Crea sito

L'esecuzione del bagno a letto - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'esecuzione del bagno a letto

Procedure OSS > Bisogno di igiene personale

 BAGNO A LETTO


Obiettivo  Eseguire il bagno a letto a una persona adulta, immobilizzata a letto, vigile, orientata nel tempo e nello spazio
Materiale occorrente  2 catini, bricco con acqua a 40-43°C, asciugamani, telo impermeabile/assorbente, detergente, spugna monouso o   manopole monouso, guanti monouso, padella, termometro per acqua, occorrente per la cura del viso, delle unghie, dei capelli e degli occhi, biancheria personale pulita, biancheria pulita per il letto, contenitori per rifiuti e per la biancheria sporca, crema idratante, paravento se occorre

Tempo massimo di esecuzione previsto: 30 minuti

Preparazione
1   Togliere i monili e l'orologio
2   Lavare le mani
3   Preparare tutto il materiale occorrente
4   Salutare la persona e presentarsi
5   Identificare la persona
6   Garantire il rispetto dell'intimità e della riservatezza della persona
7   Fornire alla persona le informazioni necessarie e raccoglierne il consenso
8   Controllare e se occorre intervenire sul microclima

Esecuzione
9  Controllare la temperatura dell'acqua con il termometro (40-43° C)
10   Calzare i guanti monouso
11   Togliere il copriletto e la coperta
12   Proteggere il materasso con telo impermeabile/assorbente, scalza la biancheria del letto
13   Rimuovere gli indumenti della persona mantenendola coperta con il lenzuolo superiore ponendo attenzione ai presidi presenti
14   Aiutare la persona ad assumere la posizione supina o semiseduta. Posizionandosi sopra il catino, inumidire la spugna o la manopola versando l'acqua contenuta nel bricco e procedere nell'igiene con il seguente ordine:
15   viso, collo: insaponare, sciacquare e asciugare tamponando; valutare se necessaria l'esecuzione dell'igiene dei capelli
16   torace e arti superiori: insaponare, sciacquare e asciugare tamponando dalle mani verso il cavo ascellare, valutare se necessario il taglio delle unghie delle mani
17   Sostituire il catino e procedere con l'igiene dell'addome e degli arti inferiori: insaponare, sciacquare, asciugare tamponando coscie, gambe, piedi, valutare se necessario il taglio delle unghie dei piedi
18   Posizionare la padella ed esegue l'igiene perineale
19   Rimuovere la padella e sostituire i guanti
20   Posizionare la persona in decubito laterale e insaponare, sciacquare e asciugare tamponando la zona dorsale e lombosacrale
21   Smaltire i rifiuti negli appositi contenitori
22   Sostituire i guanti ed eseguire l'igiene delle proprie mani con acqua e sapone o soluzione alcolica
23   Cambiare la biancheria del letto
24   Osservare le caratteristiche della cute e valutare la necessità di applicare un prodotto idratante
25   Aiutare la persona a rivestirsi e assumere la posizione desiderata
26   Togliere i guanti e lavarsi le mani
27   Riordinare il materiale utilizzato
28   Registrare la procedura, l'esito e i dati utili sulla documentazione sanitaria

Azioni/Omissioni che mettono a rischio la sicurezza della persona e dell'operatore o l'efficacia della procedura

Non rispettare il tempo di esecuzione previsto
Non preparare tutto il materiale occorrente
Non comunicare con la persona durante la procedura
Non valutare e non intervenire sul microclima
Lasciare la persona completamente scoperta durante la procedura
Non garantire il rispetto dell'intimità della persona
Trazionare o rimuovere eventuali presidi presenti
Insaponare gli occhi






Scheda di Valutazione per concorso operatore socio sanitario

Igiene e cura della persona: IGIENE BAGNO A LETTO
    

                 
1   " Esegue il lavaggio sociale delle mani      IR   
2   " Prepara il materiale occorrente:        
      Guanti monouso         
      Bacinelle         
     Spugne monouso, garze/falde di cotone         
      Asciugamani         
      Telo impermeabile         
     Bricco con acqua a 43°-46°         
     Sapone o detergente liquido         
     Prodotti per la cura della cute usati di solito (deodorante,colonia,crema idratante)      
      Indumenti personali puliti         
     Biancheria pulita per il letto         
      Contenitore biancheria sporca         
      Contenitore rifiuti         
     Occorrente per la rasatura della barba,cura delle unghie e dei capelli         
      Telo da bagno         
      Padella         
3   " Identifica il paziente e si presenta, lo informa della procedura che si sta per eseguire e si accerta         che abbia compreso      IR   
  " Valuta il livello di collaborazione,         
  " Garantisce la privacy e predispone l'ambiente al fine di effettuare liberamente le manovre      
4   " Posiziona il letto sollevandolo ad un'altezza che consenta agli operatori di procedere      rispettando i principi ergonomici                               IR       
  " Posiziona la sedia in fondo al letto         
5   " Indossa i guanti         
  " Solleva la testata del letto Alza e ferma le sponde del letto sul lato opposto a quello in cui si          intende lavorare         
  " Toglie prima il copriletto poi la coperta di lana, entrambi "a pacchetto", li posiziona sulla sedia      
  " Stende il telo bagno sull'assistito. Lo aiuta a mettersi più vicino al lato del letto da cui si lavora   e a togliersi gli indumenti. Se il paziente ha un infusione endovenosa in corso, togliere la  camicia dal braccio, abbassare il flacone dell'infusione e farlo passare nella manica.         IR
           
  Riappendere il flacone e controllare il flusso.         
  " Stende il telo asciugamano sul torace dell'assistito.         
6   " Bagna una garza non sterile. Pulisce gli occhi solo con acqua, dall'interno verso l'esterno     usando una garza per ciascun occhio         
  " Chiede all'assistito se desidera che si usi sapone per lavargli il viso e se uomo anche   di      
  effettuare la rasatura. Lavare il viso e il collo e le orecchie.         
  " Porre l'asciugamano sul letto e posizionare il catino su di esso. Immergervi la mano del      
  paziente e lasciarla a bagno per alcuni minuti. Lavare, sciacquare e asciugare bene la mano.      
  Lavare il braccio e il cavo ascellare.         
  " Ripete la procedura con l'altro braccio, cambiando l'acqua valutandone la temperatura      
7   " Mette un asciugamano sul torace dell'assistito abbassando il telo da bagno fino all'ombelico      

 

  " Toglie l'asciugamano dal torace, lava il busto e l'addome, compiendo con la spugna o la   manopola lunghi movimenti sicuri. Se la persona ha un eccesso di peso, dedicare particolare      
     attenzione alla cute, sotto il seno e a ogni altra plica dell'area. Sciacqua e asciuga bene.  IR     
  " Aiuta l'assistito a indossare indumenti puliti      
8   " Espone l'arto inferiore sul lato dove si lavora, piegando indietro il telo. Fare attenzione a tenere  il perineo coperto.      
  " Alza l'arto e pone un asciugamano sotto di esso: lava, sciacqua e asciuga l'arto dal piede alla  coscia, ripetendo la procedura per l'altro arto ed estremità.   IR  
  "   Aiuta l'assistito a girarsi di lato, il telo lungo la schiena e i fianchi per evitare di bagnare le   lenzuola. Lava , sciacqua la schiena e i glutei. Massaggia la schiena con la lozione.      
9   " Procede con l'igiene perineale, (se necessario esegue l'igiene dei capelli e l'igiene orale)   IR   
10   "   Procede con il rifacimento il letto con lenzuola pulite   IR  
11   "   Verifica che il paziente abbia assunto una posizione comoda e appropriata      
  "   Smaltisce il materiale di rifiuto come da normativa vigente   IR   
  "   provvede al riordino del materiale usato      
  "   rimuove i guanti      
  "   esegue il lavaggio sociale delle mani      
12   "   Valuta la risposta del paziente alla procedura      
  " Registra nella documentazione infermieristica: la procedura eseguita e quanto altro degno di   nota.      


TIGNA DEL CORPO (Tinea corporis)

Cos’è
È  un’infezione  della  pelle  dovuta  a  funghi  (Trichophyton,  Microsporum).
Solitamente sono interessate le zone del viso, del tronco e degli arti; non sono mai interessate le mani e i piedi.
La lesione si manifesta con la comparsa di chiazze rosa a forma di anello, con un centro più chiaro e un bordo leggermente rilevato.
Le dimensioni possono essere di circa 2-3 cm, tendenti a crescere lentamente e a moltiplicarsi. Possono essere leggermente pruriginose.

Come si trasmette
Ci si contagia per contatto diretto con persone o animali (cani, gatti) infetti.
Il contagio può avvenire anche attraverso pavimenti, docce, panche, oggetti contaminati.

La prevenzione
Mantenere  una  buona  igiene  personale.  Evitare  il  contatto  diretto  con  persone o animali con infezione sospetta o certa. Pulizia generale frequente delle docce e degli spogliatoi delle palestre, lavaggi frequenti con idranti seguiti da rapida asciugatura dei locali docce e delle panche.

Cosa fare quando si verifica un caso
Controllare con attenzione tutti i familiari e avviarli precocemente a trattamento in presenza di lesioni. Far controllare gli animali domestici anche se non presentano apparentemente lesioni sospette.
Evitare il contatto diretto con la persona infetta, coprendo la parte interessata dalle lesioni. Evitare di usare asciugamani e indumenti in comune. Lavare gli asciugamani e gli indumenti della persona infetta a temperature elevate. Il bambino in terapia può frequentare la scuola, coprendo le lesioni con garze o cerotti; infatti la contagiosità permane fin quando le lesioni sono presenti.
Il bambino in terapia non può frequentare piscine e palestre.

        


CERTIFICAZIONE
" Analisi del retroterra teorico ( somministrazione "   test finalizzato alla certificazione ).
  Dimostrazione dell'apprendimento cognitivo,    gestuale e relazionale della tecnica
 assistenziale-
"   Valutazione dell'apprendimento: esecuzione   della tecnica con utilizzo della check list
IR= IRRINUNCIABILE. Con IR vengono identificati gli step che devono essere necessariamente eseguiti
  

VALUTAZIONE

<18 insufficiente non esegue la tecnica.(proposta di percorso di recupero: tutorato personale finalizzato all'analisi dei bisogni formativi ed alla sistematizzazione delle conoscenze).

18 sufficiente- esegue la tecnica con modalità standard

21 discreto esegue la tecnica con modalità standard, è capace di
motivare i gesti
24 buono esegue la tecnica con modalità standard, è capace di

motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza
27 distinto esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza è capace di descrivere le complicanze
30 ottimo esegue la tecnica con modalità standard, è capace di motivare i gesti agisce con sicurezza e destrezza è capace di descrivere le complicanze esegue la tecnica dimostrando
l'acquisizione di elevata capacità gestuale, cognitiva LAP (livello accettabile di performance <=18/sufficiente )

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu