Crea sito

Quiz Oss e sicurezza nei luoghi di lavoro - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Quiz Oss e sicurezza nei luoghi di lavoro

Prove finali dei Corsi > Aggiornamento continuo per OSS

Corso: l'operatore socio sanitario e la sicurezza nei luoghi di lavoro
QUESTIONARIO DI VERIFICA DELLE CONOSCENZE

apporre una sola crocetta per domanda

1. La valutazione dei rischi è
A) l'analisi della probabilità e della gravità di possibili lesioni o danni
B)  l'apposizione di crocette su modulistica preconfezionata
C)  l'elenco delle lavorazioni pericolose svolte in un ambiente di lavoro

2. La probabilità di contrarre una malattia professionale è in relazione a
A)  durata dell'esposizione al fattore di rischio
B) numero di lavoratori esposti
C)  complessità del ciclo produttivo

3. Lep è una sigla che indica
A)  livello di rumore prodotto dalla macchina
B) livello di esposizione a rumore che non può mai essere superato
C)  esposizione quotidiana personale al rumore di un lavoratore

4. TLV è una sigla che indica
A)  unità di misura delle radiazioni ionizzanti
B)  valore limite di esposizione all'inquinamento atmosferico nell'ambiente di lavoro
C)  marchio di conformità dei dispositivi di protezione individuale (DPI) alle direttive europee

5. Le schede di sicurezza sono previste
A)  per i prodotti contrassegnati da un simbolo di rischio
B) tutti i prodotti che contengono i principi attivi tossici
C)  per tutti i prodotti pericolosi

6. E' opportuno che lo schermo del VDT sia posizionato in modo che la finestra rimanga
A)  dietro
B)  di lato
C)  davanti

7. Si ricorre alla Commissione dell'ASL ex L. 300
A)  quando il datore di lavoro ritiene un dipendente non più idoneo alla mansione svolta
B)  in caso di assunzione di un disabile
C)  in caso di giudizio di non idoneità espresso dal medico competente

8. Un compito della Direzione Provinciale del Lavoro è
A)  ispezionare i luoghi di lavoro rilevando inadempienze relative alla sicurezza
B)  controllare la quantità della produzione dei lavoratori
C)  controllare il rispetto dei contratti di lavoro

9. Un compito dello SPISAL/UF PISLL è
A)  verificare l'idoneità igienica degli ambienti di vita
B)  effettuare le analisi di laboratorio per gli esposti a sostanze chimiche nocive
C)  ispezionare i luoghi di lavoro rilevando inadempienze relative alla sicurezza

10. Il giudizio di idoneità alla mansione viene espresso dal
A)  medico curante del lavoratore
B)  medico competente aziendale
C)  medico del lavoro dello SPISAL/UF PISLL

11. Il dispositivo di protezione individuale (DPI) è obbligatorio quando
A)  il rischio non è eliminabile con misure tecniche o organizzative
B)  in ogni situazione di rischio
C)  è successo un infortunio grave (prognosi > 40 giorni)

12. Compito dell'incaricato di primo soccorso è
A)  somministrare farmaci in caso di bisogno
B)  valutare la necessità di ricorrere al Servizio di Emergenza (118) in caso di infortunio
C)  analizzare le cause degli infortuni accaduti

13. Il D.Lgs 626 prevede che la formazione dei lavoratori avvenga
A)  ogniqualvolta variano la mansione o le condizioni di lavoro
B)  ogni anno
C)  solo al momento dell'assunzione

14. Il Resp. SPP (è possibile apporre più crocette)
A)  Deve essere retribuito per lo svolgimento dell'incarico
B)  Deve occuparsi della formazione degli RLS
C)  Deve verificare che il datore di lavoro adempia agli obblighi di sicurezza
D)  Deve valutare l'idoneità alla mansione dei nuovi assunti
E)  Ha l'obbligo di riferire all'organo di vigilanza dell'ASL le inadempienze del datore di lavoro
F)  Deve partecipare alla riunione annuale sulla sicurezza
G)  Deve essere consultato circa il programma di in-formazione elaborato dal RLS
H)  Deve proporre i programmi di formazione- informazione dei lavoratori

15. Il RLS ha diritto di (è possibile apporre più crocette)
A)  elaborare il documento di valutazione dei rischi
B)  essere consultato circa le misure di prevenzione da adottare
C)  essere consultato circa il programma di formazione dei lavoratori
D)  ricorrere all'organo di vigilanza dell'ASL in caso di non idoneità delle misure adottate
E)  frequentare un corso di formazione di almeno 32 ore
F)  essere retribuito per lo svolgimento dell'incarico

16. Per capire se la postazione di lavoro al VDT è adeguata è opportuno:
A)  richiedere la documentazione tecnica relativa al VDT
B)  chiedere all'addetto al VDT se soffre di mal di schiena
C)  verificare la posizione del VDT rispetto alle sorgenti di luce e la possibilità di adeguare il sedile all'addetto


17. Per valutare la pericolosità di un prodotto chimico in uso è opportuno:
A)  verificare il simbolo di pericolo sull'etichetta
B)  annusare il prodotto per verificare la presenza di odore
C)  versare una piccolissime quantità del prodotto sulla mano per verificare se è irritante

18. Viene riconosciuto "infortunio sul lavoro":
A)  un evento dannoso avvenuto alla lavorazione con una macchina
B)  un qualsiasi evento dannoso che avviene in ambiente di lavoro per causa violenta
C)  un qualsiasi danno alla salute del lavoratore attribuibile a rischi presenti nell'ambiente di lavoro

19. Per ispezionare una zona del macchinario posta a circa 2 metri di altezza, il lavoratore si arrampicava sulle sporgenze della
macchina stessa. Nello scendere scivolava e si procurava una distorsione della caviglia destra. L'infortunio è attribuibile a:
A)  disattenzione del lavoratore
B)  non uso di scarpe antiscivolo
C)  non utilizzo di una scala

20. L'impiegata per riporre su un ripiano alto un fascicolo sale sulla sedia. La sedia, a 4 razze con ruote, scivola in avanti provocando la caduta. L'infortunio è attribuibile a:
? non utilizzo di una scaletta
? sedia non conforme alla normativa
? pavimento scivoloso

21. Per ridurre l'esposizione lavorativa a una sostanza tossica la misura più efficace è:
A)  assicurare idonea aspirazione
B)  utilizzare idonea maschera
C)  informare i lavoratori esposti circa gli effetti sulla salute della sostanza

22. Se un lavoratore deve sollevare ripetutamente un carico di 15 kg, per non procurarsi danni alla colonna vertebrale, è opportuno:
A)  si pieghi verso terra molto lentamente mantenendo le gambe dritte
B)  pieghi le gambe tenendo la schiena il più possibile dritta
C)  caricare il carico su una spalla

23. Al medico competente aziendale ci si rivolge:
A)  per le cure in caso di disturbi insorti durante l'orario di lavoro
B)  per disturbi presumibilmente correlati all'esposizione professionale
C)  per la denuncia di infortunio

24. In caso di sospetta malattia professionale, si trasmette la denuncia a:
A)  INPS
B)  INAIL
C)  Direzione Provinciale del Lavoro

25. Il D.Lgs 626/94 regolamenta:
A)  i dispositivi di sicurezza alle macchine
B)  le caratteristiche dei ponteggi in edilizia
C)  le figure che devono occuparsi di sicurezza in azienda


Risposte esatte .
1A 2A 3C 4 B 5 C 6 B 7 A 8C 9 C 10 B 11 A 12 B 13 A 14 FH 15 BCDE 16 C 17 A 18 B 19 C 20 A 21 A 22 B 23 B 24 B 25 C  


 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu