Crea sito

Da 301 a 400 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 301 a 400

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Puglia > Triggiano

301 AI SENSI DELL'ART.92 DEL D.LGS.267/2000, I COMUNI POSSONO COSTITUIRE RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO?
* 1) Sì, nel rispetto della disciplina vigente

2) No, mai

3) No, salvo i casi di necessità e urgenza

Comune di Triggiano Pag. 31

302 QUALE TRA LE SEGUENTI FIGURE DI ASSISTENTE NON È CONTEMPLATA TRA QUELLE EVENTUALMENTE COMPONENTI L’UFFICIO DI DIREZIONE DEI LAVORI?
* 1) Il direttore di cantiere

2) Il direttore operativo

3) L’ispettore di cantiere

303 PER "PIANO INTERRATO" S'INTENDE:

* 1) Interspazio tra il piano di calpestio ed il solaio successivo, situato ad una quota uguale od inferiore a quella del terreno circostante e il soffitto si trovi ad una quota inferiore a metri 0,90 rispetto alla quota del terreno

2) Interspazio situato parzialmente al di sotto del manto stradale e comunque anche senza finestrature esterne per l’illuminazione e l’arieggiamento dei locali

3) Interspazio tra il piano di calpestio ed il solaio successivo, situato ad una quota uguale a quella del terreno circostante

304 LA MANCATA COSTITUZIONE DELLA CAUZIONE DEFINITIVA DETERMINA (ART. 113 D.LGS 163/06):

* 1) La revoca dell'affidamento e l'acquisizione della cauzione provvisoria da parte della stazione appaltante, che aggiudica l'appalto o la concessione al concorrente che segue nella graduatoria

2) La revoca dell'affidamento e l'acquisizione della cauzione provvisoria da parte della stazione appaltante, che procede immediatamente a bandire una nuova gara

3) Solo l'acquisizione della cauzione provvisoria, salvo il diritto della stazione appaltante di scomputare l’eventuale differenza dal corrispettivo dovuto all’aggiudicatario per l’esecuzione del contratto

305 IN QUALI CIRCOSTANZE, SECONDO L’ART. 224 DEL TESTO UNICO, NEGLI ENTI LOCALI È OBBLIGATORIO PROCEDERE A UNA VERIFICA STRAORDINARIA DI CASSA?
* 1) In caso di mutamento della persona del Sindaco o del Presidente

2) In caso di rinnovo del tesoriere

3) In caso il totale delle spese superi i tre quinti delle entrate dell’ultimo bilancio

306 L'ORGANIZZAZIONE E LE FUNZIONI DELLE CIRCOSCRIZIONI DI DECENTRAMENTO COMUNALE SONO DISCIPLINATE:
* 1) Dallo statuto comunale e da apposito regolamento

2) Esclusivamente dalla legge statale

3) Esclusivamente dal regolamento comunale

307 SECONDO QUANTO INDICATO ALL’ART 142 DEL D. LGS. 267/00, IL SINDACO PUÒ ESSERE SOSPESO?
* 1) Si, dal Prefetto

2) No, in nessun caso

3) Si, dal Consiglio comunale

308 IN RELAZIONE ALL'OBBLIGO DI INDENNIZZO, COSÌ COME IN VIA GENERALE DISPOSTO DALLE DISPOSIZIONI DI CUI AL DPR 8 GIUGNO 2001 N. 327, L'APPOSIZIONE DI UN VINCOLO DI DESTINAZIONE RIFERITO AD UN ASSETTO TERRITORIALE DI ZONIZZAZIONE:

* 1) Costituisce manifestazione di attività conformativa in quanto afferente al regime giuridico dei beni situati nella zona richiamata e pertanto non sussiste un obbligo generale di indennizzo

2) L'obbligo di indennizzo non sussiste qualora venga emesso il decreto di pubblica utilità

3) Costituisce espressione del generale potere espropriativo e pertanto sussiste l'obbligo di indennizzo

309 LE STAZIONI APPALTANTI PREVEDONO NEL BANDO DI GARA CHE, IN CASO DI FALLIMENTO DELL'APPALTATORE O DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO PER GRAVE INADEMPIMENTO DEL MEDESIMO, POTRANNO (ART. 140 D.LGS 163/06):

* 1) Interpellare progressivamente i soggetti che hanno partecipato all'originaria procedura di gara, risultanti dalla relativa graduatoria, partendo dal soggetto che ha formulato la prima migliore offerta, escluso l'originario aggiudicatario, al fine di stipulare un nuovo contratto per l'affidamento del completamento dei lavori

2) Stipulare un nuovo contratto con un soggetto estratto a sorte tra quelli che hanno partecipato all'originaria procedura di gara e che si sono classificati nei primi sette posti della relativa graduatoria

3) Richiedere al Consiglio Superiore dei lavori pubblici di indicare il soggetto con il quale la stazione appaltante dovrà stipulare nuovo contratto per l'affidamento del completamento dei lavori

Comune di Triggiano Pag. 32

310 ALL’INTERNO DELL’ALLEGATO C “REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFI CI” DEL D. L. 29 DICEMBRE 2009, N. 311, PER GLI EDIFICI RESIDENZIALI DELLA CLASSE E1, ESCLUSI COLLEGI, CONVENTI, CASE DI PENA E CASERME, SI STABILISCE CHE I VALORI LIMITE DELL’INDICE DI PRESTAZIONE ENERGETICA PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE ESPRESSO IN KW/M2 ANNO, SIA:

* 1) i nella zona climatica F, per un rapporto di forma dell’edificio S/V maggiore o uguale a 0,9 e oltre 3000 GG, non superiore a 145.

2) nella zona climatica F, per un rapporto di forma dell’edificio S/V maggiore o uguale a 0,9 e oltre 3000 GG, non superiore a 160.

3) nella zona climatica F, per un rapporto di forma dell’edificio S/V maggiore o uguale a 0,9 e oltre 3000 GG, non superiore a 155.

311 GLI IMMOBILI DICHIARATI MONUMENTO NAZIONALE SONO:
* 1) Inalienabili

2) Liberamente alienabili

3) Alienabili con l'approvazione della Soprintendenza

312 ENTRO DIECI GIORNI DALLA CONCLUSIONE DELLE OPERAZIONI DI GARA, LE STAZIONI APPALTANTI RICHIEDONO DI COMPROVARE IL POSSESSO DEI REQUISITI DI CAPACITA’ECONOMICO-FINANZIARIA E TECNICO-ORGANIZZATIVA (ART. 48 D.LGS 163/06) :

* 1) All’aggiudicatario e al concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati in sede di controllo preventivo

2) Al solo aggiudicatario, anche se già sorteggiato in sede di controllo preventivo

3) All’aggiudicatario e ai due concorrenti che seguono in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati in sede di controllo preventivo

313 QUALE DEI SEGUENTI ELABORATI PROGETTUALI NON È PARTE INTEGRANTE DEL CONTRATTO AI SENSI DELL’ARTICOLO 110 DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 21 DICEMBRE 1999, N. 554 SMI?
* 1) L'analisi dei prezzi

2) Il capitolato speciale

3) Gli elaborati grafici progettuali

314 SE SI ESEGUONO RISEGHE NEI MURI DI SPINA IN RELAZIONE ALL’AUMENTO PROGRESSIVO DEI CARICHI, DOVE QUEST’ULTIME VANNO ESEGUITE?
* 1) Sempre in corrispondenza dei solai

2) Solo in corrispondenza dell’ultimo piano

3) Indifferentemente dove capita

315 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, PER SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SI INTENDE:

* 1) L’insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali nell'azienda, ovvero unità produttiva

2) L’insieme dei sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali nell'azienda, ovvero unità produttiva

3) Il complesso delle disposizioni o misure adottate o previste in tutte le fasi dell'attività lavorativa per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute della popolazione e dell'integrità dell'ambiente esterno

316 IL PERMESSO DI COSTRUIRE RELATIVO A COSTRUZIONI O IMPIANTI DESTINATI AD ATTIVITÀ INDUSTRIALI O ARTIGIANALI DIRETTE ALLA TRASFORMAZIONE DI BENI ED ALLA PRESTAZIONE DI SERVIZI COMPORTA LA CORRESPONSIONE DI UN CONTRIBUTO PARI ALLA INCIDENZA DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE:

* 1) Stabilita con deliberazione del consiglio comunale in base a parametri che definisce la regione nonché in relazione ai tipi di attività produttiva

2) Nonché di una quota non superiore al 10 per cento del costo documentato di costruzione stabilita con deliberazione del consiglio comunale

3) Stabilita con deliberazione del consiglio comunale e che non superi il 20 per cento del costo di costruzione.

317 NEL D. L. 29 DICEMBRE 2009, N. 311, QUALE ALLEGATO AL DECRETO LEGISLATIVO N. 192 DEL 2005 È ABROGATO?
* 1) allegato D.

2) allegato B.

3) allegato H.

318 NEL CAMPO DELLE COSTRUZIONI CIVILI QUALE E’ DI NORMA IL SOVRACCARICO ACCIDENTALE PRESCRITTO PER I SOLAI DEI VANI ABITABILI?
* 1) 200 Kg / mq

2) 100 Kg / mq

3) 400 Kg / mq


Comune di Triggiano Pag. 33

319 IN CASO DI ROVINA O DIFETTI DELL’IMMOBILE, PUO’ L’APPALTATORE AGIRE IN REGRESSO CONTRO EVENTUALI SUBAPPALTATORI?
* 1) Si, se ha comunicato a essi la denuncia entro sessanta giorni dal ricevimento della stessa

2) Si, l’appaltatore ha sempre diritto di rivalsa e non ha l’obbligo di comunicare la denuncia

3) No, in nessun caso l’appaltatore ha diritto di rivalsa nei confronti dei subappaltatori

320 SECONDO QUANTO INDICATO NEL D. LGS. 267/00, COSA SUCCEDE NEL CASO SI PRESENTI L’EVENTUALITÀ DEL DECESSO DEL SINDACO?

* 1) La Giunta decade e si procede allo scioglimento del Consiglio; si devono fare nuove elezioni e fino alle elezioni le funzioni di Sindaco sono svolte dal ViceSindaco

2) Il ViceSindaco prende il posto del Sindaco e prosegue il mandato

3) La Giunta ed il Consiglio nominano un nuovo Sindaco e fino alla nomina le funzioni di Sindaco sono svolte dal ViceSindaco

321 IL T.U. SUGLI ENTI LOCALI PREVEDE PER GLI ORGANI DEGLI STESSI LA SEPARAZIONE FRA LE ATTIVITÀ DI INDIRIZZO POLITICO E LE ATTIVITÀ DI GESTIONE ED AMMINISTRAZIONE. SULLA B ASE DI QUESTO PRINCIPIO, QUALE FRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI È CORRETTA?
* 1) Il Consiglio ha funzioni di programmazione generale di indirizzo politico

2) Al Consiglio spetta l’attuazione degli obiettivi e dei programmi definiti dalla Giunta

3) La Giunta ha funzioni di programmazione generale e di indirizzo politico

322 AI SENSI DELL’ART. 3 DEL DPR N. 34/00, LA QUALIFICAZIONE IN UNA CATEGORIA ABILITA L’IMPRESA A PARTECIPARE ALLE GARE E AD ESEGUIRE LAVORI NEI LIMITI:
* 1) Della propria classifica incrementata di un quinto

2) Della propria classifica

3) Della propria classifica incrementata di un decimo

323 SONO ESCLUSI DALLA PARTECIPAZIONE ALLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO DEGLI APPALTI DI LAVORI, FORNITURE E SERVIZI, I SOGGETTI CHE SI TROVANO, RISPETTO AD UN ALTRO PARTECIPANTE ALLA MEDESIMA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO:
* 1) In una situazione di controllo che comporti l’imputazione delle offerte ad un unico centro decisionale

2) In una relazione di fatto ma non in una situazione di controllo

3) In qualsiasi situazione di controllo

324 SECONDO LE NORME URBANISTICHE DELLA REGIONE PUGLIESE (L.R. 20/2001), IL COMUNE, PER SOTTOPORRE IL PUG A CONTROLLO DI COMPATIBILITÀ, LO DEVE TRASMETTERE:
* 1) alla Regione e alla Provincia .

2) alla Provincia.

3) all’autorità competente in materia di VAS, ove istituita.

325 ALL’INTERNO DELL’ALLEGATO C “REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFI CI” DEL D. L. 29 DICEMBRE 2009, N. 311, NELLA TABELLA DELLA “TRASMITTANZA TERMICA DELLE STRUTTURE OPACHE VERT ICALI” SI STABILISCE CHE:

* 1) i valori limite della trasmittanza termica, dall’ 1 gennaio 2010 all’interno della zona climatica D non siano superiori ai 0,36 U (W/m2K).

2) i valori limite della trasmittanza termica, dall’ 1 gennaio 2010 all’interno della zona climatica D non siano superiori ai 0,38 U (W/m2K).

3) i valori limite della loro trasmittanza termica, dall’ 1 gennaio 2010 all’interno della zona climatica D non siano superiori ai 0,40 U (W/m2K).

326 L'ALBO NAZIONALE DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI, AL QUALE SI ACCEDE PER CONCORSO:
* 1) È articolato in Sezioni regionali

2) È articolato in un'unica sezione nazionale

3) Non è articolato in sezioni

327 CON IL PRINCIPIO DI ORGANIZZAZIONE CHE PREVEDE LA CESSIONE DI FUNZIONI STATALI AD ENTI AUTARCHICI TERRITORIALI, SI INTENDE:
* 1) Il cosiddetto decentramento amministrativo

2) Il federalismo

3) La cosiddetta deregulation o delegiferazione

328 DOVENDO STIMARE UN’AREA EDIFICABILE È INDISPENSABILE:
* 1) accertare la situazione urbanistica

2) verificare la presenza di recinzioni

3) accertare la disponibilità del bene

Comune di Triggiano Pag. 34

329 QUALE TRA QUESTI SERVIZI È SOTTRATTO ALL'APPLICAZIONE DEL CODIC E DEI CONTRATTI?
* 1) I servizi d'arbitrato e di conciliazione

2) I servizi di consulenza gestionale

3) I servizi assicurativi

330 NEL CASO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTA, LE ACQUISIZIONI DI BENI, SERVIZI, LAVORI SONO EFFETTUATE SOTTO LA DIREZIONE:
* 1) Del responsabile del procedimento

2) Del direttore del contratto

3) Del direttore del servizio

331 UN CAMPO DI TIPO “AUTONUMBER” È
* 1) Un contatore

2) Un reale automatico

3) Un numero di qualunque formato

332 A QUALE VALORE PUÒ ARRIVARE LA RESISTENZA DEI CALCESTRUZZI IMPREGN ATI CON POLIMERI ORDINARIAMENTE IMPIEGATI PER ELEMENTI PREFABBRICATI?
* 1) Fino a 3.000 Kg/cm2

2) Fino a 1.500 Kg/cm2

3) Fino a 800 Kg/cm2

333 AI SENSI DELL’ART. 4, COMMA 12 DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 2 APRILE 2009, N. 59 PER LA DETERMINAZIONE DEL FABBISOGNO DI ENERGIA PRIMARIA DELL’EDIFICIO, SONO CONSIDERATI RICADENTI FRA GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTE RINNOVABILE GLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE DOTATI DI GENERATORI DI CALORE ALIMENTATI A BIOMASSE COMBUSTIBILI CHE:

* 1) rispettano tutti i seguenti requisiti: rendimento utile nominale minimo conforme alla classe 3 di cui alla norma Europea UNI EN 303-5; limite di emissione conformi all’allegato IX alla parte quinta del D.L. 3 aprile 2006, n 152; utilizzano biomasse combustibili ricadenti fra quelle ammissibili ai sensi dell’allegato X alla parte quinta del D.L. 3 aprile 2006, n 152.

2) rispettano esclusivamente i seguenti requisiti: rendimento utile nominale minimo conforme alla classe 3 di cui alla norma Europea UNI EN 303-5; utilizzano biomasse combustibili ricadenti fra quelle ammissibili ai sensi dell’allegato X alla parte quinta del D.L. 3 aprile 2006, n 152.

3) rispettano esclusivamente i seguenti requisiti: rendimento utile nominale minimo conforme alla classe 3 di cui alla norma Europea UNI EN 303-5; limite di emissione conformi all’allegato IX alla parte quinta del D.L. 3 aprile 2006, n 152;

334 AI SENSI DEL CODICE DELL’AMBIENTE, QUALE DEI SEGUENTI ATTI, TRA GLI ALTRI, È PARTE DEL PIANO D’AMBITO?
* 1) Il programma degli interventi

2) Il piano nazionale di difesa del suolo e delle risorse idriche

3) Il modello di convenzione tipo per l’affidamento del servizio idrico integrato

335 NEL CASO DI RAMPE DI SCALE DELIMITATE DA DUE PARETI E DESTINATE AL NORMALE ACCESSO AGLI AMBIENTI DI LAVORO, È NECESSARIO CHE:
* 1) Le rampe siano munite di almeno un corrimano

2) Se i gradini delle rampe sono dotati di apposite strisce antiscivolo non sono necessari i corrimano

3) Le rampe siano munite di corrimano su entrambe i lati

336 LA PROGETTAZIONE IN MATERIA DI LAVORI PUBBLICI SI ARTICOLA SECONDO TRE LIVELLI DI SUCCESSIVI APPROFONDIMENTI TECNICI IN:
* 1) Preliminare, Definitiva ed Esecutiva

2) Generale, di Massima ed Esecutiva

3) Di Massima, Definitiva ed Esecutiva

337 IN MATERIA DI FINANZA LOCALE, QUALE DELLE SEGUENTI È UNA FASE  DI GESTIONE DELL'ENTRATA?
* 1) L'accertamento

2) L'impegno

3) L'ordinazione

338 SECONDO QUANTO INDICATO NEL D. LGS. 267/00, QUANTI ANNI DURA IN CARICA IL CONSIGLIO PROVINCIALE?
* 1) Cinque

2) Quattro, come il Consiglio Regionale

3) Sette


Comune di Triggiano Pag. 35

339 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO, NEL COMUNICARE ALL'APPALTATORE LA DETERMINAZIONE DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO, DISPONE (ART. 138 D.LGS 163/06):

* 1) Con preavviso di venti giorni, che il direttore dei lavori curi la redazione dello stato di consistenza dei lavori già eseguiti, l'inventario di materiali, macchine e mezzi d'opera e la relativa presa in consegna

2) Con preavviso di due giorni, che il direttore dei lavori curi la redazione dello stato di consistenza dei lavori già eseguiti, l'inventario di materiali, macchine e mezzi d'opera e la relativa presa in consegna

3) Con preavviso di dieci giorni, che il collaudatore curi la redazione dello stato di consistenza dei lavori già eseguiti, l'inventario di materiali, macchine e mezzi d'opera, incaricando il direttore dei lavori di disporne la relativa prese in consegna

340 SECONDO LE NORME URBANISTICHE DELLA REGIONE PUGLIESE, IL SISTEMA DELLE AREE NATURALI PROTETTE NAZIONALI E REGIONALI SONO STATE ISTITUITE AI SENSI:
* 1) della L.R. 19/1997, art. 2 e della L. 349/91, art. 2

2) della L.R. 56/1980, art 2.

3) del DPR 357/97, art. 5 e del DPR 120/2003, art. 6.

341 DA QUALE DATA DECORRE IL TERMINE UTILE PER IL COMPIMENTO DELL'OPERA O DEI LAVORI?
* 1) Dalla data del verbale di consegna dei lavori

2) Dalla data di stipulazione del contratto

3) Dalla data di aggiudicazione definitiva dell’appalto

342 L'INIZIO DEI LAVORI DAL MOMENTO DELL'EMISSIONE DEL PERMESSO DI COSTRUIRE DEVE AVVENIRE ENTRO:
* 1) Un anno

2) Due anni

3) Tre anni

343 LA REGIONE PUGLIA CON LA REALIZZAZIONE DEL SIT MIRA:

* 1) a creare il presupposto essenziale per assicurare che nel piano comunale siano rappresentate tutte le scelte di valenza territoriale connesse alla competenza di ciascun livello istituzionale.

2) a rendere concreta la possibilità che la “carta del territorio” diventi il piano comunale.

3) a diventare la piattaforma di supporto alla costruzione di conoscenze aggiornate affidabili e condivise per quanto riguarda esclusivamente la pianificazione dei territori non urbanizzati.

344 L'OMESSA DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ PER OPERE CHE LA PREVEDO NO CONFIGURA L’EROGAZIONE DI:
* 1) sanzione amministrativa

2) sanzione penale e amministrativa

3) sanzione penale

345 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, IL DOCUMENTO CONTENENTE LA RELAZIONE SULLA VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SICUREZZA E PER LA SALUTE DURANTE IL LAVORO È:
* 1) Elaborato dal datore di lavoro e custodito presso l’azienda

2) Elaborato dal datore di lavoro ed inviato alla Unità Sanitaria Locale competente

3) Elaborato dal responsabile del servizio di prevenzione e protezione e custodito presso l’azienda

346 AI SENSI DEL D.P.R. 380/2001, LE OPERE DI CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO, NORMALE E PRECOMPRESSO

ED A STRUTTURA METALLICA, PRIMA DEL LORO INIZIO, DEVONO ESSERE DENUNCIATE ALLO SPORTELLO UNICO CHE PREVEDE A TRASMETTERE TALE DENUNCIA AL COMPETENTE UFFICIO REGIONALE:
* 1) Dal costruttore

2) Dal progettista

3) Dal direttore dei lavori

347 IL COMMITTENTE O IL RESPONSABILE DEI LAVORI, NELLA FASE DELLA PROGETTAZIONE DELL'OPERA, VALUTA I SEGUENTI DOCUMENTI:

* 1) Il Piano di Sicurezza e di Coordinamento e il fascicolo contenente le informazioni necessarie ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori

2) Solo il Piano di Sicurezza e di Coordinamento

3) Solo il Piano Operativo di Sicurezza

348 AI SENSI DEL CODICE DELL’AMBIENTE, A CHI APPARTENGONO LE ACQUE SOTTERRANEE?
* 1) Al demanio dello Stato

2) Al proprietario del terreno sovrastante

3) Al patrimonio disponibile dei Comuni

Comune di Triggiano Pag. 36

349 NEL CASO I PAVIMENTI INTERNI AD UN EDIFICIO PRESENTINO UN DISLIVELLO DI CM 2, CI TROVIAMO DI FRONTE AD UNA BARRIERA ARCHITETTONICA?
* 1) No

2) Si, sempre

3) Si, solo nel caso di edifici residenziali

350 QUANTO DURA IN CARICA UN SINDACO?
* 1) 5 anni

2) 3 anni

3) 7 anni

351 LA NOMINA DEL SEGRETARIO COMUNALE:

* 1) È disposta non prima di sessanta giorni e non oltre centoventi giorni dalla data di insediamento del sindaco e del presidente della provincia, decorsi i quali il segretario e' confermato

2) È disposta contestualmente alla data di insediamento del sindaco

3) È disposta entro trenta giorni dalla data di insediamento del Sindaco

352 QUANDO LE STAZIONI APPALTANTI PREVEDONO PREMI O PAGAMENTI PER I CANDIDATI O GLI OFFERENTI:
* 1) Ne tengono conto nel calcolo del valore stimato dell'appalto

2) Ne tengono conto nella redazione del Quadro economico dell'intervento ma non nel calcolo del valore stimato dell'appalto

3) Possono discrezionalmente scegliere se tenerne conto nel calcolo del valore stimato dell'appalto

353 COME SI VALUTA NEL COMPUTO METRICO UN IMPIANTO ELETTRICO?
* 1) A numero di punti-luce o per vano

2) Sulla base della sezione del filo impiegato

3) A peso in base ai chilogrammi di filo impiegato

354 IL CALCOLO DEL VALORE STIMATO DEGLI APPALTI PUBBLICI E DELLE CONCESSIONI DI LAVORI O SERVIZI PUBBLICI

È BASATO SULL'IMPORTO TOTALE PAGABILE:

* 1) Al netto dell'IVA

2) Al lordo dell'IVA

3) Al netto del ribasso di aggiudicazione

355 AI SENSI DEL D.P.R. 380/2001, DOPO LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE CORREDATA DI TUTTI GLI ELABORATI GRAFICI E TESTUALI PREVISTI PER LEGGE:
* 1) Lo sportello unico comunica entro dieci giorni al richiedente il nominativo del responsabile del procedimento

2) Lo sportello unico comunica entro sessanta giorni al richiedente il nominativo del responsabile del procedimento

3) Lo sportello unico comunica entro trenta giorni al richiedente il nominativo del responsabile del procedimento

356 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, CIASCUN LAVORATORE DEVE:

* 1) Prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione ed alle istruzioni ed ai mezzi forniti dal datore di lavoro

2) Prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione ed alle istruzioni ed ai mezzi forniti dal medico competente

3) Prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione ed alle istruzioni ed ai mezzi forniti dal rappresentante della sicurezza

357 CON ARCCATALOG, POSSO CREARE O ELIMINARE UNA CARTELLA DATI DALL’HARD-DISK?

* 1) Si

2) No

3) Solo i dati presenti all’interno di un progetto di ArcGIS

358 LA PREDISPOSIZIONE DEL BILANCIO ANNUALE DEGLI ENTI LOCALI È AF FIDATA:

* 1) Alla Giunta

2) Al Direttore Generale

3) Al Consiglio

359 COSA SI INTENDE PER COEFFICIENTE DI OMOGENEIZZAZIONE?

* 1) Il rapporto tra i moduli di elasticità dell’acciaio e del calcestruzzo

2) Il rapporto tra i moduli a taglio dell’acciaio e del calcestruzzo

3) Il rapporto tra area di armatura tesa e compressa della sezione in c.a.


Comune di Triggiano Pag. 37

360 IL CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA:
* 1) Contiene le prescrizioni urbanistiche, edilizie e amministrative circa l'edificabilità e l'uso dell' immobile interessato

2) Garantisce la regolarità dell'immobile sotto il profilo urbanistico, edilizio e amministrativo

3) Certifica la consistenza e le dimensioni dell'immobile

361 A GARANZIA DELL'EFFICIENTE ED EFFICACE ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI DI OPERE PUBBLICHE DA REALIZZARSI IN REGIME DI DELEGA O MEDIANTE ATTI CONVENZIONALI, GLI ASSESSORATI REGIONALI COMPETENTI IN MATERIA:
* 1) Provvedono all'attivazione di specifiche procedure di monitoraggio delle opere stesse

2) Garantiscono specifiche attività di supporto tecnico-organizzativo

3) Provvedono all'attuazione diretta dei programmi approvati

362 IL MANCATO UTILIZZO DI MODULI PREDISPOSTI DALLE STAZIONI APPALTANTI PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE
* 1) Non costituisce causa di esclusione

2) Costituisce causa di esclusione

3) Costituisce causa di esclusione solamente se esplicitamente specificato nel bando o nell'invito

363 IN CASO DI AGGIUDICAZIONE CON RIBASSO D’ASTA SUPERIORE AL VENTI PER CENTO, LA GARANZIA È (ART. 113 D.LGS 163/06):
* 1) Aumentata di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20 per cento

2) Aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 20 per cento

3) Sempre raddoppiata

364 A QUANTO AMMONTA LA SOGLIA COMUNITARIA PER GLI APPALTI DI LAVORI PUBBLICI E PER LE CONCESSIONI DI LAVORI PUBBLICI?
* 1) 5.278.000 euro

2) 5.000.000 euro

3) 1.032.914 euro

365 A QUALI DEI SEGUENTI ENTI TERRITORIALI È ATTRIBUITA POTESTÀ ST  ATUTARIA?
* 1) Alle Regioni, alle Province e ai Comuni

2) Esclusivamente alle Regioni

3) Esclusivamente alle Regioni e alle Province

366 PER CONTRATTI RELATIVI A INFRASTRUTTURE STRATEGICHE E INSEDIAMENTI PRODUTTIVI, A DECORRERE DALLA COMUNICAZIONE AI CONTROINTERESSATI DEL PROVVEDIMENTO DI AGGIUDICAZIONE, IL CONTRATTO PUÒ ESSERE STIPULATO:
* 1) Dopo di trenta giorni

2) Dopo di quarantacinque

3) Dopo di sessanta giorni

367 PUO’ IL COMUNE, IN MATERIA DI ICI, STABILIRE CONDIZIONI PIU’ RESTRITTIVE RISPETTO A QUELLE RICHIESTE DALLA LEGGE ISTITUTIVA?
* 1) Sì, nell’ambito della propria potestà regolamentare

2) Solo se autorizzato dalla Provincia

3) No, è escluso dalla legge istitutiva dell’ICI

368 I DATORI DI LAVORO DELLE IMPRESE ESECUTRICI METTONO A DISPOSIZIONE DEI RAPPRESENTANTI PER LA SICUREZZA COPIA DEL PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO E DEL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA ALMENO:
* 1) Dieci giorni prima dell’inizio dei lavori

2) Cinque giorni prima dell’inizio dei lavori

3) Due giorni prima dell’inizio dei lavori

369 AI SENSI DEL D.P.R. 380/2001, ALLA DOMANDA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ:
* 1) Deve essere allegata copia della dichiarazione presentata per l’iscrizione in catasto

2) Non deve essere allegata copia della dichiarazione presentata per l’iscrizione in catasto

3) Deve essere allegata la dichiarazione del numero di individui che risiedono nell’immobile

370 AL TERMINE DEI LAVORI L'IMPRESA INSTALLATRICE È TENUTA A RILASC IARE AL COMMITTENTE LA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ DEGLI IMPIANTI REALIZZATI NEL RISPETTO DELLE N ORME:
* 1) Sempre

2) Mai

3) Se richiesto dal committente

Comune di Triggiano Pag. 38
   
371    
IN QUALI CONDIZIONI È PIÙ MARCATO IL FENOMENO DEL RITIRO DEL CALCESTRUZZO ?  
   
* 1) In atmosfera asciutta

2) È indipendente dalle condizioni ambientali

3) In atmosfera umida

372 SECONDO LE NORME URBANISTICHE DELLA REGIONE PUGLIESE, IL PROGRAMMA PARTECIPATIVO E CONCERTATIVO SI DEVE DELINEARE IN COERENZA CON:
* 1) la L.R. 20/2001, art 2, lett a) e c).

2) la L.R. 20/2001, art 4, lett b).

3) la L.R. 19 luglio 2006 n. 22, art. 38.

373 AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 81/08, IN CASO DI APPALTO DI OPERA PUBBLICA IL PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO:

* 1) Si considera trasmesso attraverso la messa a disposizione del piano medesimo a tutti i concorrenti alla gara d’appalto art.13 come modificato dal D.Lgs. 528/99

2) Deve essere inviato a tutti i concorrenti alla gara d’appalto

3) Deve essere messo a disposizione della sola impresa vincitrice della gara d’appalto

374 QUALORA NEI CONFRONTI DELL'APPALTATORE SIA INTERVENUTA LA REVOCA DELL'ATTESTAZIONE DI QUALIFICAZIONE, PER AVER PRODOTTO FALSA DOCUMENTAZIONE O DICHIARAZIONI MENDACI, RISULTANTE DAL CASELLARIO INFORMATICO, LA STAZIONE APPALTANTE PROCEDE (ART. 135 D LGS 163/06) :

* 1) Alla risoluzione del contratto e l'appaltatore ha diritto soltanto al pagamento dei lavori regolarmente eseguiti, decurtato degli oneri aggiuntivi derivanti dallo scioglimento del contratto

2) Alla risoluzione del contratto e l'appaltatore ha diritto all’integrale pagamento dei lavori regolarmente eseguiti aumentato del valore dei materiali utili esistenti in cantiere

3) All’annullamento del contratto e l'appaltatore ha diritto soltanto al pagamento di un equo indennizzo commisurato al valore dei lavori regolarmente eseguiti

375 NEL CASO DI AGGIUDICAZIONE DI UNA GARA AD UN RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO O AD UN CONSORZIO ORDINARIO:
* 1) Il mandatario stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti

2) Il contratto sarà stipulato mediante sottoscrizione diretta del mandatario e di tutti i mandanti

3) Il contratto sarà stipulato mediante sottoscrizione di uno qualunque degli operatori raggruppati o consorziati

376 LA RISPOSTA IN MERITO ALL'ISTANZA DI PROROGA RICHIESTA DALL’APPALTATORE AI SENSI DELL’ARTICOLO 26 DEL DECRETO DEL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI 19 APRILE 2000, N. 145
* 1) È resa dal responsabile del procedimento, sentito il direttore dei lavori

2) È resa dal direttore dei lavori, sentito il responsabile del procedimento

3) È resa dal responsabile del procedimento, sentito il direttore operativo

377 AI SENSI DEL D.P.R. 380/2001, IL RILASCIO DEL PERMESSO DI COSTRUIRE:
* 1) Non comporta limitazione dei diritti dei terzi

2) Comporta limitazione dei diritti dei terzi

3) Non comporta limitazione dei diritti dei terzi entro 60 giorni dal rilascio dello stesso al proprietario dell’immobile o all’avente titolo nel richiederlo

378 E' PERMESSA LA PARTECIPAZIONE A PIÙ DI UN CONSORZIO STABILE?
* 1) No, è espressamente vietata dal codice

2) Si, purché i diversi consorzi cui si aderisce operino in settori differenti

3) Si, in qualsiasi caso

379 SECONDO LE NORME URBANISTICHE DELLA REGIONE PUGLIESE, PER BILANCIO DELLA PIANIFICAZIONE VIGENTE A LIVELLO COMUNALE SI INTENDE:

* 1) lo stato di attuazione dei piani generali ed esecutivi in vigore e delle eventuali pianificazioni di settore nonché il quadro della programmazione e della progettazione in atto in ambito comunale.

2) la previsione di pianificazioni di settore nonché il quadro della programmazione e della progettazione urbanistica.

3) il bilancio delle capacità residue della pianificazione attuativa vigente .

380 IL CORRISPETTIVO DELLA RETROCESSIONE E' DETERMINATO CON RIGUARDO AL MOMENTO:
* 1) DEL RITRASFERIMENTO

2) DEL DECRETO DI ESPROPRIO

3) DELLA DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITA'

Comune di Triggiano Pag. 39

381 SECONDO LE NORME URBANISTICHE DELLA REGIONE PUGLIESE, NELL’AVVIARE IL PROCESSO DI FORMAZIONE DEL PUG LA GIUNTA COMUNALE DEVE:

* 1) delineare il programma partecipativo e concertativo, delineare gli obiettivi, individuare le autorità con specifiche competenze ambientali ove istituite, definire la dotazione strumentale.

2) delineare esclusivamente gli obiettivi e definire la dotazione strumentale.

3) delineare solo il programma partecipativo e concertativi e definire la dotazione strumentale.

382 AI SENSI DEL’ART. 9 DEL D.P.R. 327/01 QUALE È LA DURATA DEL  VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO?

* 1) Il vincolo preordinato all'esproprio ha la durata di cinque anni. Entro tale termine, può essere emanato il provvedimento che comporta la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera

2) Il vincolo preordinato all'esproprio ha la durata di dieci anni. Entro tale termine, può essere emanato il provvedimento che comporta la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera

3) Il vincolo preordinato all'esproprio ha la durata di tre anni. Questo termine, comunque non è vincolante per l’emanazione del provvedimento che comporta la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera

383 QUAL E’ LA MODALITA’ DI ACCESSO AL PUBBLICO IMPIEGO?
* 1) Mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge

2) Mediante chiamata nominativa per i funzionari

3) Esclusivamente mediante chiamata numerica

384 SECONDO IL CRITERIO DI MERCATO, LA VALUTAZIONE DI UN BENE VIENE FATTA :
* 1) sulla base dei prezzi riscontrabili per transazioni di beni comparabili

2) calcolando il valore di costruzione di fabbricati similari

3) sulla base dei valori catastali

385 LA QUALIFICAZIONE PER I LAVORI DI CONSORZIO STABILE È ACQUI SITA, CON RIFERIMENTO A CIASCUNA CATEGORIA DI OPERE GENERALI O SPECIALISTICHE, PER LA CLASSIFICA CORRISPONDENTE:
* 1) Alla somma delle classifiche possedute dalle imprese consorziate per la medesima categoria

2) Alla migliore delle classifiche per la medesima categoria posseduta da una impresa tra quelle consorziate

3) Alla media delle classifiche per la medesima categoria possedute dalle imprese consorziate

386 SECONDO QUANTO INDICATO NEL D. LGS. 267/00, IL NUMERO DEI CONSIGLIERI  COMUNALI È IN FUNZIONE?
* 1) Del numero dei residenti del Comune

2) Dell’estensione territoriale del Comune

3) Sia del numero di residenti che dell’estensione territoriale

387 COSA SONO GLI USI CIVICI?
* 1) Dei vincoli sui terreni

2) Regolamenti che indicano l'edificabilità sui terreni demaniali

3) Indicazioni sull'uso privato dei terreni demaniali

388 UNA RELAZIONE MOLTI A UNO TRA DUE TABELLE È UNA RELAZIONE I N CUI:
* 1) Molti record di una tabella sono in relazione con un record nell’altra

2) Molti campi di una tabella sono in relazione con un campo nell’altra

3) Molti record di una tabella sono in relazione con un campo nell’altra

389 QUALE SEZIONE RISULTA PIU’ CONVENIENTE PER UNA CONDUTTURA IDRAULICA CON PORTATA MOLTO VARIABILE E VELOCITA’ PIUTTOSTO NOTEVOLE?
* 1) Quella ovale che offre minima resistenza anche per piccole portate

2) Quella quadrata che meglio si adatta a qualsiasi portata e velocità

3) Quella circolare che meglio soddisfa le esigenze proposte dal quesito

390 LA PRESA DI UN CONGLOMERATO CEMENTIZIO INIZIA MEDIAMENTE:
* 1) Fra i 30 minuti e le due ore

2) Da due a 24 ore

3) Non meno di 2 gg.

391 QUALI DI QUESTI NON È UN PARAMETRO DI QUALITÀ:
* 1) La fonte dei dati

2) La completezza

3) La congruenza logica

Comune di Triggiano Pag. 40

392 LE CASE PLURIFAMILIARI CONTIGUE A BLOCCO:
* 1) Possono racchiudere al loro interno cortili chiusi o cortili aperti

2) Sono costruzioni a forma poligonale

3) Sono costruzioni sviluppate in lunghezza

393 QUALI SONO GLI ELEMENTI COSTITUTIVI DEL COMUNE?
* 1) Il territorio, la popolazione, la potestà d’imperio

2) La popolazione, il territorio, il Sindaco

3) Il territorio, la popolazione, il Consiglio comunale

394 IL COMMA 4 DELL’ART. 2 DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 2 APRILE 2009, N. 59 DEFINISCE CHE LA TRASMITTANZA TERMICA PERIODICA YIE (W/M2K), È:

* 1) il parametro che valuta la capacità di una parete opaca di sfasare ed attenuare il flusso termico che la attraversa nell’arco delle 24 ore.

2) il parametro che valuta la capacità di una superficie vetrata di attenuare la trasmissione dell’energia solare che la attraversa nell’arco delle 24 ore.

3) il parametro che valuta la capacità di una superficie vetrata di attenuare la trasmissione di raggi ultravioletti, di raggi infrarossi e di luce visibile che la attraversa nell’arco delle 24 ore.

395 SECONDO LE NORME URBANISTICHE DELLA REGIONE PUGLIESE, UNA PROFICUA CONVERGENZA TRA LE DETERMINAZIONI DEGLI ENTI LOCALI E GLI INDIRIZZI DI AMMINISTRAZIONE REGIONALE SERVE A:

* 1) facilitare il superamento del controllo di compatibilità del PUG o del PTCP da parte della Giunta Regionale e Provinciale.

2) facilitare l’espressione del parere di competenze da parte della Giunta Comunale.

3) Facilitare il superamento della compatibilità del PUG con il PTCP solo da parte della Giunta Provinciale.

396 TRA LE ALTRE COSE, LA GARANZIA DEVE PREVEDERE L’OPERATIVITÀ DELLA MED ESIMA (ART. 75 D. LGS 163/06) :
* 1) Entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante

2) Entro cinque giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante

3) Entro dieci giorni, dietro presentazione di un’autorizzazione scritta all’escussione del garante formulata dal concorrente garantito

397 AI SENSI DEL TUEL, PUÒ L’ORGANO DI REVISIONE ESPRIMERE PARERI SULLA PR OPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE E DEI DOCUMENTI ALLEGATI E SULLE VARIAZIONI DI BILANCIO?
* 1) Sì, sono obbligatori e i giudizi sono motivati

2) No, svolge principalmente attività di collaborazione con l'organo consiliare, e gli eventuali pareri sono facoltativi ed informali

3) No, i suoi sono solo compiti di vigilanza sulla regolarità contabile e finanziaria

398 NORMALMENTE, NELLE MALTE DI CALCE IDRAULICA PER INTONACI, QUANTI CHILOGRAMMI DI CALCE IDRAULICA OCCORRONO PER UN METRO CUBO DI SABBIA?
* 1) 550 chilogrammi

2) 450 chilogrammi

3) 300 chilogrammi

399 IL TRIBUTO COMUNALE PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE E’ NORMATO DA:
* 1) Un regolamento comunale

2) Un regolamento del Ministero dell’Economia

3) La legge nazionale istitutiva (L. 448/1998)

400 IL PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO È REDATTO DAL:
* 1) Coordinatore per la Progettazione

2) Responsabile dei Lavori

3) Datore di lavoro

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu