Crea sito

Test Legislazione da 101 a 150 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Test Legislazione da 101 a 150

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Lazio > Banca dati quiz legislazione

Banca Dati concessa gentilmente dal sito www.infermiereonline.altervista.org
dove trovate le risposte (sezione quiz asl Lazio)
Le risposte le trovate anche nel Quizzario dell'OSS

101.   IL CONSIGLIO SUPERORE DI SANITÀ PUÒ ESPRIMERE PARERI FACOLTATIVI?

A  NO

B  SI, SOLO QUALORA LO RICHIEDA UNA REGIONE

C  SÌ, QUALORA LO RICHIEDA IL MINISTRO DELLA SALUTE

www.infermiereonline.altervista.org
102.   IL CONTRATTO DEL DIRETTORE GENERALE DI UN'AUSL PUÒ ESSERE RISOLTO?

A  NO, SI DEVE ATTENDERE LA SCADENZA NATURALE DEL CONTRATTO

B  SI, IN CASO DI PROCEDIMENTO PENALE

C  SÌ, QUANDO RICORRANO GRAVI MOTIVI O LA GESTIONE PRESENTI UNA SITUAZIONE DI GRAVE DISAVANZO O IN CASO DI VIOLAZIONE DI LEGGI O DEL PRINCIPIO DI BUON ANDAMENTO ED IMPARZIALITÀ DELL'AMMINISTRAZIONE
www.infermiereonline.altervista.org
103.   IL CONTROLLO DEI COMITATI REGIONALI DI CONTROLLO SUGLI ATTI DELLE AUSL È STATO ABOLITO:


A  CON LA LEGGE 833/1978

B  CON LA LEGGE N. 412/1991

C  CON IL D.LGS 502/1992
www.infermiereonline.altervista.org
104.   IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO È UN ORGANO DELL'AZIENDA SANITARIA?

A  SI CON IL DIRETTORE SANITARIO

B  SI CON IL DIRETTORE GENERALE

C  NO

105.   IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO ED IL COLLEGIO SINDACALE SONO ORGANI DELL'AZIENDA SANITARIA?

A  SI IN UN'AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA

B  SI CON IL DIRETTORE GENERALE

C  SOLO IL COLLEGIO SINDACALE
www.infermiereonline.altervista.org
106.   IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO ED IL DIRETTORE SANITARIO SONO ORGANI DELL'AZIENDA SANITARIA?

A  SI

B  SI CON IL DIRETTORE GENERALE


C  NO

107.   IL DIRETTORE GENERALE DELL'AUSL È:

A  L'ORGANO DI CONTROLLO DELL'AUSL

B  IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE

C  UN ORGANO DELL'AUSL

108.   IL DIRETTORE GENERALE DI UNA AZIENDA SANITARIA DEVE ESSERE LAUREATO:

A  IN DISCIPLINE GIURIDICHE

B  IN MEDICINAE CHIRURGIA

C  IN QUALSIASI DISCIPLINA
www.infermiereonline.altervista.org
109.   IL DIRETTORE GENERALE È:

A  L'ORGANO DI CONTROLLO DELL'AUSL

B  IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE

C  IL RAPPRESENTANTE LEGALE DELL'AZIENDA SANITARIA

110.   IL DIRETTORE GENERALE ED IL COLLEGIO SINDACALE SONO:

A  ORGANI DELL'AUSL

B  ORGANI DELLA AUSL CON IL COLLEGIO DI DIREZIONE

C  SOLO IL DIRETTORE GENERALE È ORGANO DELLA AUSL

111.   IL DIRETTORE GENERALE, PRIMA DI ASSUMERE LE DECISIONI, DEVE CHIEDERE IL PARERE DEL TRIBUNALE DEI DIRITTI DEL MALATO?

A  SI

B  SI, IN CASO DI RECLAMI

C  NO

112.   IL DIRETTORE SANITARIO DI UN'AZIENDA SANITARIA DEVE ESSERE LAUREATO:

A  IN DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE

B  IN MEDICINA E CHIRURGIA

C  IN QUALSIASI DISCIPLINA
www.infermiereonline.altervista.org
113.   IL DIRETTORE SANITARIO È UN ORGANO DELL'AZIENDA SANITARIA?

A  SI, ASSIEME AL DIRETTORE GENERALE E AL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

B  SOLO NELLE AZIENDE OSPEDALIERE

C  NO

114.   IL DIRETTORE SANITARIO ED IL COLLEGIO DEI SANITARI SONO ORGANI DELL'AZIENDA SANITARIA?

A  SI, ASSIEME AL DIRETTORE GENERALE E AL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

B  SOLO IL CONSIGLIO DEI SANITARI

C  NO
www.infermiereonline.altervista.org
115.   IL DISTRETTO È:

A  UN'ARTICOLAZIONE OPERATIVA DELLA REGIONE

B  UN'ARTICOLAZIONE ORGANIZZATIVO-FUNZIONALE DELL'AUSL

C  IL TERRITORIO DELL'AUSL

116.   IL DISTRETTO:

A  GARANTISCE ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE, ATTIVITÀ O SERVIZI IN FAVORE DEGLI ANZIANI, DEI DISABILI, DELLE PATOLOGIE DA HIV O IN FASE TERMINALE, PREVENZIONE E CURA DELLE TOSSICODIPENDENZE, CONSULTORI, ASSISTENZA DOMICILIARE

B  PROMUOVE AZIONI VOLTE AD INDIVIDUARE E RIMUOVERE LE CAUSE DI NOCIVITÀ E MALATTIA DI ORIGINE AMBIENTALE, UMANA ED ANIMALE

C  TUTTE LE PRECEDENTI

117.   IL DPR 14/01/1972, N. 4 ED IL DPR 24/07/1977, N. 616 SONO PROVVEDIMENTI CON CUI:


A  SONO STATI DEFINITIVAMENTE ABOLITI GLI ENTI MUTUALISTICI

B  SI È ATTUATO IL TRASFERIMENTO DI COMPETENZE IN MATERIA SANITARIA DALLO STATO ALLE REGIONI

C  È STATA DATA ATTUAZIONE ALLA C.D. RIFORMA OSPEDALIERA
www.infermiereonline.altervista.org
118.   I CSM SONO:

A  CENTRI DI SALUTE MENTALE

B  CENTRI SANITARI MILTARI

C  CONSULTORI SANITARI PER LA MATERNITÀ

119.   IL MINISTRO DELLA SALUTE PRESIEDE L'AIFA?

A  SI

B  NO, TRANNE NELLA PRIMA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

C  NO, MAI
www.infermiereonline.altervista.org
120.   IL MODELLO ORGANIZZATIVO TIPO DELL'AUSL PREVEDE:

A  DISTRETTI DI BASE, DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE E PRESIDI OSPEDALIERI

B  PRESIDI OSPEDALIERI ED AZIENDE OSPEDALIERE

C  NESSUNA DELLE PRECEDENTI


121.   IL PIANO SANITARIO REGIONALE PUÒ ESSERE MODIFICATO?

A  NO

B  SI, DA PARTE DI APPOSITO COMMISSARIO NOMINATO DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

C  SÌ, CON LA STESSA PROCEDURA PREVISTA PER LA SUA ADOZIONE

www.infermiereonline.altervista.org
122.   IL PREFETTO ADOTTA PROVVEDIMENTI URGENTI IN MATERIA DI SANITÀ PUBBLICA ED IGIENE?

A  NO

B  SÌ, MA SOLO SU RICHIESTA DEL SINDACO

C  SÌ
www.infermiereonline.altervista.org
123.   IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SUPERIORE DI SANITÀ È NOMINATO:

A  CON DECRETO DEL MINISTRO DELLA SALUTE

B  CON DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

C  DALL'ASSEMBLEA IN ADUNANZA GENERALE
www.infermiereonline.altervista.org
124.   IL PRESIDIO OSPEDALIERO È UN'ARTICOLAZIONE:

A  DELL'AZIENDA USL

B  DELL'AZIENDA OSPEDALIERA

C  DELL'AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA
www.infermiereonline.altervista.org
125.   IL RIORDINO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE RISALE AGLI ANNI:

A  1981-82

B  1992-93

C  1994-95
www.infermiereonline.altervista.org
126.   IL RIORDINO DELLA SANITÀ ED IL RIASSETTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE AVVENGONO CON:

A  LA L. 23/12/1978, N. 833

B  IL D. LGS. 30/12/1992, N. 502

C  LA L. 20/10/1993, N. 445
www.infermiereonline.altervista.org
127.   IL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA IN UNA AUSL È AFFIDATO A:

A  BANCA D'ITALIA

B  UN ISTITUTO ASSICURATIVO

C  UN ISTITUTO DI CREDITO

128.   IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE VIENE ISTITUITO NEL:

A  1968

B  1978

C  1992
www.infermiereonline.altervista.org
129.   IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, ISTITUITO CON LA L. N. 833/1978, È:

A  ANCORA VIGENTE

B  ABOLITO CON IL D. LGS. N. 502/1992

C  TRASFORMATO IN SERVIZIO SANITARIO REGIONALE

130.   IL TRATTAMENTO PER DISTURBI MENTALI PUÒ ESSERE:

A  SOLO OBBLIGATORIO

B  SOLO VOLONTARIO

C  VOLONTARIO ED OBBLIGATORIO
www.infermiereonline.altervista.org
131.   IN CHE ANNO AVVIENE IL PRIMO TRASFERIMENTO DI COMPETENZE DALLO STATO ALLE REGIONI IN MATERIA SANITARIA?
A  1968

B  1972

C  1978

132.   IN CHE ANNO È STATA APPROVATA LA C.D. RIFORMA SANITARIA?

A  1968

B  1977

C  1978
www.infermiereonline.altervista.org
133.   IN CHE ANNO FU ISTITUITO IL MINISTERO DELLA SANITÀ?

A  1958

B  1968

C  1978

134.   IN CHE ANNO SI PERVENNE ALLA C.D. RIFORMA OSPEDALIERA?

A  1966

B  1968

C  1978
www.infermiereonline.altervista.org
135.   IN CHE ANNO VIENE DEFINIVAMENTE SANCITA LA FINE DEL DEL SISTEMA MUTUALISTICO?

A  1968

B  1977

C  1978

136.   IN QUALE ARTICOLO DELLA COSTITUZIONE È TUTELATO IL DIRITTO ALLA SALUTE?

A  2

B  29

C  32
www.infermiereonline.altervista.org
137.   IN QUALE DISCIPLINA DEVE ESSERE LAUREATO IL DIRETTORE GENERALE DI UNA AZIENDA OSPEDALIERA?

A  IN MEDICINA E CHIRUGIA

B  IN DISCIPLINE ECONOMICHE O GIURIDICHE

C  IN QUALSIASI DISCIPLINA

138.   LA C.D. RIFORMA SANITARIA TER FU APPROVATA NEL:

A  1992

B  1999

C  2001

139.   LA COLLABORAZIONE TRA LE FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA ED IL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SI REALIZZA ATTRAVERSO:

A  LE AZIENDE OSPEDALIERE UNIVERSITARIE

B  GLI ATENEI


C  GLI IRCSS
www.infermiereonline.altervista.org
140.   LA CROCE ROSSA ITALIANA È SOTTOPOSTA A VIGILANZA DA PARTE:

A  DAL MINISTERO DEGLI INTERNI

B  DEL MINISTERO DELLA SALUTE

C  DALLE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, DIPARTIMENTO PROTEZIONE CIVILE


141.   LA CROCE ROSSA ITALIANA È:

A  PERSONA GIURIDICA DI DIRITTO PUBBLICO

B  PERSONA GIURIDICA DI DIRITTO PRIVATO

C  FONDAZIONE
www.infermiereonline.altervista.org
142.   LA L. N. 104/1992 HA INTRODOTTO NELL'ORDINAMENTO:

A  LA POSSIBILITÀ DI DONARE GLI ORGANI

B  L'INTERRUZIONE VOLONTARIA DELLA GRAVIDANZA

C  LA NORMATIVA QUADRO PER L'ASSISTENZA, L'INTEGRAZIONE SOCIALE ED I DIRITTI DELLE PERSONE DIVERSAMENTE ABILI
www.infermiereonline.altervista.org
143.   LA L. N. 833/1978 DEFINISCE IL SINDACO:

A  AUTORITÀ GOVERNATIVA LOCALE

B  AUTORITÀ SANITARIA LOCALE

C  NESSUNA DELLE PRECEDENTI
www.infermiereonline.altervista.org
144.   LA L. N. 833/1978 HA DEFINITIVAMENTE ABOLITO LE MUTUE?

A  SÌ

B  SOLO ALCUNE

C  NO

145.   LA L. N. 833/1978 ISTITUTIVA DEL SSN È:

A  NON È PIÙ IN VIGORE

B  NON È PIÙ IN VIGORE TRANNE L'ART. 1

C  ANCORA È IN VIGORE, SEPPURE MODIFICATA
www.infermiereonline.altervista.org
146.   LA MEDICINA LEGALE È ASSICURATA:

A  DAI PRESIDI OSPEDALIERI

B  DALLE AZIENDE OSPEDALIERE

C  DALLE AZIENDE USL

147.   LA NOMINA DEL DIRETTORE SANITARIO DI UN'AZIENDA SANITARIA AVVIENE:

A  PER SCELTA DEL COLLEGIO DI DIREZIONE

B  PER SCELTA DEL DIRETTORE GENERALE

C  PER SCELTA DEL COLLEGIO SINDACALE
www.infermiereonline.altervista.org
148.   LA POSSIBILITÀ PER I DIRIGENTI MEDICI DI ESERCITARE LA LIBERA PROFESSIONE ALL'INTERNO DELLA STRUTTURA SANITARIA VIENE DETTA:
A  ATTIVITÀ LIBERALE

B  ATTIVITÀ INTRAMOENIA

C  ATTIVITÀ EXTRAMOENIA

149.   LA PROFESSIONE SANITARIA DEL MEDICO CHIRURGO È SOGGETTA ALLA VIGILANZA DEL:

A  REGIONE

B  MINISTERO DELLA SALUTE

C  ASSR
www.infermiereonline.altervista.org
150.   L'ELENCO DELLE MALATTIE INFETTIVE È FISSATO?

A  CON DECRETO MINISTERIALE

B  CON IL PIANO SANITARIO NAZIONALE

C  CON IL T.U. DELLE LEGGI SANITARIE


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu