)   L'infermiere contribuisce alla formazione del personale di supporto

B)   L'infermiere partecipa all'identificazione dei bisogni di salute della persona e della collettività

C)   L'infermiere non ha la responsabilità della valutazione dell'intervento assistenziale

515   LA CARTA DEI DIRITTI DEL MALATO È STATA CREATA PER TUTELARE:

A)   tutti i malati

B)   i soggetti deboli (anziani, donne, portatori di handicap)

C)   i malati terminali
www.biancofrancesco.altervista.org
516   IL DIRETTORE GENERALE DELL'AZIENDA SANITARIA LOCALE È:

A)   Dipendente a tempo indeterminato della ASL stessa

B)   Organo della ASL

C)   Componente di diritto del collegio sindacale della ASL
www.biancofrancesco.altervista.org


517   QUANTA ADRENALINA IN MG È CONTENUTA IN UNA FIALA DA 2 ML CONTENENTE UNA SOLUZIONE ALLO 0,05%?


A)   10 mg

B)   25 mg

C)   1 mg

se massa/volume, ti dice che hai 0.05 g ogni 100 mL di soluzione.

Abbiamo  2 mL quindi
0.05 : 100 = x : 2
x = 0.001 g

cioè 1 mg

518   L'ENTE PUBBLICO PREPOSTO ALLA TENUTA DELL'ALBO PROFESSIONALE DEGLI INFERMIERI È:

A)   Il Ministero della Sanità

B)   Il collegio IPASVI


C)   La Regione
www.biancofrancesco.altervista.org
519   LA GIUSTA POSIZIONE PER UNA PERSONA CUI SI DEBBA PRATICARE UNA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE È:

A)   Supina su un piano rigido

B)   Supina con le gambe sollevate

C)   adagiata su un fianco
www.biancofrancesco.altervista.org
520   PER LA PREVENZIONE DI FENOMENI TROMBOEMBOLICI POST-OPERATORI È NECESSARIO:

A)   Posizionare cuscini sotto le ginocchia del paziente

B)   Effettuare frizioni al polpaccio e lungo tutto il decorso venoso degli arti inferiori

C)   Far eseguire al paziente movimenti attivi o passivi degli arti inferiori ogni una-due ore

521   IL DIRETTORE GENERALE DELL'AZIENDA SANITARIA LOCALE DEVE VERIFICARE LA CORRETTA ED ECONOMICA GESTIONE DELLE RISORSE ATTRIBUITE ED INTROITATE NONCHÉ L'IMPARZIALITÀ ED IL BUON ANDAMENTO DELL'AZIONE AMMINISTRATIVA ANCHE MEDIANTE:

A)   L'istituzione del consiglio dei sanitari

B)   L'istituzione dell'apposito servizio di controllo interno

C)   La nomina del direttore sanitario
www.biancofrancesco.altervista.org
522   QUALI FUNZIONI SVOLGE L'APPARATO SCHELETRICO?

A)   Sostegno, movimento, respirazione

B)   Sostegno, protezione , escrezione

C)   Sostegno, movimento, protezione

523   COSA SI INTENDE PER MICROCLIMA?

A)   Temperatura, umidità, ventilazione e illuminazione di un quartiere

B)   Temperatura, umidità, ventilazione e illuminazione di una stanza

C)   Temperatura, umidità, ventilazione e illuminazione di una città

524   NEI SOGGETTI CON GRAVE INSUFFICIENZA EPATICA SI MANIFESTA:

A)   Aumentata tendenza al sanguinamento

B)   Bulimia

C)   Aumento significativo della massa muscolare
www.biancofrancesco.altervista.org
525   IL DIRETTORE GENERALE DELL'AZIENDA SANITARIA LOCALE DEVE VERIFICARE LA CORRETTA ED ECONOMICA GESTIONE DELLE RISORSE ATTRIBUITE ED INTROITATE NONCHÉ L'IMPARZIALITÀ ED IL BUON ANDAMENTO DELL'AZIONE AMMINISTRATIVA MEDIANTE:

A)   Valutazioni trimestrali delle entrate e delle uscite di cassa

B)   Valutazioni comparative dei costi, dei rendimenti e dei risultati

C)   Valutazioni trimestrali degli introiti aziendali e della qualità della rendicontazione amministrativa







526   IL PROGRAMMA DELLE ATTIVITÀ TERRITORIALI:

A)   È basato sul principio della discrezionalità degli interventi

B)   È basato sul principio dell'economicità degli interventi

C)   È basato sul principio della intersettorialità degli interventi


527   LA LEGGE REGIONALE N. 10/2006 E SMI STABILISCE CHE LA REGIONE SARDEGNA ASSICURA I LIVELLI ESSENZIALI E UNIFORMI DI ASSISTENZA:

A)   Garantiti sull'intero territorio della ASL di competenza e finanziati con risorse pubbliche e ticket a carico dei pazienti

B)   Garantiti sull'intero territorio regionale e finanziati con risorse pubbliche

C)   Garantiti sull'intero territorio nazionale e con finanziamenti pubblici e privati

528 NELL'INFARTO DEL MIOCARDIO SI HA:

A)   La morte delle cellule cardiache

B)   La sofferenza delle cellule cardiache

C)   La riproduzione delle cellule cardiache

529   COSA INTENDIAMO CON IL TERMINE IPOCALCEMIA?

A)   Presenza di Calcio inferiore ai livelli standard

B)   Presenza di potassio e calcio nel sangue

C)   Presenza di Calcio superiore ai livelli standard

530   QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI, RELATIVE AD ATTIVITÀ ASSISTENZIALI NEI CONFRONTI DEL PAZIENTE CHE È STATO SOTTOPOSTO A BIOPSIA EPATICA PERCUTANEA, NON È VERA?

A)   Il paziente deve essere mantenuto a digiuno per le ventiquattro ore successive

B)   Il paziente deve essere mantenuto a riposo nelle 24 - 48 ore successive

C)   Devono essere rilevati i parametri vitali ad intervalli non superiori ad 1 ora per almeno sei ore

531   IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE:

A)   Garantisce la tutela della salute collettiva, perseguendo obiettivi di promozione della salute, prevenzione delle malattie e delle disabilità, miglioramento della qualità della vita

B)   Assicura la tutela della salute individuale, perseguendo obiettivi di promozione della salute e cura delle malattie e delle disabilità

C)   Garantisce la tutela della salute individuale e collettiva, perseguendo obiettivi di tutela della salute e cura delle malattie e delle disabilità, miglioramento della qualità della vita

532   COSA È UN ANTIBIOTICO?

A)   Una sostanza che uccide tutti i microrganismi

B)   Una sostanza che uccide solo i batteri

C)   Una sostanza che uccide solo i virus

533   NEI PAZIENTI CON INSUFFICIENZA RESPIRATORIA CRONICA DA BRONCOPNEUMOPATIA OSTRUTTIVA LA SOMMINISTRAZIONE IMPROPRIA DI O2 PUÒ DETERMINARE:

A)   Depressione respiratoria

B)   Tosse stizzosa

C)   Infezioni bronchiali

534   CON LA LEGGE 42/99 IL D.P.R. 14/3/74 N° 225 (MANSIONARIO) È STATO:

A)   Abrogato, ad eccezione della parte relativa agli infermieri generici

B)   Abrogato totalmente

C)   Integrato da nuovi articoli che aggiornano le mansioni

535   QUALE TRA I SEGUENTI SEGNI RAPPRESENTA RISCHIO DURANTE LA MANOVRA DI ASPIRAZIONE ENDOTRACHEALE?

A)   Bradicardia

B)   Trisma

C)   Disfagia

536   IL COLLEGIO DI DIREZIONE È COSTITUITO:

A)   Facoltativamente su proposta del direttore sanitario

B)   Se ritenuto utile dal direttore generale

C)   In ogni azienda

537   QUALI CONSEGUENZE COMPORTA L'ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE DI INFERMIERE?

A)   sanzione economica

B)   sanzioni a norma del Codice Civile

C)   sanzioni a norma del Codice Penale

538   CHI È L'AUTORE DEL LIBRO "INTERPERSONAL RELATION IN NURSERING"?

A)   Florence Nightingale

B)   Hidelgard Peplau

C)   Dorothea Orem

539   PER CONVENZIONE SI DEFINISCE SICURAMENTE UN SOGGETTO IN IPOGLICEMIA QUANDO IL VALORE È:

A)   Fra 60 e 90 mg/dl

B)   Al di sotto di 50 mg/dl

C)   Sopra i 90 mg/dl

540   IN AMBITO SANITARIO L'ACRONIMO PAI INDICA:

A)   Processo di approccio individuale

B)   Piano di assistenza individuale

C)   Piano di assistenza infermieristica

541   AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, IL DATORE DI LAVORO CHE ORGANIZZA IL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE RICORRENDO A PERSONE O SERVIZI ESTERNI:

A)   L'affermazione è errata, il datore di lavoro è sempre obbligato a organizzare tale servizio all'interno dell'azienda

B)   È liberato dalla propria responsabilità in materia

C)   Non è liberato dalla propria responsabilità in materia

542   QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI RELATIVE ALLA PRESSIONE VENOSA CENTRALE È VERA?

A)   E' la pressione esistente all'interno del vaso durante la fase di riposo del cuore

B)   Rappresenta l'indicazione del volume di liquido circolante

C)   Rappresenta il gradiente pressorio di irrorazione degli organi

543   I LAVORATORI AUTONOMI SONO SEMPRE OBBLIGATI AD UTILIZZARE I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE CONFORMEMENTE A QUANTO PREVISTO DALL'ART. 21 DEL D.LGS. 81/2003?

A)   Si, in ogni caso

B)   Si, se lo ritengono opportuno

C)   Si, se esercitano la propria attività lì dove prescritti per i lavoratori che svolgono quella mansione

544   QUALE TRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI, RIFERITE AL CATETERISMO VESCICALE, È SICURAMENTE VERA?

A)   Il cateterismo vescicale raramente è fonte di rischio per le infezioni delle vie urinarie

B)   Il cateterismo vescicale a circuito chiuso riduce l'incidenza delle infezioni urinarie

C)   Il cateterismo a permanenza rispetto a quello temporaneo comporta minori rischi di infezione

545   IL DIRETTORE SANITARIO:

A)   Può essere un medico

B)   È un medico

C)   Non è un medico

546   LE MICOSI SONO MALATTIE DA:

A)   Funghi

B)   Batteri

C)   Protozoi

547   IL DIRETTORE SANITARIO:

A)   Dirige i servizi sanitari ai fini organizzativi ed igienico-sanitari

B)   Non può partecipare alle riunioni del consiglio dei sanitari

C)   Nomina i direttori dei servizi sanitari

548   UN SOGGETTO È IN ARRESTO CARDIACO:

A)   Esclusivamente quando non è cosciente

B)   Esclusivamente quando non respira e non ha circolo

C)   Quando non è cosciente, non respira e non ha circolo
www.biancofrancesco.altervista.org
549   AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, IL SERVIZIO DI PROTEZIONE E PREVENZIONE DAI RISCHI PROFESSIONALI PROVVEDE ANCHE A:

A)   Elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali

B)   Elaborare l'organizzazione del lavoro, la programmazione e l'attuazione delle misure preventive e protettive

C)   Elaborare le prescrizioni degli organi di vigilanza
www.biancofrancesco.altervista.org
550   QUALI SONO GLI ELEMENTI CHE COMPONGONO LE PROTEINE ?

A)   Idrogeno e ossigeno

B)   Carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto

C)   Idrogeno e ossigeno e azoto


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu