Crea sito

Da 521 a 530 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 521 a 530

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Sardegna > Infermiere ASL8 > Da 501 a 600

521 SECONDO IL D.LGS. 81/2008 VENGONO DEFINITI LAVORATORI:

A) Solo coloro che hanno un contratto indeterminato

B) Tutti coloro che indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolgono un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari

C) Solo i collaboratori familiari

lavoratore:  persona  che,  indipendentemente  dalla  tipologia  contrattuale,  svolge  un’attività  lavorativa  nell’ambito  dell’organizzazione
di  un  datore  di  lavoro  pubblico  o  privato,  con  o  senza  retribuzione, anche  al  solo  fine  di  apprendere  un  mestiere,  un’arte  o  una
professione,  esclusi  gli  addetti  ai  servizi  domestici e familiari.
Al lavoratore così definito é equiparato:
-  il socio lavoratore di cooperativa o di società, anche di fatto, che presta la sua attività per conto delle
società e dell’ente stesso;
-  l’associato in partecipazione di cui all’articolo 2549, e seguenti del codice civile;
-  il soggetto beneficiario delle iniziative di tirocini formativi e di orientamento di cui all’articolo 18
della legge 24 giugno 1997, n. 196, e di cui a specifiche disposizioni delle leggi regionali promosse
al fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro o di agevolare le scelte professionali
mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro;
-  l’allievo  degli  istituti  di  istruzione ed  universitari  e  il  partecipante  ai  corsi  di  formazione
professionale nei quali si faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici,
fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali limitatamente ai periodi
in cui l’allievo sia effettivamente applicato alla strumentazioni o ai laboratori in questione;
- i volontari del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e della protezione civile;
-  il lavoratore di cui al decreto legislativo 1° dicembre 1997, n. 468, e successive modificazioni;



522 LEI SI TROVA IN UNA STANZA DI DEGENZA DELL’UNITÀ OPERATIVA DI MEDICINA GENERALE. MENTRE STA PARLANDO CON UN PAZIENTE IL MALATO DEL LETTO ACCANTO, CHE STAVA SEDUTO SU DI UNA SEDIA, LAMENTA DOLORE, RECLINA IL CAPO E PERDE COSCIENZA. QUAL È IL PRIMO INTERVENTO DA EFFETTUARE, FRA QUELLI DI SEGUITO INDICATI?

A) Controllare il polso carotideo e lo stato di coscienza

B) Distendere il paziente per terra


C) Sollevare le braccia del paziente cercando di risvegliarlo

523 AI SENSI DEL D.LGS. 502/92 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI DA CHI SONO NOMINATI IL DIRETTORE SANITARIO E IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO NELLE ASL?

A) Dalla Regione

B) Dal Direttore Generale

C) Dal Ministero della Sanità

524 QUALI TRA QUESTE ATTIVITÀ VENGONO RESE OBBLIGATORIE PER IL DISCENTE PER OTTENERE I CREDITI FORMATIVI?

A) La verifica della effettiva partecipazione, la valutazione dell’apprendimento individuale e la misura della qualità percepita

B) La sola valutazione finale dell’apprendimento

C) Per ogni tipologia di evento formativo la partecipazione ad almeno il 75% del monte ore

- ogni progetto formativo ECM, a prescindere dai metodi e dalle tecniche didattiche utilizzate, deve includere obbligatoriamente anche una fase
di valutazione che si articola in 3 momenti:
1.  la verifica della effettiva partecipazione al processo - da attuare con strumenti obiettivi;
2.  la valutazione dell’apprendimento individuale - da realizzare con strumenti adeguati e in forme coerenti a documentare la acquisita
conoscenza/competenza di almeno il 75% degli obiettivi formativi dichiarati (conoscenze, abilità/capacità operative, metodi e approcci,
etc.).  
3.  la misura della qualità percepita dai partecipanti, in particolare in merito alla rilevanza del programma rispetto ai bisogni formativi e al
ruolo professionale dei partecipanti, la qualità formativa del programma e dei singoli docenti, l’efficacia della formazione rispetto agli
obiettivi formativi, la qualità dell’organizzazione ed il tempo necessario per svolgere l’attività ed anche l’assenza di conflitto di interessi
percepito dall’utente;
525 IL LATTE PRODOTTO I PRIMI GIORNI DOPO IL PARTO È DETTO:

A) Primo latte o latte iniziale

B) Ultimo latte o latte terminale

C) Colostro

526 QUAL È IL NOME DELLE QUATTRO CAMERE INTERNE DEL CUORE?

A) Sistole e diastole

B) Mitrali e tricuspidi

C) Ventricoli ed atri

527 COSA SONO I MICETI?

A) Funghi

B) Virus

C) Batteri

528 LA PRESENZA DI MALESSERE, TACHICARDIA, IPOTENSIONE MARCATA, OLIGURIA E EMOGLOBINURIA DOPO UNA TRASFUSIONE INDICANO:

A) Reazione allergica

B) Reazione emolitica

C) Sovraccarico del circolo

529 CHOOSE THE BEST WORD OR PHRASE TO COMPLETE THIS QUESTION: HOW MUCH ____ THIS MULTI- MEDIA PROJECTOR?

A) cost

B) is

C) is price

530 FRA I PRIMI TEORICI DEL NURSING C'È DOROTHEA OREM. QUALE FRA LE SEGUENTI AFFERMAZIONI NON È RIFERIBILE AD UNA DELLE TRE TEORIE CORRELATE?

A) Dorothea Orem nella sua teoria dei “sistemi infermieristici” illustra che esistono quattordici bisogni di base del paziente e costituiscono le componenti dell’assistenza infermieristica

B) Dorothea Orem nella sua teoria della “inadeguata cura del sé” spiega il perché e come l’individuo può essere aiutato dal nursing. Tutte le limitazioni che impediscono l’esecuzione delle attività che rientrano nel campo infermieristico rendono le persone più o meno incapaci di prendersi cura di se stesse

C) Dorothea Orem nella sua teoria della “cura del sé” dice che il self care è un’attività appresa e finalizzata degli individui. Ogni individuo ha in sé la caratteristica innata di prendersi cura di se stesso e dell’ambiente che lo circonda cercando di modificarne i fattori che possono influenzarne la vita, la salute, il benessere

 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu