Crea sito

Da 41 a 60 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 41 a 60

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Asl 8 Cagliari > Da 1 a 100

Sezione in fase di discussione

Nota bene: Le risposte ai quiz sono frutto del lavoro di gruppo dei collaboratori di questo sito ABC OSS.
Considerata l'ambiguità e/o inesattezza di alcuni quiz, esiste la possibilità , seppur minima,
che alcune risposte siano discordanti da quelle ufficiali della ASL.
Decliniamo quindi ogni responsabilità in merito, ma siamo disponibili alla discussione. Grazie!

Per eventuali segnalazioni inviate una mail a  abcossblog@tiscali.it

41 SI DEFINISCONO “PREMATURI”
:

1) I nati prima della 37° settimana di gestazione

2) I nati con peso inferiore a 2 kg, indipendentemente dalla settimana di gestazione

3) I nati prima della 40° settimana di gestazione
www.biancofrancesco.altervista.org

42 IN UNA PERSONA PORTATRICE DI CATETERE VESCICALE, LA SACCA DI RACCOLTA DELLE URINE, VA POSTA:

1) A livello della vescica

2) Al di sopra del livello della vescica

3) Al di sotto del livello della vescica

43 LA STRANGURIA È UNA CONDIZIONE CARATTERIZZATA DA:

1) Minzione dolorosa o sensazione di dolore

2) Perdita involontaria delle urine

3) Minzione durante la notte

44 SE UN PAZIENTE HA BISOGNO DI OSSIGENO E SI TROVA UNA BOMBOLA CHE HA L’OGIVA DI COLORE BIANCO:

1) Si va alla ricerca di una bombola con l’ogiva di un altro colore

2) Non deve essere utilizzato perché potrebbe essere pericoloso

3) Si può utilizzare perché sicuramente contiene ossigeno

45 IN UN SOGGETTO ADULTO A RIPOSO LA FREQUENZA RESPIRATORIA NORMALE OSCILLA FRA:

1) 12/20 atti respiratori al minuto

2) 25/30 atti respiratori al minuto

3) 45/30 atti respiratori al minuto
www.biancofrancesco.altervista.org

46 LA  COMUNICAZIONE È:


1) Passaggio di qualsiasi tipo di informazione a livello esclusivamente verbale

2) Passaggio di qualsiasi tipo di informazione a livello esclusivamente non verbale

3) Passaggio di qualsiasi tipo di informazione a livello verbale e non verbale

47 L’INGRESSO DI UN MICRORGANISMO NEL CORPO UMANO È SEMPRE CAUSA D I MALATTIA?

1) Si, sempre

2) No , mai

3) A volte

www.biancofrancesco.altervista.org

48 A COSA SERVONO LE BARRE DI SCORRIMENTO ORIZZONTALE E VERTICALE DI UNA FINESTRA?

1) Permettono di scorrere e visualizzare parti nascoste della finestra

2) Permettono di scorrere e visualizzare filmati video

3) Permettono di ingrandire e ridurre una finestra

49 IL DIRETTORE GENERALE DELL’AZIENDA OSPEDALIERA È:

1) Responsabile della gestione complessiva dell’azienda

2) Organo della ASL

3) Componente di diritto del collegio sindacale dell’azienda ospedaliera
www.biancofrancesco.altervista.org

50 LA CAPACITÀ DI COMPRENDERE CHE COSA PROVA UN’ALTRA PERSONA È DEFI  NITA:

1) Simpatia

2) Empatia

3) Attrazione

51 I BISOGNI FONDAMENTALI DELL’UOMO, SECONDO LA SCALA GERARCHICA DI A. MASLOW, SONO:

1) 4

2) 5

3) 6

52 SECONDO IL D.LGS. 81/08, IL PREPOSTO:

1) È colui che sovrintende all`attività lavorativa e garantisce l`attuazione delle direttive ricevute

2) È colui che dirige ed attua le direttive del datore di lavoro, avendo autorità e poteri di spesa

3) È il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione
www.biancofrancesco.altervista.org

53 QUAL È LA SEQUENZA CORRETTA DELLA “CATENA DELLA SOPRAVVIVENZA” NEL LA GESTIONE DI UN SOGGETTO IN ARRESTO CARDIACO?

1) RCP Precoce – Riconoscimento e Allarme Precoci – Defibrillazione Precoce - Soccorso Avanzato Precoce

2) Defibrillazione Precoce – RCP Precoce – Riconoscimento e Allarme precoci – Soccorso Avanzato Precoce

3) Riconoscimento e Allarme Precoci – RCP Precoce – Defibrillazione Precoce – Soccorso Avanzato Precoce

54 COME SI DEVE COMPORTARE L'OSS DI FRONTE AD UN PAZIENTE CON CRISI EPILETTICA?

1) Allontanare gli oggetti che possano essere pericolosi e fare in modo che non si ferisca con questi, dopo ciò cercare di sdraiare la persona

2) Tentare di bloccarlo con ogni mezzo e se necessario chiedere aiuto

3) Allontanarsi e lasciarlo da solo, in modo da non innervosirlo, sino a quando la crisi non termina

55 CHE SINTOMI PUÒ PRESENTARE UN SOGGETTO CHE HA UNA CISTITE?

1) Solo microematuria e piuria

2) Solo pollachiuria e macroematuria

3) Pollachiuria – macroematuria – microematuria- piuria

56 L’ALCOOL AGISCE:

1) Distruggendo i batteri

2) Distruggendo i batteri e i funghi

3) Distruggendo batteri, funghi e spore
www.biancofrancesco.altervista.org

57 UNA CARATTERISTICA DELLE SOSTANZE PSICOATTIVE È LA POSSIBILITÀ DI INDURRE DIPENDENZA. CHE COSA SI INTENDE CON QUESTO TERMINE?

1) L’intenso bisogno di assumere ripetutamente la sostanza per riprovarne gli effetti piacevoli ed evitare gli effetti spiacevoli che si manifestano in sua assenza

2) L’insieme degli effetti fisici e psichici determinati dall’interruzione del consumo della sostanza

3) L’utilizzo della sostanza in contesti sociali, per facilitare le relazioni

58 QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI È CORRETTA?

1) Nella nutrizione parenterale gli alimenti vengono somministrati direttamente nella circolazione sanguigna

2) Nella nutrizione parenterale gli alimenti vengono somministrati direttamente nello stomaco

3) Nella nutrizione parenterale gli alimenti vengono somministrati direttamente nell’intestino

59 IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO:

1
) Dirige i servizi amministrativi dell'azienda sanitaria locale

2) Fornisce parere obbligatorio al direttore generale sugli atti relativi alle materie di competenza

3) Adotta in autonomia le deliberazioni nelle materie di propria competenza

www.biancofrancesco.altervista.org

60 IL PROVVEDIMENTO CHE INDIVIDUA LA FIGURA  E IL RELATIVO “PROFI LO” DELL’OPERATORE SOCIO SANITARIO È:

1) Il D.M. 739/94

2) L’accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano del 22.02.2001

3) La Legge 42/99

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu