Crea sito

Da 771 a 780 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 771 a 780

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Infermiere ASL8 > Da 701 a 800

771 UNA DIETA SI DEFINISCE MONOMERICA QUANDO:

A) E’ composta da alimenti totalmente predigeriti


B) È composta da alimenti parzialmente predigeriti

C) È composta da alimenti naturali

772 IL D.M. 14/9/94 N° 739 INDIVIDUA:

A) La figura dell'infermiere e il relativo profilo professionale

B) Le figure dell'infermiere, dell'infermiere pediatrico e dell'assistente sanitario e i relativi profili professionali

C) Le figure dell'infermiere e dell'ostetrica e i relativi profili professionali

773 L’EMATEMESI È DETERMINATA DA:

A) Emorragie a carico dello stomaco o dell’esofago

B) Ostacolo meccanico al transito intestinale

C) Tosse incoercibile
L'ematèmesi è il termine che indica emesi emorragica, costituita da presenza di sangue, proveniente dallo stomaco, dall'esofago o dal duodeno
Le cause si possono far risalire a:

  •    traumi;

  •    alcolismo con rottura dell'esofago;

  •    gastrite indotta da farmaci;

  •    ulcera gastroduodenale;

  •    varici esofagee;

  •    neoplasie esofagee.



774 IN WORD SI PUÒ SALVARE UN FILE DI DOCUMENTO IN UN FORMATO ADATTO ALLA PUBBLICAZIONE SU INTERNET?

A) Sì

B) Sì ma solo se non contiene grafica

C) No

775 DURANTE L’INSERIMENTO DEL SONDINO NASOGASTRICO IL PAZIENTE DEVE ESSERE ISTRUITO A:

A) Assumere la posizione supina e deglutire al passaggio del sondino

B) Tenere il capo esteso all’indietro e deglutire al passaggio del sondino

C) Tenere il capo inclinato in avanti e deglutire al passaggio del sondino

776 SECONDO LA NORMATIVA SULLA SICUREZZA, GLI AGENTI BIOLOGICI AGGETTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI IN AMBIENTE DI LAVORO:

A) Sono solo quelli infettivi perché si possono diffondere tra i lavoratori

B) Sono sia quelli immessi in maniera volontaria che quelli immessi in maniera involontaria

C) Sono solo quelli immessi in maniera volontaria che sono quindi collegati all’attività lavorativa

Art. 267.
(Definizioni
)
1.  Ai sensi del presente titolo s’intende per:
a)  agente biologico: qualsiasi microrganismo anche se geneticamente modificato, coltura cellulare ed
endoparassita umano che potrebbe provocare infezioni, allergie o intossicazioni;
b)  microrganismo: qualsiasi entità microbiologica, cellulare o meno, in grado di riprodursi o trasferire
materiale genetico;
c)  coltura cellulare: il risultato della crescita in vitro di cellule derivate da organismi pluricellulari.

Art. 268.
(Classificazione degli agenti biologici)

1.  Gli agenti biologici sono ripartiti nei seguenti quattro gruppi a seconda del rischio di infezione:
a)  agente  biologico  del  gruppo  1:  un  agente  che  presenta  poche  probabilità  di  causare  malattie  in
soggetti umani;
b)  agente biologico del gruppo 2: un agente che può causare malattie in soggetti umani e costituire un
rischio per i lavoratori; é poco probabile che si propaga nella comunità; sono di norma disponibili
efficaci misure profilattiche o terapeutiche;
c)  agente  biologico  del  gruppo  3:  un  agente  che  può  causare  malattie  gravi  in  soggetti  umani  e
costituisce un serio rischio per i lavoratori; l’agente biologico può propagarsi nella comunità, ma di
norma sono disponibili efficaci misure profilattiche o terapeutiche;
d)  agente  biologico  del  gruppo  4:  un  agente  biologico  che  può  provocare  malattie  gravi  in  soggetti
umani  e  costituisce  un  serio  rischio  per  i  lavoratori  e  può  presentare  un  elevato  rischio  di
propagazione  nella  comunità;  non  sono  disponibili,  di  norma,  efficaci  misure  profilattiche  o
terapeutiche.
2.  Nel  caso  in  cui  l’agente  biologico  oggetto  di  classificazione  non  può  essere  attribuito  in  modo
inequivocabile ad uno fra i due gruppi sopraindicati, esso va classificato nel gruppo di rischio più elevato
tra le due possibilità.
3.  L’allegato XLVI riporta l’elenco degli agenti biologici classificati nei gruppi 2, 3 e 4.



777 AD UN SOGGETTO IN STATO DI INCOSCIENZA E NON TRAUMATIZZATO IN CUI SIA PRESENTE POLSO E RESPIRAZIONE OCCORRE FAR ASSUMERE LA POSIZIONE:

A) Supina

B) Supina con gli arti inferiori sollevati

C) Laterale

778 COME VENGONO CHIAMATI I CROMOSOMI PRESENTI NEL NUCLEO, TRANNE QUELLI SESSUALI?

A) Autosomi

B) Eterosomi

C) Allosomi

Si definisce autosoma un cromosoma non-sessuale. Non concorre perciò alla trasmissione dei caratteri ereditari legati al sesso. Si tratta di un cromosoma solitamente presente in duplice copia negli individui di entrambi i sessi.

Nel genoma umano, ad esempio, sono presenti 22 coppie di autosomi, mentre X ed Y sono cromosomi sessuali.
779 QUALE DEI SEGUENTI MUSCOLI È INNERVATO DAL NERVO FEMORALE?

A) Otturatore esterno

B) Sartorio

C) Adduttore lungo

780 QUAL È L'ARTICOLAZIONE ORGANIZZATIVA UTILIZZATA DALL'AZIENDA SANITARIA LOCALE PER GARANTIRE L'ADI, L’ASSISTENZA NELLE RSA, L’ASSISTENZA SPECIALISTICA ECC. NEL TERRITORIO?

A) Il distretto

B) Il consiglio delle professioni sanitarie

C) Il dipartimento di area critica

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu