Crea sito

Da 251 a 300 - L'abc dell'operatore socio sanitario

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Da 251 a 300

I quiz dei concorsi delle ASL 3° parte > Regione Lombardia > Normativa

251. Per un dipendente pubblico assunto prima del 1° gennaio 2001 è possibile aderire ad un fondo pensione senza esercitare l’opzione per il TFR?

A. No. L’opzione per il passaggio al TFR è necessaria e imprescindibile.
B. Se  aderisce, rimane obbligatoriamente in regime di TFS.
C. E’ ininfluente. Può scegliere liberamente se rimanere in regime di TFS, ovvero passare nel regime di TFR.

252. Dopo l’adesione, il Fondo pensione di previdenza complementare
A. Ha l’obbligo di informare e aggiornare almeno annualmente il dipendente sui risultati della gestione del fondo e sull’andamento della posizione individuale.

B. Riepiloga i dati sulla posizione individuale dell’iscritto solo al momento dell’erogazione del trattamento pensionistico complementare.
C. Riepiloga i dati sulla posizione individuale solo se e quando richiesti dall’interessato.

253. L'aliquota di rendimento:
A) Serve a calcolare la pensione nel sistema retributivo.
B) Serve a calcolare la pensione nel sistema contributivo.
C) Serve a calcolare l'indennità di disoccupazione.

254. I dipendenti pubblici assunti con contratto a tempo determinato hanno diritto al Tfr?
A) Hanno diritto al Tfr i dipendenti assunti con contratto a tempo determinato in essere o successivo al 30 maggio 2000 della
durata minima di 15 giorni continuativi nel mese.

B) No, per tali dipendenti il Tfr è sostituito dal Tfs.
C) Hanno diritto al Tfr i dipendenti assunti con contratto a tempo determinato in essere o successivo al 31 dicembre 2006 della durata minima di due anni.
255. Chi sono i destinatari della pensione diretta di inabilità, istituita a partire dal primo gennaio 1996?
A) Tutti i dipendenti pubblici iscritti all'Inpdap.
B) Solo i dipendenti degli enti pubblici territoriali.
C) Tutti i dipendenti pubblici iscritti o meno all'Inpdap.

256. La cd. totalizzazione è ammessa a condizione che:
A) I richiedenti non siano già titolari di un trattamento pensionistico.
B) I richiedenti non siano superstiti.
C) I richiedenti abbiano almeno 7 anni di contributi versati in ogni gestione assicurativa.


PAGINA 23 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

257. L'indennità premio di servizio è una somma di denaro corrisposta una tantum al lavoratore iscritto all'Inpdap quando cessa dal servizio. L'importo è pari ad un quindicesimo dell'80% della retribuzione contributiva degli ultimi dodici mesi
di servizio, per quanti sono gli anni utili. Per anni utili si intendono....

A) I servizi resi con iscrizione al fondo di previdenza ex Inadel e quelli riscattati.
B) Solo i servizi resi con iscrizione al fondo di previdenza ex Inadel.
C) Solo i servizi riscattati.

258. L'aderente ad un fondo pensione può chiedere di trasferire la propria posizione presso un'altra forma pensionistica complementare, ma solo dopo un periodo di permanenza minimo di tre anni e, in ogni caso, non nei primi cinque anni di vita del fondo. In quale caso non è necessario il rispetto del requisito minimo di permanenza?
A) In seguito a passaggio ad altra attività lavorativa in un settore per il quale non opera la forma pensionistica di provenienza.
B) Nessuna delle altre risposte è corretta; per il passaggio ad altro fondo è sempre richiesto il requisito minimo di permanenza.
C) In seguito a passaggio ad altra attività lavorativa anche se in un settore in cui opera la forma pensionistica di provenienza.

259. Le forme pensionistiche complementari si possono attuare mediante fondi negoziali (o ad ambito definito), fondi aperti, piani individuali previdenziali. I piani individuali previdenziali (PIP o FIP)....

A) Sono piani di previdenza costituiti mediante polizza e contratti di assicurazione vita.
B) Sono istituiti solo dalle banche, previa autorizzazione della COVIP.
C) Sono piani di previdenza istituiti grazie ad accordi collettivi tra i lavoratori ed i datori di lavoro.

260. L'indennità di buonuscita si rivolge ai lavoratori iscritti al fondo di previdenza per i dipendenti civili e militari dello Stato gestito dall'Inpdap, assunti con contratto a tempo indeterminato prima del 31/12/2000....

A) Che hanno risolto, per qualunque causa, il rapporto di lavoro e quello previdenziale con l'Inpdap con almeno un anno di iscrizione.
B) Che hanno risolto, per qualunque causa, il rapporto di lavoro con l'Inpdap con almeno due anni di iscrizione.
C) Che hanno risolto, per qualunque causa, il rapporto di lavoro e quello previdenziale con l'Inpdap con almeno tre anni di iscrizione.
261. Nel settore pubblico, ai fini del perfezionamento del diritto alla pensione diretta di inabilità sono richiesti due requisiti, uno inerente all'infermità e uno inerente all'anzianità contributiva. L'inabilità....

A) Viene accertata da una commissione medica.
B) Deve aver ridotto la capacità lavorativa di almeno il 50%.
C) Deve essere necessariamente fisica; non è prevista l'infermità mentale.

262. Nel sistema misto la pensione viene calcolata in parte secondo il sistema retributivo e in parte secondo il sistema contributivo. Con il sistema retributivo viene calcolata....

A) L'anzianità maturata fino al 31 dicembre 1995.
B) L'anzianità maturata fino al 31 dicembre 1996.
C) L'anzianità maturata dal 1° gennaio 1996.

263. Dopo 10 anni di servizio il dipendente iscritto alla forma pensionistica complementare può richiedere una anticipazione sull'intera posizione individuale maturata?

A) Si, il dipendente può chiedere una anticipazione dopo 8 anni.
B) Si, il dipendente può richiedere una anticipazione solo dopo 10 anni.
C) No, il dipendente può chiedere una anticipazione dopo 15 anni.

264. I familiari del pensionato, già titolare di pensione di anzianità, a seguito della sua scomparsa hanno diritto....
A) Alla pensione di reversibilità ordinaria.
B) Alla pensione indiretta.
C) Alla pensione sociale.

265. La legge 127/2007 ha previsto una somma aggiuntiva per i titolari di pensioni basse che i pensionati Inpdap ricevono una volta all'anno insieme alla pensione. Tale somma costituisce reddito ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali ed assistenziali?
A) No, non costituisce reddito né ai fini fiscali né ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali ed assistenziali.
B) Si, costituisce reddito sia ai fini fiscali sia ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali ed assistenziali.
C) No, non costituisce reddito ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali ed assistenziali, ma costituisce reddito ai fini fiscali.
266. Ai fini dell'indennità premio di servizio sono valutabili i servizi resi dal personale interessato alle norme sulla mobilità?

A) Si.
B) No, sono valutabili solo i servizi con periodi di iscrizione Opafs - ex Enpas, e i servizi e periodi riscattati.
C) No, sono valutabili solo i servizi di ruolo.

267. Il diritto all'indennità di buonuscita (o ad eventuali riliquidazioni o aggiornamenti nel tempo) è soggetto a decadenza?
A) Si, dopo cinque anni dal momento in cui è sorto, sia per gli iscritti, sia per i loro superstiti.
B) Si, dopo tre anni dal momento in cui è sorto, sia per gli iscritti, sia per i loro superstiti.

C) No.

268. Ai fini del calcolo della pensione col sistema contributivo occorre applicare al montante contributivo il coefficiente di trasformazione. Esso....

A) Varia in funzione dell'età del lavoratore, al momento della pensione, partendo da 57 anni.
B) Varia in funzione delle settimane lavorate partendo da un minimo di 260 nei primi 5 anni.


PAGINA 24 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

C) Varia in funzione dell'età del lavoratore, al momento della pensione, così come previsto in una apposita tabella partendo da 60 anni.
269. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sul calcolo della pensione è corretta.
A) Viene adottato il sistema retributivo per i lavoratori con anzianità pari o superiore a 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.
B) Viene adottato il sistema contributivo per i lavoratori con anzianità contributiva, al 31 dicembre 1995, inferiore a 18 anni.
C) Viene adottato il sistema misto per i lavoratori privi di anzianità contributiva al 1° gennaio 1996.

270. Nel settore pubblico per iscriversi ad una forma pensionistica complementare occorre necessariamente compilare e sottoscrivere il modulo di adesione?

A) Si, con il quale si autorizza il proprio datore di lavoro a trattenere dalle future buste-paga i relativi contributi.
B) No, in quanto l'adesione si attua tramite contrattazione collettiva integrativa.
C) No, solo nel settore privato occorre necessariamente compilare e sottoscrivere il modulo di adesione.

271. Le forme pensionistiche complementari si possono attuare mediante fondi negoziali (o ad ambito definito), fondi aperti, piani individuali previdenziali. I fondi aperti....

A) Sono strumenti di risparmio previdenziale costituiti da società e operatori del mercato finanziario e assicurativo.
B) Sono istituiti mediante la contrattazione collettiva.
C) Sono forme pensionistiche individuali attuate mediante contratti di assicurazione sulla vita.

272. I contributi obbligatori sono tutte quelle tipologie di contributi che l'ente/amministrazione di appartenenza dell'iscritto versa automaticamente all'Inpdap a partire dalla prima retribuzione percepita dal dipendente. Essi si dividono in
previdenziali e creditizi. Indicare quale affermazione in merito è corretta.

A) I secondi corrispondono allo 0,35% della retribuzione contributiva e pensionabile, destinato alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali.
B) I primi sono fissi e corrispondono al 42% dello stipendio mensile.
C) I primi vanno ad alimentare il fondo con cui l'Inpdap finanzia le varie forme di credito per gli iscritti.

273. Ai fini dell'indennità premio di servizio sono valutabili....
A) I servizi non di ruolo successivi al 2 aprile 1968 purché non inferiori ad un anno continuativo.
B) I servizi non di ruolo purché di durata non inferiore a due anni continuativi.
C) Solo i servizi resi presso enti disciolti.

274. Il sistema tecnico finanziario in base al quale l'ammontare accumulato sul conto individuale di ciascun iscritto costituisce la base per il pagamento della prestazione pensionistica è definito.....

A) Sistema a capitalizzazione.
B) Sistema a ripartizione.
C) Riscatto totale.

275. L'indennità di buonuscita deve essere liquidata dall'Inpdap entro 270 giorni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro per....

A) Destituzione dall'impiego.
B) Decesso.
C) Limiti d'età.

276. Quale pensione può essere ottenuta con la totalizzazione dei contributi?
A) La pensione di anzianità.
B) Solo la pensione indiretta ai superstiti.
C) Tutte le pensioni ad eccezione di quella di vecchiaia.

277. La richiesta per ottenere la pensione indiretta e di reversibilità va presentata alla sede Inpdap, completa di tutta la documentazione richiesta, diversa a seconda di chi presenta la domanda. La documentazione può essere autocertificata?
A) Si, con l'esclusione delle certificazioni rilasciate dagli organismi sanitari.

B) No.
C) Si, comprese le certificazioni rilasciate dagli organismi sanitari.

278. I contributi figurativi coprono assicurativamente, ai fini del trattamento di quiescenza, i periodi in cui non si è lavorato per motivi non coperti da tutela sociale. Tali periodi sono utili per il conseguimento del diritto a pensione?
A) Si, sono utili sia per il conseguimento del diritto a pensione sia per il calcolo della pensione medesima.
B) Si, sono utili solo per il conseguimento del diritto a pensione.
C) No, sono utili solo per il calcolo della pensione.

279. Nel settore pubblico la pensione ai superstiti può essere di reversibilità ordinaria o indiretta. La pensione di reversibilità ordinaria spetta....

A) Ai familiari del pensionato deceduto.
B) Ai familiari del lavoratore ancora in servizio.
C) Ai familiari di coloro che subiscono un grave incidente sul luogo di lavoro.

280. Quali sono i requisiti per avere diritto alla ricongiunzione gratuita dei periodi contributivi Inps?
A) Due: il periodo contributivo da ricongiungere deve essere stato maturato dal lavoratore presso un ente soppresso con legge
statale o regionale; il lavoratore deve essere stato collocato d'ufficio presso un altro ente iscritto all'Inpdap a seguito della soppressione dell'ente di appartenenza.

B) Due: essere iscritto da almeno un anno presso l'Inpdap; aver maturato almeno due anni di contributi presso l'Inps.
C) Due: il periodo contributivo da ricongiungere deve essere superiore a tre anni; il lavoratore deve essere stato collocato d'ufficio presso un altro ente iscritto all'Inpdap.


PAGINA 25 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

281. Le forme pensionistiche complementari individuali possono essere attuate mediante....
A) Adesione individuale ai fondi pensione aperti o mediante piani di previdenza individuali.
B) Adesione ai soli fondi istituiti o promossi dalle regioni, che ricevono adesioni collettive, o ai fondi istituiti dalle casse professionali privatizzate.
C) Adesione ai soli fondi istituiti o promossi dalle regioni, che ricevono adesioni collettive.

282. Quale norma ha introdotto il sistema misto per il calcolo delle pensioni?
A) Legge n. 335/1995, per i lavoratori che al 31/12/95 non hanno accumulato un'anzianità contributiva di 18 anni.
B) D.Lgs. n. 503/1992, per i lavoratori la cui posizione assicurativa iniziava a maturare a decorrere dall'1/1/1993.
C) Legge n. 449/1997, per i lavoratori la cui posizione assicurativa iniziava a maturare a decorrere dall'1/1/1998.

283. La legislazione vigente stabilisce i termini entro i quali l'Inpdap deve provvedere alla corresponsione dell'indennità premio di servizio. Se la liquidazione viene effettuata oltre i termini stabiliti l'Inpdap è obbligato a pagare gli interessi di mora?

A) Si.

B) No.
C) No, ma deve corrispondere una cifra aggiuntiva pari al 20% dell'indennità pagata in ritardo.

284. Hanno diritto alla pensione ai superstiti i figli legittimi inabili?
A) Si, indipendentemente dall'età se erano a carico del genitore defunto.
B) Solo fino al compimento della maggiore età.
C) No, perché gli inabili percepiscono già altra provvidenza a carico dello Stato.

285. Nella previdenza complementare privata l'adesione alla forma pensionistica può avvenire sia con la modalità tacita del silenzio assenso, sia con quella esplicita dell'adesione mediante compilazione di moduli. Anche nella previdenza pubblica
si ritrovano le stesse modalità?

A) No, secondo quanto stabilito dal D.P.C.M. 20 dicembre 1999, l'esercizio dell'adesione avviene sempre in modalità esplicita con la iscrizione al fondo pensione.
B) Sì, secondo quanto stabilito dal D.P.C.M. 20 dicembre 1999, le modalità sono esattamente le medesime.
C) No, in quanto il D.P.C.M. 20 dicembre 1999 prevede soltanto la modalità implicita del silenzio assenso.

286. Nell'ipotesi in cui un lavoratore abbia una anzianità pari a 10 anni di contributi al 31 dicembre 1995 per il calcolo della pensione:

A) Verrà adottato il sistema misto.
B) Verrà adottato il sistema retributivo.
C) Verrà adottato il sistema contributivo.

287. L’ordinamento previdenziale italiano prevede per coloro che svolgono attività lavorativa dipendente o autonoma l’obbligo iscrittivo ad una forma previdenziale. L’Inpdap è una forma:

A. Esclusiva dell’Assicurazione Generale Obbligatoria.
B. Sostitutiva dell’Assicurazione Generale Obbligatoria.
C. Alternativa dell’Assicurazione Generale Obbligatoria.

288. L’Inpdap eroga i trattamenti pensionistici del personale iscritto alla:
A. Cassa pensioni dipendenti enti locali, cassa pensioni insegnanti; cassa pensioni ufficiali giudiziari, cassa pensioni sanitari, gestione separata dei trattamenti pensionistici ai dipendenti dello Stato.
B. Cassa pensioni dipendenti enti locali, cassa pensioni insegnanti; cassa pensioni magistrati, cassa pensioni sanitari, gestione separata dei trattamenti pensionistici ai dipendenti dello Stato.
C. Cassa pensioni dipendenti enti locali, cassa pensioni insegnanti; cassa pensioni ufficiali giudiziari, cassa pensioni sanitari, gestione separata dei trattamenti pensionistici ai dipendenti civili dello Stato.
289. Il sistema di calcolo contributivo si applica a coloro che:
A. Sono privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995.
B. Hanno 5 anni di contribuzione al 31 dicembre 1992.
C. Hanno 5 anni di contribuzione al 31 dicembre 1995 di cui 3 nell’ultimo quinquennio.

290. Il destinatario di un sistema di calcolo contributivo è titolare di:
A. Un’unica prestazione denominata “pensione di vecchiaia”.
B. Un’unica prestazione denominata “pensione di anzianità”.
C. Un’unica prestazione denominata “pensione di vecchiaia anticipata”.

291. Il diritto ad un trattamento pensionistico di privilegio si consegue:
A. Qualunque sia stata la durata del servizio svolto.
B. Almeno 5 anni di contribuzione, di cui 3 nell’ultimo quinquennio.
C. Almeno 15 o 20 in relazione alla patologia riconosciuta come dipendente da causa di servizio.

292. Ai fini del calcolo della pensione con il sistema contributivo occorre individuare la retribuzione dei lavoratori dipendenti o i redditi conseguiti dai lavoratori autonomi o parasubordinati; calcolare i contributi di ogni anno sulla base di
un’aliquota , applicare al montante contributivo il coefficiente di trasformazione. Per quale categoria di lavoratori viene applicata l’aliquota del 33%?

A. Per i dipendenti
B. Per i parasubordinati non iscritti ad altra gestione pensionistica obbligatoria.
C. Per i dipendenti e i parasubordinati non iscritti ad altra gestione pensionistica obbligatoria.

293. Le domande per la corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare....
A.  Devono contenere lo stato di famiglia o l'allegata autocertificazione in sostituzione.

PAGINA 26 di 43 Area B
livello B2/B3

PER FACILITA’ DI CONSULTAZIONE LA RISPOSTA ESATTA E’ SEMPRE INDICATA CON “A)”

B. Devono essere necessariamente presentate personalmente.
C. Devono contenere lo stato di famiglia in originale e in bollo.

294. Per il conteggio della pensione dei lavoratori assunti dal 1° gennaio del 1996 e che non siano in possesso di contributi con riferimento a periodi precedenti a tale data si applica....

A. Il sistema di calcolo esclusivamente contributivo.
B. Il sistema di calcolo esclusivamente retributivo.
C. Il sistema di calcolo misto.

295. Fino a quale data, per i lavoratori dipendenti, la pensione era calcolata sulla base della retribuzione, annualizzata, percepita all’ultimo giorno di servizio?
A. Fino al 31 dicembre 1992.
B. Fino al 31 dicembre 1990.
C. Fino al 31 dicembre 1993.

296. Ai sensi del decreto legislativo n. 184/1997 possono essere riscattati i seguenti titoli di studio:
A. Diploma universitario, diploma di laurea, diploma di specializzazione, dottorato di ricerca.
B. Diploma di istruzione di secondo grado quinquennale, diploma di laurea.
C. Diploma di laurea, diploma di specializzazione, dottorato di ricerca, master.

297. Quale disposizione normativa prevede la possibilità di ricongiungere ai fini del TFS i servizi resi con iscrizione all’ex ENPAS con quelli resi con iscrizione all’ex INADEL?

A. Legge 523/54.
B. Legge 336/70.
C. Legge761/76.

298. La legge 87/94 ha disposto l’assoggettamento a contribuzione, ai fini dell’indennità di buonuscita, di una quota della seguente voce retributiva:
A. Indennità integrativa speciale.
B. Retribuzione Individuale di Anzianità.
C. 13^ mensilità.

299. Un periodo di aspettativa senza assegni per motivi familiari è utile ai fini della indennità di buonuscita?
A. No.
B. Sì.
C. Solo a determinate condizioni.

300. L’IPS è pignorabile?
A. Sì, nei limiti di legge.
B. Sì, per intero.
C. No.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu