Crea sito

Da 501 a 550 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 501 a 550

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Prevenzione

501 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, PER SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE SI INTENDE:

A) L’insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali nell'azienda, ovvero unità produttiva

B) L’insieme dei sistemi e mezzi esterni o interni all'azienda finalizzati all'attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali nell'azienda, ovvero unità produttiva

C) Il complesso delle disposizioni o misure adottate o previste in tutte le fasi dell'attività lavorativa per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute della popolazione e dell'integrità dell'ambiente esterno

502 IN QUANTO ORGANO DI CONTROLLO E VIGILANZA, LA ASL AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 271/99

A) Partecipa alle visite iniziali, periodiche e occasionali a bordo quando invitata

B) Svolge solo attività di vigilanza ma non può partecipare alle visite della Commissione

C) Richiede ed effettua, congiuntamente ai soggetti componenti la Commissione Territoriale, le visite iniziali, periodiche e occasionali a bordo e svolge attività di vigilanza

503 I DOCUMENTI DI REGISTRAZIONE SONO:

A) Le istruzioni operative in materia di Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

B) I registri che servono principalmente ad attestare che quel lavoro o attività sia stata svolta regolarmente rispettando i criteri

C) I registri che servono principalmente a descrivere come deve essere svolta una determinata attività, descrivendo in maniera più chiara possibile il metodo con cui si intende raggiungere gli obiettivi


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 53

504 AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 81/08, IN CASO DI APPALTO DI OPERA PUBBLICA IL PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO:

A) Deve essere messo a disposizione della sola impresa vincitrice della gara d’appalto

B) Si considera trasmesso attraverso la messa a disposizione del piano medesimo a tutti i concorrenti alla gara d’appalto art.13 come modificato dal D.Lgs.528/99

C) Deve essere inviato a tutti i concorrenti alla gara d’appalto

505 PERCHÈ IL DATORE DI LAVORO VIENE RITENUTO, DI REGOLA, RESPONSABILE CIVILMENTE E PENALMENTE PER QUANTO RIGUARDA IL RISPETTO DELLE LEGGI SUI LUOGHI DI LAVORO?

A) Perchè è l'unico che conosce le leggi

B) Perchè è lui che impartisce gli ordini

C) Perchè a lui competono le scelte in merito alla sicurezza ed ha la facoltà di spesa

506 QUAL’E’ IL DOCUMENTO FONDAMENTALE PER UN’AZIENDA SANITARIA?

A) L’atto aziendale

B) La carta dei servizi

C) Il libro delle procedure e dei protocolli

507 I BENI MOBILI E IMMOBILI CHE LE AZIENDE SANITARIE LOCALI, LE AZIENDE OSPEDALIERE E GLI ISTITUTI DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO UTILIZZANO PER IL PERSEGUIMENTO DEI LORO FINI ISTITUZIONALI COSTITUISCONO:

A) Patrimonio indisponibile degli stessi, soggetti alla disciplina dell'articolo 828, secondo comma, del codice civile

B) Beni privi di valore commerciale

C) Patrimonio del direttore sanitario

508 SI DEFINISCE TRABATTELLO:

A) Un`impalcatura non a norma

B) Un`impalcatura di scarso ingombro che può essere facilmente spostata

C) Un`impalcatura molto ingombrante e che è sconsigliato spostare in quanto comporta un alto rischio di infortunio

509 QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI È VERA RELATIVAMENTE ALLA ”PRESCRIZIONE” AI SENSI DELL’ART 20 DEL D.LGS 758 DEL 1994?

A) Il reato viene considerato comunque estinto anche se l’adempimento avviene in tempi maggiori e secondo modalità differenti a quelle prescritte

B) Con la prescrizione l'organo di vigilanza non può imporre specifiche misure atte a far cessare il pericolo per la sicurezza o per la salute dei lavoratori durante il lavoro

C) Con la prescrizione l'organo di vigilanza può imporre specifiche misure atte a far cessare il pericolo per la sicurezza o per la salute dei lavoratori durante il lavoro

510 NEL SETTORE PUBBLICO IL DATORE DI LAVORO E`:

A) Il Ministero, al quale spettano poteri di gestione

B) Il dirigente al quale spettano poteri di spesa e di gestione

C) Lo Stato, al quale spettano poteri di gestione

511 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, COSA SI INTENDE PER “INFORMAZIONE”?

A) complesso delle attività dirette a fare apprendere ai lavoratori l'uso corretto di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale, e le procedure di lavoro;

B) processo educativo attraverso il quale trasferire ai lavoratori ed agli altri soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale conoscenze e procedure utili alla acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda e alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi;

C) complesso delle attività dirette a fornire conoscenze utili alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi in ambiente di lavoro;

512 GLI INFORTUNI A LE MALATTIE PROFESSIONALI:

A) Dal punto di vista della salute e sicurezza sul lavoro sono la stessa cosa

B) Si differenziano per le diverse sanzioni

C) Si differenziano tra loro per le modalità di azione delle cause che li originano

ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 54

513 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, IL DOCUMENTO CONTENENTE LA RELAZIONE SULLA VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SICUREZZA E PER LA SALUTE DURANTE IL LAVORO È:

A) Elaborato dal datore di lavoro ed inviato alla Unità Sanitaria Locale competente

B) Elaborato dal responsabile del servizio di prevenzione e protezione e custodito presso l’azienda

C) Elaborato dal datore di lavoro e custodito presso l’azienda

514 L’INFORTUNIO IN ITINERE:

A) Non e` un infortunio collegato al lavoro

B) Non e` soggetto all’assicurazione

C) E` soggetto all’assicurazione

515 L’INFORMAZIONE RIVOLTA A LAVORATORI IMMIGRATI AVVIENE :

A) Sempre e soltanto nella lingua della nazione dove si lavora

B) Esclusivamente in inglese

C) Previa verifica della comprensione della lingua utilizzata

516 QUALI MALATTIE PUÒ CAUSARE L’AMIANTO?

A) Nessuna

B) L’asbestosi

C) L’asbestosi, il cancro del polmone, mesotelioma della pleura

517 L’INFORMAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI ADIBITI ALLE ATTIVITÀ PER LE QUALI LA VALUTAZIONE HA EVIDENZIATO RISCHI PER LA SALUTE DI ORIGINE BIOLOGICA DEVE ESSERE RIPETUTA CON CADENZA ALMENO

A) Triennale

B) Quinquennale

C) Quadriennale

518 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, SECONDO LE DEFINIZIONI INDICATE ALL’ART. 2, LA DEFINIZIONE “IL COMPLESSO DELLE DISPOSIZIONI O MISURE NECESSARIE ANCHE SECONDO LA PARTICOLARITÀ DEL LAVORO, L'ESPERIENZA E LA TECNICA, PER EVITARE O DIMINUIRE I RISCHI PROFESSIONALI NEL RISPETTO DELLA SALUTE DELLA POPOLAZIONE E DELL'INTEGRITÀ DELL'AMBIENTE ESTERNO” SI RIFERISCE?

A) alla sorveglianza sanitaria

B) alla prevenzione

C) alla valutazione dei rischi

519 QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI È VERA RELATIVAMENTE AL D.LGS 758 DEL 1994?

A) Nel decreto viene definita, per alcuni reati, la trasformazione in illeciti amministrativi

B) Il decreto viene abolito dal testo unico sulla sicurezza D.Lgs 81/08

C) Nel decreto tutte le sanzioni in materia di lavoro vengono trasformate in reati

520 IL GIUDIZIO DI IDONEITÀ:

A) E’ un documento con il quale il medico competente attesta l’eventuale compatibilità tra la mansione svolta dal lavoratore e le sue condizioni fisiche

B) E’ un certificato che serve per riprendere servizio dopo un periodo di assenza per malattia

C) E’ un documento con il quale il medico competente attesta lo stato di salute del lavoratore

521 POSSONO ACCEDERE ALLE INFORMAZIONI INERENTI I COSTI DI RELATIVI ALLA SICUREZZA:

A) Il Datore di Lavoro, il RLS e le Organizzazioni Sindacali della ditta coinvolta nell`appalto

B) Tutti i dipendenti

C) Solamente il Datore di Lavoro della ditta coinvolta nell`appalto

522 LA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI PUÒ ESSERE UN RISCHIO PER GLI OPERATORI?

A) Se il carico supera un determinato peso o frequenza di movimento

B) Sempre

C) Se il carico viene sollevato da un solo operatore

523 IL POS (PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA) È REDATTO A CURA DEL:

A) progettista dell’opera.

B) direttore dei lavori.

C) datore di lavoro dell’impresa esecutrice.


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 55

524 NEI CANTIERI È OPPORTUNO PREDISPORRE IL DUVRI:

A) No, perchè l`analisi dei rischi interferenti e la stima dei relativi costi sono contenuti nel Piano di Sicurezza e Coordinamento

B) Si, perchè il Piano di Sicurezza e Coordinamento non contiene i costi relativi alla sicurezza

C) No, perchè il rischio è basso

525 LE REGIONI, ATTRAVERSO LE AZIENDE SANITARIE LOCALI, ASSICURANO:

A) I livelli minimi di assistenza

B) I migliori livelli di assistenza

C) I livelli essenziali di assistenza

526 LE LEGGI IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE:

A) Non possono in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana

B) Possono sempre violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana

C) Possono violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana se lo fa per il bene della collettività

527 DURANTE I LAVORI DI ESCAVAZIONE CON MEZZI MECCANICI DEVE ESSERE VIETATA:

A) La presenza degli operai solo se lo scavo è profondo oltre 3 metri

B) La presenza contemporanea di due mezzi meccanici limitrofi al fronte di attacco

C) La presenza degli operai nel campo di azione dell’escavatore e sul ciglio del fronte di attacco

528 LE VERIFICHE A CAMPIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI SONO STABILITE ANNUALMENTE DALL'INAIL (EX ISPESL), D’INTESA CON LE SINGOLE REGIONI SULLA BASE DEL SEGUENTE CRITERIO:

A) in funzione della vetustà dell’impianto

B) in funzione del numero di persone che frequentano l’edificio in cui è localizzato l’impianto

C) localizzazione dell'impianto in relazione alle caratteristiche urbanistiche ed ambientali del luogo in cui è situato l'impianto

529 NEL COLLEGIO DI DIREZIONE È PREVISTA LA PARTECIPAZIONE:

A) Del direttore sanitario

B) Di tutti i dirigenti dell’azienda

C) Dei tre dirigenti più anziani in servizio presso l’azienda

530 L’OBBLIGO DI NOTIFICA ALL’ORGANO DI VIGILANZA COMPETENTE PER TERRITORIO, DI CUI ALL’ART. 67 DEL D. LGS. 81/08 E S.M.I., È DOVUTA

A) Nel caso di lavori di costruzione, ampliamenti, ristrutturazioni di edifici o locali da adibire a lavorazioni in genere, ove è prevista la presenza di più di tre Lavoratori

B) Nel caso di lavori di costruzione, ampliamenti, ristrutturazioni di edifici o locali da adibire a lavorazioni industriali, ove è prevista la presenza di più di tre Lavoratori

C) Nel caso di lavori di costruzione, ampliamenti, ristrutturazioni di edifici o locali da adibire a lavorazioni industriali, ove è prevista la presenza di più di cinque Lavoratori

531 IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO:

A) È un laureato in discipline giuridiche o economiche

B) Nomina i direttori delle strutture amministrative

C) È un dipendente del servizio, comunque denominato, che si occupa della redazione del bilancio d’esercizio

532 MISURE DI PARTICOLARE IMPORTANZA PREVISTE DALLA LEGGE 123/2007 RISULTANO ESSERE:

A) il miglioramento del collegamento delle reti informatiche di Enti e Istituzioni (Ministeri, Regioni, Provincie, INAIL, ISPESL, IPSEMA, ecc.);intensificazione degli interventi ispettivi di vigilanza; riformulazione e razionalizzazione dell`apparato sanzionatorio, amministrativo e penale; valorizzazione della formazione ed informazione come essenziale strumento di prevenzione e tutela; revisione dell`inserimento della materia `salute e sicurezza sul lavoro nei programmi scolastici, universitari e nei percorsi di formazione per sensibilizzare ed educare i giovani

B) Previsione di un credito d`imposta dal 2008 a favore dei datori di lavoro che sopportano spese documentate per la formazione dei lavoratori in materia di sicurezza

C) Reiterate violazioni della disciplina vigente in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 56

533 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, CIASCUN LAVORATORE DEVE:

A) Prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione ed alle istruzioni ed ai mezzi forniti dal rappresentante della sicurezza

B) Prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione ed alle istruzioni ed ai mezzi forniti dal medico competente

C) Prendersi cura della propria sicurezza e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione ed alle istruzioni ed ai mezzi forniti dal datore di lavoro

534 IL RISCHIO E`:

A) La probabilità che sia raggiunto il limite potenziale di danno nelle condizioni di impiego, ovvero di esposizione, di un determinato fattore

B) La causa del raggiungimento del limite potenziale di pericolo nelle condizioni di impiego, ovvero di esposizione, di un determinato fattore

C) La probabilità che sia raggiunto il limite potenziale di pericolo nelle condizioni di impiego, ovvero di esposizione, di un determinato fattore

535 IL DATORE DI LAVORO NON PUO` DELEGARE:

A) La nomina del medico competente e la valutazione dei rischi

B) La nomina del RSPP e la valutazione dei rischi

C) La nomina del RLS e la redazione del documento di valutazione dei rischi

536 QUALI SONO I LAVORATORI ESCLUSI DAL COMPUTO, AI FINI DEGLI OBBLIGHI PREVISTI IN RELAZIONE AL NUMERO DI DIPENDENTI

A) collaboratori familiari, tirocinanti, studenti che fanno uso di laboratori, attrezzature, gli assunti con contratto a termine per sostituzione, gli occasionali di tipo accessorio, i lavoratori socialmente utili, gli autonomi

B) i lavoratori autonomi e i lavoratori equiparati

C) solo i lavoratori parasubordinati e i soci di società anche di fatto

537 QUALI REQUISITI PROFESSIONALI IL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE PUÒ POSSEDERE, A SECONDA DEI CASI PREVISTI?

A) Diploma di geometra o perito industriale o perito agrario o agrotecnico, nonché attestazione, da parte di datori di lavoro o committenti, comprovante l'espletamento di attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno tre anni

B) Esclusivamente un titolo di studio tecnico

C) È fondamentale un'esperienza nel settore e un attestato di frequenza a un corso di 60 o 120 ore

538 I DISPOSITIVI DI PROTEZIONE COLLETTIVA CONTRO LE CADUTE POSSONO PRESENTARE INTERRUZIONI?

A) No, il Nuovo Testo Unico per la Sicurezza, D.Lgs. 81/08 lo vieta esplicitamente

B) Si, il Nuovo Testo Unico per la Sicurezza, D.Lgs. 81/08 non impone limitazioni

C) Soltanto nei punti in cui sono presenti scale a pioli o gradini

539 AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELLE DISPOSIZIONI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 81/08, SI INTENDE PER CANTIERE TEMPORANEO MOBILE:

A) Qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile, ivi compresi quelli svolti in mare

B) Qualunque luogo in cui si effettuano lavori di ricerca e coltivazione di sostanze minerali

C) Qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile

540 SECONDO L`ART. 32 IL MIGLIOR MODO DI TUTELARE IL DIRITTO ALLA SALUTE NELL`AMBIENTE LAVORATIVO È

A) quello di tutelare la salubrità dei luoghi in cui il prestatore di lavoro esercita la propria attività, oltre che intervenire sui processi organizzativi e produttivi

B) Quello di tutelare il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni

C) Quello di tutelare gli infortuni sul lavoro, solo rendendo partecipi i sindacati

541 IL D. L.VO 502/92:

A) Ha integrato la Legge 833/78

B) Ha riformato l'organizzazione del SSN

C) Ha sostituito la Legge 833/78


ASL 2 - Concorso N° 2 POSTI di TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E LUOGHI DI LAVORO Pag. 57

542 DI QUALE ORGANO DI CONTROLLO PUÒ AVVALERSI IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVENZIONE SOCIALE PER LE VERIFICHE ATTRAVERSO CONTROLLI A CAMPIONE PRESSO LE SEDI DI PRODUZIONE DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE DEI PONTEGGI DICHIARATE DAL TITOLARE DELL’AUTORIZZAZIONE?

A) La ASL competente per territorio

B) I dipendenti inquadrati nei Ruoli Tecnici delle Forze dell’Ordine

C) L’INAIL (ex ISPESL)

543 IL SOLLEVAMENTO DI PERSONE MEDIANTE ATTREZZATURE DI LAVORO È:

A) Sempre ammesso, previa verifica della stabilità e robustezza dell’attrezzatura

B) Ammesso solo mediante accessori previsti a tal fine

C) Ammissibile solo eccezionalmente anche in assenza di adeguate misure in materia di sicurezza

544 AI SENSI DELL'ART. 18, COMMA 1 LETTERA U DEL D.LGS N. 81/08, CHI HA IL COMPITO DI MUNIRE I LAVORATORI DI APPOSITA TESSERA DI RICONOSCIMENTO, CORREDATA DI FOTOGRAFIA, CONTENENTE LE GENERALITÀ DEL LAVORATORE E L’INDICAZIONE DEL DATORE DI LAVORO?

A) Il datore di lavoro e il dirigente

B) Il rappresentante dei lavoratori

C) Il coordinatore della sicurezza

545 ENTRO QUALE TERMINE DEVE ESSERE TRASMESSA LA NOTIFICA PRELIMINARE AGLI ENTI PREPOSTI, AI SENSI DELL’ART. 99 DEL D.LGS. 81/2008, DA PARTE DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI?

A) Almeno 10 giorni prima dell’effettivo inizio dei lavori

B) Non oltre 10 giorni dopo l’inizio dei lavori

C) Prima dell’inizio dei lavori

546 E’ ESPRESSAMENTE VIETATO CHE IL CSE (COORDINATORE PER LA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE) COINCIDA CON LA FIGURA DEL:

A) Committente

B) Direttore dei lavori

C) Titolare dell’impresa esecutrice dei lavori

547 L’OBBLIGO DEL DATORE DI LAVORO DI METTERE A DISPOSIZIONE AMBIENTI DESTINATI AD USO REFETTORIO

A) Sussiste nelle aziende nelle quali più di trenta dipendenti rimango nell’azienda durante gli intervalli di lavoro, salvo esonero totale o parziale da parte dell’Organo di vigilanza

B) Sussiste esclusivamente in caso di svolgimento di lavori all’aperto

C) Sussiste esclusivamente nelle aziende nelle quali più di trenta dipendenti rimango nell’azienda durante gli intervalli di lavoro

548 AI SENSI DELLA L 833/1978 IL CODICE DELLE LEGGI SANITARIE DELLA REPUBBLICA ITALIANA:

A) Non esiste

B) Disciplina il diritto alla tutela della salute

C) Disciplina il funzionamento del Servizio Sanitario Nazionale

549 AI SENSI DEL D.LGS. 81/08, I LAVORATORI ADDETTI ALLE ATTIVITÀ PER LE QUALI LA VALUTAZIONE DEI RISCHI HA EVIDENZIATO UN RISCHIO PER LA SALUTE SONO:

A) Sottoposti a vigilanza sanitaria

B) Inseriti in un registro compilato dal medico competente e comunicato all’Istituto Superiore per la prevenzione e la sicurezza

C) Sottoposti a trattamenti di profilassi da parte del medico competente

550 QUAL È IL D. LGS. CHE PRESCRIVE MISURE PER IL MIGLIORAMENTO DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE DEI LAVORATORI DURANTE IL LAVORO, IN TUTTI I SETTORI DI ATTIVITÀ PRIVATI O PUBBLICI?

A) 1) Il D. Lgs. 81/2008

B) Il D. Lgs. 626/94

C) Il D. Lgs. 494/96

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu