Crea sito

A - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

A

Il Glossario dell'OSS

Glossario dell’OSS
Glossario di termini medici ed infermieristici  di semplice interpretazione ad uso dell’Operatore Socio Sanitario

(A cura della redazione ABC dell'OSS)

A


Aborto:
è l’interruzione volontaria di una gravidanza. Questa può avvenire per cause naturali , aborto spontaneo, o essere provocata artificialmente (interruzione volontaria di gravidanza) .
Abrasione
: trauma superficiale della cute a spessore parziale, spesso causato da frizione.
Accanimento terapeutico: chiamato anche più efficacemente “ accanimento sanitario” o anche ostinazione sanitaria consiste nel tentare di ritardare la morte in modo ostinato; è una forzatura nel far vivere la persona oltre la sua ora.
Afasia: è la perdita totale o parziale della capacità di comunicare attraverso la parola,  il gesto e la scrittura . l’afasia può essere di tipo sensoriale ( afasia di comprensione del linguaggio o motoria ( afasia di espressione ) in cui vi è la compromissione della produzione del linguaggio.
Agenti topici: rappresentano una vasta categoria di creme, lozioni e prodotti cutanei per uso esterno.
Agnosia: Per agnosia si intende un disturbo nell’interpretazione delle informazioni visive, tattili o di altri sistemi sensitivi o sensoriali. Un paziente con agnosia visiva vede gli oggetti ma è incapace di riconoscerli o di dare loro un significato.

Algia -Dolore localizzato, perlopiù senza alterazioni evidenti della regione interessata. Come suffisso compone molti termini come ad esempio: nevralgia (dolore ascritto ad un nervo),sciatalgia (dolore al nervo sciatico),  mialgia (dolore muscolare), otalgia (dolore ad un orecchio)
Alitosi: Alito cattivo frequente nei pazienti con diabete, epatopatia, con presenza di escreato ecc.

Alvo : parola che si riferisce alla funzione di eliminazione dell’intestino. Es. Alvo regolare, alvo stitico, alvo chiuso, alvo aperto alle feci ed ai gas
Alginati: sono medicazioni primarie costituite da sali di calcio e/o sodio di due acidi: l’acido glucuronico e l' acido mannuronico.
Alleviamento della pressione: riduzione della pressione dell'interfaccia al di sotto del livello necessario alla chiusura dei capillari.
Anamnesi: raccoglie tutta la storia del paziente, dell’ambiente dove egli è inserito e della malattia con le sue  manifestazioni soggettive ed obiettive.
Anasarca: edema localizzato a tutto il corpo.
Anastomosi: in chirurgia si intende un tipo particolare di sutura che unisce, abbocca, due visceri cavi in modo da renderli comunicanti.
Aneurisma: Rigonfiamento o dilatazione della parete di un vaso.
Angina: è il dolore retrosternale o epigastrico che spesso si irradia al braccio sinistro al collo o al giugulo.
Anuria: cessata produzione di urine. Può essere dovuta a cause meccaniche di tipo ostruttivo, neoplastiche o di natura flogistica, oppure a cause funzionali, quali l’insufficienza renale e la glomerulonefrite acuta.
Ambiente umido: microcosmo che si realizza nell'interfaccia tra una medicazione avanzata e il fondo di una lesione. Promuove la respirazione tessutale, facilita la rimozione del materiale devitalizzato tramite autolisi e protegge la lesione dalle contaminazioni esterne.
Anestetico. Farmaco che annulla temporaneamente la sensazione del dolore.
Angina (pectoris): dolore costrittivo al torace sintomo di una sofferenza ischemica del cuore (= ridotta ossigenazione del cuore)
Angiografia: è un esame radiologico con mezzo di contrasto  che consente di visualizzare determinati distretti vascolari o organi , al fine di studiarne morfologia e decorso, e svelarne eventuali alterazioni.
Anoressia. Scomparsa della sensazione della fame, dovuta a sofferenza dell’organismo o a conflitti psichici (anoressia mentale), che comporta gravi e severi squilibri metabolici da denutrizione.
Anossia
: stato in cui il tessuto non riceve un adeguato apporto di ossigeno.
Anuria: mancata (o ridottissima) produzione di urina. Il paziente anurico non urina, non ha lo stimolo ad urinare, non ha globo vescicale, la vescica è vuota.
Apnea : assenza del respiro
Apparecchio elettromedicale : Apparecchio elettrico, munito di non più di una connessione a una particolare rete di alimentazione destinato alla diagnosi, al trattamento o alla sorveglianza del paziente sono la supervisione di un medico, e che entra in contatto fisico o elettrico col paziente e/o trasferisce energia verso o dal paziente e/o rivela un determinato trasferimento di energia verso o dal paziente. L’apparecchio comprende quegli accessori, definiti dal costruttore, che sono necessari per permettere l’uso normale dell’apparecchio (CEI EN 60601-1)
Appropriatezza: L’appropriatezza definisce un intervento sanitario (preventivo, diagnostico, terapeutico, riabilitativo) correlato al bisogno del paziente (o della collettività), fornito nei modi e nei tempi adeguati, sulla base di standard riconosciuti, con un bilancio positivo tra benefici, rischi e costi
Aprassia:  rappresenta l'impossibilità o la difficoltà di coordinare i gesti, nonostante la capacità motoria del paziente rimanga illesa.

Aritmia. Disturbo della frequenza e del ritmo di contrazione del cuore.
Arrossamento: iperemia che può essere sia localizzata sia generalizzata, e che può essere associata a cellulite, infezione, prolungata pressione.
Arteriosclerosi. Condizione patologica in cui si verifica indurimento e rigidità a della parete interna delle arterie a causa di depositi di calcio.
Arti. Parti scheletriche comprendenti, per l'arto superiore: le clavicole, le scapole, le braccia, i polsi e le mani; per l'arto inferiore: la pelvi, le cosce, le gambe, le caviglie e i piedi.
Articolazioni: Le articolazioni sono strutture anatomiche, talora complesse, che mettono in reciproco contatto due o più ossa.
Artrite :infiammazione acuta di una articolazione
Artroscopia: è un piccolo intervento chirurgico, un esame dove si visualizza un'articolazione grazie ad uno strumento chiamato artroscopio (uno speciale endoscopio) attraverso una piccola incisione
Artrosi. Processo patologico a decorso cronico-degenerativo a carico di un insieme articolare, generalmente secondario a processi infettivi o ad alterazioni posturali.  
Asbestosi. Severa patologia polmonare causata dalla continua inalazione di polveri di amianto (asbesto).
Ascesso Raccolta di pus in una cavità delida una parete costituita da tessuto di granulazione. L’ascesso propriamente detto è un ascesso  acuto (o caldo), prodotto dall’infezione da germi piogeni.Ascite – Accumulo patologico di liquido nella cavità addominale, con conseguente comparsa di gonfiore, che può essere dovuto a diverse condizioni patologiche.
Asepsi: indica una serie di procedure atte a prevenire l'accesso di microrganismi, patogeni e non
Asintomatico. Processo patologico privo di sintomi evidenti.
Asma è una malattia infiammatoria caratterizzata da ostruzione generalmente reversibile delle vie aeree inferiori spesso in seguito a sensibilizzazione da parte di allergeni
Aspirazione. Utilizzazione di una pompa aspirante per rimuovere sangue, vomito, secrezioni e corpi estranei dalle vie respiratorie.
Arteriosclerosi e Aterosclerosi: significa indurimento della parete arteriosa. E’ una malattia che colpisce tutte le arterie causandone la perdita di elasticità con indurimento e ispessimento delle pareti.
Ateroma: o placca ateromatosa è un ingrossamento della parete arteriosa di colore giallastro, caratterizzato da accumulo di lipidi, e in particolare di colesterolo, all’interno dello strato muscolare.
Audit clinico
: Metodologia di analisi strutturata e sistematica per migliorare la qualità dei servizi sanitari, applicata dai professionisti attraverso il confronto sistematico dell’assistenza prestata con criteri espliciti, per identificare scostamenti rispetto a standard conosciuti o di best practice, attuare le opportunità di cambiamento individuato ed il monitoraggio dell’impatto delle misure correttive introdotte
Autolisi: rimozione naturale dei tessuti attraverso l'azione di enzimi prodotti dalla lesione stessa.
Azotemia. Analisi chimico-clinica che misura la presenza nel sangue di particolari composti del metabolismo proteico. La presenza in eccesso di tali sostanze deve far supporre un cattivo funzionamento dcl fegato o del sistema di escrezione renale.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu