Crea sito

Test da 351 a 400 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Test da 351 a 400

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Fisioterapista
 

N.B. I seguenti quiz appartengono alla banca dati dei test per fisioterapisti, molti di questi vengono proposti anche agli infermieri e operatori socio sanitari
Le risposte ai seguenti quesiti sono state elaborate da Francesco Bianco



351 NEL CASO DI UNA INSUFFICIENZA POST TRAUMATICA DEL LEGAMENTO COLLATERALE ESTERNA DEL GOMITO SI ESEGUIRÀ IL RINFORZO:

A) Dei muscoli interossei

B) Dei muscoli epitrocleari

C) Dei muscoli epicondiloidei

352 NELLA LESIONE DEL NERVO SCIATICO POPLITEO ESTERNO QUALI MUSCOLI DEVONO ESSERE RIEDUCATI?

A) Flessori plantari del piede e interossei

B) Flessori dorsali del piede e peronei

C) Quadricipite e tensore della fascia lata

353 DOPO QUANTO TEMPO CI SI PUÒ INGINOCCHIARE NELL’INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO?

A) Dopo due mesi

B) Dopo quattro mesi

C) È sempre sconsigliato

354 QUAL È LA MODALITÀ PIÙ CORRETTA PER SALIRE E SCENDERE LE SCALE DOPO UN INTERVENTO DI ARTROPROTESI DI ANCA NEI PRIMI DUE MESI?

A) Salire con l’arto operato e scendere l’arto sano

B) Salire con l’arto sano e scendere l’arto malato

C) Salire regolarmente usando gli arti in modo indifferente

355 QUAL È LA MODALITÀ PIÙ CORRETTA PER SALIRE E SCENDERE LE SCALE DOPO U INTERVENTO DI ARTROPROTESI DI GINOCCHIO NEI PRIMI DUE MESI?

A) Salire con l’arto operato e scendere l’arto sano

B) Salire regolarmente usando gli arti in modo indifferente

C) Salire con l’arto sano e scendere l’arto malato

356 QUALE GRADO DI FLESSIONE È CONSIDERATO FUNZIONALE DOPO INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO?

A) Non meno di 125 gradi

B) Da 105 a 110 gradi

C) Almeno 90 gradi

357 LA SINDROME DEL TUNNEL CARPALE È:

A) Una neuropatia dovuta all’irritazione o alla compressione del nervo mediano

B) Una neuropatia dovuta all’irritazione o alla compressione del nervo ulnare

C) Una neuropatia dovuta all’irritazione o alla compressione del nervo radiale

358 PER EVOCARE I SINTOMI DELLA SINDROME DEL TUNNEL CARPALE QUALE TEST NON SI UTILIZZA?

A) Test di Tinel

B) Test di Binet

C) Test di Phalen


Archivio quesiti per FISIOTERAPISTI Pag. 28

359 COS’È LA ABLAZIONE?

A) La vaporizzazione del disco intervertebrale

B) La riduzione della frattura scomposta

C) Una tecnica odontoiatrica

360 IL TEST DI WASSERMAN SI EFFETTUA:

A) Nella sindrome del tunnel carpale

B) Nella lombo-cruralgia

C) Nella lombo-sciatalgia

361 IL TEST DI LASÉGUE SI EFFETTUA:

A) Nella sindrome del tunnel carpale

B) Nella lombo-sciatalgia

C) Nella lombo-cruralgia

362 CON IL TERMINE VERROUILAGE SI INTENDE:

A) I movimento dei condili femorali sui piatti tibiali

B) La stabilizzazione attiva del rachide durante gli sforzi

C) Il movimento dell’astragalo sul calcagno

363 IL DISTACCO EPIFISARIO È:

A) Una frattura parcellare del malleolo peroneale

B) Una frattura con dislocazione del capitello radiale

C) Un trauma osseo che colpisce la cartilagine di coniugazione

364 LA DEFORMITÀ A “BAIONETTA” SI RISCONTRA:

A) Nella frattura di Colles

B) Nella lussazione di spalla

C) Nella lussazione della trapezio-metacarpica

365 IL SEGNO DELLA SPALLINA SI RISCONTRA:

A) Nella lussazione di spalla

B) Nella frattura di Colles

C) Nella frattura di gomito

366 NELLA LUSSAZIONE DI SPALLA IL SEGNO DELLA SPALLINA È DOVUTO:

A) All’accentuazione della sporgenza del processo coracoideo

B) All’accentuazione del profilo della clavicola

C) All’accentuazione della sporgenza dell’acromion

367 IL SEGNO DEL “TASTO DI PIANOFORTE” È PATOGNOMONICO DELLA:

A) Lussazione sottocoracoidea della spalla

B) Lussazione dell’articolazione acromion-clavicolare

C) Lussazione intracoracoidea della spalla

368 LA PSEUDOARTROSI È:

A) Un disturbo di consolidazione della frattura

B) L’artrosi delle ossa sesamoidi

C) La falsa articolazione scapolo-toracica

369 LA LEVA DI SECONDO GENERE È ANCHE CHIAMATA:

A) Di forza

B) Di equilibrio

C) Di velocità

370 QUALE MOVIMENTO CONSENTE LE “ARTRODIE”?

A) Il solo movimento di flesso-estensione

B) Il solo movimento di scivolamento

C) Il sono movimento di ab-adduzione

371 QUALE MOVIMENTI CONSENTE L’ARTICOLAZIONE TROCLEARE?

A) Movimenti di intrarotazione ed extrarotazione

B) Il solo movimento di circumduzione

C) Movimenti di flesso estensione

372 L’ARTICOLAZIONE TRA I CORPI DI DUE VERTEBRE CONTIGUE È UNA:

A) Diartrosi

B) Anfiartrosi

C) Sinartrosi


Archivio quesiti per FISIOTERAPISTI Pag. 29

373 QUALE TRA LE SEGUENTI È LA FUNZIONE DEL MUSCOLO SARTORIO?

A) Flette extrarota e abduce

B) Flette extrarota e adduce

C) Flette intrarota e adduce

374 CON IL PAZIENTE SEDUTO A BORDO DEL LETTO CON LE GAMBE FUORI DAL LETTO QUALI MUSCOLI ASSICURANO LA FLESSIONE DELL’ANCA VERSO IL TRONCO?

A) Il semimenbranoso ed il semitendinoso

B) Il sartorio e il tensore della fascia lata

C) Il grande psoas e l’iliaco

375 IL LEGAMENTO ROTONDO È SITUATO:

A) Nell’articolazione scapolo omerale

B) Nell’articolazione radio-carpica

C) Nell’articolazione coxo-femorale

376 IL PULVINAR È

A) Un batuffolo adiposo intrarticolare

B) Sinonimo di menisco

C) Un batuffolo adiposo extrarticolare

377 QUALE TRA LE SEGUENTI È LA FUNZIONE DEL MUSCOLO GRAN DORSALE?

A) Estensione extrarotazione e abduzione dell’articolazione scapolo omerale

B) Flessione intrarotazione e adduzione dell’articolazione scapolo omerale

C) Estensione intrarotazione e adduzione dell’articolazione scapolo omerale

378 IL PRINCIPALE MUSCOLO ABDUTTORE DELL’ANCA È:

A) Medio gluteo

B) Grande gluteo

C) Piccolo gluteo

379 QUALE MUSCOLO STABILIZZA IL BACINO SUL PIANO ANTERO-POSTERIORE DURANTE LA CORSA?

A) Grande gluteo

B) Semitendinoso e semimenbranoso

C) Bicipite femorale

380 I MUSCOLI OTTURATORE ESTERNO E OTTURATORE INTERNO HANNO PRINCIPALMENTE FUNZIONE DI:

A) Extrarotazione dell’anca

B) Intrarotazione dell’anca

C) Adduzione dell’anca

381 LA ROTAZIONE DEL GINOCCHIO NON VA MISURATA :

A) Da seduto

B) Da prono

C) In stazione eretta

382 NELLA MANO I MUSCOLI INTEROSSEI PALMARI ASSICURANO:

A) L’adduzione delle dita

B) L’abduzione delle dita

C) L’estensione delle dita

383 QUALE RUOLO SVOLGONO PRINCIPALMENTE I LEGAMENTI CROCIATI?

A) Ancorare i menischi ai piatti tibiali

B) Assicurare la stabilità trasversale del ginocchio

C) Assicurare la stabilità antero-posteriore del ginocchio

384 LE APOFISI UNCIFORMI SI TROVANO:

A) Nelle vertebre toraciche

B) Nelle vertebre cervicali

C) Nelle vertebre lombari

385 UN SEGMENTO TRANSAZIONALE È:

A) Una vertebra di transizione fra due gruppi a differente significato funzionale

B) Una vertebra sovra numeraria

C) Una vertebra cervicale con rotazione del corpo

386 FARABEUF HA DESCRITTO IL SEGUENTE COMPLESSO MOVIMENTO:

A) Lo scafoide vira beccheggia e rulla sopra l’astragalo

B) Il calcagno vira beccheggia e rulla sopra l’astragalo

C) Il calcagno vira beccheggia e rulla sotto l’astragalo


Archivio quesiti per FISIOTERAPISTI Pag. 30

387 LA CONTRAZIONE UNILATERALE DELLO STERNOCLEIDOMASTOIDEO DETERMINA:

A) La rotazione della testa dal lato controlaterale, inclinazione controlaterale ed estensione

B) La rotazione della testa dal lato omolaterale, inclinazione controlaterale ed estensione

C) La rotazione della testa dal lato controlaterale, inclinazione omolaterale ed estensione

388 IL MOVIMENTO PRINCIPALE DELL’ARTICOLAZIONE RADIOULNARE SUPERIORE CONSISTE:

A) Nella rotazione della testa radiale all’interno dell’anello osteofibroso

B) Nella translazione circonferenziale

C) Nella rotazione della testa radiale all’esterno dell’anello osteofibroso

389 A LIVELLO DEL RACHIDE LOMBARE LA FLESSIONE È DI:

A) 60 gradi

B) 80 gradi

C) 90 gradi

390 A LIVELLO DEL RACHIDE CERVICALE L’ESTENSIONE È DI:

A) 75 gradi

B) 60 gradi

C) 45 gradi

391 L’INCLINAZIONE TOTALE DEL RACHIDE FRA CRANIO E SACRO VARIA IN UN RANGE COMPRESO FRA:

A) 85-95 gradi

B) 95-105 gradi

C) 75-85 gradi

392 IL MOVIMENTO DI ADDUZIONE DEL POLSO (INCLINAZIONE ULNARE) È DI CIRCA:

A) 60 gradi

B) 30 gradi

C) 45 gradi

393 LA COSÌ DETTA POSIZIONE FUNZIONALE DELLA MANO È LA SEGUENTE:

A) Polso in leggera estensione e inclinazione ulnare, dita leggermente flesse, pollice in semi opposizione

B) Polso in leggera estensione e inclinazione radiale, dita leggermente flesse, pollice in flessione

C) Polso in leggera flessione e inclinazione radiale, dita estese, pollice in semi estensione

394 LA PRENSIONE PER OPPOSIZIONE TERMINALE:

A) È la presa meno fine

B) È la presa più forte

C) È la più fine e la più precisa

395 LA PRENSIONE PALMARE:

A) È una presa di forza per oggetti pesanti

B) È una presa di precisione

C) È la presa senza l’uso del pollice

396 IL DEFICIT GLOBALE DEL TRAPEZIO PREDISPONE:

A) Ad un atteggiamento di rotazione interna e adduzione della scapola

B) Ad un atteggiamento di rotazione interna e abduzione della scapola

C) Ad un atteggiamento di rotazione esterna e abduzione della scapola

397 IN QUALE TRATTO DEL RACHIDE LO SPESSORE DEL DISCO INTERVERTEBRALE È DI 5 MILLIMETRI ?

A) Cervicale

B) Dorsale

C) Lombare

398 IN QUALE TRATTO DEL RACHIDE LO SPESSORE DEL DISCO INTERVERTEBRALE È DI 3 MILLIMETRI?

A) Lombare

B) Dorsale

C) Cervicale

399 QUALE DEI SEGUENTI MUSCOLI HA ORIGINE DAL LEGAMENTO ILEO-LOMBARE E CRESTA ILIACA E SI INSERISCE SUL MARGINE INFERIORE DELL’ULTIMA COSTA E PROCESSI COSTIFORMI DELLE PRIME 4 VERTEBRE LOMBARI?

A) Quadrato dei lombi

B) Trasverso dell’addome

C) Psoas

400 NELLA POSIZIONE SEDUTA “DETTA DEL COCCHIERE” L’APPOGGIO È:

A) Ischio-sacrale

B) Ischio femorale

C) Esclusivamente ischiatico


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu