Crea sito

Da 21 a 30 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 21 a 30

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Infermiere ASL8 > Da 1 a 100

21 IN UNA STRUTTURA SOCIO SANITARIA PER PROCESSO SI INTENDE:

A) Insieme finalizzato delle attività che portano al risultato di salute del destinatario


B) L'assistenza diretta all'utente

C) La condizione delle attività svolte

22 NEL PROCESSO DI NURSING LA RACCOLTA DATI HA LO SCOPO DI:

A) Raccogliere tutte le informazioni che possano servire ad identificare i problemi del paziente

B) Raccogliere i dati anagrafici

C) Conoscere il livello di soddisfazione dell’utente rispetto alle cure erogate

23 COS'È IL RESPIRO DI KUSSMAUL?

A) Una dispnea con stridore laringeo

B) Un respiro russante con rantoli crepitanti

C) Una sequenza di respiri profondi regolari seguito ciascuno da una pausa protratta

24 FRA I PRIMI TEORICI DEL NURSING C'È DOROTHEA OREM. QUALE FRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI È RIFERIBILE AL SUO PENSIERO?

A) Dorothea Orem nella sua teoria generale considera l’inadeguata cura di sé e quindi la mancanza di auto-assistenza. Alla teoria generale associa tre teorie correlate (cura di sé, inadeguata cura di sé, sistemi infermieristici)

B) Secondo Dorothea Orem esistono quattordici bisogni di base del paziente e costituiscono le componenti dell’assistenza infermieristica

C) Dorothea Orem dava poca importanza all'ambiente sociale e psicologico

Dorotea Orem
E’ stata una delle più grandi teoriche del nostro tempo:
nasce a Baltimora ai primi del ‘900 e si diploma infermiera nel 1939 e nel 1945 consegue il master in educazione infermieristica.
La sua teoria generale considera l’inadeguata cura di sé e quindi la mancanza di autoassistenza.
Alla teoria generale si associano tre teorie correlate:
_ Teoria della cura di sé
_ Teoria della inadeguata cura di sé
_ Teoria dei sistemi infermieristici

Dorotea Orem
_ TEORIA DELLA CURA DI SÉ:
Il self care è un’attività appresa e finalizzata degli individui. Ogni individuo ha in sé la caratteristica innata di prendersi cura di se
stesso e dell’ambiente che lo circonda cercando di modificarne i fattori che possono influenzare la vita, la salute, il benessere.
_ TEORIA DELL’INADEGUATA CURA DI SÉ:  TEORIA DELL’INADEGUATA CURA DI SÉ:
Spiega il perché e come l’individuo può essere aiutato dal nursing. Tutte le limitazioni che impediscono l’esecuzione delle attività che
rientrano nel campo infermieristico rendono le persone più o meno incapaci di prendersi cura di se stesse.
_ TEORIA  DEI SISTEMI INFERMIERISTICI:
Descrive e spiega le relazioni che si devono determinare e mantenere affinché si produca il nursing. Un sistema infermieristico
si costruisce attraverso le azioni dell’infermiere e sul rapporto infermiere-paziente.



25 A CHI SPETTA L’ADEGUAMENTO DELLE REGOLE DEONTOLOGICHE?

A) Esclusivamente agli Ordini Professionali

B) Esclusivamente ai Collegi Professionali

C) Sia agli Ordini Professionali che ai Collegi Professionali

26 IN QUALE DEI SEGUENTI AMBITI VIENE SUDDIVISA LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE?

A) Penale- civile - disciplinare

B) Penale – amministrativa – tecnica

C) Amministrativa – tecnica- civile

27 COME SI DIVIDE LO STOMACO?

A) Fondo, corpo e piloro

B) Cieco, digiuno e piloro

C) Cieco, corpo e retto
Lo stomaco si divide in:
- Fondo
- Corpo
- Antro pilorico


Essi non rappresentano solo classificazioni anatomiche ma anche funzionali; le ghiandole del fondo producono acido cloridrico, enzimi digestivi (tripsina e chimo tripsina) e cellule mucose; al contrario, nell’antro sono presenti solo cellule mucipare, responsabili delle produzione di muco e di fatto del corretto passaggio del chimo nel duodeno.
Quest’organo composto da due fasci di muscolatura, ha la funzione di immagazzinare il cibo ingerito in attesa della sua digestione, rimescolarlo al suo interno tramite i suoi movimenti ed infine convogliarlo gradualmente sotto forma di chimo nel duodeno e poi nel resto dell'apparato digerente. Il cibo in entrata nello stomaco per effetto della motilità gastrica e della forza di gravità si dispone sopra quello ingerito precedentemente, in quella che viene considerata fisiologicamente la porzione "orale" dello stomaco, cioè il fondo e i due terzi superiori del corpo. Lo stomaco è capace di contenere sino a 1,5 litri di chimo.
Il cibo, dopo essere stato attaccato dall'acido cloridrico e dagli enzimi gastrici si trasforma in una sostanza semifluida e opaca di consistenza differente (a seconda della quantità d'acqua in rapporto alla consistenza del cibo ingerito) detta chimo. Il succo gastrico che è parte integrante del chimo è secreto dalle ghiandole gastriche poste in tutte le pareti dello stomaco fatta eccezione per una minima parte della piccola curvatura.

28 IL DIRETTORE SANITARIO:

A) Nomina i componenti del consiglio dei sanitari

B) Nomina i direttori delle strutture sanitarie

C) Presiede il consiglio dei sanitari

29 PER TENESMO INTESTINALE SI INTENDE:

A) Un’alterazione della quantità di feci emesse

B) L’emissione di sangue rosso vivo con le feci

C) Lo stimolo costante e doloroso di defecare con scarso o assente svuotamento intestinale

30 IN FISICA, NEL SISTEMA INTERNAZIONALE IL LAVORO SI MISURA IN:

A) Watt

B) Joule

C) Calorie




 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu