Crea sito

Da 311 a 320 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 311 a 320

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Infermiere ASL8 > Da 301 a 400

311 L’AFFERMAZIONE “È SEMPRE POSSIBILE TRASFORMARE UN VALORE PERCENTUALE IN UNA FRAZIONE” È:

A) Vera solo con i numeri pari

B) Sempre falsa

C) Sempre vera


312 VERSO QUALI BATTERI È ATTIVO L’ANTIBIOTICO AD AMPIO SPETTRO?

A) Solo verso i batteri Gram positivi

B) Solo verso i batteri Gram negativi

C) Verso i batteri Gram positivi e negativi

313 IL PERSONALE INFERMIERISTICO IMPEGNATO NELL’ASSISTENZA DOMICILIARE È AUTORIZZATO AL TRASPORTO DI FARMACI ANALGESICI OPPIACEI?

A) Si, quando sono stati prescritti

B) Si, ma solo in presenza del personale medico

C) No, in nessun caso

314 IL GIUDIZIO DI IDONEITÀ ALLA MANSIONE VIENE ESPRESSO DAL:

A) Medico curante del lavoratore

B) Medico competente

C) Medico del lavoro dello SPISAL

315 QUALE TRA I SEGUENTI PRINCIPI ATTIVI È ADATTO PER IL LAVAGGIO ANTISETTICO DELLE MANI?

A) Benzalconio Cloruro

B) Clorexidina

C) Glutaraldeide

316 PER “TENSIONE DEL POLSO” SI INTENDE:

A) La quantità di extrasistoli in una unità di tempo

B) La resistenza della pulsazione alla compressione

C) La quantità di sangue immessa nei vasi ad ogni gittata sistolica

317 IL PAI (PROGETTO ASSISTENZIALE INDIVIDUALIZZATO) SERVE:

A) Alla direzione infermieristica

B) A personalizzare gli interventi con l’apporto di diversi professionisti

C) A prendere delle decisioni in situazioni di emergenza

318 IL VETTORE SOMMA DI DUE VETTORI A E B HA MODULO MINIMO QUANDO L’ANGOLO FORMATO DAI DUE VETTORI È PARI A:

A) 180°

B) 90°

C) 45°



319 LA MEIOSI PORTA ALLA FORMAZIONE DI:

A) Uno zigote

B) Cellule diploidi

C) Cellule aploidi
La meiosi comprende due divisioni nucleari che riducono il numero di cromosomi da diploide ad aploide. La cosa importante da ricordare è che durante la meiosi il nucleo si divide due volte, ma il DNA si duplica una volta sola. Inoltre i prodotti della meiosi, diversamente da quelli della mitosi, sono diversi fra loro e dalla cellula di partenza. Per capire le particolarità del processo meiotico è utile tenere presente i suoi risultati: 1) ridurre il numero di cromosomi da diploide ad aploide; 2) assicurare che ciascuno dei prodotti aploidi possieda una serie completa di cromosomi; 3) favorire la variabilità genetica fra i prodotti

320 LA VACCINAZIONE È UN INTERVENTO DI:

A) Prevenzione terziaria

B) Prevenzione secondaria

C) Prevenzione primaria
La profilassi (difendere o prevenire in anticipo) è una qualsiasi procedura medica o di sanità pubblica il cui scopo è prevenire, piuttosto che curare o trattare, le malattie.
In prima analisi, le misure di profilassi sono divise in profilassi primaria (per prevenire l'insorgere di una malattia cronica o l'acquisizione di un'infezione nel caso delle malattie infettive), profilassi secondaria (laddove l'infezione è già stata acquisita e si vuole evitare che essa sfoci nella malattia conclamata;
oppure nel caso delle malattie cronico degenerative quando la malattia è già insorta ed il paziente viene difeso dal peggiorare del processo patologico).
Il termine profilassi è utilizzato soprattutto nel caso di malattie infettive, mentre nelle malattie cronico degenerative rimane in uso il termine prevenzione (primaria, secondaria, terziaria).

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu