Crea sito

Quiz preselezione 341 -360 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quiz preselezione 341 -360

I quiz dei concorsi delle ASL 1° parte > Concorso ASL Oristano > Da 201 a 400
 


341) UN PAZIENTE CHE LAMENTA STRANGURIA RIFERISCE:
A) Di alzarsi spesso la notte per urinare
B) Di urinare molto, circa 2500 ml. nelle 24 ore
C) Dolore e bruciore durante la minzione

La stranguria è una condizione caratterizzata da una minzione lenta e dolorosa. Le cause di questo sintomo possono essere le infiammazioni delle basse vie urinarie (cistite, uretrite, più raramente prostatite) spesso causate da batteri, come Escherichia coli o meno spesso Neisseria gonorrhoeae. L'infezione batterica solitamente è accompagnata da febbre. Altre cause, più rare, di stranguria sono le neoplasie che interessano le basse vie urinarie. La stranguria può essere distinta in stranguria iniziale e stranguria terminale. La stranguria iniziale precede l'emissione di urina ed è caratteristica delle cistiti del collo della vescica. La stranguria terminale si manifesta al termine della minzione ed è caratteristica delle cistiti diffuse. Alla stranguria terminale si accompagna il tenesmo vescicale, fastidiosa sensazione di un nuovo ed urgente desiderio di urinare. Dovuto alla dolorosa contrattura del detrusore vescicale, il tenesmo vescicale si manifesta appena terminata la minzione.
www.biancofrancesco.altervista.org



342) UN PROTOCOLLO ASSISTENZIALE È:
A) Insieme  di  attività   e responsabilità rispetto a un particolare livello organizzativo
B) Una serie specifica di compiti e di responsabilità
C) Un documento che traduce le conoscenze scientifiche in indicazioni vincolanti i comportamenti professionali


www.biancofrancesco.altervista.org


343) UNA BUONA PULIZIA PERINEALE CONTRIBUISCE A:

A) Migliorare l’aspetto fisico
B) Favorire una corretta diuresi
C) Prevenire le infezioni


344) UNA DIAGNOSI INFERMIERISTICA È:
A) Un insieme di segni e sintomi che indicano un problema sanitario, reale o potenziale, trattabile autonomamente dall’infermiere
B) Un insieme di affermazioni concernenti la diagnosi clinica dell’utente
C) Una valutazione del medico di base che consiste nell'individuazione di una determinata malattia, attraverso

l'esecuzione di indagini di laboratorio e strumentali

www.biancofrancesco.altervista.org

La Diagnosi infermieristica
è un giudizio clinico sulle risposte dell'individuo, della famiglia e/o della società ai problemi di salute e ai processi di vita reali o potenziali.È di specifica pertinenza dell'infermiere, serve ad individuare la procedura assistenziale più idonea. Non va mai confusa o associata con la diagnosi medica

Una diagnosi infermieristica è un insieme di elementi che permettono di identificare il problema reale o potenziale di salute del paziente, che l'infermiere può trattare in completa autonomia.

345) IN RIFERIMENTO AL DIGIUNO PRE-OPERATORIO PER UNA PROCEDURA ENDOSCOPICA; E' SUGGERITA L'ASSUNZIONE DI CIBO LEGGERO NELLE SEI ORE PRECEDENTI. DUE ORE PRIMA DELLA PROCEDURA LA PERSONA PUÒ ASSUMERE I SEGUENTI LIQUIDI ECCETTO:

A) Succo di frutta senza polpa
B) Latte

C) Acqua zuccherata

www.biancofrancesco.altervista.org


346) UNA RACCOLTA INTRADERMICA DI PUS CHE SOLLEVA LA CUTE IN UN RILIEVO CIRCOSCRITTO CUPOLIFORME SI DEFINISCE:
A) Pustola

B) Bolla
C) Papula
Pus: Un'infiammazione purulenta è un'infiammazione caratterizzata principalmente da un essudato cellulare granulocitario, chiamato "pus" (dal latino pus, puris e dal greco πύον, "marciume"). Fra le cause principali della generazione di pus vi sono i batteri "piogeni", ovvero coloro che causano pus.

Pustola: Si tratta di una cavità superficiale contenente una piccola raccolta di pus ed evidente all'osservatore come rilievo della pelle. La sede di raccolta è generalmente intraepidermica e il liquido è un essudato opalescente, torbido.
Papula: Una papula è un piccolo rilievo della pelle, solido e generalmente di forma conica. Le papule non contengono pus, il che le distingue dalle pustole. Spesso le papule sono presenti in grappoli e sono accompagnate da rash cutaneo.
Una condizione che causa le papule è detta papulosi o papulomatosi.

Esempi molto comuni di pustole sono i brufoli e l'acne (giovanile o dell' adulto).

La bolla è un rigonfiamento dovuto a una raccolta di liquido limpido al di sotto dello strato esterno dell'epidermide, e può essere di varie dimensioni, a seconda della causa scatenante. È comunque più grande di una vescicola
Tra le cause della bolla più comuni ricordiamo :

  •    contatto con sostanze urticanti naturali (per esempio il veleno delle meduse);

  •    contatto con detergenti aggressivi (varechina, formaldeide, alcool denaturato ecc.);

  •    interazione con raggi UV o raggi X;

  •    esposizione al freddo;

  •    infezioni virali;

  •    patologie autoimmuni;

  •    ustioni.

www.biancofrancesco.altervista.org



347) USARE I GUANTI SOSTITUISCE IL LAVAGGIO DELLE MANI?
A) Si, sempre
B) No
C) Spesso

www.biancofrancesco.altervista.org


348) QUALI FRA QUESTI PUO' ESSERE CONSIDERATO UN VEICOLO D’INFEZIONE?
A) Un batterio
B) Un virus
C) Le mani


349) COSA SONO I VIRUS?
A) Microrganismi capaci di vita propria
B) Microrganismi visibili a occhio nudo
C) Microrganismi incapaci di vita propria

350) COSA SONO I MICRORGANISMI?
A) Organismi molto piccoli, ma visibili a occhio nudo
B)Organismi visibili soltanto al microscopio
C) Organismi non molto piccoli e visibili a occhio nudo

www.biancofrancesco.altervista.org



351) COSA SONO I BATTERI?
A) Virus
B) Funghi
C) Schizomiceti


www.biancofrancesco.altervista.org


352) COSA SONO I BATTERI?

A) Microrganismi visibili a occhio nudo
B) Microrganismi capaci di vita propria

C) Microrganismi incapaci di vita propria

www.biancofrancesco.altervista.org


353) COSA SONO I MICETI?
A) Funghi

B) Virus
C) Batteri

354) COSA SONO I PROTOZOI?
A) Piante
B) Microrganismi più piccoli dei batteri
C) Microrganismi unicellulari

355) DOVE È PIÙ FACILE TROVARE UNA COLONIZZAZIONE BATTERICA?
A) In luoghi molto asciutti
B) In luoghi molto umidi
C) In luoghi asciutti e illuminati dal sole

www.biancofrancesco.altervista.org


356) COSA È UN ANTIBIOTICO?
A) Una sostanza che uccide tutti i microrganismi
B) Una sostanza che uccide solo i batteri

C) Una sostanza che uccide solo i virus

357) I BATTERI COSIDDETTI ‘’ANAEROBI’’ NON SOPRAVVIVONO IN:
A) Presenza di ossigeno
B) Presenza di acqua
C) Assenza di ossigeno

358) COSA SI INTENDE PER INFEZIONE BATTERICA?
A) Presenza transitoria di batteri
B) Processo di attiva moltiplicazione batterica
C) Colonizzazione batterica

359) CON QUALE SISTEMA SONO VISIBILI I BATTERI?
A) Microscopio ottico
B) A occhio nudo
C) Microscopio elettronico

www.biancofrancesco.altervista.org


360) CON QUALE SISTEMA SONO VISIBILI I VIRUS?
A) Microscopio ottico
B) A occhio nudo
C) Microscopio elettronico


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu